0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

38Risultati per "pompelmo rosa"

0
Insalata di pompelmo rosa e mozzarelline croccanti
7
Per prima cosa armiamoci di pazienza e sbucciamo e peliamo a vivo gli spicchi di pompelmo rosa con un coltellino a lama liscia privandoli a uno a uno di tutte le cuticole e le pellicine bianche dell'albedo.Intanto preriscaldiamo il forno e poniamo le mozzarelline impanate senza scongelarle direttamente in una teglia con un filo di olio, in cui le rigireremo leggermente su tutti i lati per ungerle in modo uniforme. Inforniamo le mozzarelline finché diventano croccanti per il tempo suggerito sulla confezione del prodotto scelto.Componiamo l'insalata con le foglie di spinacini fresci, lamelle di sedano affettate sottoli con la mandolina o con un coltellino, gli spicchi di pompelmoCondiamo con un filo leggero di olio extravergine, sale e pepe e completiamo con le mozzarelline calde e qualche chips di patatine bianche. Buon crunch!!!! 😍
1
C cocktail
8
Mettiamo lo zucchero in un piatto abbastanza largo da contenere i bordi del bicchiere. Tagliamo il kiwi a metà e usiamone una per inumidire i bordi del bicchiere. Capovolgiamo il bicchiere e appoggiamolo sullo zucchero. Spremiamo l’arancio, il limone e il pompelmo. Versiamo i succhi in uno shaker con del ghiaccio, shakeriamo e filtriamo il liquido nel bicchiere. Peliamo con un cucchiaio un pezzettino di zenzero, grattugiamolo sulla superficie del cocktail, guarniamo con una fettina di kiwi.
2
Insalata fruttata al songino
5
Innanzitutto prepariamo gli ingredienti avendo cura di lavarli tutti accuratamente. Dopodichè prendiamo un piatto da portata ben capiente e iniziamo ad assemblare il tutto.Mettiamo quindi il songino ben scolato, il finocchio tagliato a fettine sottilissime, il pompelmo, la pera e la scamorza tagliati a cubetti ed infine i capperi con i pinoli.Condiamo il tutto con poco sale, un filo di olio extravergine di olive e terminiamo con una spruzzata di aceto di mele.
3
Margarita al pompelmo speziato
25
In primo luogo, preparare il bicchiere. Mescolare il sale e il peperoncino su una piccola piastra. Strofinare uno spicchio di lime intorno al bordo esterno superiore del vostro bicchiere, poi girare il bordo del bicchiere nella miscela di peperoncino e sale. Posizionare un grande cubo di ghiaccio o un paio di cubetti di ghiaccio più piccoli nel bicchiere.In uno shaker, aggiungere il succo di lime e una fettina di peperoncino jalapeño. Schiacciare il peperoncino. Versare il succo di pompelmo, il succo di arancia e la tequila, quindi aggiungere del ghiaccio nello shaker. Fissare il coperchio in modo sicuro e agitare bene.Versare il composto nel bicchiere preparato precedentemente. Guarnire la bevanda con una piccola fetta di pompelmo e una di peperoncino jalapeño, eseguendo un taglio a metà attraverso il centro della fetta, in modo che si appoggi bene sul vetro.
4
Cocktail al pompelmo rosso e rosmarino
27
Per prima cosa, spremete il pompelmo. Versate il miele e l'acqua in un pentolino e cucinate a fuoco medio. Utilizzate una frusta per mescolare il miele in acqua e togliete dal fuoco (non c'è bisogno di portare il composto a bollitura, questo processo dovrebbe richiedere solo un paio di minuti).Riempite lo shaker con ghiaccio. Versate il succo di pompelmo, la vodka, il succo di limone e il composto di miele. Aggiungete un rametto di rosmarino. Mettete il coperchio e agitate fino a quando il composto si è completamente raffreddato, circa 20 secondi. Versate in un bicchiere e guarnite con un piccolo rametto di rosmarino. Servite subito.
5
Muffin di polenta alle rose e cardamomo
52
Preriscaldate il forno a 180°. Montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e lucido.Setacciate le due farine con il lievito e aggiungetele al composto di uova e zucchero e mescolate bene.Aggiungete i petali sbriciolati, la cannella, l’acqua di rose, i semi di cardamomo e il sale.Versate il composto nei pirottini da muffin (io mi aiuto con un cucchiaio da gelato) e cuocete per circa 15 minuti. Il tempo dipende dalla dimensione dei pirottini che utilizzate, i miei erano medi.Cospargete di zucchero a velo e servite.
6
Biscotti salati al pepe rosa
5
Versa su una spianatoia la farina setacciata e il parmigiano grattugiato, poi ricava un buco al centro e aggiungici il burro freddo a fiocchetti, il sale e il pepe.Lavora l'impasto fino a quando non otterrai un panetto omogeneo, dopodiché fallo riposare in frigo per un quarto d'ora.Stendi l'impasto e ricava dei biscotti con gli stampini in acciaio. Con uno stampino tondo del diametro di 4 cm puoi ricavare circa 35 biscotti.Spennella ogni biscotto con acqua e olio extravergine d'oliva, dopodiché aggiungi le bacche di pepe rosa pestate (3-4 per ogni biscotto).Disponi i biscotti su una teglia rivestita di carta da forno e fai cuocere in forno già caldo a 180° per 10-15 minuti.
