0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

32Risultati per "mastro fornaio"

0
Pane di matera
4
Per prima cosa inserite nella planetaria l’acqua tiepida, il miele e il lievito, mescolate con un cucchiaio di legno. Unite la farina e impastate con la frusta K per 4 minuti a velocita bassa.Trascorso questo tempo, aggiungete il sale e lavorate con il gancio ad uncino per 5 minuti sempre a velocità bassa. Trasferite nel piano da lavoro spolverizzato di farina e lavorate fino a formare una bella palla omogenea. Prendete una terrina e adagiate un panno, cospargete con la farina, quindi trasferitevi il vostro panetto.Lasciate lievitare nel forno con luce accesa per 2 ore. Riprendete l’impasto che avrà raddoppiato di volume, sgonfiatelo e piegatelo su se stesso con il palmo della mano. Formate nuovamente una palla, trasferite nella terrina e lasciatela riposare nel forno con luce accesa per 45 minuti. Sgonfiate nuovamente l’impasto, portate i due lembi verso l’interno, arrotolate su se stesso a metà. Ruotate l’impasto di 90° e piegate e arrotolate anche dall’altro lato.Schiacciate al centro dei 2 rotoli aiutandovi con l’avambraccio, sovrapponendo il rotolo piccolo in quello grande. Con l’aiuto di un coltello affilato fate tre tagli, date la forma di mezza luna e lasciate riposare per 15 minuti in forno con luce accesa.Cospargete di farina la superficie del pane, infornare su pietra refrattaria o sulla leccarda del forno caldissima. Infornate in un primo momento ventilato precedentemente preriscaldato a 230 gradi e cuocete a 220 gradi per 15 minuti, portate il forno alla modalità statica e cuocete per altri 20 minuti a 200 gradi e infine mezzora a 180 gradi.  Spegnate il forno, lasciate la porta semi aperta e lasciate raffreddare il pane completamente.
1
Piadine con yogurt
Scaldiamo l'acqua fino a renderla tiepida, non bollente, e sciogliamo al suo interno il lievito liofilizzato. Versiamo acqua e lievito sulla farina a fontana, sulla spianatoia, insieme allo yogurt, all'olio e al sale.Lavoriamo il composto per renderlo liscio ed elastico. Mettiamolo in una boule di vetro e copriamolo con un canovaccio. Lasciamolo riposare almeno 10 minuti in un luogo non freddo (non in frigo!!).Una volta che l'impasto ha risposato, dividiamolo in 6 palline e stendiamo ciascuna di esse con il mattarello in dischi di 20-22 cm di diametro e 2-3 mm di spessore.Mettiamo una padella antiaderente sul fuoco e facciamola diventare rovente. Abbassiamo il fuoco e cuociamo ogni disco per 1 minuto per lato. Di volta in volta, impiliamo le piadine una sull'altra, affinché si mantengano morbide.
2
Pane cottage di paul hollywood
40
Nella ciotola della planetaria col gancio, mescolate farina e lievito. Iniziate a incorporare l'acqua, piano piano. La mollica a fine cottura non risulterà ariosa e ben alveolata ma soffice e compatta, ciò significa che in fase di lavorazione non dovrete ottenere un impasto eccessivamente idratato ma abbastanza sodo e ben liscio, pronto ad accogliere il burro. Unite il sale alla fine.Trasferite la pagnotta in un contenitore ermetico con tappo per circa 18 ore in un ambiente tiepido. Trascorso questo tempo riprendete l'impasto, pesatelo, e cercate di ottenere due parti; la prima, quella un po' più grande, che andrà a costituire la pagnotta ben sferica che starà alla base, e l'altra leggermente più piccola che andrete a posizionare sopra, anch'essa sferica.Infarinate indice e medio della mano, quindi praticate un buco al centro delle due pagnotte, eseguendo l'operazione due volte. Quindi, prendete le due pagnotte sovrapposte con la mano e con l'altra mano munitevi di un coltello ben affilato. Fate dei tagli in modo da aprire delicatamente la pasta partendo dalla pagnotta più in alto fino a quella che costituisce la base. Ogni taglio dovrà essere ben regolare rispetto a quello precedente. Fate riposare nuovamente per un'altra ora circa in ambiente tiepido. Sul fondo della forno, già caldo a 230 °C, ponete una teglia ricolma di acqua calda. Quindi infornate e regolandovi in base al vostro forno procedete con la cottura. Il pane sarà pronto quando "bussando" con le nocche sul suo fondo, sentirete un rumore "vuoto".
