0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

277Risultati per "latte vegetale"

0
Muffins al latte di mandorla
12
In una ciotola unite tutti gli ingredienti secchi, ovvero la farina, il lievito ed il bicarbonato setacciati, con lo zucchero e la vanillina.In un'altra ciotola, unite tutti gli ingredienti liquidi: l'uovo, l'olio ed il latte di mandorla e mescolateli per qualche istante. Versate tutti gli ingredienti della prima ciotola nella seconda ciotola e, con l'ausilio di una frusta a mano, sbattete velocemente, il tempo di amalgamare tutto. Non lavorate troppo l'impasto, anzi occorre che lasciate i grumini, affinché prendano la tipica consistenza soffice.Preriscaldate il forno a 180°C e rivestite una teglia da muffins con i pirottini. Riempiteli con l'impasto, massimo per 2/3, altrimenti resteranno piatti in cottura.Infornate e cuocete per circa 15 minuti, facendo la "prova stecchino" durante gli ultimi minuti. Non prolungate troppo la cottura, altrimenti diventeranno secchi. Sfornate e lasciate intiepidire.
1
Biancomangiare al latte di mandorla
4
In un pentolino, ponete lo zucchero, l'amido, la scorza di limone grattuggiata e la cannella.In un altro pentolino, portate a bollore il latte di mandorla.Versate a filo il latte, su gli altri ingredienti, mescolando con una frusta ed evitando di formare grumi.Ponete il composto sul fuoco e portate a bollore a fiamma bassa, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.Versate subito in vasetti da budino monoporzione, oppure in uno stampo unico e lasciate raffreddare.Ponete in frigorifero almeno 4 ore, finché non sarà rassodato. Prima di servire, capovelgete i budini su dei piattini e guarnite con il miele e le scaglie di mandorle (potete aggiungere altra cannella, se vi piace).
2
Mousse al latte di cocco e ricotta
1
Fare la Mousse al latte di cocco e ricotta è semplice e veloce. In un pentolino mettiamo la farina setacciata insieme allo zucchero. Versiamo a filo e molto lentamente il latte di cocco girando con una frusta a mano per evitare che si formino grumi.Poniamo quindi la crema sul fuoco e molto lentamente facciamola addensare, quindi spengiamola e facciamola raffreddare.Un volta fredda uniamo la ricotta  sciogliendola molto bene magari con l'aiuto di una frusta elettrica .Prendiamo ora due bicchierini o due ciotoline e in ciascuna alterniamo uno strato di  crema, due savoiardi bagnati al succo di ananas e di nuovo la crema. Terminiamo con del cocco grattugiato che renderà il nostro dolce ancor più delizioso. Buon dessert!!!
3
Ciambellone al latte di mandorla
26
In una ciotola, con l'ausilio delle fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.Aggiungete al composto, l'olio a filo, con le fruste al minimo della velocità. Unite il latte di mandorla, incorporandolo con le fruste al minimo.Aggiungete la scorza di limone grattugiata, la farina ed il lievito setacciati ed amalgamate fino ad ottenere un composto privo di grumi.Preriscaldate il forno a 180°C ed imburrate ed infarinate uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro. Versate il composto nello stampo ed infornate per circa 35 minuti. Durante gli ultimi minuti di cottura fate la "prova stecchino". Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella. Servite cospargendo con zucchero o granella di mandorle.
4
Biscotti al latte di mandorla e caffè
Fare i Biscotti al latte di mandorla e caffè è molto semplice. In un recipiente mettiamo insieme le tre farine, aggiungiamo il lievito e lo zucchero.Versiamo a filo l’olio, il latte di mandorla, il caffè e mano a mano impastiamo il tutto continuando a lavorare il composto su di un piano ottenendo così una palla liscia, uniforme e ben soda.Ora mentre facciamo scaldare il forno in modalità statica a 180 gradi non resta che realizzare i nostri biscotti. Stendiamo l’impasto mantenendo uno spessore di circa 1 cm e con una formina (a questo punto decidete voi quale) realizziamo i nostri biscotti.Disponiamoli su una teglia ricoperta da abbondante carta da forno e facciamoli cuocere per circa 15 minuti fino a quando non avranno assunto un bel colore dorato.Una volta cotti e freddi in due pentolini diversi facciamo sciogliere il cioccolato bianco e quello fondente a bagnomaria. Con l’aiuto di una siringa da pasticceria decoriamo ora i biscottini con i due cioccolati fusi rendendoli più golosi. Ecco che la nostra colazione, merenda, break è pronta!!!
