0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

20Risultati per "cozze"

0
Frittata di cozze
23
Per fare la frittata di cozze, possiamo adottare due metodi, in una utilizzeremo le cozze cotte, nell'altro invece le cozze crude: nel primo caso laviamo bene le valve delle cozze, quindi le mettiamo in una padella con un filo d’olio e le copriamo con un coperchio sino a quando le cozze non si saranno aperte, a questo punto togliamo il mollusco e procediamo con la preparazione della frittata.Nel secondo caso (quello che ho seguito io), laviamo le valve bene ed apriamo le cozze, recuperiamo il suo frutto, mettendolo in una ciotolina. Quando tutte le cozze saranno aperte, eliminiamo l’eccesso di acqua e procediamo con la preparazione della frittata.In una terrina quindi sbattiamo le uova con una forchetta e aggiungere il formaggio, l’aglio sminuzzato e il prezzemolo tritato, sale, pepe e infine le cozze (crude o cotte). Mescoliamo bene il tuttoScaldiamo una padella antiaderente con un po di olio e versiamo il composto. Terminiamo la cottura facendo cuocere da entrambi i lati.
1
Impepata di cozze
15
Mettete le cozze in una ciotola di acqua salata (un cucchiaio di sale per ogni litro d'acqua) per 10-15 minuti. Buttate via tutte quelle che sono troppo aperte. Guardando oltre le cozze chiuse, controllate se qualcuna ha ancora la "barba"(filamenti lunghi e pelosi che aiutano la cozza ad ancorarsi alle superfici) e rimuovetela, tirando lentamente e con forza verso l'apertura del guscio.Versate il vino bianco sul fondo di una pentola (capiente almeno 4 litri). Aggiungete le cozze (1). Coprite e portate ad ebollizione e poi abbassate il fuoco al minimo. Cuocete fino a quando i gusci non si saranno aperti (da 5 a 7 minuti) (2). Fate attenzione a non cuocerle troppo o diventeranno gommose. Una volta cotte, rimuovetele con attenzione dalla pentola e trasferitele in una ciotola, comprese quelle che non sono più nel proprio guscio. Non buttate la saporitissima acqua nella pentola!Lasciate che l'acqua nella pentola riposi per un minuto. Tutta la sabbiolina si depositerà sul fondo. Versate delicatamente l'acqua di cottura in un misurino, lasciando la sabbiolina nel piatto per eliminarla più tardi. Se l'acqua nel misurino è ancora un po' granulosa, filtratela usando un setaccio.Sciogliete il burro in una padella di medie dimensioni. Aggiungete lo scalogno e fate cuocerlo per un paio di minuti. Aggiungete l'aglio e fate cuocere un minuto in più. Se volete che il vostro sughetto sia leggermente denso, aggiungete un cucchiaino di farina e mescolate per combinare. Aggiungete circa una tazza d'acqua di cottura delle cozze filtrata, mescolando bene. Aggiungete il prezzemolo tritato. Mettete le cozze nei piatti. Versate un po di sughetto su ogni piatto. Servite subito, con pane croccante per fare la scarpetta.
2
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
3
Bocconcini di cozze nello scrigno
18
Fare i bocconcini di cozze nello scrigno è molto semplice e veloce. Innanzitutto è importante scegliere delle cozze belle grandi. Laviamo le cozze sotto l’acqua corrente, eliminiamo ogni eventuale impurità, e rimuoviamo il filo nero situato all’ apertura del guscio. Mettiamole ora in un capiente tegame, aggiustiamole di sale e di pepe, aggiungiamo il vino, copriamole e mettiamole sul fornello a fiamma vivace. Una volta aperte tutte spengiamo, lasciamole raffreddare e sgusciamole mettendo i molluschi separati dai gusciNel frattempo su una piastra ben calda grigliamo le zucchine da ambo i lati,Ora non resta che passare al passaggio finale. Spennelliamo ogni fettina di zucchina con pochissimo olio, mettiamo al centro il mollusco, arrotoliamo formando un succulento bocconcino, e rimettiamo l'involtino nel guscio tenuto da parte.Proseguiamo fino al termine di tutti gli ingredienti. Bene, il nostro antipasto è pronto, non resta che servirlo adornato con fettine di limone. Buon appetito!!!
4
Spaghetti con le cozze
8
Laviamo bene le cozze eliminando con un coltellino le incrostazioni. Stacchiamo la barbetta che esce dalle valve e procediamo con l’apertura. Schiacciamo con le dita il guscio del mollusco (delicatamente) in questo modo le valve si apriranno appena, infiliamo un coltellino con la punta e giriamo tenendo sempre la lama rivolta verso il basso così da non strappare il frutto interno ma semplicemente staccandolo dalla valva. Non apriamo tutte le cozze ma solo un terzo di esse e mentre le apriamo teniamo da parte il loro liquido.In una padella scaldiamo un po’ di olio con l’aglio i pomodorini lavati in precedenza e tagliati a metà, ed un ramettino di prezzemolo. Quando il pomodoro è cotto e morbido aggiungiamo le cozze con il guscio e lasciamo cuocere fino a quando non si aprono tutte.Nel frattempo cuociamo gli spaghetti.Abbassiamo la fiamma sotto la padella, aggiungiamo i frutti delle cozze, il liquido tenuto da parte in precedenza filtrato con un colino e lasciamo cuocere per qualche minuto mescolando.Non appena la pasta è ben al dente, la scoliamo e la versiamo in padella. Mescoliamo a fiamma vivace. Togliamo dal fuoco e serviamo terminiamo ogni piatto con un pizzico di pepe e una spolverata di prezzemolo.