3
Brioche bellini
32
Nella ciotola della planetaria, (inutile che vi consigli di lavorare a mano perché l'impasto ha bisogno di essere incordato bene e vista la sua alta idratazione ciò non sarebbe semplice e vi ci vorrebbe troppo tempo!) montate il gancio e disponetevi la farina, lo zucchero e il lievito secco. Unite le uova e il latte insieme al succo di pesca bianca. Fate lavorare per due minuti.Quindi aumentate la velocità e proseguite per altri 7/8 minuti. Controllate attentamente la qualità dell'impasto, dovrà essere morbido, e attaccarsi appena alle pareti della ciotola. Se così non fosse, aggiungete altra farina, se doveste rendervi conto che risulta troppo liquido, oppure se dovesse sembrarvi troppo asciutto o rigido incorporate altro latte o un altro uovo.Iniziate quindi a incorporare il burro morbidissimo a piccoli pezzi, avendo cura di unire il pezzetto solo dopo che l'impasto avrà assorbito quello aggiunto in precedenza. Unite per ultimo il sale. L'impasto a questo punto sarà liscio, lucido ben elastico e morbido. Fate riposare in frigorifero, perché così vista l'enorme quantità di burro è difficile da lavorare, almeno una notte.Trascorsa la notte, prendete l'impasto e formate 9 palline, che andrete a posizionare a cerchio in uno stampo circolare da 26 cm di diametro, più una al centro. Fate riposare in ambiente tiepido per almeno altre due ore, meglio tre. Fate scaldare il forno a 190°C quindi fate cuocere la brioche.
4
Pan brioches
58
Nella ciotola della planetaria o a mano unire la farina con lo zucchero e il lievito. Mescolare bene. Aggiungere poi le 2 uova una alla volta, il latte tiepido con la vaniglia ed infine il burro e il sale. Impastare fino a formare un impasto elastico e molto morbido. Coprire la ciotola con della pellicola trasparente o uno strofinaccio e lasciare lievitare l’impasto per 2 ore circa fino al raddoppio.Passato il tempo di lievitazione sgonfiare la pasta su un piano leggermente infarinato e dividerlo in tre. Formate tre piccole pagnotte da posizionare all'interno dell stampo da plumcake o per pane in cassetta precedentemente imburrato e infarinato. Coprire e far lievitare nuovamente per un'ora.Venti minuti prima di infornare accendete il forno a 200°C spennellate la brioche con l’uovo. Infornare e cuocere per 20 minuti o fino a che sarà dorato. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.
5
Bagel
27
Fate sciogliere, senza mescolare, in 100ml di acqua tiepida il lievito e lo zucchero e lasciate riposare per cinque minuti.Montate il gancio per impastare e setacciate nella bowl del KitchenAid la farina; unitevi il composto di lievito e zucchero e iniziate ad impastare.Versate, a poco poco, l'acqua tiepida rimanente e continuate ad impastare, fino ad ottenere una palla di impasto compatta. Unitevi il burro morbido a pezzetti (a temperatura ambiente e non fuso) e fatelo incorporare bene; aggiungete il sale, continuate ad impastare finché l'impasto sia liscio e morbido.Rovesciatelo su un piano di lavoro infarinato, lavoratelo qualche minuto per ottenere una palla compatta e trasferitelo in una capiente bowl spennellata con olio. Coprite  con pellicola e lasciate lievitare per un paio d'ore, o comunque fino al raddoppio.Prima di procedere alla formatura dei bagels, preparate la pentola per la prima cottura: riempite d'acqua una pentola larga, aggiungete il miele e portate ad ebollizione.Nel frattempo, preriscaldate il forno a 220ºC . Prendete l'impasto ormai lievitato e trasferitelo su un piano di lavoro, dividetelo in pezzi di circa 80g ciascuno e formate delle palline perfette. Infarinatevi un dito e premete al centro di ogni panetto per formare un anello, che allargherete per circa 1/3 del diametro. Disponete i bagels su una leccarda foderata con carta forno leggermente unta d'olio, coprite con un telo da cucina e lasciare riposare per 10 minuti.Ritagliate la carta forno intorno ad ogni bagel e immergeteli, un paio alla volta, nell'acqua bollente (a fiamma bassa); sfilate la carta forno con una pinza da cucina, i bagels andranno a fondo e quando riaffioreranno scolateli con una schiumarola (se rimangono a galla abbassateli delicatamente in acqua e fateli cuocere 20 secondi per lato); poggiate la schiumarola, con sopra il bagel, su un canovaccio per assorbire il liquido e sistemateli sulla leccarda ricoperta di carta forno.Prima che si asciughino, cospargete subito le ciambelline con i semi che più vi piacciono: di sesamo, di zucca, di girasole, di papavero... e infornate per 20/25 minuti, fino a doratura.Lasciateli raffreddare su una griglia, poi tagliateli a metà e farciteli... o se siete golosi e impazienti come me, spalmateli ancora caldi con burro ammorbidito e... gnammy!
