0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

86Risultati per "olive nere"

0
Frittata ai finocchi e olive nere
2
Prendiamo i finocchi, eliminiamo le foglie esterne più dure e affettiamoli finemente. Dopo averli lavati mettiamoli in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe nero e qualche spezia tipo l’origano secco. Irroriamo con un filo di olio (un cucchiaio è sufficiente), copriamo e facciamoli cuocere lentamente fino a quando non diventeranno ben teneri. A questo punto spengiamoli e lasciamoli raffreddare.Nel frattempo facciamo scaldare il forno a 180 gradi e in una ciotola battiamo bene le uova con un pizzico di sale..Prendiamo ora una teglia tonda di medie dimensioni, circa 22 cm di diametro, foderiamola con un foglio di carta forno bagnato, strizzato e leggermente unto. Mischiamo i finocchi alle uova e rovesciamo il tutto nella teglia.Decoriamo la superficie con le olive nere tagliate a metà e completiamo con una spolverata di pangrattato. Bene, ora non ci resta che infornare la nostra frittata e farla cuocere per circa 20 minuti fino a quando la superficie non avrà formato una crosticina dorata.
1
Pasta fredda con olive nere al forno e pomodori
5
Laviamo i pomodorini e li tagliamo a fettine sottili Eliminiamo dal tonno il liquido di conservazione. Denoccioliamo le olive e le tagliamo a metà.In una ciotola mettiamo il tonno, i pomodori, l’ origano l’ olio extra vergine di oliva, il sale e un pizzico di pepe e le olive. Con un panno di carta tamponiamo i pomodori sott’olio così da eliminare l’ olio in eccesso. Li poggiamo su un tagliere e li tagliamo in pezzi non troppo piccoli. Aggiungiamo in ciotola anche questi .Scaldiamo in una pentola l’acqua fino a portarla a bollore, aggiungiamo il sale e poi la pasta. Scoliamo la pasta al dente, la raffreddiamo e non appena fredda la inseriamo al condimento. Regoliamo con olio e un pizzico di sale e portiamo in tavola.
2
Patate al forno pomodorini e olive
6
Prendiamo le patate e dopo averle lavate e sbucciate tagliamole a spicchi di media grandezza mettendole mano amano in un recipiente con dell’acqua fredda.A questo punto scoliamole tutte e adagiamole in una pirofila adatta nella grandezza ricoperta da carta da forno. Irroriamole con dell’olio di oliva (io sono sempre molto parsimoniosa con i condimenti…ne metto quanto basta…il minimo…gioco più con l’acqua)Saliamo, pepiamo e aromatizziamo con abbondante rosmarino spezzettato. Mettiamo in forno a 180 gradi e lasciamo cuocere in modalità statica o ventilata fino a quando non sono cotte e dorate.A questo punto tiriamole fuori e distribuiamo sopra i pomodorini precedentemente lavati e fatti in quattro e le olive nere intere e denocciolate. Rimettiamo in forno per qualche minuto per far appassite leggermente i nuovi ingredienti. A questo punto non resta che sfornarle e portare in tavola.
3
Tonno fresco in insalata con pomodorini ed olive
1
Fare il Tonno fresco in insalata con olive e pomodorini è molto semplice e veloce. Laviamo i pomodorini e dividiamoli in quattro, tagliamo le olive a rondelle e togliamo i capperi dal loro liquido.Facciamo scaldare bene una piastra e andiamo a cuocere i nostri tranci di tonno facendo attenzione a non farli cuocere troppo altrimenti diventano secchi e stoppacciosi…5 minuti per lato sono più che sufficienti.Trasferiamoli quindi su di un tagliere e con un coltello molto affilato dividiamoli in tocchetti che mano a mano andremo a mettere in un piatto da portata.Aggiungiamo quindi i pomodorini, le olive e i capperi. Aggiustiamo con sale, pepe, una mancita di origano e due cucchiai di olio.Perfetto, il nostro Tonno fresco in insalata con olive e pomodorini è pronto per essere gustato…vi consiglio però di tenerlo un’oretta prima di mangiarlo…il sapore sarà ancor più deciso.
4
Pasta fredda baccalà, porri e olive
Rosolare il porro con un goccio di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e di peperoncino. Nel frattempo bollire la pasta in abbondante acqua salata. Aggiungere il filetto di baccalà precedentemente pulito dalle lische e lasciare che prenda sapore e che si sfaldi. Lasciare la pasta indietro di cottura così da non farla ammorbidire troppo. Una volta pronto il baccalà (3-4 min) spegnere e amalgamare il tutto aggiungendo anche le olive nere.
