0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1494Risultati per "lonza di maiale"

0
Lonza di maiale arrosto
28
Preriscaldate il forno a 240°. In una ciotola, mescolate per combinare le cipolle sminuzzate, il rosmarino tritato, l'olio d'oliva, mezzo cucchiaio di sale, la scorza di limone e mezzo cucchiaino di pepe. Stendete uniformemente il composto sopra la lonza di maiale e trasferitela in una grande teglia.Mettete in forno e lasciate cuocere per 30 minuti. Riducete la temperatura a 220° e continuate a cuocere per un'ora fino a quando i succhi non fuoriescono dal maiale e la temperatura interna non raggiunge i 70°.Terminata la cottura, lasciate riposare su di una piano da lavoro per 10 minuti prima di affettare e servire. Portate in tavola (a me piace accompagnarlo con un contorno di patate al forno).
1
Involtini di lonza in foglie di limone
29
Lavare bene le foglie di limone, anche se di origine biologica. Grattugiare la buccia del limone e tenere da parte.Lavare, asciugare la zucchina e ricavare con il pelapatate, nel senso della lunghezza, delle striscioline.Lavare e asciugare la lonza e ricavarne 6 fette. Mettere, una fetta per volta, tra due fogli di carta forno, e assottigliarle con un batticarne. Ripetere per tutte le fette.Posizionare su ogni fetta di carne, il prosciutto, due strisce di zucchina, un pizzico di buccia limone e poco formaggio. Lasciare liberi i bordi. Aggiustare di sale e pepe e Ripiegare prima i lembi laterali e poi arrotolare ben stretto. Avvolgere nelle foglie di limone e fermare con uno stecchino.In una pentola antiaderente, far scaldare un cucchiaio di olio, aggiungere i pinoli e far rosolare gli involtini per circa 20 minuti, girandoli di tanto in tanto. Se necessario aggiungere un goccio d'acqua. Servire caldi.
2
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
3
Filetto di maiale con nocciole all'olio di argan
5
Tritare al coltello le nocciole e le mandorle e mettere da parte. Massaggiare il filetto di maiale con l’olio di argan e farlo poi rotolare nel trito di nocciole e mandorle. In una teglia, versare un filo di olio di argan, adagiarvi il filetto e aggiungere sopra la carne qualche fiocco di burro. Infornare per 35 minuti a 180°. Trascorso questo tempo, sfornare e affettare la carne. Servire immediatamente!
4
Paccanelli burro e salvia
5
Preparazione dei paccanelli: tagliare la salsiccia in pezzi di circa 5 cm e avvolgerli nella fettina di pancetta dopodiché fermare con uno stuzzicadenti. Solitamente li trovo gia pronti dal mio macellaio di fiducia ma sono facilissimi da preparare.In una padella antiaderente cospargere un filo d'olio e far indorare i paccanelli. Aggiungere un bicchiere di vino bianco, coprire con un coperchio e far cuocere a fuoco moderato, i paccanelli. Girarli spesso per evitare che si brucino Dopo circa dieci minuti, in un'altra padella far sciogliere il burro con le foglie di salvia. Quando sarà completamente sciolto far saltare i paccanelli per qualche minuto. Servirli a tavola ben caldi.
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Bobotjie
31
Fate rosolare in una casseruola nell'olio la cipolla e l'aglio e affettati finemente. Aggiungete il curry, quindi la carne trita e lasciate rosolare per 5 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.Aggiungete la passata di pomodoro, l'aceto, l'uvetta, i pinoli, e il pane ammorbidito nel latte e ben strizzato. Correggete di sale.Mettete questo composto sul fondo di una pirofila, quindi sbattete uova e la crème fraiche (panna acida), e distribuitele sulla carne se desiderate procedere con la versione originale. In caso contrario coprite il tutto con un leggero strato di pasta sfoglia. A mio parere spezza un po' le consistenze del piatto, dando una nota leggera e croccante. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Fate stemperare prima di servire.
7
Bistecchina di maiale alla senape e salsa di mele
3
Ho preso le due bistecchine e le ho schiacciate con il pesta carne per abbassarle ed ingrandirle, le ho fatte rosolare con poco olio su una padella antiaderente prima da una parte e poi dall'altra. Le ho tolte e tenute in caldo su un piatto coperto con stagnola. Nella padella ho versato la panna fresca liquida e due cucchiai di senape, consiglio di assaggiare la salsa perchè la senape ha un profumo ed un gusto forte, che ho mescolato con un cucchiaio di legno e salato. Nel frattempo ho pulito una mela tagliandola a piccoli pezzi. Ho messo la mela, due cucchiai di acqua, sale e trito di rosmarino e salvia in un tegamino a bordi alti ed ho acceso il fuoco. La mela deve cuocere fino ad inglobare tutta l'acqua diventando tenerissima. Passare al minipimer.A questi punti quando la salsa alla senape si è ristretta, toglierla dal fuoco. Impiattare le bistecchine e nappare con la salsa alla senape rustica, a lato servire il piccolo purè alla mela e erbe aromatiche, guarnire con foglie di timo e ...Buon Appetito!
