0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

410Risultati per "olive nere in salamoia"

0
Fusilli estivi
2
Portare a bollore l'acqua, salare e cuocere i fusilli per 12 minuti o 9 se si preferiscono al dente.A parte tagliare in quattro i pomodorini, le olive e la feta a dadini.Terminata la cottura della pasta, scolare e condire.Aggiungere le foglie di basilico e servire.
1
Pesciolini di pastafillo, sgombro, olive e kale
28
Mentre prepariamo il ripieno togliamo la pasta fillo dal frigo lasciandola chiusa nella confezione senza srotolarla se no si seccaCuocere al vapore le foglie di CavoloRiccio finché non sono tenere ma brillanti senza stracuocerleIn una padella far cuocere con un filo d’olio la cipolla tritata e i filetti di sgombro delicatamente, salare e pepare assaggiando perché il pesce è già un ingrediente sapidoIn un mixer frullare il cavolo riccio scolato, lasciandone due foglie intere, con la polpa di sgombro cotta e la ricotta ben sgocciolata del siero, insieme a un pizzico di sale. Amalgamare a questo composto le olive nere tagliate a rondellineMettere una cucchiaiata di composto al centro di ciascuna delle foglie di cavolo intere cotte, avvolgerle su se stesse chiudendo il ripieno all'interno, formando così dei rotolini lunghi, tagliarli a metà per ottenere da ogni rotolo avvolto nel cavolo due cordoncini più piccoli della lunghezza di un pesciolino (vedi foto)Adesso aprire la pasta fillo e tagliarla a metà, avvolgere i rotolini di cavolo con fogli di pasta sovrapposti spennellandoli uno a uno con acqua o olio(4/5 fogli uno sull'altro per ogni pesciolino) e chiudendoli a caramella solo da un lato per formare la coda. Spennellare la superficie di ogni fagottino di olio e cospargere di semini misti di lino, canapa e chia, infornarli a 200° in forno ventilato per 8/10 minuti su una placca ricoperta di cartaforno, finché sono dorati e scrocchiosi.
2
Toast nizzardo
2
Per prima cosa tostiamo il pane, io l'ho passato in padella calda, 3 minuti per lato. Prepariamo le uova sode, a me piace il tuorlo un po' morbido quindi cronometro 8 minuti di cottura e le calo in acqua bollente. Se le voleste più cotte, arrivate a 10 massimo 11 minuti.Una volta cotte le uova le trasferiamo immediatamente in una ciotola con acqua freddissima, lasciamo per qualche minuto prima di sgusciare. Tagliamo a metà ed a spicchi.Tagliamo pomodorini e olive a metà ed in 4, variando le misure. Spalmiamo un velo di maionese sul pane e componiamo la nostra insalata, decorando col lattughino. Buon appetito!
3
Linguine alla puttanesca
16
Mettiamo su l’acqua per la pasta e la portiamo a bollore. Saliamo e gettiamo la pasta, mettendo il timer. La mia ha cotto in 12 minuti. Nel pentolino per il sugo mettiamo un filo d’olio (io ho usato quello dei pomodori secchi, già condito con l’origano) e le alicette. Facciamo andare a fiamma moderata, sino a che le alicette non si “sfasciano”, a questo punto aggiungiamo la polpa di pomodoro e facciamo cuocere sino a che la pasta non è pronta. Tagliamo le olive a rondelle e poco prima di mettere la pasta nel pentolino col sugo, aggiungiamo a questo le olive ed i capperi. Mantechiamo a fiamma bassa, allungando con dell’acqua di cottura se necessario e serviamo bella calda! Buon appetito!
