0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

17Risultati per "limoncello"

0
Torta al limoncello
30
Imburrate e infarinate uno stampo specifico per bundt cake di circa 20 cm di diametro e 9 cm di altezza.Sbattete con le fruste elettriche il burro e lo zucchero a velocità media per circa cinque minuti. Poi versate le uova a temperatura ambiente, una per volta. Continuate a lavorare fino ad incorporarle del tutto.In una ciotola a parte, mescolate la farina setacciata, il lievito e il sale. Mescolate e tenete le polveri da parte. In un'altra ciotola mescolate il latte, il limoncello, la scorza grattugiata e il succo dei tre limoni.Aggiungete un terzo delle polveri al composto di burro e uova e azionate le fruste eletttriche a velocità bassa. Aggiungete metà della miscela di latte mantenendo sempre le fruste in funzione. Ripetete questi passaggi, terminando con l'ultimo terzo delle polveri. Lavorate il composto fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.Versate il composto nello stampo e infornate nel forno statico preriscaldato a 170° per 50-60 minuti. Ruotate la torta a metà cottura. Fate la prova stecchino per verificare il grado di cottura. Se esce pulito una volta inserito nel centro la torta è pronta.Sfornate la torta e lasciatela raffreddare nello stampo per venti minuti. Dopo quindici minuti capovolgetela su una gratella e lasciatela raffreddare completamente.Mentre la torta si raffredda, preparate la glassa. Aggiungete lo zucchero a velo e due cucchiai di limoncello in una ciotola e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.Quando la torta si sarà raffreddata, prendete un cucchiaino e decoratela ricoprendo con la glassa la parte superiore. Una volta asciugata la glassa, la vostra torta al limoncello sarà pronta per essere servita.
1
Castagnole al limoncello
In una ciotolina, fate fondere il burro e tenetelo da parte ad intiepidirsi.In una ciotola, unite la farina setacciata, le uova ed il burro fuso, ed iniziate ad amalgamare con un cucchiaio di legno.Aggiungete la scorza di limone grattuggiata e versate il limoncello, un po' per volta, continuando ad impastare. Unite in ultimo il sale ed il lievito, impastando con le mani, fino ad ottenere un panetto omogeneo. Coprite con un panno umido e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 3 ore.Trascorse le tre ore,preriscaldate il forno a 180°C. Recuperate il panetto, formate delle palline e pontele distanziate tra loro, su una placca rivestita di carta forno. Infornate per circa 12-15 minuti, finché non risulteranno ben dorate.Preparate una ciotolina con il limoncello ed una ciotola con abbondante zucchero semolato. Sfornate le castagnole e, facendo attenzione a non scottarvi, immergetele ancora calde nel limoncello, rigirandole bene. Passatele quindi nello zucchero, facendolo aderire su tutta la superficie e ponetele su un vassoio. Potete consumarle subito, oppure lasciarle raffreddare a temperatura ambiente e conservarle ben chiuse.
2
Crema pasticcera senza uova al limoncello
5
In una casseruola, sbattete con una frusta la farina e lo zuccheroUnite il latte e amalgamate fino a sciogliere tutti gli eventuali grumi.Portate sul fuoco e cuocete a fiamma medio bassa finché non si addensa. Ci vorrà poco.A fuoco spento, unite il limoncello.Servite calda con biscotti o utilizzatela per farcire torte, crostate, biscotti e tiramisù.
3
Mostaccioli al limoncello e cioccolato bianco
In una ciotola, unite tutti gli ingredienti. Mescolate prima con un cucchiaio di legno e poi impastate con le mani, formando un panetto omogeneo.Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e ponetelo in frigorifero per almeno un'ora.Recuperate il panetto e stendetelo, aiutandovi con un mattarello, su un foglio di carta forno abbondantemente spolverate di farina, allo spessore di circa 1 cm. Ricavate circa 12 rombi di diagonali rispettivamente di 12 ed 8 cm, con un tagliabiscotti, oppure semplicemente con un coltello.Preriscaldate il forno a 180°C. Disponete i rombi su una placca rivestita di carta forno, ben distanziati tra loro, perché in cottura cresceranno.Infornate per circa 10 minuti, finché non risulteranno dorati, ma fate attenzione a non prolungare troppo la cottura, per evitare che induriscano.Sfornate ed aiutandovi con una paletta, spostateli delicatamente su un vassoio e lasciateli raffreddare.Sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria, togliete dal fuoco e tuffato i mostaccioli, uno alla volta, ricoprendolo bene su entrambi i lati ed i bordi. Adageteli su un foglio di carta forno e lasciateli asciugare a temperatura ambiente. Conservateli ben chiusi.
