0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1671Risultati per "patata dolce"

0
Patata dolce con uovo e verdurine al forno
2
Fare la Patata dolce con uovo e verdurine al forno è molto semplice...lo yogurt serve solo per la parte interna in modo da amalgamare gli ingredienti ...in alternativa possiamo usare della maionese ma volete mettere i grassi e le calorie??? Lo yogurt è un perfetto sostitutoInnanzitutto laviamo le patate e mettiamole in  una pentola con dell'acqua fredda.Quindi lessiamole come si fa con le patate normali per circa un'ora fino a quando non riusciamo ad infilzare bene la forchetta. Scoliamole e lasciamole intiepidire.Mettiamo due cucchiai di yogurt bianco in una ciotolina e lavoriamolo con un pizzico di sale.Laviamo le verdurine e tagliamole a tocchetti piccoli. Riprendiamo le patate ed eliminiamo la  calotta superiore. Con un cucchiaino svuotiamole cercando di non romperle.Insaporiamo l'interno con un pizzico di sale, uno  di pepe e infine "sporchiamolo" con lo yogurt. Dividiamo ora le verdurine nelle barchette ed infine facendo spazio andiamo a rompere e a versare in ciascuna un uovo. Aggiungiamo ancora un pizzico di sale, trasferiamo le patate in una teglia ricoperta da carta da forno e inforniamo a 180 gradi in modalità ventilata per circa 20 minuti.La nostra Patata dolce con uovo e verdurine al forno è pronta...credetemi è buonissima...il mix di uovo, verdure croccanti e patata è davvero vincente.
1
Salsicce con patate al forno
1
E la mia prima volta su questo sito non ho preparato le preparazioni step per step.
2
Focaccia patate e formaggio
18
Per l’impasto raduniamo tutti gli ingredienti ad eccezione dell’acqua, nella ciotola dove andremo ad impastare. Possiamo usare una forchetta oppure l’impastatrice con il gancio a spirale. Aggiungiamo lentamente l’acqua, sino ad ottenere un impasto morbido e legato, lavoriamo con le mani per almeno 5 minuti e sistemiamo a lievitare in una ciotola unta con qualche goccia d’olio, sino al raddoppio.Oliamo per bene la teglia e stendiamo la focaccia con le mani sino a coprirla tutta. Per il condimento, lavoriamo la ricotta con una forchetta, ammorbidendolo e spalmiamolo su tutta la superficie della focaccia, lasciando un bordino di mezzo centimetro abbondante. Ricopriamo col formaggio. Affettiamo le patate col coltello o con la mandolina, ottenendo delle fettine sottili. Io le uso con la buccia, avendo cura di lavarle per bene prima di tagliarle.Completiamo con il rosmarino, la cipolla (se la usate) ed aiutandoci con un cucchiaino, condiamo il tutto con delle goccine d’olio. Un pizzico di sale e gli aghi di rosmarino.In forno caldo a 200° per 20 minuti, controlliamo che sia ben dorata sotto e che le patate siano ben cotte. Lasciamo raffreddare prima di tagliarla a quadrotti e servirla!
