0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

22Risultati per "cavolfiore"

0
Cavolfiore al forno
1
Accendi il forno a 200 gradi. Nel frattempo lava il cavolfiore bianco eliminando le foglio esterne.Metti sul fuoco una pentola con acqua e riponi il cavolfiore intero all'interno della pentola. L'acqua deve ricoprire il cavolfiore per 3/4.Aggiungi un cucchiaino di sale nell'acqua e accendi il fuoco. Fai cuocere per 10 minuti.Prepara una teglia con la carta da forno e posa il cavolfiore su di essa. Massaggia il cavolfiore con dell'olio di oliva e infornalo per 40 minuti a 200 gradi.
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Puré di cavolfiore light
6
Taglia tutte le cimette del cavolfiore e cuoci al microonde o al vaporeVersa tutto in un mixer e trita, aggiungi il formaggio, il sale, la noce moscata e continua finché le fibre non cederanno e creeranno una crema. Servi con l'olio a crudo!
3
Vellutata di cavolfiore
28
In una piccola padella tostate leggermente il pangrattato con un po' di olio d'oliva fino a doratura. Condite con sale e pepe. Mettete il tutto in una ciotola e lasciate riposare fino al momento dell'uso.In una pentola grande, scaldate il burro e l'olio d'oliva a fuoco moderato. Affettate il porro e la cipolla e aggiungeteli nella pentola. Soffriggete per circa 3-5 minuti o finché non diventano morbidi. Nel mentre, rimuovete il gambo grande del cavolfiore e tagliatelo a fettine sottili rotonde. Prendete la testa dei cavolfiori e tagliate in cimette. Mescolate insieme per unire il composto. Aggiungete ¾ del cavolfiore mettendone da parte il resto che aggiungerete verso la fine della cottura. Bilanciate il sale e il pepe. Fate rosolare per circa cinque minuti. Aggiungete acqua sufficiente per coprire il tutto e posizionate il coperchio sulla pentola. Portate ad ebollizione e poi abbassate il fuoco al minimo. Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 45 min. Dopodiché, aggiungete i cavolfiori messi da parte e lasciate cuocere per altri 15 minuti.Per completare la realizzazione della zuppa, trasferite il composto di cavolfiore in un frullatore ad immersione. Aggiungete più acqua se è troppo denso. Assaggiate e bilanciare i sapori.Trasferire la zuppa con un mestolo nei piatti. Sminuzzate l'erba cipollina. Aggiungete il pangrattato e servite la zuppa calda.
4
Potage di cavolfiore
32
Preriscaldate il forno a 220°. In una teglia foderata con della carta da forno aggiungete il cavolfiore tagliato a piccoli pezzi e versateci su due cucchiai di olio e mezzo cucchiaino di sale. Cuocete in forno per 30 minuti o fino a quando il cavolfiore non diventa tenero e dorato.Nel frattempo, scaldate l'olio rimanente in una grande pentola. Soffriggete la cipolle e gli scalogni finemente tritati a fuoco medio-alto fino a quando non si ammorbidiscono (5 minuti). Aggiungete l'aglio tritato, le patate tagliate a cubetti e il sale rimanente. Cuocete per circa 2 minuti. Versate il brodo vegetale. Portate a ebollizione e poi fate cuocere a fuoco basso fino a quando le patate non diventano tenere (circa 10-15 minuti).Aggiungete il cavolfiore arrostito e il latte. Riportate a ebollizione e poi togliete la pentola dal fuoco. Frullate il tutto con un frullatore ad immersione fino a quando il composto non diventa ben amalgamato. Aggiungete più sale se necessario. Versate la zuppa nelle ciotole, guarnite con dello scalogno sminuzzato e servite accompagnando con delle fettine di pane tostato.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Pizza al cavolfiore gluten free
12
Accendi il forno a 250°C. Metti a bollire dell'acqua in una pentola. Una volta che avrai pronte tutte le cimette mettile in acqua e falle sbollentare per 5 minuti e poi scola lasciando raffreddare qualche minuto. A questo punto prendi uno strofinaccio pulito (e che non sia stato lavato con quintali di detersivo e ammorbidente), e metti al centro il cavolfiore. Rigirando la stoffa con al centro la verdura, cerca di far sgocciolare più acqua possibile. Passa il cavolfiore nel robot da cucina in modo da ottenere dei "fiocchi". Ora aggiungi tutti gli ingredienti, regolando di sale e di origano a piacere, e mescola bene. Otterrai una crema densa che sarà la tua base: su un foglio di carta da forno posto su una placca, spalma il composto aiutandoti con il cucchiaio, dandogli la classica forma tonda.Lo spessore dovrà essere di circa 1 cm, con i bordi leggermente più spessi. Inforna per circa 30-40 minuti. A questo punto avrai pronta la base: non ti resterà che coprirla con ciò che vorrai e infornare per altri 5-10 minuti.
