0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

908Risultati per "sale fino"

0
Banane fritte al cocco e sale
11
Prendi le banane, tagliale a fettine diagonali spesse circa 2 cm e passale nella farina di cocco (devi pressare leggermente perché aderisca).Nel frattempo scalda un dito d'olio in una padella e quando sarà ben caldo (faccio sempre la prova dello stecchino - lo immergi nell'olio e quando iniziano a formarsi le bollicine attorno a questo la temperatura è al punto giusto) friggi le fettine di banana da entrambe i lati. Quando sono dorate toglile e adagiale su della carta da cucina in modo che assorba l'olio in eccesso. Spolvera con un pizzico di sale e servi.
1
Tartufi raw e vegan in due ingredienti
36
Elimina il nocciolo e metti i datteri nel robot da cucina: aziona e trita finché non diventeranno sottilissimi. Aggiungi il cacao o la farina di carrube e il sale, poi mixa finché non sarà omogeneo. Se dovesse risultare ancora appiccicoso aggiungi ancora un po' di cacao/farina.Crea delle palline della dimensione che preferisci e rotolale in altro cacao/farina. Servi o conserva in frigorifero.
2
Crostata di zucchine e ricotta
8
Lavate spuntate le zucchine poi tagliatele a rondella,in una padella saltate le zucchine con un filo di olio e un pizzico di saleIn una ciotola mescolate la ricotta con l'uovo e la mozzarella tagliata a dadiniSrotolate il rotolo di pasta sfoglia e adagiatelo su una teglia di 28 cm Versate all'interno della sfoglia il composto di ricotta e disponete sopra le zucchine Con l'altro rotolo di sfoglia ricavate delle strisce e sistematele a incrocio sulla crostataInfornate la crostata per 20 min a 180
3
Pettole o popizze (frittelle baresi)
5
Impastare in planetaria,o altro robot da cucina, la semola,oppure la farina,se la si vuole fare solo con questa,prima con un pochino di acqua in cui avrete sciolto il lievito,e poi sempre mescolando aggiungete altra acqua “poco per volta”,deve diventare un impasto molto denso,ma non completamente liquido, cercate di far inglobare aria,infine aggiungete il sale e mettete a lievitare.Dopo la lievitazione,mettete a scaldare dell’olio di arachidi fino a farlo arrivare a temperatura,sui 170°,quando sara’ pronto immergete la parte finale di un cucchiaio nell’olio bollente prima,prelevate un po’ di impasto dalla coppa,e immergete di nuovo il cucchiaio nell’olio e vedrete che l’impasto scivolera’ e cominceranno a friggere.Non prendetene troppo,altrimenti diventeranno troppo spesse ,e potrete correre il richio che all’interno rimangano crude.
4
Dado vegetale senza sale homemade
12
Fare il dado vegetale senza sale in casa è molto semplice. Laviamo bene tutte le verdure e tagliamole anche grossolanamente, mettiamole quindi in un tegame, aggiungiamo appena una tazzina di acqua,copriamole e lasciamole cuocere molto lentamente fino a quando non saranno ben cotte.A questo punto spengiamole, lasciamole intiepidire e solo una volta fredde frulliamole con un frullatore ad immersione ottenendo un composto omogeneo. Non resta che formare i nostri dadi.Versiamo il composto su una teglia ricoperta da carta di alluminio ,livelliamolo bene ad uno spessore di 1 o 2 cm e passiamolo in freezer un’oretta, quanto basta per farlo solidificareForse questo è il passaggio più delicato…dobbiamo stare attente a che non ghiacci troppo altrimenti non possiamo tagliarloUna volta ben fermo con l’aiuto di un coltellino formiamo i nostri cubetti e riponiamoli dentro una ciotola facendo degli strati separati con un foglio di carta da forno e conservandoli nel freezer.
5
Gomasio alle alghe macrobiotico
28
Per prepararlo lavare e tostare delicatamente in un pentolino dal fondo spesso, controllando di non bruciarli, una ventina di cucchiaini di sesamo chiaro e un cucchiaino di alghe hijiki essiccate sbriciolate con le mani.Aggiungere un cucchiaino di sale marino integrale -lo trovate in qualsiasi supermercato fornito o nei negozi specializzati biologici, così come le bustine di alghe, e anche in alcune erboristerie- e versare il tutto in un mortaio meglio zigrinato sui lati, che in Giappone prende il nome di Suribachi, ma io non sarò rigorosa e vi dico che con un po’ di pazienza funziona anche il mortaio liscio che usava la mia nonna per il pesto, ci vorrà solo appena più tempo e olio di gomito 🙂 Pestare e mescolare insieme per un dieci minuti buoni finché circa 2/3 dei semi di sesamo sono sbriciolati e polverizzati e si sprigiona un gradevole aroma.Conservare in un barattolo di vetro ben chiuso.