5
Spaccatelle fredde melanzane, mozzarella e olive
1
Iniziamo dal taglio delle melanzane a cubetti, quindi le lasciamo spurgare in acqua salata per una mezzoretta. Mentre le Melanzane perdono l'amarognolo, noi ci occupiamo del trito di olive. Tagliamo a pezzettini sottili le olive nere, sciacquiamo i capperi per togliere il sale e li aggiungiamo insieme alle foglioline di menta tagliuzzate al coltello. Aggiungiamo sale, origano e olio evo, mescoliamo e lasciamo a riposare in frigo.Prima di friggere i dadini di melanzana, tagliamo la mozzarella a pezzetti piccoli e lasciamo il piatto inclinato in modo che la mozzarella rilasci quanta più acqua possibile. Friggiamo le melanzane in olio di semi e lasciamo riposare su carta assorbente.Versiamo la pasta nella pentola con acqua salata all'ebollizione e scoliamo molto al dente. Passiamo lo scolapasta sotto un getto di acqua fredda e versiamo in una boule. Incorporiamo dapprima il trito di olive, capperi e menta, poi le melanzane ed infine la mozzarella di bufala. Concludiamo con una grattugiata di pepe nero e serviamo magari guarnendo con un ciuffetto di menta.
6
Reginette pesce spada, pomodori, olive e mentuccia
1
In un tegame mettiamo uno spicchio d'aglio a dorarsi in olio evo, nel frattempo laviamo e tagliamo a dadini i pomodorini pachino. Togliamo l'olio prima che si cominci a bruciacchiare e versiamo i pomodorini nel tegame. Saliamo e cuociamo per una decina di minuti, aggiungiamo le olive nere tagliate a cubettini, grattugiamo del peperoncino e sfumiamo con del vino bianco.Mentre i pomodorini cucinano tagliamo la fetta di pesce spada a cubetti. Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta, saliamo e versiamo le reginette. Incorporiamo i cubetti di pesce spada nel tegame con i pomodori e le olive. Una volta cotte al dente, saltiamo le reginette nel tegame e serviamo spolverando con della mentuccia tritata al coltello.
7
Pan bauletto con olive taggiasche e pomodorini
Iniziamo la ricetta pan bauletto con olive taggiasche e pomodorini secchi, mettendo il lievito a sciogliere in un pochino di latte tiepido insieme allo zucchero.Su di una spianatoia, versiamo la farina, creando una fontana nel mezzo, dove verseremo il lievito sciolto. Facciamo assorbire la farina, ed aggiungiamo piano piano il resto del latte tiepido. E dopo il sale.In principio mescoliamo gli ingredienti con una forchetta, poi con l'aiuto delle mani. Impastate facendo assorbire tutta la farina e finchè l'impasto risultera' liscio ed omogeneo. Circa 10 minuti di lavoro.Mettete da parte l'impasto e dedicate i a tagliare grossolanamente le olive taggiasche e i pomodorini secchi. Io ho usato i ciliegini che sono più saporiti. Stendete con un mattarello formando un rettangolo , versatevi sopra i pomodorini e le olive, impastate il tutto in modo che gli ultimi ingredienti si distribuiscono bene ovunque.Terminato questo procedimento, mettere l'impasto in una terrina , coperto con pellicola e canovaccio. Lasciare riposare per 2 ore nel forno spento con luce accesa. L'impasto dovrà raddoppiare di volume. Trascorso il tempo necessario, prendete il vostro impasto e su di una spianatoia lo tiriamo con il mattarello. Formate un rettangolo che andrete ad arrotolare su se stesso.Cercate di prendere la misura della larghezza dello stampo che userete per cuocerlo, così non straborda. Poi prendete uno stampo da plumcake, lo ungete in tutti i punti e mettete al suo interno la pasta arrotolata. Con un pennellino in silicone, ungete di olio tutta la superficie e lasciate lievitare per 1 ora coperto con un canovaccio e in luogo caldo.Nel frattempo preriscaldiamo il forno a 200°, basterà accenderlo 15 minuti prima. ( almeno per il mio). Inforniamo e lasciamo cuocere per circa 30 minuti. Dipende sempre dal tipo di forno. Dovra' dorare in superficie. Una volta cotto , tiratelo fuori e lasciatelo raffreddare. Io non ho resistito cosi tanto. :) Tagliate a fette e mangiatelo come piu' vi gusta.
