0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

127Risultati per "ricotta salata"

0
Riso integrale e farro zucchine e ricotta salata
3
Cuocere il riso e il farro in acqua bollenteFate rosolare l’aglio a fettine poi unire le zucchine tagliate a fette, abbassare la fiamma e proseguire la cottura. Se avete dei fiori di zucca aggiungeteli interi, e portate tutto a cottura, renderà ancora più stuzzicante il piatto, salate e pepate.Scolare il riso e unirlo alle zucchine, con un coltello tagliare delle scaglie sottili di ricotta salata e unirle al riso. Servire tiepido.
1
Crostatine con ricotta salata e datterini rossi
31
In un mixer inseriamo la farina ed il burro freddo tagliato a tocchetti (esattamente come facciamo per la pasta frolla) Frulliamo insieme gli ingredienti e non appena otteniamo un impasto sabbioso lo poggiamo su una spianatoia.Aggiungiamo il pizzico di sale e poco per volta l’acqua. Impastiamo bene ma nello stesso tempo velocemente così da non far riscaldare il burro nell’ impasto.Avvolgiamo con pellicola e la facciamo riposare in frigorifero almeno 1 ora. Trascorso questo tempo la tiriamo fuori dal frigo e la utilizziamo. Stendiamo l’impasto su una spianatoia infarinata e con un coppa pastaInfariniamo ed imburriamo gli stampi da crostatine (ma se preferite potete utilizzarne una unica e più grande) ed all’ interno poggiamo il dischetto delicatamente senza romperlo.Sistemiamo all’ interno i legumi e lo inforniamo in forno già caldo a 180 gradi per circa 10 minuti. Anche in questo caso regolatevi in base al vostro forno ed in base alla grandezza della crostatina.
2
Gnocchi di melanzane con pomodorini e ricotta
3
Mondare la melanzana, tagliarla a tocchetti e farla saltare in padella con un filo di olio evo. Schiacciarla con una forchetta fino a ridurla in purea. Amalgamare la purea all'uovo e salare. Versare il composto sulla spianatoia, al centro delle due farine precedentemente amalgamate. Impastare bene il tutto con le mani fino a ottenere un composto ben omogeneo, aggiungendo di volta in volta farina finché il risultato è ben lavorabile e non appiccicoso. Aiutandosi con della farina, fare dei serpentelli di pasta da tagliare a tocchetti, in modo da formare gli gnocchi. Nel frattempo far bollire abbondante acqua salata, e preparare il condimento dei nostri gnocchi, lavando i pomodorini sotto l’acqua corrente e tagliandoli a metà per il senso della lunghezza e poi per il senso della larghezza.In una padella scaldare dell’olio evo di ottima qualità, e far dorare due spicchi d’aglio. Quando saranno ben dorati, rimuoverli e aggiungere i pomodorini. Far saltare per qualche minuto, spegnere il fuoco e aggiungere del pepe nero e qualche fogliolina di basilico fresco. Lessare gli gnocchi in acqua e ritirarli con la paletta forata via via che salgono a galla. Aggiungerli al condimento, mescolare bene e servire ben caldi con una spolverata di ricotta salata grattugiata grossolanamente.
3
Linguine con le zucchine
3
Laviamo le zucchine e dopo averle asciugate per bene le tagliamo a rondelle e le friggiamo. Lasciamo le zucchine su carta assorbente di modo che rilascino l'olio, Cuociamo le linguine in acqua salata e a fine cottura scoliamo e incorporiamo le zucchine fritte. Guarniamo il piatto con una fogliolina di basilico ed una spolverata di ricotta salata grattugiata.
4
Spaghetti alla crema di melanzane e menta
2
Tagliare le melanzane a fette e metterle in un colapasta ricoperte di sale grosso, sopra i vari strati aggiungere un peso (pentola piena di acqua ad esempio) così da fare perdere loro il liquido e l’amaro. Sciacquarle grossolanamente e tagliarle a cubetti e metterle a friggere nell’olio di arachide ben caldo (devono galleggiare). Quando saranno dorate scolarle in un piatto con carta da cucina. Frullare il composto con frullatore ad immersione , aggiungendo le foglie di menta lavate. Otterrete una crema. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Una volta pronti amalgamarli alla crema di melanzane e menta. Finire il piatto con una spruzzata di ricotta salata appena grattugiata, pomodori confit è un giro di olio d’oliva. Voilà!