4
Crema di limoncello
6
Lavare e asciugare per bene i limoniCon un pelapatate ricavarne la buccia (evitando la parte bianca che rilascia una nota amara)In un barattolo a chiusura ermetica porre le bucce di limone, l’alcool, il baccello di vaniglia tagliato a metà per lungo e lasciar macerare il tutto per una settimana in un luogo buio e asciutto; L’estrazione degli oli essenziali per quanto riguarda il limoncello avviene e si completa in una settimana, non di piùDopo una settimana di macerazione, preparare lo sciroppo portando ad ebollizione l’acqua con lo zucchero e la panna, quindi lasciar completamente raffreddareRaffreddato, unire lo sciroppo e l'alcol macerato con le bucce di limoneFiltrare la crema di Limoncello e imbottigliareConservare in frigorifero e servire!
5
Crostata morbida al cacao con ganache di pistacchi
14
Separate i tuorli dagli albumi. Montate quest'ultimi a neve ferma con un pizzico di sale. Gli altri in un'altra terrina con lo zucchero con uno sbattitore elettrico per 5', fino a quando il composto non risulterà chiaro e spumoso. Aggiungete lo yogurt sempre continuando a lavorare con le fruste, l’olio a filo, la farina ed il lievito setacciati e infine il cacao. Incorporate quindi gli albumi a neve e mescolate delicatamente.Prendete lo stampo furbetto già imburrato e infarinato e aggiungete sul fondo un cerchio di carta forno prima di versare il composto. In questo modo avrete la sicurezza che la vostra crostata morbida non si romperà al momento di capovolgerla! Versate quindi l’impasto e cercate di livellarlo affinchè non lieviti storto. Fate cuocere a forno preriscaldato a 180°C per 20'. Sfornate e fate raffreddareVi consiglio sempre di preparare la base il giorno prima in maniera tale che riposi un po’ e non sia troppo morbida. Una volta raffreddata, preparate una bagna con acqua e limoncello: versate in una ciotola 1/2 tazzina da caffè di limoncello e 1/2 di acqua. Mescolate e con un pennello da cucina bagnate la parte interna, il bordo superiore e la parte esterna del bordo della tortaIntanto preparate la ganache: su un tagliere tritate al coltello il cioccolato bianco. Trasferitelo in una ciotola insieme alla crema spalmabile al pistacchioScaldate la panna fino a portarla quasi a bollore, spegnete e versatela sul cioccolato e sulla crema di pistacchi. Aggiungete 25 gr. di granella di pistacchio, quindi sciogliete il tutto con una spatola fino ad ottenere una crema liscia ed omogeneaLasciatela freddare per 30' a temperatura ambiente, quindi trasferite la ciotola in frigo per altri 30', poi montatela con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema ben solida che potete utilizzare con la sac-a poche A questo punto versate metà di questa ganache alla base della crostata morbida e trasferite il resto in una sac-à-poche con bocchetta larga a stella. Decorate la torta con dei ciuffetti di crema a piacerePoi spolverate con la restante granella di pistacchi e conservate in frigo fino all’utilizzo. E voilà...la vostra crostata morbida al cacao con ganache al pistacchio è pronta per essere gustata!
6
Bon bon di ricotta, pandoro e cioccolato
5
Tritate il pandoro con l'aiuto di un mixer oppure potete farlo anche a manoTrasferitelo in una ciotola, aggiungete la ricotta e il limoncello o il liquore a sceltaAmalgamate il tutto con le mani leggermente umide fino ad ottenere un composto morbido ma compatto Formate delle palline della grandezza di una noceDisponetele su un vassoio rivestito di carta forno e fatele riposare in frigo circa una mezz'oraNel frattempo sciogliete la cioccolata a bagnomaria o al microonde e tuffate ogni bon bon nel cioccolato fondente o bianco a vostra sceltaRicopriteli come più preferite: con farina di cocco. di pistacchio, granella di nocciole, ecc., e conservate in frigorifero fino al momento di consumarli E voilà...i vostri bon bon di ricotta, pandoro e cioccolato sono pronti per essere gustati!
7
Nuvola paradiso
46
Montare il burro con lo zucchero a velo e la buccia di limone. Montare molto bene. Il composto deve diventare chiarissimo, come panna montata.In una ciotola a parte, rompete le uova intere ed aggiungete i tuorli. Sbattete leggermente le uova e versatele un pò per volta nell'impasto di burro e zucchero. Non aggiungete altro uovo se vedete che il composto non ha ancora assorbito il precedente. Aggiungete il sale e la vaniglia. Anche il limoncello. Setacciate farina, fecola e lievito, Aggiungete le polveri setacciate con movimenti dal basso verso l'alto per non smontare la massa. Versate il composto in una teglia imburrata e livellate con un cucchiaio la superficie. Infornate a 175°C per 40-45 minuti.
