0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

185Risultati per "crema pasticcera"

0
Crema pasticcera
6
Ponete il latte in un pentolino. Incidete la bacca di vaniglia, prelevatene i semi e versate nel latte sia i semi che il baccello vuoto. Mettete a riscaldare il latte a fiamma bassa, portandolo a sfiorare il bollore, dopo di che, spegnete.In un pentolino dal fondo alto, sbattete i tuorli con lo zucchero, fino a farli diventare chiari e spumosi.Aggiungete l'amido alla montata di tuorli ed amalgamate bene.Eliminate il baccello di vaniglia dal latte caldo e versatelo a filo sul composto di tuorli, amalgamando con un cucchiaio di legno. Ponete il pentolino sul fuoco e fate cuocere, girando dolcemente e di continuo con il cucchiaio, sempre a fiamma bassa, fino a bollore. Spegnete la fiamma e continuate a girare, finché non risulterà omogenea.Versate in una ciotola, o in ciotoline monoporzione, e coprite con pellicola per alimenti a contatto. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e conservate in frigorifero.
1
Crema pasticcera
2
Per prima cosa prendete un tegame dal fondo un po’ spesso, dove verserete il latte e la panna, e una ciotola dove metterete i tuorli.Incidete una bacca di vaniglia per estrarne i semini ed inserite quest’ultimi nella ciotola con le uova, e la bacca nel tegame insieme al latte e la panna.Sempre nel tegame aggiungete anche la buccia di limone e portate su fuoco medio: dovrete spegnerlo nell’esatto istante in cui sta per arrivare a bollore.Mentre aspettate che il latte e la panna arrivino alla giusta temperatura riprendete la ciotola con le uova e la vaniglia ed unitevi lo zucchero sbattendo velocemente con la frusta. Versate anche l’amido setacciato continuando sempre a sbattere energicamente.A questo punto avrete tolto dal fuoco il latte e la panna e dopo aver eliminato con delle pinze la buccia di limone e il baccello di vaniglia, versate i liquidi nella ciotola continuando sempre a mescolare con cura il composto. Riversatelo ora nel tegame e riportatelo su fuoco dolce: non smettete mai di mescolare per evitare la formazione di grumi!Proseguite la cottura finché la crema non sarà densa. A crema ultimata versatela subito in un recipiente ampio e possibilmente di vetro, per farla raffreddare più velocemente, e copritela con pellicola trasparente a contatto.Una volta fredda dovrete semplicemente dare alla crema qualche colpo di frusta e sarà pronta all’uso.La crema pasticcera andrebbe fatta raffreddare nel minor tempo possibile per evitare la proliferazione della carica batterica. L’ideale è ovviamente l’abbattitore, ma realizzandola in casa potete versarla in un contenitore molto ampio fatto magari raffreddare precedentemente in frigorifero oppure potete spianarla su un tagliere di marmo. Un’altra cosa molto importante è coprirla sempre con la pellicola a contatto per evitare che raffreddando faccia la pellicina e perda la sua lucidità.
2
Frittelle alla crema pasticcera
28
In un tegame portate a ebollizione l'acqua con il sale e il burro tagliato a dadini. Aggiungete la farina setacciata e mescolate con la frusta fino a ottenere un impasto che si staccherà facilmente dal fondo del tegame. Togliete il tegame dal fuoco e aggiungete lo zucchero e la scorza grattugiata di un'arancia. Successivamente aggiungete un uovo alla volta, mescolando bene il tutto. La pastella deve essere liscia e omogenea. Scaldate abbondante olio per friggere in una padella larga. Con l'aiuto di 2 cucchiaini, prelevate piccole porzioni di impasto e fatele scivolare nell'olio. Fate dorare le frittelle e scolatele con la schiumarola su carta da cucina.A questo punto preparare la crema pasticcera. Montate le uova con lo zucchero per ottenere una crema omogenea. Aggiungete la farina e la scorza grattugiata di un limone; mescolate bene il tutto. Per ultimo aggiungete a filo il latte e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Versate la crema in un tegame e portate a bollore, mescolando di tanto in tanto. Fate cuocere per circa 2 minuti, finché la crema non si sarà addensata. Lasciate intiepidire la crema e trasferitela in una sac à poche.Forate ogni frittella con la bocchetta della sac à poche e farcite con la crema pasticcera. Servite le frittelle spolverizzate con zucchero semolato.