7
Fusilli con cavolfiore e pangrattato
2
Pulire il cavolfiore rimuovendo il gambo e le foglie. Dividere le cimette e sciacquarle accuratamente, quindi lessarle per circa 10 minuti. Trascorso il tempo di cottura, prelevarle con una schiumarola e lasciarle scolare bene. Mettere da parte l'acqua di cottura perchè servirà successivamente per lessare la pasta.Nel frattempo passare alla pulizia delle acciughe, che vanno sciacquate accuratamente e poi divise a metà, rimuovendo la lisca centrale.In un ampio tegame far rosolare gli spicchi d'aglio e il peperoncino con un filo d'olio. Unire i filetti di acciughe e farli sciogliere con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Aggiungere anche il cavolfiore ben scolato e schiacciarlo con una forchetta, quindi farlo insaporire per circa 5-10 minuti.Lessare la pasta nell'acqua di cottura del cavolfiore e nel frattempo tostare il pangrattato in una padella, a fiamma bassa, stando attenti a mescolarlo spesso affinché non bruci.Mettere da parte un po' di acqua di cottura, che servirà successivamente per mantecare la pasta. Lessare i fusilli, scolarli e poi versarli nel tegame con il condimento. Accendere la fiamma ed amalgamare gli ingredienti mescolando energicamente, quindi unire il pangrattato tostato e il formaggio grattugiato, insieme a qualche mestolo di acqua di cottura.Impiattare completando con un po' di peperoncino.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Cellentani con cavolfiori e pancetta
29
Mettete una grande pentola di acqua sul fuoco a bollire. Mentre l'acqua si scalda, iniziate a preparare la ricetta.Mettete i pezzi di pancetta in una grande padella a fuoco medio. Cuocete fino a quando non diventa dorata e gran parte del grasso non sia venuto fuori (circa 5-6 minuti). Trasferite la pancetta dalla padella in una ciotola, mantenendo il grasso nella padella.Mentre la pancetta si sta ritirando, rosolate il pangrattato in una padella a parte a fuoco medio-alto, mescolando ogni tanto. Quando gran parte della superficie del pangrattato è dorata, toglietelo dal fuoco e mettetelo in una ciotola. Mescolate insieme due cucchiai di olio d'oliva, un cucchiaino di sale, un pizzico di pepe, il prezzemolo e il timo. Mettete da parte.Alzare il fuoco. Ci serve un cucchiaio o un cucchiaio e mezzo di grasso in padella. Se la pancetta non ha prodotto così tanto grasso, aggiungete un po' di olio d'oliva nella padella. Aggiungete la cipolla rossa affettata. Lasciate cuocere fino a doratura (circa 4/5 minuti). Aggiungete l'aglio e fate cuocere per un altro minuto. Rimuovete le cipolle e l'aglio dalla padella, aggiungendoli alla ciotola con la pancetta.Aggiungete altri due cucchiai di olio d'oliva nella padella e riscaldate a fuoco alto. Aggiungete le cimette di cavolfiore e mescolate per ricoprire il tutto con l'olio d'oliva. Rosolate a fuoco alto per cinque minuti e poi abbassate la fiamma. Coprite e cuocete per altri cinque minuti o fino a quando le cimette di cavolfiore non diventano cotte e tenere.Appena iniziate la cottura del cavolfiore, buttate la pasta nell'acqua bollente. Cuocete la pasta al dente. Mettete da parte due bicchieri di acqua di cottura e scolate la pasta.Aggiungete la pancetta e le cipolle nella padella con il cavolfiore (1). Mescolate la pasta e il parmigiano grattugiato (2). Passate un filo d'olio nel caso in cui cavolfiore risulti asciutto. Ammorbidite il tutto con un po' d'acqua di cottura. Servite la pasta condendola con il pangrattato.
10
Vellutata di cavolfiore al curry
19
Preriscaldare il forno a 200°. Mischiare il cavolfiore con olio di oliva sufficiente a ricoprirlo leggermente (circa 3 cucchiai). Stendere il cavolfiore in un unico strato su una grande teglia e arrostirlo fino a che le sue punte non siano dorate (circa 25/30 minuti).In una teglia da forno o in una grande pentola a fuoco medio, far traspirare la cipolla con l'olio (1 cucchiaio) e un pizzico di sale fino a che siano quasi soffritti (circa 3 minuti). Aggiungere il curry e la scorza di limone e mescolare per incorporare. Alzare il fuoco a medio-alto, aggiungere il vino e far cuocere, mescolando spesso, finché la maggior parte del vino non sarà evaporata.Aggiungere tutti gli steli di cavolfiore arrostiti e la metà delle cimette nella pentola. Aggiungere il brodo vegetale e il latte. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, fino a quando la zuppa non sia sia riscaldata completamente. Togliere dal fuoco e mantecare con l'aceto. Utilizzare un frullatore ad immersione per amalgamare bene il tutto. Aggiungere sale e pepe a piacere.Versare la zuppa in quattro ciotole. Aggiungere su ogni ciotola delle cimette di cavolfiore, una spolverata di basilico ed erba cipollina.
11
Vellutata di cavolfiore bianco e ricotta
1
Iniziamo con il pulire il cavolfiore, dividerlo in cimette più piccole e lavarlo tuffandolo in una bacinella di acqua. Sbucciamo e tagliamo a tocchetti le patate. Versiamo il tutto in un pentolino non molto grande e aggiungiamo circa 400 gr di acqua. L’acqua deve coprire a filo le verdure. Aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo e lasciamo cuocere fino a quando sia le patate che il cavolfiore non diventano tenerissimi…anzi scotti!!! Quindi con un frullatore ad immersione frulliamo il tutto ottenendo di già la nostra vellutata. Se non abbiamo esagerato con l’acqua la consistenza ottenuta dovrebbe essere giusta. In caso se troppo liquida lasciamola un pochino in più sulla fiamma per addensarla. A questo punto aggiungiamo 100 gr di ricotta e sciogliamola bene.Facciamo tostare 2 fettine di pane e tagliamole a pezzettini per formare i nostri crostini. Serviamo la vellutata aggiungendo sopra ogni porzione i crostini, mandorle a lamelle q.b., un pizzico di curry, alcuni grani di pepe rosa e un filo di olio.