4
Spaghetti farro agli agretti
4
Sbollentare per 4/5 minuti gli agretti puliti e tagliati dalle radiciCon una schiumarola prelevare gli agretti e bloccare La cottura immergendoli in acqua ghiacciata. Questo serve anche per mantenere vivo il coloreFar bollire la stessa causa degli agretti per cuocere gli spaghettiIn una padella soffriggere uno spicchio di aglio che andremo ad eliminare prima di adagiare gli agretti scolati, aggiungere i pormodorini tagliati fini e aggiustare di sale e pepesciacquare pinoli e tostarli fino ad asciugarli e renderli croccantiUna volta pronti gli spaghetti scolarli e saltarli nella padella con gli agretti. Amalgamare aggiungendo la panna di avenaServire guarnendo con olive e gomasio e pinoli
5
Tonno fresco in insalata con pomodorini ed olive
2
Fare il Tonno fresco in insalata con olive e pomodorini è molto semplice e veloce. Laviamo i pomodorini e dividiamoli in quattro, tagliamo le olive a rondelle e togliamo i capperi dal loro liquido.Facciamo scaldare bene una piastra e andiamo a cuocere i nostri tranci di tonno facendo attenzione a non farli cuocere troppo altrimenti diventano secchi e stoppacciosi…5 minuti per lato sono più che sufficienti.Trasferiamoli quindi su di un tagliere e con un coltello molto affilato dividiamoli in tocchetti che mano a mano andremo a mettere in un piatto da portata.Aggiungiamo quindi i pomodorini, le olive e i capperi. Aggiustiamo con sale, pepe, una mancita di origano e due cucchiai di olio.Perfetto, il nostro Tonno fresco in insalata con olive e pomodorini è pronto per essere gustato…vi consiglio però di tenerlo un’oretta prima di mangiarlo…il sapore sarà ancor più deciso.
6
Pasta fredda con olive nere al forno e pomodori
19
Laviamo i pomodorini e li tagliamo a fettine sottili Eliminiamo dal tonno il liquido di conservazione. Denoccioliamo le olive e le tagliamo a metà.In una ciotola mettiamo il tonno, i pomodori, l’ origano l’ olio extra vergine di oliva, il sale e un pizzico di pepe e le olive. Con un panno di carta tamponiamo i pomodori sott’olio così da eliminare l’ olio in eccesso. Li poggiamo su un tagliere e li tagliamo in pezzi non troppo piccoli. Aggiungiamo in ciotola anche questi .Scaldiamo in una pentola l’acqua fino a portarla a bollore, aggiungiamo il sale e poi la pasta. Scoliamo la pasta al dente, la raffreddiamo e non appena fredda la inseriamo al condimento. Regoliamo con olio e un pizzico di sale e portiamo in tavola.
7
Spaccatelle con tonno, carciofi, olive e capperi
30
Pulire i carciofi, tagliando le punte e togliendo le foglie esterne più dure, quindi dividerli in spicchi e poi a fettine, immergendoli via via in una ciotola con acqua e limone per evitare che anneriscano. Mettere sul fuoco la pentola con l’acqua per la cottura della pasta.In un'ampia padella scaldare l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungere l'aglio e far rosolare mescolando continuamente per un minuto. Aggiungere i pomodorini pachino e cuocere per altri 5 minuti. Unire il tonno sgocciolato dal suo olio e mescolare. Aggiungere le olive e i capperi e cuocere mescolando per altri due minuti. Successivamente versare il vino bianco e non appena sarà sfumato terminare la cottura. Spegnere il fuoco, coprire e mettere da parte.Calare la pasta e cuocerla al dente. Scolarla e mettere da parte mezza tazza di acqua di cottura. Trasferire il tutto in una casseruola e incorporare il composto. Aggiungere l'acqua di cottura. Saltare la pasta per circa un minuto. Terminare aggiungendo le foglie di prezzemolo e la scorza di limone grattugiata. Servire il piatto caldo.
8
Pane zucca e olive
28
Preparare il Pane zucca e olive e semplicissimo, si comincia con il pulire la zucca, riducetela a pezzetti piccoli e ponetela in un pentolino con olio, fate cuocere fino a renderla morbida. Lasciate raffreddare.Ponete la farina in una ciotola, aggiungete il lievito sbriciolato, il miele amalgamare.Schiacciate la zucca e incorporatela all’impasto. Sminuzzate le olive e unitele all’impasto insieme a qualche aghetto di rosmarino e sale. impastate il tutto aggiungendo se occorre un po di acqua tiepida.Ponete su un piano di lavoro e impastate per 10′, formate un panetto e coprite a campana. fate riposare per 30′.Riprendete l’impasto allungatelo e formate una serie di pieghe, formate di nuovo un panetto e lasciatelo lievitare all’interno di una ciotola coperto, fino al raddoppio circa 2 ore.Versate l’impasto lievitato su un foglio di carta da forno infarinato, date la forma di filone, coprite con un canovaccio e disponetelo per 1 ora nel forno spento.Infornate il pane zucca e olive in forno preriscaldato a 180°per 25′. Sfornate il pane e lasciate raffreddare su una gratella…Buon appetito!!