3
Crema pasticcera senza uova al limoncello
5
In una casseruola, sbattete con una frusta la farina e lo zuccheroUnite il latte e amalgamate fino a sciogliere tutti gli eventuali grumi.Portate sul fuoco e cuocete a fiamma medio bassa finché non si addensa. Ci vorrà poco.A fuoco spento, unite il limoncello.Servite calda con biscotti o utilizzatela per farcire torte, crostate, biscotti e tiramisù.
4
Sbrisolona al cacao e crema pasticcera
Per la brisolona: Nella planetaria impastare tutti gli ingredienti fino a farlo diventare sabbioso. Ho preso una tortiera da 28 cm e la carta da forno, dove messo metà impasto. L’ho schiacciato e ho messo sopra la crema pasticcera fredda. L’ho levigata e l’ho coperta con il restante impasto sbriciolato Ho preriscaldato il forno e ho infornato a 180° per 35 minuti circaPer la crema pasticcera: Prendere un pentolino e mettere sul fuoco il latte. Intanto in una terrina, rompere l’uovo e mescolare lo zucchero e aggiungere la farina. Una volta caldo il latte, lo tolgo dal fuoco e ne metto un pò nella terrina. Lo mescolo e lo rimetto sul fuoco insieme all’altro latte. Una volta che inizia a bollire la spengo e la lascio raffreddare!
5
Crostata con crema pasticcera e fragole
7
In primissima preparate la pasta frolla ,ammorbidire il burro e amalgamarvi lo zucchero, il sale , la scorza del limone grattugiato e le uova . Disporre la farina a fontana e incorporarvi al centro il burro lavorato con lo zucchero e le uova . Impastate molto velocemente una volta pronta riponete in frigo per almeno una mezz’ora coperta con la pellicola .Nel frattempo preparate la crema pasticcera: Portare a bollore il latte con un pezzetto di buccia di limone , in una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata. Togliere dal fuoco il latte , filtrarlo con un colino incorporarvi il composto di uova, zucchero e farina , far bollire per almeno 2 – 3 minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Sistemare la crema in una ciotola e far raffreddare. Stendere la frolla su un piano infarinato con l’aiuto di un mattarello . Foderare uno stampo con carta da forno , adagiare la frolla nello stampo facendo aderire bene nei bordi e fondo . Coprire la frolla con un foglio di carta da forno e ponetevi dentro dei fagioli o del riso ( si chiama cottura in bianco) . Questo fa si che il guscio della frolla non si gonfi in cottura. Infornare la pasta frolla in forno già caldo a 180° per 35/ 40 minuti. Quando tutti gli ingredienti sono ben freddi allora procedete ad assemblare la crostata . Adagiate la crema pasticcera nel guscio di pasta frolla . Adagiate infine le fragole tagliate a fettine un pò spesse . Far riposare la crostata in frigorifero per almeno 1 ora prima di servirla .
6
Crostata all'olio evo con crema pasticcera
2
FROLLA: Disporre in un contenitore la farina creando una . Aggiungere lo zucchero a velo, l'olio, le uova, il lievito per dolci e lavorarli fino a creare una palla omogenea.Avvolgete l'impasto creato nella pellicola trasparente, e farlo rassodare in frigo per circa 30 minuti - 1 ora.CREMA PASTICCERA: Nel frattempo preparare la crema pasticciera facendo bollire il latte con i semi di bacca di vaniglia in una pentola, a fiamma moderata.In una ciotola aggiungere i tuorli, lo zucchero a velo, l'amido di mais, e la scorza di limone mescolando il tutto con una frusta.Una volta che il latte ha raggiunto l'ebollizione, versare metà del latte nel composto precedentemente preparato. Mescolare bene e riversare il tutto nuovamente nella pentola a fiamma moderata, continuando a mescolare fino a raggiungimento di una consistenza liscia e semi-densa.Una volta uscito l'impasto dal frigo, eliminate la pellicola, e conservate 14 di questo per le strisce in superficie. Stendere la folla a 5 mm circa tra due fogli di carta forno e inseriteli in una teglia per dolci di circa 24-26 cm di diametro. Bucherellate la folla con una forchetta per evitare le bolle d'aria e quindi che si gonfi in cottura. Una volta inserita all'interno della teglia la frolla, curare i bordi versare la relativa crema pasticciera al suo interno.Inserite le strisce ricavate dall'14 di frolla precedentemente conservata, e cuocere in forno a 200° per 30-35 minuti.