7
Crostata ai petali di rosa pistacchio e meringa
Preparare la frolla: tritare lo zucchero con i petali di rosa essiccati (con Bimby 20 sec. Vel 7). Lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero aromatizzato alla rosa. Aggiungere l’uovo e poi il tuorlo e successivamente la farina, impastare il tutto. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e mettere in frigo a riposare per almeno 3 ore. Preparare anche la crema di pistacchio: scogliere il cioccolato bianco nel micronde con 40 ml di panna fresca presa dal totale. Mescolare bene quindi aggiungere la pasta di pistacchio e la rimanente panna. Mescolare bene con le fruste e far riposare in frigo per almeno 4/5 ore, l’ideale sarebbe prepararla la sera prima ma ho notato che anche 4/5 ore possono bastare.Dopo il tempo di riposo della frolla, stenderla con il mattarello e farla aderire sullo stampo imburrato, bucherellare la superficie ed aggiungerci quindi la confettura ai petali di rosa. Infornare in forno già caldo a 200° per 15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare completamente. Quando la crostata sarà completamente fredda, prendere la crema di pistacchi fredda da frigo e montarla con le fruste elettriche. Conservare di nuovo in frigo.Prepariamo la meringa: in un pentolino far sciogliere lo zucchero con l’acqua. Intanto a parte in una ciotola montare l’albume con le fruste elettriche. Quando lo zucchero si sarà completamente sciolto e avrà raggiunto la temperatura di 118° (il termometro da cucina è indispensabile!), versarlo a filo sull’albume e continuare a montare con le fruste per altri 5 minuti. Inserire quindi la meringa in una sac a poche e la crema di pistacchi in un’altra sac a poche e decorare a piacere la crostata. Con il caramellatore da cucina, dorare la meringa. Guarnire con granella di pistacchi e petali di rosa a piacere!
8
Piselli roveja su vellutata di melanzane
6
Fare i Piselli roveja su vellutata di melanzane è molto semplice. Un giorno prima mettiamo in ammollo i piselli in acqua fredda e lasciamoli così per 12 ore…come si fa per tutti i legumi secchi.Quindi trasferiamoli in una pentola con acqua fredda copriamoli e portiamoli a bollore. Facciamoli cuocere per circa un ora girandoli sempre con un cucchiaio di legno mai di acciaio. Questa è una regola valida per tutti i legumi!!!! Quindi spengiamo e aggiungiamo un pizzico di sale grosso.Passiamo alla vellutata. Laviamo le melanzane, priviamole della buccia e facciamole a tocchetti, idem con le patate. Trasferiamo il tutto in un tegame, versiamo 300 gr di acqua, un pizzico di sale, copriamo e lasciamo cuocere fino a quando non saranno molto morbide.Ora possiamo frullare il tutto ottenendo una crema omogenea e aggiungere 200 gr di buona ricotta per ottenere la nostra squisita velutata. Anche la ricotta possiamo mantecarla frullandola. Bene…assaggiate…già una delizia così.Ora non resta che servire la nostra vellutata con i piselli roveja e arricchire il piatto con erba cipollina, pepe rosa e un filo di olio.
9
Vellutata di cavolfiore bianco e ricotta
5
Iniziamo con il pulire il cavolfiore, dividerlo in cimette più piccole e lavarlo tuffandolo in una bacinella di acqua. Sbucciamo e tagliamo a tocchetti le patate. Versiamo il tutto in un pentolino non molto grande e aggiungiamo circa 400 gr di acqua. L’acqua deve coprire a filo le verdure. Aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo e lasciamo cuocere fino a quando sia le patate che il cavolfiore non diventano tenerissimi…anzi scotti!!! Quindi con un frullatore ad immersione frulliamo il tutto ottenendo di già la nostra vellutata. Se non abbiamo esagerato con l’acqua la consistenza ottenuta dovrebbe essere giusta. In caso se troppo liquida lasciamola un pochino in più sulla fiamma per addensarla. A questo punto aggiungiamo 100 gr di ricotta e sciogliamola bene.Facciamo tostare 2 fettine di pane e tagliamole a pezzettini per formare i nostri crostini. Serviamo la vellutata aggiungendo sopra ogni porzione i crostini, mandorle a lamelle q.b., un pizzico di curry, alcuni grani di pepe rosa e un filo di olio.
10
Insalata tricolore
3
Lavate accuratamente tutti gli ingredienti tagliate il finocchio a listarelle,il kiwi a fette e i pomodorini a spicchiprendete due piatti e disponete gli ingredienti, aggiungete olio ,sale,e pepe rosa e servite
11
Pizzette rustiche alo yogurt con ricotta e pere
2
Su di un piano rovesciamo lo yogurt greco, quindi laviamo ed asciughiamo il vasetto e riempiamo lo stesso di farina aggiungendola allo yogurtUniamo un pizzico di sale e un cucchiaino raso di lievito per torte rustiche. Quindi impastiamo il tutto ottenendo un bel panetto liscio.Senza lasciarlo riposare stendiamolo allo spessose di mezzo cm e con uno stampo tondo andiamo a formare le nostre pizzette. Mano a mano rilavoriamo i ritagli di pasta e procediamo come prima fino al termine dell’impasto.Bene…ora non resta che disporre le nostre pizzette su una teglia ricoperta da carta da forno e farle cuocere per circa 15 minuti in modalità statica a 180 radi.Una volta ben dorate e cotte possiamo tirale fuori e farle raffreddare. Nel frattempo lavoriamo la ricotta con del timo e suddividiamo le pere in fettine sottili.Spalmiamo su ciascuna pizzetta della ricotta e terminiamo con uno spicchio di pera e del prosciutto q.b Aggiungiamo altro timo..fresco sarebbe meglio e se volete del pepe rosso. Le nostre Pizzette rustiche allo yogurt con ricotta e pere sono pronte per essere servite e gustate.