0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

51Risultati per "pomodori perini"

0
Zuppa spagnola al pomodoro
22
Tagliate i pomodori a metà longitudinalmente e rimuovete la parte interna centrale tagliando un triangolo intorno alla parte superiore. Metteteli in una ciotola e utilizzate le dita per rimuovere la polpa interna.Mettete i pomodori, lo spicchio d'aglio schiacciato e le fettine di scalogno in una terrina di medie dimensioni e versate due tazze di acqua bollente. Coprite la ciotola con un piatto e lasciar riposate per 30 minuti. Aggiungete le due fette di pane (possibilmente raffermo) e mescolate fino a quando non diventa morbido.Togliete i pomodori e il pane con una schiumarola e trasferiteli in un robot da cucina. Mettete da parte il liquido dell'ammollo. Frullate insieme all'aceto e un cucchiaino di sale fino a quando il tutto non è amalgamato. Aggiungete l'olio d'oliva e mescolate fino a quando il composto non diventa arancione e schiumoso. Aggiungete una parte del liquido di cottura, se necessario. Nel frattempo, portate a ebollizione un pentolino d'acqua e poi immergete le due uova. Lasciatele cuocere per circa dieci minuti. Una volta pronte, lasciatele raffreddare e poi tagliatele in piccoli pezzetti.Trasferite il composto ottenuto nel terzo step in una ciotola e guarnite con le uova sode tagliate a pezzetti, il prosciutto tagliato a listarelle e un filo d'olio.
1
Spaghetti con pomodoro fresco e basilico
27
Lavare e tritare grossolanamente due terzi dei pomodori. Tagliare a metà i restanti pomodori lungo il corridoio centrale e scartare la parte superiore dura in cui i pomodori sono attaccati al gambo, se presente. Strofinare i lati dei pomodori contro i fori grandi di una grattugia in una ciotola (1). Lasciare la polpa di pomodoro nella ciotola ed eliminare la buccia (2).Aggiungere la polpa di pomodoro, l'olio di oliva, il sale, qualche fogliolina di basilico e l'aglio pressato. Mischiare bene. Lasciare marinare il composto mentre si cuoce la pasta.Portare una pentola di acqua ad ebollizione e poi cuocere la pasta appena al dente. Mettere da parte circa una tazza di acqua di cottura della pasta, prima di scolarla.Scolare la pasta e rimetterla nella pentola. Versare tutta la salsa di pomodoro e un po' dell'acqua di cottura della pasta. Cuocere a fuoco medio-basso per circa 1-2 minuti, mescolando spesso (dolcemente!). Lasciare cuocere quanto basta per ammorbidire un po' i pomodori e lasciare che la pasta assorba il sugo.Togliere dal fuoco e condire con parmigiano e basilico. Servire subito.
2
Buglione fiorentino di zucchine e uova al pomodoro
5
Mondare e asciugare le verdure. Affettare le cipolle a anelli sottili, tagliare le zucchine a dadini, a tocchetti i pomodori, togliere il gambo e il pistillo dai fiori di zuccaIn una casseruola a bordi medi mettere a imbiondire la cipolla in 3 cucchiai di olio extravergine, aggiungere le zucchine, i pomodori e i fiori di zuccaSalare e pepare mentre le verdure rosolano leggermenteAggiungere un bicchiere di acqua in cui abbiamo sciolto 2 cucchiai di concentrato di pomodoro Fare stufare a fuoco medio per circa dieci minuti finché si è ritirato quasi del tutto il liquidoAggiungere foglie di basilico fresco spezzettate a manoSgusciare 6 uova freschissime nella pentola, aggiustare di sale e pepe e sbattere insieme alla verdura fino a stracciarle portandole a cottura Spegnere il fuoco. Terminare con una foglia di basilico fresco e impiattareServire con fette di pane toscano casereccio. Buonappetito!