3
Ciambelle dolci di patate fritte
5
Per prima cosa, in una ciotola schiacciare le patate lesse ancora calde con lo schiacciapatate.Aggiungere la farina alle patate e mescolare. Poi fare il famoso "camino", ossia il buco al centro, ed unire le uova Mescolare con un cucchiaio di legno ed aggiungere anche il lievito di birra. Mescolare.Versare anche lo zucchero semolato e l'arancia grattugiata ed iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido. L'ultimo passaggio sarà inserire il burro un pó alla volta. Dovrete ottenere un impasto morbido e un po' appiccicoso. Riporre nella ciotola, coprire e far lievitare fino al raddoppio di volume. Nel frattempo ritagliare circa una ventina di quadrati di carta da forno.Quando l'impasto sarà lievitato, formare delle ciambelline da 50 gr ognuna e poggiarle sui quadratini di carta da forno. Far nuovamente lievitare, poi friggere in abbondante olio di semi di girasole con tutto il quadratino di carta forno che eliminerete con una pinza da cucina non appena si inizierà a staccare dalla ciambella. La temperatura dell'olio non deve essere troppo calda però! Scolare le ciambelline, asciugarle leggermente con della carta da cucina e rotolare nello zucchero semolato. Buon appetito
4
Similtartare di patate e mozzarella
3
Come prima cosa prendiamo le patate e mettiamole a cuocere intere con la buccia in un pentolino con acqua bollente salata. Una volta cotte scolatele e fatele raffreddare sotto l'acqua fredda corrente. Sbucciarle e lasciarle riposare 10 minuti in frigo (potete preparale anche il giorno prima ed utilizzarle il giorno successivo così da recuperare sui tempi di preparazione). Tagliate a cubetti le patate lesse fredde. Fate scaldare una padella e quando raggiunge la temperatura aggiungere un cucchiaio e mezzo d'olio. Aggiungete i cubetti di patate la paprika dolce il sale ed il pepe e fate andare a fuoco vivo facendo saltare le patate per evitare che si attacchino. Devono creare una croccante e fragrante crosticina, essenziale per la buona riuscita della ricetta. Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini e lasciate che perda un po della sua acqua e tritate finemente i capperi.Tagliate anche il cipollotto finemente e fatelo stufare in altra padella con mezzo cucchiaio d'olio del sale e del pepe, aggiungendo se necessario un filo d'acqua. Polverizzare con un mortaio il rosmarino secco.Ora passiamo all'assemblaggio degli ingredienti. Unite in una ciottola le patate calde, il cipollotto stufato ancora caldo, la mozzarella a cubetti, i capperi tritati, la polvere di rosmarino, e grattate sopra la buccia di un limone. Mescolate bene ed aggiustate di olio pepe e sale se necessario.Prendete un coppapasta e impiattate inserendo all'interno il composto dandogli una forma compatta. Versate sopra un filo d'olio EVO a crudo ed una spolverata di pepe.
5
Tagliatelle al cacao con crema di patate
25
Preparate le tagliatelle al cacao: mettete sul piano la farina con il cacao, fate una fontana al centro, rompetevi dentro le uova (le uova taglia L sono più grandi e rendono la sfoglia molto più elastica) aggiungete un pizzico di sale e impastate con le mani fino ad ottenere un panetto liscio. Avvolgete con pellicola e fate riposare 30 minuti.Preparate la crema: sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e fatele rosolare in una padella antiaderente dove avete fatto appassire dolcemente un trito di mezzo scalogno in una noce di burro; coprite con il latte e la panna, salate, pepate e fate cuocere per il tempo necessario (se dovesse asciugarsi troppo aggiungete qualche cucchiaio di latte); spegnete, unite il pecorino e frullate con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea. Riprendete il panetto e stendetelo con il mattarello (o con la macchina sfogliatrice) in una sfoglia spessa. Spolverizzate con poca farina e fate asciugare leggermente, quindi arrotolatela da due lati verso il centro e con un coltello ben affilato tagliate delle strisce regolari di circa mezzo centimetro. Srotolate le tagliatelle e mettetele ad asciugare su un tagliere leggermente infarinato per il tempo di bollitura dell'acqua per la pasta. Tostate i pinoli in una padella e tenete da parte.Tuffate le tagliatelle in abbondante acqua salata e cuocetele per pochi minuti, scolatele e mantecatele in padella con una parte di crema di patate e un po' di acqua di cottura.Annidatele in un piatto su un cucchiaio di crema di patate e decorate con i pinoli tostati, foglioline di prezzemolo e pepe.  