8
Pasta all'arancia, acciughe, olive e mandorle
8
Come prima cosa preparate il pangrattato facendolo abbrustolire in una padella finché non diventa bruno. Quindi lavate bene le arance e grattugiatene la scorza, spremetele e mettetene da parte il succo.Tagliate a pezzetti i filetti di acciughe, snocciolate e spezzettate le olive, tagliate a pezzetti le mandorle. Mettete l'acqua in un tegame, portate a bollore e gettate la pasta. A questo punto mettete in una padella capiente, perché poi dovrete saltare qui la pasta, un fondo d'olio d'oliva, le acciughe, le olive, le mandorle e il peperoncino. Fate rosolare il tutto quindi versate il succo d'arancia e fate cuocere per un minuto.A questo punto la pasta sarà a metà cottura, prendetela con un forchettone e versatela nella padella, terminate la cottura andando aggiungendo l'acqua di cottura degli spaghetti. Saltate pian piano in modo continuo, vedrete che il succo d'arancia con l'acqua e l'olio creeranno un'emulsione cremosa. Aggiungete in ultimo una macinata fresca di pepe nero e la scorza d'arancia.A termine della cottura aggiungete un paio di cucchiai di pangrattato abbrustolito, mescolate e impiattate. Servite cospargendo sopra il restante pangrattato.
9
Quesadilla con pomodoro, olive e ceci
29
Per preparare la salsa di yogurt all'aneto, prendere un frullatore e porre al suo interno lo yogurt, l'aneto, il basilico, l'olio di oliva e un pizzico di sale. Frullare bene, e trasferire la salsa in una ciotola.Per preparare la quesadilla occorre innanzitutto scaldare una padella a fuoco medio. Scaldare poi una tortilla per circa 30 secondi, rigirandola a metà del tempo. Rigirarla nuovamente, e cospargere la metà della tortilla con circa la metà della fontina. Coprire la fontina con i ceci, i pomodori, le olive e la cipolla rossa. Cospargere il restante formaggio sopra il ripieno e piegare la parte vuota della tortilla per chiudere la farcitura.Cospargere rapidamente il lato superiore della quesadilla con un leggero strato di olio d'oliva e capovolgere con una spatola. Lasciare che la parte inferiore della quesadilla cuocia fino a diventare dorata e croccante, circa un minuto o due. Guarnire la parte superiore con un leggero strato di olio d'oliva, capovolgere e cuocere fino a quando la parte inferiore non sia dorata e croccante. Capovolgere una volta ancora e trasferirla immediatamente in un tagliere.Lasciare che la quesadilla si raffreddi per un paio di minuti, poi tagliatela in tre fette utilizzando una coltello per pizza affilato o un coltello da chef. Servire immediatamente, con a lato la salsa di yogurt all'aneto.
10
Pesciolini di pastafillo, sgombro, olive e kale
24
Mentre prepariamo il ripieno togliamo la pasta fillo dal frigo lasciandola chiusa nella confezione senza srotolarla se no si seccaCuocere al vapore le foglie di CavoloRiccio finché non sono tenere ma brillanti senza stracuocerleIn una padella far cuocere con un filo d’olio la cipolla tritata e i filetti di sgombro delicatamente, salare e pepare assaggiando perché il pesce è già un ingrediente sapidoIn un mixer frullare il cavolo riccio scolato, lasciandone due foglie intere, con la polpa di sgombro cotta e la ricotta ben sgocciolata del siero, insieme a un pizzico di sale. Amalgamare a questo composto le olive nere tagliate a rondellineMettere una cucchiaiata di composto al centro di ciascuna delle foglie di cavolo intere cotte, avvolgerle su se stesse chiudendo il ripieno all'interno, formando così dei rotolini lunghi, tagliarli a metà per ottenere da ogni rotolo avvolto nel cavolo due cordoncini più piccoli della lunghezza di un pesciolino (vedi foto)Adesso aprire la pasta fillo e tagliarla a metà, avvolgere i rotolini di cavolo con fogli di pasta sovrapposti spennellandoli uno a uno con acqua o olio(4/5 fogli uno sull'altro per ogni pesciolino) e chiudendoli a caramella solo da un lato per formare la coda. Spennellare la superficie di ogni fagottino di olio e cospargere di semini misti di lino, canapa e chia, infornarli a 200° in forno ventilato per 8/10 minuti su una placca ricoperta di cartaforno, finché sono dorati e scrocchiosi.
11
Polpette di tacchino e olive al limone
35
Riunire in una ciotola il macinato di tacchino, il pane ammollato nell'acqua e ben strizzato, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato, il sale e l'uovo. Amalgamare fino ad ottenere un impasto omogeneo.Formare le polpettine, mettendo al centro di ognuna un'oliva (io ho usato delle taggiasche, ma qualsiasi oliva denocciolata va bene) e poi infarinarle.Dorare le polpette in padella con due cucchiai di olio extravergine, girandole spesso, all'inizio con delicatezza, per evitare che si rompano. Una volta che sono compatte, aggiungere la scorza e il succo di limone e completare la cottura.