3
Gazpacho andaluso zuppa vegetariana fredda di orta
31
Laviamo i pomodori (entrambi) bene sotto l’acqua. Scaldiamo una pentola con acqua e sale. Non appena bolle mettiamo all’ interno i pomodori per circa 5/7 minutiTrascorso il tempo stabilito, li togliamo dalla pentola e li mettiamo in acqua e ghiaccio. Non appena tiepidi eliminiamo la pelle aiutandoci con un coltellino.Sbucciamo la cipolla e l’aglio.Tagliamo la cipolla a fette.Peliamo il cetriolo e tagliamo anche questo in tocchetti.Laviamo anche i peperoni, eliminiamo i semi interni e li tagliamo entrambi a quadretti. Teniamo da parte una piccola quantità di peperoni, pomodori e cetriolo che tagliati ancora a tartare saranno utilizzati per la decorazione.Mettiamo insieme la verdura in una ciotola capiente e aiutandoci con un frullatore ad immersione riduciamo in purea, chiaramente aggiungiamo l’ olio, l’aceto, il sale e il pepe.A questo punto copriamo la zuppa e lasciamo riposare in frigo per 1 ora (minimo)Prima di portare in tavola, dividiamo il gazpacho in ciotole o bicchieri in vetro e aggiungiamo le verdure tenute da parte. A piacere possiamo anche aggiungere per guarnire i pomodorini gialli e foglie di basilico cosi da rendere il gazpacho più fresco e profumato.
4
Caponata di famiglia (restyle)
28
Lavate, asciugate e tagliate a cubetti di circa 2cm le melanzane. Mettetele sotto sale per circa un’ora e poi sciacquatele, asciugatele e friggetele in olio d’arachidi (170°) facendole dorare. Lavate il cuore del sedano privandolo delle foglie, tagliate il gambo a tocchetti di circa 1cm e sbollentatelo in acqua salata per circa tre minuti. Dissalate i capperi facendoli bollire per un paio di minuti in poca acqua e un cucchiaino di aceto di mele.Lavate i pomodori e scottateli in acqua bollente facendo un taglio a croce per pelarli con facilità. Divideteli in quarti, privateli dei semi e tagliateli a dadini. Saltateli in una padella con un filo d’olio evo e condite con sale, pepe nero, peperoncino, basilico e un cucchiaino di zucchero. Cuoceteli per 15 minuti in modo che siano piuttosto asciutti e ben amalgamati. Sbucciate gli scalogni e tagliateli a rondelle sottilissime. Rosolateli a fuoco vivace in una padella con un filo d’olio evo, poi aggiungete 4 cucchiai di acqua e lasciateli stufare. Salateli leggermente e spolverateli con un po’ di zucchero facendoli caramellare. Fate rinvenire l’uvetta in acqua per circa dieci minuti e tritate le mandorle grossolanamente al coltello. Lavate le mele (io uso quelle verdi o a polpa compatta e croccante per evitare che si sfaldino in cottura) privatele del torsolo, lasciate la buccia e tagliatele a pezzettoni (fate in modo che ciascun pezzo abbia la buccia esterna, io ho diviso la mela in otto spicchi che poi ho tagliato a metà e poi ancora a metà). Saltatele in padella con un filo d’olio evo per circa 5/6 minuti e comunque prima che la polpa diventi troppo morbida. Salate leggermente. Preparate l’emulsione sciogliendo il miele e lo zucchero con l’aceto di mele in una piccola bowl.Assemblate la caponata in una pirofila procedendo a strati: mettete sul fondo metà delle melanzane, distribuite sopra qualche cucchiaio di pomodoro, quindi metà del sedano, dell’uvetta, dei capperi, delle mandorle e dello scalogno, poi metà delle mele e dell’emulsione; ripetete l’operazione per il secondo strato. Con l’aiuto di due cucchiai mescolate delicatamente aggiungendo qualche fogliolina di basilico e aggiustando di sale, pepe nero e peperoncino.Completate spolverando con il cacao amaro.
5
Tagliatelle al pomodoro fresco
28
Per preparare la salsa di pomodoro fresco, segnare una "X" sulla parte superiore dei pomodori. Portare una pentola di acqua a ebollizione e sbollentare i pomodori 3-4 alla volta per 20-30 secondi finché la pelle non inizia ad ammorbidirsi. Mettere i pomodori scottati in una grande ciotola con del ghiaccio e togliere la buccia. Mettere da parte e continuare con i pomodori rimasti. Tagliare i pomodori in quattro parti ed eliminare i semi. Infine, tagliare i pomodori in grossi pezzi.In una grande pentola, scaldare l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungere le cipolle sminuzzate e lo spicchio d'aglio, quindi rosolare per circa 4-5 minuti. Versare il vino bianco e aggiungere i pezzi di pomodoro. Portarli a ebollizione e abbassare lentamente la fiamma. Lasciar cuocere per 90 minuti fino a quando la salsa di pomodoro si ritira. Aggiungere il basilico e lo zucchero, continuando a cuocere per un altro minuto. Mentre la salsa cuoce, portare a ebollizione una pentola d'acqua e calare le tagliatelle quando la salsa di pomodoro sta per terminare la sua preparazione. Cuocere le tagliatelle seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolarli e mescolarli alla salsa di pomodoro. Trasferire nei piatti guarnendo con scaglie di parmigiano e un pizzico di pepe.