5
Paccheri alla norma
23
Lavate con cura le melanzane quindi tagliatele a listarelle o a rondelle secondo i vostri gustiMettetele in una colapasta con il sale grosso premetele e fate uscire il liquido quindi asciugatele e mettele a friggere.A parte iniziate a preparare il sugo soffriggendo l'aglio nell'olio a cui aggiungeremo i pomodorini o la salsa al pomodoro e le foglie di basilico e lascerete cuocere.Mettete a bollire i paccheri e una volta al dente trasferite nella padella con sugo e melanzane e mescolate accuratamente.Aggiungete infine la ricotta salata e le foglie di basilico ed impiattare.
6
Linguine al pesto di rucola
52
Trasferite all'interno di un robot da cucina i semi di zucca, l'aglio, la rucola, il succo di limone, circa 60 ml di olio d'oliva extravergine e un pizzico di sale e frullate il tutto fino a che non si sia ben amalgamato. Assaggiate e aggiustate di sale se necessario. Trasferite il pesto una grande ciotola.Portate una grande pentola di acqua a ebollizione. Cuocete le linguine in base alle indicazioni riportate sulla confezione. Scolate e aggiungere immediatamente il pesto. Mischiate il tutto fino ad amalgamare per bene le linguine e il pesto. Grattugiate la ricotta salata a scaglie sottili. Dividete la pasta in due piatti e cospargete la ricotta salata. Portate in tavola.
7
Pasta alla norma
8
Mettere a bollire l'acqua in una pentola, nel frattempo lavare e tagliare a dadini non troppo piccoli una melanzana, io non la sbuccio. Se usate quella lunga non dovrete farle perdere l'acqua e recuperate del tempo. Mettere l'olio evo ina padella e far scaldare. Friggere i tocchetti di melanzana, scolarli con un mestolo forato e tamponarli con carta assorbente, poi salare leggermente. Togliere l'olio dalla padella, asciugare con carta assorbente aggiungere olio evo e lo spicchio d'aglio.Quando l'aglio soffrigge aggiungere la polpa di pomodoro e salare. Appena l'acqua per la posta bolle aggiungere una presa di sale grosso e buttare i rigatoni giganti, girare con un mestolo e portare a cottura. Quando il pomodoro inizia a ritirare aggiungere una foglia di basilico e spegnere il fuoco. Passati i 16 minuti scolare i rigatoni e versarli in padella con il sughetto, saltarli in modo che assorbano il condimento. Spegnere e sporzionare nei piatti. Grattugiare la ricotta salata (la mia è pugliese ed è ottima) , aggiungere le melanzane fritte e una fogliolina di basilico a guarnizione. Et voilà la Pasta alla Norma servita...Buon Appetito!
8
Reginette alla norma su crema di basilico
1
Sbucciamo la melanzana, mettendo da parte qualche strisciolina della buccia, e la tagliamo in senso orizzontale. Mettiamo le fette in un contenitore le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo le fette a bagno per una mezzoretta nel corso della quale l'acqua diviene scura. Laviamo e lasciamo scolare.Mente le melenzane spurgano, prepariamo la crema di basilico. In un mixer mettiamo le noci, le foglie di basilico, i formaggi ed un cubetto di ghiaccio. Diamo una prima mixata, quindi regoliamo la cremosità con lo yogurt e con l'olio. Assaggiamo e regoliamo di sale.Per la preparazione della salsa: tagliamo a pezzi i pomodorini (o i pomodori) e li puliamo dai semi. Mettiamo i pezzi di pomodoro in un pentolino a fuoco basso, mescolandoli di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Quando si saranno "ammaciati" (afflosciati) li trasferiamo in una passaverdure. Versiamo il succo in un pentolino con uno spicchio di aglio e qualche fogliolina di basilico e lasciamo bollire a fuoco basso, per una decina di minuti.Dopo averle spurgate ed asciugate per bene, passiamo alla frittura delle melanzane. Una volta fritte le lasciamo a rilasciare l'olio su carta assorbente, quindi le tagliamo a pezzetti. Cuociamo la pasta, scoliamo ed incorporiamo la salsa e le melanzane. Serviamo su un velo di crema di basilico, spolverando con della ricotta salata e servendoci delle bucce fritte per decorare il piatto.