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Cicatelli, fagioli e cozze
6
Mette a bagno i fagioli la sera precedente con un pugnetto di sale. Il giorno seguente scolare l'acqua dell'ammollo e mettere i fagioli in pentola con altra acqua. Schiumare di tanto in tanto. Quando i fagioli sono a metà cottura aggiungere il soffritto precedentemente preparato.Soffritto: pomodorini tagliati a metà, sedano a pezzetti, aglio schiacciato in camicia, olio e un po' di sale. Lavare le cozze privandole delle barbe. Metterle in padella con olio e aglio e coprire con un coperchio. Appena i gusci delle cozze si aprono toglierle dal fuoco ed estrarre le valve dal guscio. Mettere da parte con il liquido di cottura delle cozze filtrato. In una padella soffriggere olio, cipolla, aglio, più alloro (che verrà eliminato in seguito). Successivamente i fagioli e sfumare con un bicchiere di vino bianco. In ultimo le cozze.Dopo circa 15 minuti aggiungere il prezzemolo tritato. Completare con i cavatelli cotti al dente e mantecare.
7
Pepata di cozze al pomodoro
35
Pulite le cozze, aiutatevi con una retina per piatti,sfregate l'esterno del mollusco,eliminate eventuali alghe. Eliminate il "filo" che trattiene la cozza allo scoglio.In una pentola profonda e capiente soffriggete : aglio, peperoncino tagliuzzato e olio di oliva. Unite in pentola i pomodori spellati e privati dai semi e tagliati a strisce. Cuocere per un paio di minuti.Aggiungete al tutto le cozze e il prezzemolo. Mescolate. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti,tempo sufficiente per l'apertura delle cozze.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Gnocchi di patate con cozze e zafferano
2
Mettiamo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Nel mentre poniamo una padella con un filo d'olio sul fuoco e rosoliamo lo spicchio d'aglio privato del suo cuore (successivamente andiamo a eliminarlo).Prendiamo le cozze, io per comodità ho usato quelle già sgusciate e le mettiamo in padella con l'olio ormai aromatizzato all'aglio e la passata di pomodoro, per circa 10 minutiTrascorsi i 10 minuti aggiungiamo lo zafferano disciolto in una tazzina di acqua tiepida.Una volta che l'acqua bollirà, buttiamo gli gnocchi .impiegheranno circa 3/4 minuti per essere pronti,Una volta scolati gli gnocchi li saltiamo brevemente in padella con il composto e serviamo con una spolverata di pepe.
10
Ravioli ripieni alle cozze e pesto
5
Prepariamo la sfoglia, tiriamola con la macchinetta fino al penultimo numero.Prepariamo il pesto e uniamo le cozze pulite, aperte e sminuzzate al coltelloAmalgamiamo il tutto con qualche pinolo interoMettiamo un po’ di composto sulla sfoglia, distanziando con l’aiuto di un coppa pasta, per avere lo spazio per tagliare i ravioli e sigillarli. Chiudiamo la sfoglia sovrapponendola, bagnandone i bordi per sigillare perfettamente, tagliamo con un coppa pasta tondo, sigilliamo con le dita e decoriamo il contorno con i rebbi di una forchettaLessiamo in abbondante acqua salata per 3-4 mnIn una padella mettiamo un filo d’olio, qualche cozza, uno spicchio d’aglio e facciamo saltare i ravioli scolati con un mestolo forato
11
Paella con gamberi, cozze e calamari
31
In una grande padella profonda, scaldate l'olio d'oliva e lasciate soffriggere a fuoco medio-alto lo spicchio d'aglio tritato e le cipolle sminuzzate, facendoli rosolare per bene (2 minuti). Aggiungete il peperone e i pomodorini tagliati a dadini. Cuocete, mescolando di tanto in tanto fino a quando non diventano morbidi (5 minuti). Aggiungete il sale e la paprika e continuate a cuocere per altri 2 minuti.Trasferite le cozze in un'altra padella e copritele con l'acqua portandola ad ebollizione. Coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere sino a quando i gusci delle cozze non si aprono e il loro liquido non è stato rilasciato nella padella. Aggiungete l'acqua nella padella che contiene il composto di pomodori e peperoni. Il livello dell'acqua dovrebbe arrivare all'altezza dei manici della padella. Portate a ebollizione. Aggiungete il riso e lo zafferano e lasciate cuocere. Dopodiché, aggiungete un po' alla volta le cozze, gli anelli di calamari e i gamberi. Mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare tutti gli ingredienti e cuocete per circa 20 minuti coprendo con un coperchio.Finite di cuocere la paella senza coperchio fino a quando la maggior parte del liquido è evaporato e il riso non è cotto al dente. Al termine della cottura, lasciate riposare la paella per cinque minuti. Guarnite con una spolverata di prezzemolo tritato e servite.