0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

52Risultati per "albume"

0
Pasticcini da tè solo albumi
28
Monta il burro con lo zucchero, unisci gli albumi un po' alla volta e continua a montare. Miscela la farina con il lievito e uniscila al composto, mescolando con una spatola molto delicatamente. Unisci infine l'aroma scelto (scorza di limone o semi di vaniglia o un cucchiaino di rhum).Una volta pronta la frolla, mettila a cucchiaiate in un sac à poche con bocchetta a stella o in una siringa per dolci o in una sparabiscotti e dai sfogo al tuo estro creativo, formando i pasticcini su una teglia rivestita di carta da forno. Decora ogni pasticcino con mezza ciliegia candita o con granella di nocciole. Inforna a 180-200° per circa 15 minuti vigilando sempre perché non si colorino troppo.Fai raffreddare bene i pasticcini prima di spostarli dalla teglia, perché appena usciti dal forno sono fragilissimi. Una volta freddi spolverizza con semplice zucchero a velo.
1
Torta di mele con soli albumi senza lattosio
4
Per prima cosa sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili. Metterle a macerare in una scodella con il succo di mezzo limone e un cucchiaio di zucchero semolato In un'altra scodella con una frusta a mano mescolare zucchero, olio, acqua, scorza di limone e vanillinaAggiungere farina e lievito setacciati e mescolare ancoraDa parte, montare gli albumi a neve Aggiungere le mele tagliate in precedenza, lasciandone da parte un po' per la decorazione, al composto di farina delicatamente ed in ultimo gli albumi mescolando dal basso verso l'altoFoderare con carta da forno una teglia rotonda da 22/24 cm di diametro e versare il composto Decorare la superficie con le restanti mele e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 40 minuti circa
2
Rustiche con scampi e calamari su crema di piselli
38
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con due cucchiai di olio, una volta imbiondita unire i piselli e allungare con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco lento per circa sei minuti.Frullare al mixer e poi passare la crema di piselli al colino in modo che risulti omogenea. Ripassare la crema a fuoco basso per due minuti aggiungendo l'olio che avrete aromatizzato con salvia, rosmarino e aglio.Tagliare in due, per la lunghezza, le code di scampi e a listarelle i calamaretti. Saltarli in padella con due cucchiai di olio per circa due minuti. Unire i pomodori e lasciar cuocere per alcuni minuti. Poi togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.Cuocere le reginette in abbondante acqua salata e scolare al dente. Ripassarle in padella con il condimento preparato. Stendere un velo di crema di piselli sul fondo del piatto da portata e disporre al centro le reginette con la salsa di scampi e calamaretti. Guarnire con prezzemolo tritato e servire.
3
Carbonara light
3
Tagliare a dadini (se avete preso la parte finale o vi siete fatti tagliare fette spesse) o tagliate a striscioline la bresaola.Fatela rosolare in padella antiaderente.Una volta che la pasta è cotta versatela nella padella e unire gli albumi. Servire con del parmigiano (facoltativo)
4
Meringhette al cacao
2
Monta benissimo gli albumi assieme allo zucchero alla massima velocità, se utilizzi un robot da cucina ci vorranno circa 7-10 minuti, se utilizzi una frusta elettrica, quasi il doppio.. devi ottenere un composto liscio, gonfio, lucido e quando alzi e fruste da esso, si dovrà formare un ricciolo di composto che deve rimanere ben sodo in piedi (per intenderci..).Infine aggiungi il cacao e sbatti ancora un pochino. Amalgama bene con una spatola anche il cacao che rimane attaccato alle pareti dell ciotola.. Metti tutto in una sac à poche con bocchetta liscia tonda, larga 1-2 cm e sulle teglie ricoperte da carta forno, forma tutte e tue meringhette larghe massimo 3 cm e distaccate almeno 2-3 cm tra di esse.Inforna a 140-150°C per un'ora. Apri a metà il forno e lasciale ancora per circa 10 minuti, dopodichè sforna e lascia raffreddare completamente prima di maneggiarle. Ad alcune ho disegnato degli occhietti e la bocca con un pennarello alimentare nero. Conserva sotto campana di vetro o contenitore ermetico per due settimane.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Piccoli cuori semifreddi con sorpresa
30
Facciamo fondere a bagnomaria metà del cioccolato fondente. Appena è ben sciolto togliamo dal fuoco e uniamo il restante cioccolato grattugiato grossolanamente e giriamo bene; col calore del cioccolato fuso, piano piano si scioglierà anche quello grattugiato, abbassando la temperatura della massa: abbiamo appena temperato il cioccolato con un metodo semplicissimo ma che da buoni risultati.Prendiamo uno stampo di silicone con la forma che vogliamo ottenere, in questo caso i cuori, e spennelliamo bene l'interno col ciocco fuso. mettiamo in freezer per una decina di minuti, tiriamo fuori e ripetiamo l'operazione, cercando di coprire le eventuali imperfezioni o i buchi dei nostri gusci. Rimettiamo in freezer e prepariamo il gelato. Montiamo bene la panna e uniamo un cucchiaino di rum. A parte montiamo gli albumi a neve con un a goccia di limone (serve a stabilizzarli) e unendo lo zucchero a velo a cucchiaiate solo dopo pochi minuti per ottenere una meringa lucida e soda. Ora amalgamiamo le due masse, la panna e gli albumi, con una spatola, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Con questo composto riempiamo i gusci di cioccolato a metà, facendo un primo strato, quindi versiamo in ogni guscio qualche cucchiaio di caramello o di sciroppo di amarene, completiamo con la granella o l'amarena intera e chiudiamo il guscio con dell'altro gelato bianco. Mettiamo in freezer per almeno 5-6 ore. Mi raccomando di sformare i semifreddi con molta delicatezza affinché non si rompano i gusci.