5
Muffin al latte di cocco, curcuma e more
4
In una terrina setacciamo la farina insieme al lievito, aggiungiamo il bicabornato ( che forse non tutti sanno che rende i dolci più morbidi), uniamo lo zucchero, il cocco grattugiato e a filo il latte di cocco girando con una frusta a mano per evitare che si formino grumi.Infine inglobiamo anche l’olio e per ultime le more passate nella farina per evitare che affondino.Prendiamo ora 12 stampini per muffin e riempiamoli per metà. Prima di mettere in forno su ciascun muffin distribuiamo i pistacchi ridotti in granella e lasciamo cuocere a 180 gradi per 20/25 minuti.Una volta superata la prova stecchino possiamo spegnere e lasciare raffreddare i Muffin al latte di cocco, curcuma e more per poi gustarli con una bella spremuta!!!!
6
Crema al latte di mandorla e yogurt al limone
4
Iniziamo dalla crema. In un pentolino mettiamo la farina e sciogliamola versando a filo il latte di mandorla. Facciamo addensare il composto a fuoco molto lento e nel momento in cui bolle possiamo spengere e fare raffreddare.Nel frattempo montiamo la panna e laviamo accuratamente le fragole tagliandole quindi a tocchettiniUna volta che la crema al latte di mandorla si è sufficientemente raffreddata, aggiungiamo lo yogurt al limone e la panna amalgamando bene gli ingredienti tra loroPrendiamo ora 4 recipienti da monoporzione, magari dei bicchieri eleganti. Alla base mettiamo un cucchiaio di fragole, versiamo parte della crema e terminiamo con altre fragoleLasciamo raffreddare il nostro dessert in frigo per un paio di ore e decoriamo con delle mandorle a lamelle al momento di gustarlo.
7
Riso basmati al latte di cocco, salmone e papaya
Preparare il riso basmati al latte di cocco con salmone e papaya è davvero semplice. Iniziate mettendo a cuocere il riso in abbondante acqua salata. Mentre il riso cuoce, tagliate a pezzetti il salmone e fatelo cuocere in una padella antiaderente con un goccio di salsa di soia, fino a quando sarà ben cotto.Una volta che il riso sarà pronto, trasferitelo nella padella insieme al salmone, unite il latte di cocco e cuocete a fuoco medio, mantenendo mescolato. Continuate la cottura sino a quando il latte di cocco non si sarà completamente assorbito.Siete pronti per servire il vostro riso basmati al latte di cocco con salmone e papaya: trasferite riso e salmone in un piatto e unite la papaya fresca, che avrete precedentemente tagliato a cubetti. Condite a piacere con della salsa di soia e dei semi di sesamo.
8
Muffin vegani al latte di cocco e mirtilli
12
Versiamo la farina in una ciotola e aggiungiamo lo zucchero di canna e il lievito. Amalgamiamo gli ingredienti e versiamo al centro il latte di cocco girando con una frusta finché il composto non risulta omogeneo.Poi laviamo una manciata di mirtilli e li aggiungiamo all’impasto.Versiamo il composto negli stampi per muffin aggiungendo in superficie qualche altro mirtillo. Se siete amanti dei mirtilli e vi piace trovarne tanti all’interno dell’impasto vi consiglio di aggiungerne un po’ di più all’impasto.Inforniamo i muffin a 170° per 25 minuti in forno ventilato.
9
Plumcake con mele al latte di mandorla e nocciole
1
Innanzitutto tritiamo le nocciole e teniamole da parte, quindi sbucciamo una mela, tagliamola a fettine e irroriamo le stesse con del succo di limone per evitare che anneriscanoIn una ciotola versiamo il latte di mandorla, uniamo lo zucchero e giriamo con una semplice frusta a mano per farlo sciogliere bene. Aggiungiamo quindi l’olio e lentamente la farina facendo attenzione a non far formare grumi.A questo punto terminiamo incorporando le nocciole e la bustina di lievito.Versiamo il composto ottenuto in uno stampo da plumcake foderato con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Distribuiamo in superficie le fettine di mele coprendole appena con un cucchiaio di zucchero di canna.Non ci resta che infornare il nostro dolce a 180 gradi modalità statica per 35/40 minuti affidandosi molto alla prova stecchino.