7
Crostata con crema pasticcera e banane
2
Prepara la frolla unendo tutti gli ingredienti in una ciotola. Inizia sbriciolando il burro con i polpastrelli e quando ottieni un composto "sabbioso" inizia ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio. Appiattisci e avvolgi nella pellicola. Metti in frigo per almeno 2 ore.Prepara la crema sbattendo i tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso. Unisci poi la farina e sbatti. In un pentolino fai scaldare bene il latte e unisci poi il composto di uova mescolando sempre con la frusta. Cuoci a fiamma vivace tenendo mescolato fino a che la crema non si addensa. Metti in una ciotola e copri con la pellicola a contatto. Fai raffreddare completamente in frigorifero.Togli la frolla dal frigo, stendila ad uno spessore di mezzo centimetro e ponila su uno stampo foderato di carta forno. Taglia l'eccesso di frolla e poni un altro strato di carta forno. Ricopri con dei ceci secchi o fagioli secchi e cuoci in bianco in forno a 180°C per 35 minuti circa.Sforna e lascia raffreddare, togli poi la carta forno. Riempi la base di frolla con la crema pasticcera, non usatela tutta, ve ne avanzerà due o tre cucchiai, non dovete riempire eccessivamente la crostata. Prendi due banane di medie dimensioni, tagliale a rondelle e disponile trasversalmente sopra la crema.
8
Crostata con crema pasticcera ricotta e fichi
10
1.Per prima cosa prepariamo la frolla che deve riposare in frigo per almeno 4-5 ore, meglio se tutta la notte. In una planetaria o con le fruste elettriche, montate lo zucchero con il burro morbido a pezzetti e la scorza di limone, poi unite le uova una alla volta e mescolate. Adesso aggiungete la farina e mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Il risultato sarà un impasto abbastanza morbido, però modellabile. Avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e conservate in frigo. Prepariamo anche la crema, lasciatela freddare a temperatura ambiente, e poi fatela riposare in frigo insieme alla frolla. In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero, poi unite la farina e mescolate fino ad amalgamare il tutto. Intanto scaldate il latte insieme alla scorza di limone che poi eliminerete, versate tutto nella ciotola con le uova, mescolate e riportate sul fuoco fino a quando la crema non si addenserà. Trasferite in una ciotola e fate intiepidire, dopodiché unite la ricotta ed amalgamate il tutto, coprite con pellicola e conservate in frigo.Passato il tempo di riposo dell’impasto, preparate la composta di fichi togliendogli la buccia e tagliandoli a pezzettini. In una padella mettete il burro, lo zucchero e i fichi, lasciate cuocere a fuoco dolce fino a che non si saranno ammorbiditi e lo zucchero non sarà completamente sciolto. Fate freddare e poi la potete utilizzare così com’é oppure potete frullare il composto per ottenere una consistenza più liscia ed omogenea. Prendete la frolla dal frigo, stendetela con un matterello e trasferitela in una da 24 cm imburrata e infarinata, eliminate la pasta in eccesso dai bordi. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, versate la composta di fichi oppure la confettura già pronta e cuocete in forno statico già caldo a 180 gradi per 15-20 minuti, poi sfornate.Una volta fredda toglietela dalla teglia e trasferitela su un vassoio, versate la crema pasticcera, livellatela e infine decorate con i fichi freschi lavati e ben asciugati, tagliati in quattro parti o a fette come più preferite. Conservate in frigo fino al momento di servire. Buon dolce.