7
Cotton cake di ceci e cacao (light)
23
Monta a neve gli albumiFrulla i ceci con il resto degli ingredientiIncorpora gli albumi al composto di ceci, mescolando dall'alto verso il bassoSe necessario, imburra e infarina gli stampi (io ne ho usati due in porcellana)Prepara una teglia più grande in cui avrai versato un bicchiere d'acquaCuoci a bagno maria mettendo gli stampi nel recipiente con l'acqua, a 180° per una ventina di minuti
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Meringhe alla francese
17
Separate il tuorlo dall'albume facendo molta attenzione che non rimangano tracce del primo.Pesate gli albumi e ricalcolate la proporzione dello zucchero che dovrete aggiungere che deve essere in rapporto di 1:1 o 1:2.Aggiungete 1 cucchiaino di limone ogni 100 g di albumi. Non aggiungete sale!Iniziate a montare gli albumi a bassa velocità senza aggiungere lo zucchero: prima lo aggiungerete minore sarà il volume finale e maggiore la densità della meringa. Iniziate ad aggiungere lo zucchero, poco per volta, quando gli albumi avranno quadruplicato il volume per non avere meringhe troppo "dense". Continuate a mescolare a velocità sostenuta finché lo zucchero non sarà completamente sciolto e finché, anche rovesciando la bastardella, gli albumi saranno così sodi da non "cadere". Riempite una sac a poche con la punta che preferite oppure utilizzate un cucchiaio per formare delle piccole meringhette su una teglia precedentemente rivestita con carta da forno.Cuocete a forno caldo statico ad una temperatura tra gli 80° ed i 100° (io sto nel mezzo di solito) per almeno 2 ore. Se non fossero ancora completamente asciutte aumentate i tempi di cottura ma mai la temperatura, se no lo zucchero inizierebbe a caramellizzare e le meringhe, da bianco candido, diventerebbero beigioline.Prima di cuocerle potete colorare gli albumi con coloranti alimentari rigorosamente non liquidi per non alterarne la consistenza, o con codettine colorate. Oppure, una volta cotte potete intingerle in un po' di cioccolato fondente.
10
Cialde per il gelato
4
Fondete il burro in una ciotolina e lasciatelo raffreddare.Unite gli albumi e lo zucchero in una ciotola e con una frusta a mano, sbatteteli leggermente fino ad ottenere un composto omogeneo (non devono montare).Unite al composto di albumi alternandoli, il burro fuso e la farina, continuando a mescolare con la frusta.Scaldate la cialdiera e versateci un mestolino di composto, seguendo tempi ed indicazioni del vostro elettrodomestico.Quando la cialda è pronta, estraetela dalla cialdiera e dategli la forma che preferite: avvolgetela intorno al cono, oppure fatela aderire alla parte esterna di una coppetta e lasciatela raffreddare così. od ancora potete tagliare la cialda con dei tagliabiscotti della forma che preferite. L'importante è farlo quando la cialda è calda, perché raffreddandosi si indurisce, rendendo impossibile l'operazione.
11
Mugcake, dolce in tazza
1
Prendete una tazza da colazione e versate la farina, l'albume, l'acqua, il cacao amaro e mescolate. Versate metà cucchiaino di bicarbonato di sodio e spruzzate del limone per far agire il composto lievitante per un minuto.Quindi mescolate tutto e mettete la tazza nel microonde per 4 minuti a 600 WattInfine togliete la tazza, lasciata raffreddare per pochi minuti, giratela ed ecco la vostra mugcake pronta in 5 minuti!