8
Zeppoline alle mele e yogurt
26
Per preparare le zeppoline alle mele e yogurt, iniziate sbattendo leggermente le uova (che dovranno essere a temperatura ambiente) in una ciotola, aiutandovi con una frusta a mano.Unite alle uova, lo yogurt ed il limoncello e sbattete ancora. Aggiungete al composto di uova, la cannella e la scorza di limone grattuggiata (se ha un profumo particolarmente intenso, basterà mezza scorza grattugiata) e mescolate.Unite quindi la farina setacciata con il lievito ed il pizzico di sale, amalgamando con la frusta, fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi: sarà piuttosto morbido. Ponete il composto da parte.A questo punto, private le mele (utilizzate preferibilmente la qualità golden) della buccia e del torsolo, spruzzatele con poco limone e frullatele grossolanamente. Aggiungete le mele frullate all’impasto delle zeppoline e mescolate per rendere il composto omogeneo.Preparate un pentolino dal fondo spesso con dell’olio di semi (consiglio di utilizzare l’olio di semi di girasole, che ha un sapore neutro) e fatelo riscaldare.Cominciate a friggere piccole quantità di impasto, all’incirca un cucchiaio per ogni zeppolina, in quanto cuocendo aumenteranno di volume, aiutandovi con due cucchiai. Friggete cinque o sei zeppoline alla volta, regolandovi in relazione alla dimensione del pentolino che utilizzerete, in modo che restino sufficientemente distanti tra loro e giratele spesso durante la frittura, in modo da ottenere una cottura uniforme.Scolate le frittelle e ponetele ad asciugare su un vassoio rivestito di carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso. Spostatele quindi su un piatto da portata, cospargetele di zucchero a velo e servite le zeppoline. Conservatele per circa un giorno, a temperatura ambiente, ben chiuse ed al riparo dall’umidità.
9
Dessert di panna e ricotta al limone
23
Per prima cosa versate la panna in una ciotola e mettete in infusione la scorza di due limone, grattugiata, coprite con la pellicola e lasciate in infusione per almeno due ore, in frigo. Prepariamo la base di biscotti, tritandoli finemente e amalgamandoli con il burro fuso. Dividiamo il composto in quattro bicchieri piccoli, livelliamolo con un cucchiaio e mettiamolo in figo a rassodare.Passato il tempo di infusione della panna, filtratela per eliminare la scorza di limone, montatela ben ferma e tenetela da parte in frigo. Intanto in una ciotola lavorate la ricotta, privata del liquido, con lo zucchero a velo e il limoncello, mescolate per amalgamare il tutto.Adesso prendete la panna e incorporatela alla ricotta, poco alla volta, e mescolando dal basso verso l’alto per non smontarla. A questo punto, con l’aiuto di una sac-à-poche e un beccuccio rigato, riempite i bicchieri fino a superare l’orlo, poi decorate con pistacchi tritati, ribes o altri frutti di bosco, e una fettina di limone. Fate riposare in frigo per un paio d’ore e poi servite. Buon dolce.
10
Torta caprese al limone
23
Con il mixer, tritate le mandorle con metà dello zucchero e tenete da parte. Fondete il cioccolato con il burro e lasciate intiepidire. Grattuggiate la scorza dei limoni ed unitela, in una ciotolina, alla fecola ed il lievito. In un bicchiere unite il limoncello ed il succo di limone.In una ciotola, con l'ausilio delle fruste elettriche, montate i tuorli con lo zucchero rimasto, ottenendo un composto chiaro.Unite al composto di tuorli, il cioccolato con il burro fuso e continuate a montare, con le fruste al minimo della velocità. Unite amche il limoncello ed il succo.Versate le mandorle tritate con li zucchero, sempre con le fruste al minimo. Aggiungete la fecola, il lievito e la scorza, con le fruste sempre in movimento. Con le fruste pulite, montate a neve ben ferma gli albumi con il pizzico di sale. Aggiungeteli in più riprese al composto, incorporandoli, con l'aiuto di una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l'alto. Preriscaldate il forno a 200°C. Imburrate ed infarinate una teglia di 24 cm di diametro e versateci il composto.Infornate per 5 minuti e proseguite la cottura per altri 35 minuti a 160°C, facendo la "prova stecchino" durante gli ultimi minuti di cottura. Non proseguitela troppo per evitare di asciugare la torta. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella. Cospargete con lo zucchero a velo.
11
Castagnole di carnevale
8
In una ciotola capiente iniziate ad amalgamare bene le uova con lo zucchero e l’estratto di vaniglia. Aggiungete l’olio e il limoncello, poi la buccia grattugiata dell’arancia e infine il lievito. Poco per volta unite la farina e iniziate ad impastare. Trasferite il composto su una spianatoia infarinata e finite di incorporare la farina.Prelevate poco impasto per volta e formate dei cilindretti spessi un paio di centimetri. Tagliate a tozzetti come per fare degli gnocchi e dategli una forma sferica. friggete in abbondante olio bollente. Rigirate le castagnole di carnevale più volte affinché non brucino.Scolate le castagnole su della carta assorbente, poi trasferite su un vassoio e spolverizzatele di zucchero a velo una volta fredde.