6
Cupcakes salati di zucchine e mousse di prosciutto
1
Per prima cosa sbattere le uova con le fruste elettriche o in planetaria. Aggiungere quindi il latte e l’olio e mescolare. A parte grattugiare la zucchina ed unirla al composto di uova. Unire quindi la farina setacciata con il lievito. Salare e pepare e per ultimo aggiungere il formaggio tagliato a dadini e quello grattugiato. Distribuire nello stampo dei muffins dove avremo sistemato i pirottini. Infornare in forno già caldo a 175° per circa 15 minuti. Una volta cotti far intiepidire.Preparare quindi il frosting, io ho utlizzato il Bimby: tritare il prosciutto cotto (Vel 8 per 10 secondi). Unire quini la ricotta e amalgamare bene (Vel 5 10 secondi). Inserire il frosting nella sac a poche e guarnire ciascun cupcake. Terminare con il sale rosso e semi di papavero a volontà.
7
Coroncine di brioche al cacao
92
La sera prima preparate l'impasto per la brioche. Nella ciotola della planetaria mescolate farina e lievito con il gancio per 15 secondi circa. Unite 44 g di zucchero, le uova, il latte. Fate lavorare l'impasto con il gancio a media velocità per circa 4 minuti.Quando l'impasto sarà liscio (potrebbero volerci anche più di 4 minuti) iniziate a incorporare poco a poco con molta pazienza 167 g di burro a pezzetti a temperatura ambiente, avendo l'accortezza di unirlo solo quando l'impasto avrà ben assorbito quello che avete messo in precedenza. Il tutto comporta circa mezz'ora. Alla fine l'impasto risulterà elastico, liscio ben incordato, lucido. Unite per ultimo il sale.Lavorate brevemente l'impasto su un piano poco infarinato e fate delle semplici pieghe senza troppe pretese, accavallando i lati e chiudendo l'impasto facendolo rotolare sul piano (come se steste pirlando il panettone). Fate riposare per un'ora coperto da carta pellicola , quindi ripetete l'operazione delle pieghe e mettete in frigorifero coperto per una notte.Il mattino seguente in una ciotola lavorate tutti gli ingredienti per la farcitura: 60 g di burro, 30 g di zucchero, 30 g di cacao, 2 g di vaniglia, 10 g di miele. Pesate l'impasto. Dividetelo in 4 parti di ugual peso, tenete un pezzo e i restanti rimetteteli in frigorifero. Stendete il pezzo d'impasto in un rettangolo di 40x20 cm. Cospargete sopra la farcitura lasciando almeno 2 cm di distanza dal lato lungo, che dovrete spennellare con poca acqua.Iniziate ad arrotolare il tutto partendo dal lato lungo in modo stretto e uniforme, quindi ottenuto il salamone allungatelo ulteriormente sotto i palmi delle mani sino a raggiungere una lunghezza di 50 cm. Tagliate a metà e otterrete due salamini. Lasciando 3 cm di spazio dal lato non reciso dal coltello, praticate lungo il salamino un taglio che lo dividerà a metà mostrando le pieghe col cacao al suo interno.Intrecciate le due parti e richiudetele a coroncina pigiando in modo da sigillare le due estremità. Ripetete l'operazione per tutto l'impasto rimanente. Riponete le coroncine su una teglia ricoperta di carta da forno e mettete a riposare in un luogo caldo per circa 1/1/2- 2 h. Pennellate con dell'uovo battuto la parte liscia della brioche (quella chiara cercando di evitare il cacao) e infornate in forno già caldo a 170°C per circa 20-25 minuti. Regolatevi in base al vostro forno.