9
Gnocchi di patate rosse con crema di melanzane
4
Laviamo le patate, le immergiamo in una pentola con acqua fredda e le lasciamo lessare sin quando la forchetta non riesce a penetrarne la parte superficiale. Mentre le patate cucinano, in una tazzina, diluiamo con dell'acqua un cucchiaino di concentrato di pomodoro. Le patate delle dimensioni che vedete in foto le ho lasciate cuocere per circa 40 minuti. Spelliamo le patate, cercando di non farle raffreddare troppo, e passandole nello schiacciapatate le uniamo alla farina. Alla farina e le patate schiacciate incorporiamo un tuorlo, il concentrato di pomodoro ed un pizzico di sale. Lavoriamo il composto con le mani sino ad ottenere una palla omogenea. Adesso prepariamo un piano di lavoro, spolverandolo con della farina 00, quindi preleviamo una parte dell'impasto per farne delle striscioline che poi tagliamo con un coltello in tanti rettangolini o quadratini.Adesso spingiamo con il pollice ogni quadratino su una forchetta, dalla parte concava sino all'estremità della stessa. Alla fine di questa operazione lo gnocco deve presentare un incavo ed il dorso segnato dai rebbi della forchetta. Predisponiamo un vassoio con un canovaccio su cui riporre gli gnocchi, man mano che li prepariamo. Una volta riempito il vassoio, spolveriamo con farina 00 e copriamo.Peliamo una melanzana, la tagliamo a tocchetti e la lasciamo spurgare in acqua salata. In un saltapasta rosoliamo, in olio evo, uno scalogno e dopo aver asciugato i tocchetti di melanzana li aggiungiamo all'olio. Li lasciamo soffriggere per un paio di minuti, quindi sfumiamo con del vino bianco e continuiamo la cottura sin quando i tocchetti non si sono ammorbiditi e colorati per bene.Mettiamo l'acqua a bollire in una pentola, e nel frattempo traferiamo le melanzane nel mixer, insieme alle foglie di basilico, il grana, il pepe bianco grattugiato e un goccio di olio evo. Mixiamo e regoliamo di sale, quindi versiamo la crema nel saltapasta. Cuociamo, gli gnocchi nell'acqua bollente, dopo averla salata, e quando vengono a galla (generalmente dopo qualche minuto) con la schiumarola li uniamo alla crema nel saltapasta. Dopo aver saltato gli gnocchi con la crema, impiattiamo spolverando con la ricotta salata.
10
Sbriciolata salata con ricotta e zucchine
1
Lavate le zucchine e poi le tagliate a pezzettini piccoli .In una padella antiaderente mettete un po di olio evo e lo spicchio d’aglio,lasciate insaporire un attimo e poi aggiungete anche le zucchine e le rosolate fino a quando saranno tenere ;salate e pepate il tutto e lasciate raffreddare.Nel frattempo preparate l’impasto,mettete in un mixer la farina,il burro freddo a pezzi,il lievito ed il sale e frullate,quindi aggiungete l’uovo e frullate ancora fino ad ottenere delle briciole.Quando le zucchine si saranno raffreddate,le versate in una ciotola insieme alla ricotta ed amalgamate bene.Mettete un foglio di carta da forno in uno stampo,vi distribuite in modo uniforme poco più della metà dell’impasto di briciole che avete preparato,quindi sopra questo adagiate le fette di speck e poi il composto di ricotta e zucchine e terminate con il resto dell’impasto.Infornate la torta am 180° per circa mezz’ora(vedrete che la superficie della torta assume un colore ambrato).Togliete dal forno e lasciate intiepidire prima di sformare. La vostra sbriciolata è pronta per essere gustata. BUON APPETITO
11
Crostata salata broccoli, prosciutto e ricotta
54
Lessate le cimette di broccolo in acqua bollente salata per qualche minuto. Devono rimanere al dente e compatti. Scolateli e lasciateli raffreddare.Per la pasta. Emulsionate l'olio e il vino, aggiungete un pizzico di sale e la farina. Impastate per un paio di minuti fino ad ottenere un panetto liscio. Prendete 2/3 dell'impasto e stendetelo sottile. Foderate una teglia da crostata con l'impasto e bucherellatelo per bene. Tenete in frigo il tempo di preparare la farcia.Sbattete la ricotta con il latte, sale, pepe e l'uovo. Aggiungete anche il prosciutto cotto a dadini. Prendete la teglia dal frigo, adagiate sull'impasto le cime di broccolo in maniera regolare e versate su di esse la farcia alla ricotta. Stendete l'impasto rimasto e ritagliate delle striscioline che andrete ad intrecciare sulla vostra crostata. Se volete realizzare il disegno che ho fatto io sistemate le striscioline di pasta l'una accanto all'altra in verticale. Sollevate le strisce n.1-3-5-7 per metà e aggiungete una striscia in orizzontale. Abbassate le strisce sollevate e alzate quelle n.2-4-6 per metà. Aggiungete una striscia in orizzontale e riposizionate le strisce alzate. Continuate così fino a creare un reticolo su tutta la superficie della crostata. Spiegarlo a parole non è semplice, spero che le immagini siano d'aiuto.Infornate a 170° ventilato per circa 30 minuti. Spostate la teglia nella parte più bassa del forno e lasciate cuocere per altri 5/10 minuti. La crostata dovrà risultare ben dorata e la farcia dovrà essere asciutta. Servite appena tiepida.