6
Ravioli tutto pomodoro
6
Preparo la pasta con le farine e le uova,impasto e poi lascio riposare in frigo.Faccio un estratto di pomodori cuore di bue,congelo in stampi semisferici l'estratto senza condirlo, ed essicco lo scarto.Stendo la pasta e ci metto la semisfera congelata,chiudo i ravioli e rimetto in frezeer,nel frattempo polverizzo lo scarto essiccato. Metto a 125 gradi in forno dei pomodorini conditi con olio,sale,pepe,zucchero e timo per 45 minuti.Faccio la salsa di datterini gialli,saltandoli con olio evo aglio e peperoncino,frullo,setaccio e regolo di sale e pepe. Cuocio da congelati i ravioli,li scolo,impiatto la salsa,i ravioli,un giro di polvere,il pomodoro confit e termino con origano,scaglie di grana padano e un giro d'olio evo.
7
Pomodori al riso venere
1
Fare i pomodori al riso venere è semplice ma richiede alcune accortezze. Diciamo che il procedimento si differenzia un pochino dai classici per due motivi. Innanzitutto il riso venere ha tempi di cottura molto più lunghi…e poi non raddoppia molto come quello classico bianco…quindi non possiamo contare solo un cucchiaio di riso per pomodoro ma almeno uno e mezzonnanzitutto lessiamo il riso venere per soli 10 minuti in abbondante acqua salata quindi coliamolo e lasciamolo da parte.Laviamo accuratamente i pomodori, tagliamo la calotta superiore se riusciamo sena staccarla del tutto. Con un cucchiaio e facendo attenzione a non romperli svuotiamoli e conserviamo la polpa in una ciotola. Insaporiamo ciascuno pomodoro con un pizzico di sale.Con le mani strizziamo nel vero senso della parola la polpa tenuta da parte eliminando la parte dura. Aggiungiamo del basilico fresco, se piace uno spicchio di aglio tagliato finemente, sale, pepe,un cucchiaio di olio e il nostro riso… Lasciamo insaporire il tutto per un’oretta.Possiamo ora riempire i pomodori con il riso, ricoprirli con la loro calotta, irrorarli ancora con un filo di olio ( ma anche no!!!!) e disporli in una pirofila uno attaccato all’altro. Copriamo con un foglio di alluminio e passiamo in forno a 200 gradi in modalità ventilata. Dopo 20 minuti scopriamo e continuiamo la cottura per circa altri 20/25 minuti. Una volta testata la cottura possiamo spengere. Prima di gustarli lasciamoli raffreddare in forno.
8
Pepata di cozze al pomodoro
35
Pulite le cozze, aiutatevi con una retina per piatti,sfregate l'esterno del mollusco,eliminate eventuali alghe. Eliminate il "filo" che trattiene la cozza allo scoglio.In una pentola profonda e capiente soffriggete : aglio, peperoncino tagliuzzato e olio di oliva. Unite in pentola i pomodori spellati e privati dai semi e tagliati a strisce. Cuocere per un paio di minuti.Aggiungete al tutto le cozze e il prezzemolo. Mescolate. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti,tempo sufficiente per l'apertura delle cozze.