8
Plumcake salato al pesto di basilico e pinoli
58
In una ciotola capiente sbattere le uova con il latte. Aggiungere la farina setacciata e poi il parmigiano. Mescolate con il frullino. Aggiungere pesto ed infine il lievito. Amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricoprire con carta forno uno stampo da plum-cake e trasferire il composto. Guarnire la superficie con il Pinoli e infornare a forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Prima di sfornarlo fate la prova dello stecchìno.
9
Brioche della nonna ai semi di papavero
43
La sera prima. Nella ciotola della planetaria mettete farina, lievito e i semi di papavero. Iniziate a unire poco a poco l'acqua, quindi, quando l'impasto sarà pronto le tre uova una ad una. Continuate con il miele e l'olio per ultimo. Procedete ad impastare con il gancio sino a che l'impasto non si staccherà completamente dalle pareti della ciotola. Fate lievitare una notte.L'indomani mattina riponete l'impasto, che avrete accuratamente sgonfiato con le mani, sul fondo della cocotte e spennellatelo con l'uovo sbattuto insieme ad un cucchiaio d'acqua. Spolverate con qualche seme di papavero. Fate assestare per circa 20-30 minuti e nel frattempo portate il forno a 220°. Infornate e lasciate cuocere a questa temperatura per dieci minuti circa. Quindi abbassate la temperatura a 190°C e fate proseguire la cottura per altri 30 minuti circa.
10
Panini orsacchiotti al cioccolato
31
Iniziate mescolando la farina con il cacao, il lievito e lo zucchero. Aggiungete a poco a poco il latte e impastate. Unite, alla fine il burro morbido e impastate energicamente e a lungo, almeno per 15-20 minuti. Aggiungete le scaglie di 100 g di cioccolato fondente distribuendole bene nell'impasto, ormai liscio, morbido ed elastico. Fatelo lievitare in un posto caldo coperto con un canovaccio per un paio di ore, fino al raddoppio.Trascorso questo tempo, sgonfiate l'impasto e pesate 16 palline da circa 35 g l'una. Arrotondatele per bene e disponetele vicine in una teglia rettangolare imburrata (realizzate 4 file da 4 palline). Per le orecchie pesate 32 palline di impasto da circa 2 g l'una. Lasciate lievitare il tutto per un'altra ora.Quando le palline avranno raddoppiato il loro volume, attaccate su ognuna 2 "orecchie" cercando di farle aderire bene, aiutatandovi, magari, con un po' di latte. Spennellate gli orsetti con del latte e infornate a 180° per circa 15 minuti. Ponete sul fondo del forno una piccola teglia con dell'acqua all'interno: aiuterà a rendere i panini soffici.Lasciate raffreddare i panini su una gratella e quando saranno ben freddi procedete alla decorazione. Sciogliete 50 g di cioccolato bianco e, con una sacca da pasticceria, disegnate il musetto. Fate indurire, dopodiché sciogliete 50 g di cioccolato fondente e disegnate occhi, naso e bocca.
11
Brioche vegane
22
Versare l’acqua tiepida e il latte vegetale tiepido in una ciotola, aggiungere lo zucchero e il lievito di birra e mescolare energicamente con una frusta. Aggiungere l’olio, e continuare a mescolare. In una ciotola mettere tutta la farina a fontana, versate al centro gli ingredienti liquidi e cominciate a mescolare. Aggiungere il sale e spostare il tutto su una spianatoia infarinata e lavorare bene per almeno 10 minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.Mettere il panetto in una ciotola, fare sopra la croce, coprire con un foglio di carta trasparente e mettere a crescere, in forno spento con luce accesa per tre ore. Dopo le tre ore il panetto avrà raddoppiato le sue dimensioni.Togliere dalla ciotola il panetto e dividerlo prima a metà, poi in quattro e ogni pezzetto a metà per ottenere delle palline di uguali dimensioni. Se si vogliono avere delle brioche con un ripieno basterà stendere la pallina, mettere all'interno la cioccolata o la marmellata, richiudere i lembi su ste stessa e riarrotolare con le mani dando la forma della pallina.Disporre le palline in un tegame ricoperto da carta da forno e coprire con il foglio di carta trasparente e lasciar lievitare ancora due ore sempre a forno spento con luce accesa. Al termine delle due ore infornare in forno statico per una decina di minuti a 180°. Saranno pronte quando si saranno ben colorate sopra e sotto. Se invece delle palline preferite fare una treccia di brioche, il tempo di cottura aumenta, ma sarà comunque pronta quando si sarà ben colorata.