9
Crostata mimosa con crema pasticcera e fragole
1
Per la crostata morbida e il pan di spagna: Setacciare la farina con il lievito e mettere da parte; - Con le fruste elettriche, lavorare a spuma le uova con lo zucchero e la polpa di vaniglia; unire il latte e le polveri mescolando delicatamente con una spatola. - Aggiungere l'olio a filo e mescolare. - Ungere e infarinare la tortiera e versare 2/3 dell'impasto.Unire al restante impasto il pizzico di colorante giallo e mescolare. Ungere la tortiera da 18 cm e versare l'impasto rimanente. - Cuocere in modalità termoventilata entrambe le preparazioni in forno già caldo a 180°c per 20' ca. (per la base gialla fate la prova stecchino). - Sfornare e sformare entrambe le preparazioni ormai fredde.Per lo sciroppo: Portare a bollore acqua, zucchero e scorza d'arancia a fuoco medio; spegnere non appena lo zucchero si scioglie. Usare freddo.Per la crema pasticcera: - In una ciotola, sbattere l' uovao con lo zucchero, unire le polveri setacciate e sempre mescolando aggiungere il latte e la scorza di limone grattugiata. - Cuocere al microonde alla massima potenza (800W) per 3'; mescolare velocemente e rimettere al micro per altri 2'; mescolare e controllare la densità, poi decidere se prolungare la cottura di un altro minuto.Assemblaggio del dolce: - Tagliare a cubetti regolari il pan di spagna giallo e mettere da parte; - Sistemare su un piatto da portata il guscio vuoto (girato sottosopra) di crostata morbida, bagnarlo leggermente con lo sciroppo preparato e riempirlo di crema pasticcera; - Tagliare le fragole precedentemente lavate e asciugate e cospargere qualche pezzo sulla crema; - Sistemare le fragole rimaste lungo il perimetro della crostata morbida e decorare il centro con i cubetti di pan di spagna giallo- Decorare con zucchero a velo e passare in frigo.
10
Trifle alle percoche
1
Preparare il giorno prima il pan di spagna e la crema pasticcera,seguendo le vostre ricette preferite.Il giorno dopo dovrete soltanto assemblare il dolce qualche ora prima.Tagliare a piccoli cubetti il pan di spagna e sistemarlo nelle coppette che avrete scelto,disporre la crema pasticcera sulla base con una sacca a poche,oppure con un cucchiaio,adagiare le percoche tagliate anch’esse a piccoli cubetti,se avete spazio,dipende dall’altezza del contenitore,potete anche ripetere un altro strato e terminare con dei ciuffetti di panna montata. Completare ancora con della frutta e decorare con delle foglioline di menta,sino al momento di servirle ,tenetele in frigo.
11
Croquembouche
5
Per prima cosa preparare la pasta choux: portare ad ebollizione l'acqua con il burro ed un pizzico di sale. Spegnere la fiamma, aggiungere la farina in un solo colpo e amalgamare energicamente. Rimettere sul fuoco e, sempre mescolando, continuare la cottura ancora per qualche minuto. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare. Quando la pasta è quasi fredda, con lo sbattitore, aggiungere le uova (uno alla volta). Disporre su una teglia fino a formare dei dischetti, con una sac à poche, non troppo grandi perché in forno gonfieranno. Cuocere i bignè in forno statico preriscaldato per 15 minuti a 220° evitando di aprire il forno durante la cottura. Trascorsi i primi 15 minuti abbassare la temperatura a 190° e cuocere per altri 10 minuti. Per la crema chantilly: montare la panna, quindi unirla molto delicatamente a mezzo litro di crema pasticcera a temperatura ambiente. Farcire i bignè con l'aiuto di una sac à poche con bocchetta piccola liscia, aiutatevi praticando un piccolo foro con la punta di un coltello sulla base del bignè.In un pentolino a fondo spesso fate sciogliere lo zucchero con qualche goccia d'acqua, non mescolare lo zucchero. Inizialmente la fiamma va mantenuta alta, quando lo zucchero inizierà a cristallizzarsi, abbassare la fiamma e lasciare sciogliere il caramello fino a farlo brunire leggermente, a quel punto potrete mescolare.Immergere velocemente la cupola dei bignè, facendo molta attenzione a non scottarvi. Disporre un primo cerchio di bignè sul piatto da servizio, procedendo fino a creare un cono rovesciato. La forma dev'essere piramidale, utilizzate il caramello come collante tra i bignè. Quando il caramello inizierà ad essere leggermente più denso, se non avete completato ancora i bignè, scioglietelo nuovamente a bagnomaria. In alternativa, quella è la consistenza giusta per realizzare le decorazione di fili di caramello: aiutatevi con una forchetta e velocemente colate fili di caramello sul croquembouche.