9
Gnocchi di ricotta al pomodoro
31
Fate bollire l'acqua in una grande pentola d' acqua. Una volta che l'acqua bolle aggiungete le patate e abbassate la fiamma a medio-alta. Fate bollire le patate fino a quando non sono facilmente perforabili con una forchetta (circa 25-30 minuti). Scolate le patate, risciacquatele con l'acqua e lasciatele raffreddare mentre iniziamo a preparare il sugo.Scaldate l'olio in una grande pentola a fuoco medio. Aggiungete l'aglio, la cipolla e l'alloro, quindi lasciate cuocere fino a quando le cipolle non sono tenere e leggermente soffritte (circa 7-10 minuti). Aggiungete la polpa di pomodoro e il sale e lasciate cuocere a fuoco medio-basso per un'ora.Mentre il sugo sta bollendo, sbucciate e schiacciate le patate. Su una superficie di lavoro ben infarinata, create un grande cerchio di patate e lasciate un piccolo spazio nel suo centro. Versate la farina e la ricotta sopra le patate mantenendo lo spazio al centro del cerchio libero. Aggiungete le uova al centro del cerchio e iniziare a mischiare tutto insieme.Il trucco per ottenere gnocchi soffici è quello di non lavorare troppo l'impasto. Quindi basta mischiare dolcemente e poi impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Se l'impasto risulta troppo appiccicoso per lavorarlo, aggiungete un cucchiaio di farina alla volta fino a raggiungere una consistenza elastica liscia. Una volta che l'impasto è formato tagliatelo in setto/otto pezzi. Spianate ognuno di essi conferendo la forma di un lungo tronco sottile. Tagliatelo in pezzi di circa 2 cm. Poi spolverate con la farina e trasferite il tutto su uno strato di carta da forno posizionato su una teglia. Cospargete la farina sulla teglia da forno per tenere i pezzi gnocchi distanti fra loro. Coprite la teglia con una pellicola trasparente e conservate il tutto in frigo.Ritornate al sugo una volta che avete assemblato gli gnocchi. Aggiungete il pecorino. Condite con sale e pepe. Assaggiate e regolate i condimenti se necessario.Portate a ebollizione una pentola d'acqua. Una volta che bolle aggiungete il sale e buttate gli gnocchi. Riducete la fiamma a medio-alta e cuocete gli gnocchi fino a che non galleggino (circa 3-4 minuti). Utilizzate un mestolo forato per trasferire gli gnocchi nel sugo. Mescolate delicatamente. Preparate i piatti e condite ciascuno di essi con il pecorino romano.
10
Spaghetti di calamari al pomodoro
30
Sciacquare accuratamente tutte le parti dei calamari pulite sotto acqua corrente. Tagliare i calamari in listarelle sottili e sminuzzare i tentacoli. Scaldare l'olio in una grande padella a fuoco medio-basso. Aggiungere lo scalogno e lo spicchio d'aglio e rosolare per circa tre minuti. Aggiungere i calamari e cuocere per un minuto o fino a quando non diventano rosa chiaro. Aggiungere i pomodori ciliegino tagliati a metà e il vino bianco. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa cinque minuti. Spegnere il fuoco, coprire e mettere da parte.Portare una pentola di acqua a ebollizione e aggiungere un cucchiaio di sale. Calare gli spaghetti e fateli cuocere al dente.Trasferire gli spaghetti nella padella con il sugo di pomodori e gamberi. Mescolare bene per amalgamare il tutto. Impiattare, guarnire con delle foglioline di basilico e servire subito.
11
Muffin salati ai pomodori secchi
30
Mettete 8 pomodori secchi in una coppetta e versatevi sopra dell'acqua bollente per rianimarli.Prendete una ciotola e rompetevi dentro le uova, iniziate a montarle con l'aiuto di uno sbattitore elettrico. Aggiungete quindi l'olio ed il latte. Ed infine incorporare un pò per volta la farina, il parmigiano reggiano grattugiato, il lievito in polvere ed una generosa spolverata di pepe nero.Tagliate il formaggio a cubetti ed aggiungetelo all'impasto. Girate il composto con l'aiuto di un mestolo di legno.Prendete ora i pomodori secchi, strizzateli leggermente con le mani e tagliateli a pezzi. Aggiungeteli quindi all'impasto.Prendete una teglia per muffin ed inseritevi all'interno i pirottini di carta. Con l'aiuto di un cucchiaio (o di un dosatore per il gelato) iniziate a riempirli fino ad arrivare a circa metà dell'altezza.Infornate nel forno preriscaldato a 180° e fate cuocere per circa 25 minuti, fino a quando la superficie non sarà dorata.Una volta estratti dal forno, fate raffreddare i vostri muffin salati su di una griglia e quindi serviteli ai vostri ospiti.