6
Bruschetta asparagi e uovo in camicia
25
Cominciate con la preparazione degli asparagi. Puliteli con un pelapatate, eliminando la parte inferiore più dura. Fate una prima cottura al vapore oppure in bollitura. In una padella fate scogliere una noce di burro e unite spezie a vostro piacere (paprika, pepe, maggiorana), unite gli asparagi e fateli saltare qualche minuto per insaporirli. Teneteli da parte coperti con carta alluminio per mantenerli caldi.Sotto il grill del forno o in padella fate dorare le fette di pane unte con un filo di olio. Appoggiatevi sopra gli asparagi, tagliandoli anche a metà.Ora è il momento di dedicarsi all’uovo in camicia! In una pentola capiente versate dell’acqua lasciando tre/quattro dita dal bordo. Versate un pizzico di sale e un cucchiaio di aceto bianco. Non appena comincia a bollire con una frusta girate velocemente creando un vortice. Aprite l’uovo in una ciotola e avvicinandola delicatamente al centro del vortice lasciate scivolare l’uovo….e attendete che la magia si compia! Il bianco si avvolgerà intorno al tuorlo. Cuocete per due minuti, poi con l’aiuto di una spatola forata delicatamente estraetelo e appoggiatelo sopra gli asparagi e il pane. Al momento dell'apertura rimarrete stupiti da questa ricetta veloce e gustosa.
7
Pasta brisée
2
Ponete in una ciotola, la farina, il sale ed il burro freddo a pezzetti (se state preparando la versione dolce, unite anche lo zucchero a velo, altrimenti aggiungete un altro pizzico di sale). Impastate con le mani, creando uno sfarinato, senza lavorare troppo l'impasto, per evitare di surriscaldare il burro.Unite l'aceto e l'acqua ghiacciata, incorporando bene e rapidamente.Formate un panetto ed avvolgetelo con la pellicola per alimenti. Ponete in frigorifero per almeno 20 minuti. Adesso sarà pronta per essere impiegata nelle vostre preparazioni.
8
Crema di tenerumi
1
Mettiamo nel boccale il porro tagliato a rondelle con l'olio 3 min. 100° vel 2. Aggiungiamo le verdure ,l'acqua ed il sale e cuociamo 30 min. 100° vel.2. Terminata la cottura attendiamo qualche minuto e poi frulliamo il tutto  per 30 sec. vel 10. Assaggiare se il sale è sufficiente  e portare in tavola aggiungendo un filo d'olio evo BUON APPETITO
9
Shortbread classici
1
Ponete il burro fuori dal frigo, affinché assuma una consistenza morbida, ma fate attenzione a che non si sciolga, poiché deve mantenere la sua plasticità. In una ciotola (oppure con la planetaria), montate con le fruste elettriche, il burro a tocchetti con lo zucchero a velo, ottenendo una crema.Aggiungete la farina setacciata ed il sale, continuando a montare con le fruste al minimo della velocità, fino ad avere un impasto omogeneo.Imburrate ed infarinate due teglie da 20 cm di diametro e dividete l'impasto nelle due teglie, livellandolo bene. Operate dei tagli, ottenendo 8 spicchi in ciascuna teglia, bucherellate la superficie con una forchetta e ponete le teglie in frigorifero per circa 20 minuti.Preriscaldate il forno a 150°C. Infornate entrambe le teglie per circa 30 minuti, finché i bordi si staccheranno dalla teglia: il colore deve restare tenue e pallido.Sfornate, incidete nuovamente con un coltello, gli shortbread e lasciate raffreddare su una gratella. Una volta freddi, estraeteli delicatamente dalle teglie. A piacere, potete spolverizzarli con lo zucchero a velo.
10
Spaghetti in crema di ricotta, timo e limone
8
Come prima cosa mettete a scaldare l’acqua per la pasta, leggermente salata. A parte, in una ciotola lavorate la ricotta con un pizzico di sale, la buccia grattugiata di due limoni, foglioline di timo (meno quelle per la decorazione finale). Assaggiate e aggiustate di sapore.Se non si sentisse troppo il gusto del limone aggiungete pochi cucchiai del suo succo.Prelevate un bicchiere di acqua di cottura. Scolate al dente e incorporate la salsa. Unite poca acqua, necessaria a rendere fluido il tutto. Servite subito completando con rametti di timo freschi.
11
Farro alle nocciole e chips di zucca
1
Fare il Farro alle nocciole e chips di zucca è molto semplice Innanzitutto tostiamo le nocciole in un padellino antiaderente per qualche minuto..quindi tritiamole molto grossolanamente e mettiamole da parte.Ricaviamo da uno spicchio di zucca delle fettine piccole e sottili simili appunto a dei petali di fiori. Con le mani unte di olio insaporiamole e disponiamole su una teglia ricoperta con carta da forno.Lasciamole cuocere lentamente in forno ventilato a 180 gradi fino a quando non si saranno asciugate bene divenendo croccanti. Attenzione perchè da qui a diventare carbonizzate è un attimo!!! Una volta cotte tiriamole fuori e poniamole in una piccola ciotolinaPuliamo e laviamo i broccoletti, quindi dividiamoli in cimette più piccole e trasferiamoli in un padellino antiaderente. Aggiungiamo i ceci, 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale e lasciamo cuocere il tutto fino a quando i broccoletti non diventano teneri..Nel frattempo lessiamo il farro in abbondante acqua salata, coliamolo e mantechiamolo nel misto di broccoletti e ceci,,aggiungiamo le nocciole e spengiamo.Bene, il nostri delizioso Farro alle nocciole e chips di zucca è pronto, non resta che impiattarlo e decorarlo in superficie con le chips.