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
39
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Stinco aromatico
2
Incidere lo stinco con il coltello, praticando tagli distanti 1 cm.Fare un trito con le erbe aromatiche infilarle nei tagli eseguiti precedentemente.Ungete, massaggiando, lo stinco con qualche cucchiaio di olio. Chiudete lo stinco in un foglio di carta forno e poi in uno di alluminio e lasciate che marini in frigo per 12 ore almeno. Preriscaldate il forno a 200° e infornate lo stinco. Fatelo cuocere a lungo, bagnandolo ripetutamente con brodo e cognac, per 2 ore circa. Servite caldissimo!
10
Maiale al forno con noci, uvetta e pancetta
29
Preriscaldate il forno a 220°. In una grande padella, scaldate l'olio d'oliva a fuoco alto. Condite il lombo di maiale con sale e pepe. Trasferitelo delicatamente nella padella e rosolatelo lungo tutti i lati fino a doratura (circa 2-3 minuti per lato). Avvolgetelo in un pezzo di carta stagnola e trasferitelo in una teglia. Mettete in forno e cuocete per 18 minuti. Questo passaggio darà un colore rosato alla parte centrale del lombo di maiale. Sfornate e lasciate riposare per dieci minuti.Nella stessa padella, cuocete a fuoco medio-alto la pancetta affumicata sminuzzata, fino a quando non diventa croccante (1). Dopodiché, aggiungete l'aceto balsamico, l'uva sultanina e un mestolo d'acqua. Portate a ebollizione e poi riducete il calore lentamente. Lasciate cuocere finché il liquido non si riduce e la miscela non si addensa. Spegnete il fuoco, introducete le noci e il prezzemolo e mescolate (2).Assaggiate e condire con sale e pepe, se necessario. Tagliate il lombo a fettine e aggiungete il composto ottenuto nel secondo step. Servite a tavola.
11
Costine di maiale glassate
31
In una piccola ciotola unire due cucchiaini di sale, due di pepe nero e due rosmarino, un cucchiaino di peperoncino rosso e uno di paprika (1). Poi strofinare la rosticciana nella miscela (2). Avvolgere la rosticciana in un involucro di plastica e metterle in frigorifero per almeno 2 ore (3).Preriscaldare il forno a 120°. Foderare una leccarda con della carta d'alluminio. Posizionare la leccarda sopra una griglia (1). Versare circa ⅓ di tazza d'acqua sul fondo della leccarda, quindi coprire con della carta d'alluminio (2). Introdurre in forno e cuocere per 2 ore.Preparare la salsa quando la rosticciana è quasi pronta. Scaldare un filo d'olio d'oliva in un pentolino a fuoco medio e aggiungere lo scalogno tagliato. Soffriggere per 5 minuti circa. Aggiungere l'aglio tritato finemente e soffriggere fino a quando non emana il suo aroma (circa 1 minuto). Aggiungere la birra (sciogliere possibilmente una birra con note dolci accentate), il concentrato di pomodoro, le pesche tagliate a cubetti, l'aceto di sidro, la salsa di soia e un pizzico di peperoncino rosso. Portare lentamente a ebollizione a fuoco medio-alto e cuocere per 5-8 minuti (fino a quando il composto non si sia addensato) mescolando spesso in modo da non bruciare il fondo del pentolino, poi togliere dal fuoco e mettere da parte fino al momento dell'utilizzo. Rimuovere la rosticciana dal forno dopo le 2 ore di cottura e condirla con la salsa. Poi riporla in forno per altri 15 minuti a 120°. Dopodiché, toglierla dal forno, passarla nuovamente nella salsa e lasciarla cuocere per altri 15 minuti a 120°. Rimuovere la rosticciana dal forno e portare la temperatura a 230°. Quindi capovolgere la rosticciana in modo che il lato della carne sia rivolto verso l'alto e ripassare ancora una volta nella salsa. Reintrodurre la rosticciana in forno quando quest'ultimo raggiunge i 230° e cuocere per 3-5 minuti, fino a quando non diventa caramellata e leggermente croccante in superficie. Rimuovere la rosticciana dal forno, coprirla con della carta d'alluminio e lasciarla riposare per 5 minuti. Usare un coltello affilato per tagliare la rosticciana e servire.