10
Pane integrale al latte di riso, lievito naturale
30
Rinfresco del lievito: la sera, prima di coricarmi, ho mescolato, in un barattolino pulito e asciutto, 15 grammi di li.co.li., 15 grammi di farina manitoba biologica e 15 grammi di acqua, ho coperto con un piattino appoggiato e ho lasciato a temperatura ambiente fino al mattino. Al risveglio, ho aggiunto altri 15 grammi di farina e 15 di acqua e, dopo circa quattro ore, il lievito era bello gonfio e pieno di bollicine, pronto per l’uso. Prima di impastare, ho bagnato la lecitina con un paio di cucchiai di latte di riso presi dal totale e ho mescolato la farina al restante latte. Ho lasciato riposare entrambi per mezz’ora. Ho versato nell’impasto di farina e latte di riso il lievito rinfrescato, il malto e la lecitina ammorbidita e iniziato a impastare con le mani. In un secondo momento, ho aggiunto il sale e solo alla fine l’olio, incorporandolo fino a ottenere un bel panetto liscio. A questo punto, ho proceduto con la prima piega a tre, stendendo con le mani l’impasto a formare un rettangolo, poi piegando il lato lungo verso il centro e ripiegandoci sopra l’altro lato lungo, un po’ come si piegavano le lettere per infilarle dentro le buste. Poi ho ripetuto lo stesso procedimento partendo dal lato corto del rettangolino ottenuto e ho lasciato riposare la “pagnottella” con la chiusura in basso coperta da una ciotola. Ho fatto tre pieghe a tre a distanza di mezz’ora l’una ...Dopo l’ultima piega, ho arrotondato il panetto e l’ho messo in una ciotola leggermente unta d’olio, con il coperchio, nel cassetto delle verdure in frigo. Dopo diciotto ore l’ho tolto dal frigo e l’ho lasciato a temperatura ambiente per un altro paio d’ore. Tenete presente che a Torino in questi giorno non fa poi così caldo! Eccolo prima e dopo la lievitazione. A questo punto, ho sgonfiato il panetto stendendolo con le mani e ho formato il filoncino: ho piegato gli angoli del lato corto, a formare una sorta di punta, ho piegando verso l’interno i lati lunghi e ho arrotolato il filoncino partendo dalla punta. L’ho messo in uno stampo da plum cake piccolo foderato di carta forno e ho lasciato che lievitasse, coperto con pellicola alimentare, a temperatura ambiente per tre ore. Una volta raddoppiato di volume, ho tenuto acceso il forno alla massima temperatura, con un pentolino di acqua dentro, per venti minuti, poi ho inserito il pane e l’ho cotto per cinque minuti a temperatura massima, per quindici minuti a 230°, per dieci minuti a 200°, per dieci minuti a 180° e per gli ultimi dieci minuti sempre a 180°, ma togliendo il pentolino d’acqua e lasciando lo sportello socchiuso, in modo da far uscire il vapore. Ho spento il forno e lasciato il pane a intiepidire dentr...
11
Banana bread al caffè e latte di mandorla
13
Preriscaldare il forno a 180 gradi in modalità statica e rivestire con la carta da forno uno stampo da plumcake. Prendere due banane (la terza ci serve per la decorazione), che devono essere ben mature, e schiacciarle in una ciotola ben capiente con una forchetta sino a ottenere una purea. Aggiungervi quindi le uova e il miele (potete aumentarne le dosi: a me piacciono i "dolci poco dolci") e amalgamare bene il tutto. Unire il caffè a temperatura ambiente al latte di mandorla.Sempre mescolando, al fine di evitare la formazione di grumi, aggiungere le farine settaciate alla purea, alternando con il latte di mandorla. Riversare il composto così ottenuto nello stampo da plumcake. Tagliare a metà la rimanente banana e disporla sulla superficie, spolverando con la frutta secca. Infornare per circa 35 minuti (vale la nota regola dello stuzzicadenti).Sfornare e lasciar raffreddare, avvolgendo il plumcake in un panno da cucina pulito. Mangiare e... fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti!