0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

24Risultati per "paprika"

0
Strascinati con funghi e cavolfiore
43
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
1
Chips di zucchine alla paprika
27
Preriscaldare il forno a 220°; lavare ed asciugare le zucchine ed affettarle sottilissime con l’aiuto del taglia verdure. Foderare di carta forno la placca del forno e distribuire le zucchine cercando di sovrapporle il meno possibile. Asciugarle ulteriormente con un foglio di carta da cucina. Aggiungere a filo l’olio evo e spennellare quindi la superficie in modo da distribuire l’olio in maniera uniforme. Salare, spolverizzare con la paprika e infornarle per circa 25/30 minuti o fino a quando saranno belle croccanti. Attenzione: finiscono subito!
2
Bulgur con cavolini e ceci alla paprika
25
Mondare i cavolini e lessare in acqua salata.Portare a bollore il brodo con la foglia di alloro e cuocere il bulgur a fuoco basso per circa 15 minuti, fino a quando sarà asciutto.Fate saltare in padella i cavolini tagliati a metà e i ceci con 2 cucchiai d'olio e la paprika.Tritate il prezzemolo e l'erba cipollina, uniteli al bulgur insieme al restante olio e la buccia del limone.Potete mescolare il bulgur con le verdure o servirli, nello stesso piatto, separati.
3
Tortiglioni al ragù con paprika e cumino
In una padella antiaderente rosolare la cipolla e l'aglio tritati finemente in 3 cucchiai di olio.Unire poi la carota e il sedano e proseguire la cottura fino a quando le verdure risulteranno ammorbidite.Aggiungere quindi la carne, la paprika ed il cumino, aggiustare di sale e pepe e rosolare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno.Irrorare la carne con il vino e, dopo averlo fatto evaporare velocemente a fiamma alta, unire la polpa di pomodoro.Abbassare la fiamma e lasciare cuocere facendo restringere il sugo alla consistenza desiderata.Lessare i tortiglioni in abbondante acqua salata, scolarli e condirli con il sugo.Prima di servire spolverizzare con il parmigiano e il prezzemolo tritato.
4
Involtini estivi di mare
26
Affettate sottilmente le zucchine e grigliare su di una griglia antiaderente per due o tre minuti. Salate e lasciatele raffreddare.Pulire bene le cozze eliminando le barbette e tutte le altre impurità presenti all'esterno. Sciacquare e trasferire in una pentola capiente con un po' di vino bianco. Accendete il fuoco, coprite con il coperchio e attendete l'apertura delle valve.Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare le cozze prima di staccare i molluschi dai gusci. Formare gli involtini. Disponete l'insalata su di un piatto da portata, adagiatevi sopra le cozze e condite con olio extravergine di oliva e una leggera spolverata di paprika.
5
Rustiche con scampi e calamari su crema di piselli
38
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con due cucchiai di olio, una volta imbiondita unire i piselli e allungare con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco lento per circa sei minuti.Frullare al mixer e poi passare la crema di piselli al colino in modo che risulti omogenea. Ripassare la crema a fuoco basso per due minuti aggiungendo l'olio che avrete aromatizzato con salvia, rosmarino e aglio.Tagliare in due, per la lunghezza, le code di scampi e a listarelle i calamaretti. Saltarli in padella con due cucchiai di olio per circa due minuti. Unire i pomodori e lasciar cuocere per alcuni minuti. Poi togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.Cuocere le reginette in abbondante acqua salata e scolare al dente. Ripassarle in padella con il condimento preparato. Stendere un velo di crema di piselli sul fondo del piatto da portata e disporre al centro le reginette con la salsa di scampi e calamaretti. Guarnire con prezzemolo tritato e servire.
6
Risotto scampi e prosecco
2
Per prima cosa ho pulito gli scampi, lasciandone uno intero a persona per la decorazione del piatto, mentre ho tolto la testa e il guscio a tutti gli altri lasciando solamente le code.Ho raccolto le teste e i gusci e li ho messi a cuocere in un pentolino con circa 400 ml di acqua e il dado vegetale per avere il brodo per cuocere il riso.In una pentola ho soffritto leggermente un pezzetto di cipolla (facoltativo) con un filo dolio e una noce di burro, poi l’ ho tolta e vi ho fatto tostare il riso. Ho sfumato con il prosecco e ho proseguito la cottura del riso aggiungendo via via il brodo precedentemente preparato (e filtrato per eliminare gusci e teste degli scampi) e una spolverata di paprika.Mentre portavo avanti la cottura del riso ho scottato in padella gli scampi con una noce di burro, un pizzico di paprika e un pizzico di sale.A fine cottura ho aggiunto le code di scampi al risotto e ho amalgamato bene, poi ho tolto la pentola dal fuoco e ho mantecato con una noce di burro.Ho impiattato il risotto in un vassoio e ho decorato con gli scampi e una spolverata di paprika!
7
Cous cous di platessa al curry
Preparare, innanzitutto, i filetti di platessa, facendoli semplicemente lessare in acqua calda per circa 5 minuti.Mettere i filetti di platessa lessati in una padella con un filo d'olio. Spezzettarli con l'aiuto di una forchetta e condire con il curry, il peperoncino, la paprika dolce e un pizzico di sale. Aggiungere un cucchiaio di acqua e lasciar cuocere per un minuto.Sfumare con del vino bianco per un altro minuto, al termine spegnere il fuoco.Nel frattempo, preparare il cous cous con una parte uguale di acqua (200gr) e lasciar gonfiare. Sgranare il cous cous aiutandosi con una forchetta.Versare il cous cous nel condimento di platessa e spezie e mescolare bene.
8
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
9
Quinoa con chorizo ​​e fagioli rossi
27
In una casseruola di medie dimensioni, rosolate il chorizo a fuoco medio-alto fino a quando non inizia a rosolarsi leggermente. Aggiungete la cipolla e i peperoni tagliati a dadini. Lasciate cuocere fino a quando non si ammorbidiscono (circa 5 minuti). Aggiungete e mescolate lo spicchio d'aglio, il peperoncino, la paprika e il sale e cuocete per un altro minuto.Aggiungete la quinoa e mescolate fino a quando il composto di verdure non interamente rivestito. Rosolate la quinoa, mescolando di tanto in tanto, per tre minuti. Aggiungete il concentrato di pomodoro, i fagioli e due tazza d'acqua. Portate ad ebollizione, coprite la casseruola con un coperchio e lasciate cuocere la quinoa finché l'acqua non viene assorbita (20-25 minuti). Mescolate una volta, sollevando il coperchio per permettere al vapore di dissolvesi e cuocete per altri 10 minuti.Terminata la cottura, assaggiate per aggiustare di sale e servite caldo o a temperatura ambiente guarnendo con qualche fogliolina di prezzemolo.
10
Rösti di patate e carote
3
Sbucciate due grosse patate e tagliatele con una grattugia a fori larghi. Mettetele in ammollo con acqua per 10 minuti. Trascorso questo tempo, fatele scolare dell'acqua (e amido) eccessiva.Intanto pelate le carote e ricavatene dei nastri usando un pela-patate. Strizzate un po' con le mani le patate e unitevi le carote. Salate, aggiungete la farina e mescolate accuratamente.Sbattete l'uovo con le spezie e aggiungete un po' di sale; unite le a patate e carote e mescolate. Lasciate il composto in frigo per almeno mezz'ora.Estraete dal frigo e mescolate ancora per far assorbire il liquido residuo agli ortaggi. Se dovesse servire, aggiungete un po' di farina di riso in più.Scaldate in un padellino antiaderente l'olio di semi (sta a voi decidere se friggere ad immersione o meno) e versatevi il composto a cucchiaiate. Non mettetene molto poiché il risultato che vogliamo ottenere deve essere croccante. Schiacciate bene con il dorso del cucchiaio e girate i rösti non appena saranno dorati inferiormente. Otterrete circa 8 rösti. Potete servire caldi o freddi. Sbizzarritevi con le salse di accompagnamento: maionese, glassa di aceto balsamico, panna acida con erba cipollina e prezzemolo, riduzione di basilico, salsa di pomodoro crudo e aglio...
11
Stinco aromatico
2
Incidere lo stinco con il coltello, praticando tagli distanti 1 cm.Fare un trito con le erbe aromatiche infilarle nei tagli eseguiti precedentemente.Ungete, massaggiando, lo stinco con qualche cucchiaio di olio. Chiudete lo stinco in un foglio di carta forno e poi in uno di alluminio e lasciate che marini in frigo per 12 ore almeno. Preriscaldate il forno a 200° e infornate lo stinco. Fatelo cuocere a lungo, bagnandolo ripetutamente con brodo e cognac, per 2 ore circa. Servite caldissimo!