6
Pane alle patate e rosmarino (gluten free)
27
Versate l’acqua tiepida in una scodella piuttosto capiente, aggiungete un pizzico di zucchero o un cucchiaino da caffé di miele e scioglietevi il lievito sbriciolato.Appena tutto si sará sciolto alla perfezione, aggiungete metá della farina e mescolate bene con una frusta per evitare grumi (perché nel mix di farine c’é l’amido di riso che tende a farne!).Appena la farina sará stata completamente assorbita dall’acqua, aggiungete il pizzico di sale e la restante farina. Mescolate energicamente aiutandovi con un cucchiaio di legno (l’impasto é troppo umido per essere lavorato a mano!). A questo punto aggiungete la patata lessa, sbucciata e schiacciata. Incorporate bene mescolando con piglio vivace, aggiungete infine il rosmarino tritato e l’olio.L’impasto sará adesso uniforme e ben impastato, coprite la scodella con un canovaccio appena umido e lasciate lievitare in un luogo caldino e poco ventilato per 1 ora e mezza circa.Accendete il forno e portatelo a 250 °C.Preparate un foglio di pellicola trasparente e sistematelo sul vostro piano di lavoro. Cospargetelo con un velo di farina di mais.Ungetevi le mani d’olio e con molta delicatezza (per non sgonfiarlo!) accompagnate l’impasto sul foglio di pellicola. Toccatelo appena, il minimo necessario per dargli -con la punta delle dita- un minimo di forma!Prendete il foglio di pellicola -con l’impasto sopra- ed avvicinatevi lentamente alla teglia che andrá in forno, e sulla quale avrete sparso un pizzico di farina di mais. Capovolgete adesso la pellicola, rovesciando il pane direttamente sulla teglia. Fatto! Abbassate la temperatura del forno portandola a 200°C, infornate e lasciate cuocere il pane per circa 30-35 minuti. Appena sfornato, lasciate freddare il pane su una gratella, in modo che non faccia condensa sotto, restando umido, e gustate il vostro pane. L’ideale? Un filo d’olio extravergine d’oliva buono ed una macinata di sale e pepe!
7
Torta rustica zucchine, provola e patate
Preparare l'impasto mettendo in una ciotola: la farina, il lievito, lo zucchero, l'olio di semi e l'acqua che deve essere tiepida. Amalgamare il tutto. Aggiungere per ultimo il sale e fare una pallina. Se l'impasto risulta troppo umido e appiccicoso alle mani aggiungere una spolverata di farina. Prendere una teglia o pirofila da 26 cm circa e ungerla con dell'olio. Mettere l'impasto al centro e stenderlo con le mani fino si bordi. Mettere per prima sempre lo strato di formaggio per rendere impermeabile l'impasto dalle verdure. Aggiungere poi le verdure tagliate a Fettine sottili. Prima le patate e poi le zucchine. Salare e oliare ogni strato di verdura. Per ultimo schiacciare con le mani leggermente e poi cospargere con abbondante parmigiano e un filo di olio. Infornare in forno ventilato a 190 gradi per trenta minuti circa. Sarà pronta una volta dorato il bordo e le verdure saranno morbide facendo una prova con la forchetta.
8
Focaccine soffici di farro e patate
38
Lavate, pelate e lessate le patate in acqua bollente per 20 minuti (scolate e tenete da parte l’acqua di cottura) quindi riducetele in purea con lo schiacciapatate elettrico aggiungendo un mestolo e mezzo della loro acqua di cottura. Lasciate intiepidire. Pesate 180g di purea e aggiungetevi lo yogurt, ottenendo 350g di composto.Sciogliete il lievito insieme allo zucchero in un mestolo di acqua di cottura delle patate ormai tiepida, unitelo alla farina setacciata nella bowl del KitcheAid ed iniziate ad impastare. Aggiungete il composto di patate e yogurt e fatelo incorporare bene, poi versate a filo l’olio evo, 10g di acqua di cottura delle patate e il sale e continuate ad impastare per 10 minuti, fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Trasferitelo su un piano di lavoro leggermente unto, lavoratelo un poco e formate una palla che metterete a lievitare per circa un’ora in una ciotola sigillata con pellicola.Nel frattempo preparate i pomodorini confit: lavate, asciugate e tagliate a metà i pomodorini; disponeteli sulla leccarda ricoperta di carta forno con la parte tagliata rivolta verso l’alto e conditeli con sale e pepe (poco), il timo tritato mescolato precedentemente con lo zucchero e un filo d’olio. Infornate a 200° forno statico per circa 20/30 minuti (versione di cottura veloce), fino a quando l’acqua di vegetazione non sarà evapora e i pomodorini leggermente caramellati.Preparate gli altri condimenti: lavate, asciugate e affettate le zucchine a rondelle sottili, mettetele in una ciotola e conditele con una presa di sale e un filo d’olio evo; pulite i funghi, sciacquateli sotto l’acqua corrente e affettateli sottilmente; spellate la salsiccia e sbriciolatela, tagliate grossolanamente i bocconcini di mozzarella e tritate al coltello le noci pecan. Trascorso il tempo della breve lievitazione, prendete l’impasto, ricavate delle palline di circa 50g ciascuna e sistematele su una placca rivestita di carta forno leggermente unta d’olio. Ungetevi le mani e stendete le palline schiacciandole con la pressione con le dita, coprite con un telo e fate lievitare ancora per 20 minuti.Condite adesso le focaccine: distribuite su alcune i pomodorini confit, un filo d’olio evo e una spolverata di pepe; sulle altre come base qualche tocchetto di mozzarella e poi rondelle di zucchine, noci tritate, grana grattugiato pepe e un filo d’olio oppure funghi a fettine, briciole di salsiccia, grana grattugiato e un filo d’olio; qualcuna lasciatela in bianco e conditela solamente con un filo d’olio, pepe e grana grattugiato.Infornate a 220° forno statico preriscaldato per circa 15/20 minuti. Servite calde o tiepide.
