Prima di passare alla preparazione dei nostri amaretti morbidi occorre pelare alla perfezione le mandorle dolci: per facilitarvi il compito vi consiglio di seguire il nostro tutorial! Fatta questa operazione potete farle asciugare, senza tostarle troppo, in forno ventilato per un paio di minuti a 160°C. Una volta fatte raffreddare le mandorle iniziate a frullarle nel mixer assieme alle mandorle amare e con due cucchiai di zucchero semolato (presi ovviamente dal quantitativo totale previsto dalla ricetta). Quando le mandorle saranno ridotte in polvere unite, mixando molto velocemente e per pochi secondi, 400 gr di zucchero.In un recipiente montate a neve ferma gli albumi con i restanti 200 gr di zucchero e incorporate poi tutto, molto delicatamente e poco per volta, per non smontare troppo il composto che dovrà alla fine risultare liscio ed omogeneo. Mettete ora il tutto a riposo in frigo, ben coperto con pellicola, per un paio d’ore.Trascorso questo tempo potete ora formare e cuocere i vostri amaretti in due modi: – con l’ostia: sistemate quindi i dischetti di ostia su una placca spolverizzata di farina e disponetevi l’impasto in mucchietti tondi o ovali in base alla forma delle vostre ostie*; – senza ostia: posizionate semplicemente palline di impasto su una teglia rivestita con carta forno, ben distanziate le une dalle altre. Per lavorare senza problemi l’impasto vi consiglio di formare le palline con le mani sempre baPotete a questo punto spolverarli con poco zucchero a velo, che farà formare quella crosticina ambrata e croccante tipica degli amaretti di Sassello. Cuocete in forno ventilato a 170° per 20/30 minuti: dovranno risultare ben dorati in superficie. Dopo averli sfornati fateli raffreddare completamente sulla teglia di cottura per evitare che si rompano.
Amaretti morbidi

Amaretti morbidi

Senza Latte, Glutine, Soia, Grano +10

Crostacei

Arachidi

Pesce

Verdura

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Vegetariana

Preparazione

20

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

40

minuti

Nutrizione

864

chilocalorie

perpersone

  • 600 g
    Zucchero
  • 450 g
    Mandorle
  • 280 g
    Albume
  • 25 g
    Mandorle amare

Preparazione

Presentazione

Ottimi per accompagnare the o caffè, i biscotti amaretti si distinguono tra la versione di Saronno, più asciutta e friabile, e quella di Sassello, tradizionalmente più morbida e dolce. Questi biscotti liguri sono perfetti se vi avanzano degli albumi, cosa che in cucina succede molto spesso. Sono inoltre indicati per celiaci perché contengono solo farina di mandorle, senza alcuna traccia di glutine. Personalmente non amo i dolci che sappiano troppo di mandorla, ma questi amaretti sono biscotti che hanno accompagnato la mia infanzia: una di quelle ricette che non puoi fare a meno di eseguire, ogni tanto, per rievocare vecchi ricordi e profumi di casa.

Step 1

Prima di passare alla preparazione dei nostri amaretti morbidi occorre pelare alla perfezione le mandorle dolci: per facilitarvi il compito vi consiglio di seguire il nostro tutorial! Fatta questa operazione potete farle asciugare, senza tostarle troppo, in forno ventilato per un paio di minuti a 160°C.

Step 2

Una volta fatte raffreddare le mandorle iniziate a frullarle nel mixer assieme alle mandorle amare e con due cucchiai di zucchero semolato (presi ovviamente dal quantitativo totale previsto dalla ricetta). Quando le mandorle saranno ridotte in polvere unite, mixando molto velocemente e per pochi secondi, 400 gr di zucchero.

Step 3

In un recipiente montate a neve ferma gli albumi con i restanti 200 gr di zucchero e incorporate poi tutto, molto delicatamente e poco per volta, per non smontare troppo il composto che dovrà alla fine risultare liscio ed omogeneo. Mettete ora il tutto a riposo in frigo, ben coperto con pellicola, per un paio d’ore.

Step 4

Trascorso questo tempo potete ora formare e cuocere i vostri amaretti in due modi: – con l’ostia: sistemate quindi i dischetti di ostia su una placca spolverizzata di farina e disponetevi l’impasto in mucchietti tondi o ovali in base alla forma delle vostre ostie*; – senza ostia: posizionate semplicemente palline di impasto su una teglia rivestita con carta forno, ben distanziate le une dalle altre. Per lavorare senza problemi l’impasto vi consiglio di formare le palline con le mani sempre ba

Step 5

Potete a questo punto spolverarli con poco zucchero a velo, che farà formare quella crosticina ambrata e croccante tipica degli amaretti di Sassello. Cuocete in forno ventilato a 170° per 20/30 minuti: dovranno risultare ben dorati in superficie. Dopo averli sfornati fateli raffreddare completamente sulla teglia di cottura per evitare che si rompano.

Note

*Le ostie potete acquistarle nei supermercati più forniti oppure se volete cimentarvi voi stessi in questa semplice preparazione fate una pastella non troppo densa di acqua e farina e cuocetela in un padellino esattamente come fareste con le crêpes ma il più sottili possibile!

Utensili

  • Robot da cucina
  • Carta da forno
  • Mixer
  • Pellicola
  • Placca
  • Teglia

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
864
kcal
Colesterolo
0
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.