9
Olive all’aroma di arancia
5
Lavate le olive e selezionatele, eliminate quelle con delle imperfezioni. Ponetele in una ciotola con coperchio e ricopritele completamente con il sale; mescolate bene con le mani, in modo da assicurarvi che tutte le olive siano ricoperte dal sale.Lasciamole così per circa un mese, ma tutti i giorni occorre mescolarle con le mani, solo con le mani. Dopo circa 1 settimana circa il sale inizierà a sciogliersi e le olive a seccarsi. A questo punto ogni giorno, oltre a rigirarle con le mani, dobbiamo eliminare l’acqua che si formerà sul fondo. Man mano che passano i giorni vedrete sempre meno sale e le olive sempre più secche. Dal 20° giorno in poi iniziate ad assaggiare un oliva per sapere se sono pronte. Dovrà risultare un oliva dal sapore forte, ma non amaro. Se prevale l’amaro, ancora non sono pronte. Ricordate il sale non andrà via. Quando saranno pronte, laviamo le olive con acqua corrente. Ecco come risulteranno dopo averle lavate.Ponete tutte le olive ad asciugare su di un cannovaccio. A questo punto sbucciate un arancia, dopo averla lavata ed asciugata, tagliate la buccia a pezzetti piccoli.Inserire le olive nel barattolo e versare 3 cucchiai di olio, mi raccomando olio davvero di ottima qualità. Scuotere il barattolo così da avere tutte le olive bagnate di olio. Lasciate il barattolo così per 1 settimana, poi potrete consumare le olive all’aroma di arancia. Ottime per tutto, da una cena con amici, ad un buffet di una festa, ad una semplice merenda!
10
Frittata ai finocchi e olive nere
2
Prendiamo i finocchi, eliminiamo le foglie esterne più dure e affettiamoli finemente. Dopo averli lavati mettiamoli in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe nero e qualche spezia tipo l’origano secco. Irroriamo con un filo di olio (un cucchiaio è sufficiente), copriamo e facciamoli cuocere lentamente fino a quando non diventeranno ben teneri. A questo punto spengiamoli e lasciamoli raffreddare.Nel frattempo facciamo scaldare il forno a 180 gradi e in una ciotola battiamo bene le uova con un pizzico di sale..Prendiamo ora una teglia tonda di medie dimensioni, circa 22 cm di diametro, foderiamola con un foglio di carta forno bagnato, strizzato e leggermente unto. Mischiamo i finocchi alle uova e rovesciamo il tutto nella teglia.Decoriamo la superficie con le olive nere tagliate a metà e completiamo con una spolverata di pangrattato. Bene, ora non ci resta che infornare la nostra frittata e farla cuocere per circa 20 minuti fino a quando la superficie non avrà formato una crosticina dorata.
11
Patate al forno pomodorini e olive
6
Prendiamo le patate e dopo averle lavate e sbucciate tagliamole a spicchi di media grandezza mettendole mano amano in un recipiente con dell’acqua fredda.A questo punto scoliamole tutte e adagiamole in una pirofila adatta nella grandezza ricoperta da carta da forno. Irroriamole con dell’olio di oliva (io sono sempre molto parsimoniosa con i condimenti…ne metto quanto basta…il minimo…gioco più con l’acqua)Saliamo, pepiamo e aromatizziamo con abbondante rosmarino spezzettato. Mettiamo in forno a 180 gradi e lasciamo cuocere in modalità statica o ventilata fino a quando non sono cotte e dorate.A questo punto tiriamole fuori e distribuiamo sopra i pomodorini precedentemente lavati e fatti in quattro e le olive nere intere e denocciolate. Rimettiamo in forno per qualche minuto per far appassite leggermente i nuovi ingredienti. A questo punto non resta che sfornarle e portare in tavola.