9
I cacchioni di zia tina alias fagottini di patate
10
Lavate sotto acqua corrente le patate, poi lessatele e schiacciatele. In una ciotola capiente unite alle patate 300 g di farina, le uova, il burro, il sale, lo zucchero e il lievito.Lavorate il composto fino a quando non saranno amalgamati tutti gli ingredienti e trasferitelo poi su una spianatoia. Se necessario aggiungere il resto della farina. Ricordate che l'impasto deve essere morbido e anche un po' appiccicoso.Modellate ora l'impasto dando una forma cilindrica, quindi suddividetelo in porzioni. Dare una forma ovale ad ogni porzione, e appiattitela leggermente con il matterello. Quindi farcite con la provola e il prosciutto precedentemente tagliati a listarelle. Chiudete i fagottini e lasciateli riposare per 30 minuti. Friggete quindi i fagottini in olio caldo assicurandovi che si cuociano bene da tutte le parti. Fateli poi asciugare su carta assorbente. Ehm...io mentre friggevo non ho resistito! Non me ne vogliate per lo scatto.
10
Patate duchesse
10
Laviamo le patate sotto l’acqua così da togliere uno residuo di terreno. Lessiamole in abbondante acqua e sale. Non appena cotte scoliamole e disponiamole su una leccarda da forno e lasciamole asciugare a 80 gradi circa per una ventina di minuti. Togliamo le patate dal forno e peliamole.Passiamole in uno schiaccia patate e uniamo burro tagliato a tocchetti a temperatura ambiente e mescoliamo. Aggiungiamo anche un pizzico di sale e di pepe e i 3 tuorli e amalgamiamo bene. Trasferiamo il composto in una sac à poche con bocca rigata e realizziamo tanti ciuffi su una carta da forno poggiata su leccarda. Spennelliamo su tutte il tuorlo allungato con un po di latte. Cuociamo in forno a 180 gradi per circa 10 minuti.
11
Patate duchessa
5
Dopo aver lessato le patate,mediamente per 30 minuti circa o comunque regolatevi in base alla dimensione e tipologia. Io ho utilizzato delle patate rosse di misura grande. Sbucciatele e schiacciatele finché son ancora calde,una volta fatto aggiungeteci del burro che si scioglierà col calore delle patate ancora calde. Terminata l'operazione,aggiungetevi i tuorli,il parmigiano reggiano,sale,pepe e noce moscata ed amalgamate il tutto fino a raggiungere una consistenza omogenea e soda(ma non troppo)Inserire il composto in una sacca a poche con la bocchetta a stella. Potete imburrare una teglia o se preferite utilizzare della carta forno come ho fatto io. Tagliatela in base alla giusta dimensione della teglia che andrete ad utilizzare,bagnatela con acqua e strizzate. Una volta fatto ciò stendetela sulla teglia. Adesso dovete spremere l'impasto sulla teglia creando 3 giri in modo tale che sian belle alte.Prendete un tuorlo,sbattetelo e spennellatelo sulle vostre duchesse. Accendete il forno al max della sua temperatura,una volta riscaldato per bene posizionate il termostato sui 220/210 gradi per circa 10 minuti al secondo ripiano partendo dal basso. Ovviamente regolatevi anche un po' ad occhio in base alla vostra tipologia di forno. Trascorsi i 10 minuti di cottura le faccio cucinare ancora 5 minuti in modalità grill. Quando vedrete che son ben dorate saranno pronte.