0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

23Risultati per "curry"

0
Pane rustico zucca e curry
31
Preparate il “lievitino” mescolando 100 gr. di farina di manitoba, il lievito e il miele. Fate sciogliere completamente il lievito e lasciate da parte per circa 10-15 minuti (si dovrebbero formare delle bollicine).Schiacciate la zucca con una forchetta (nel caso di un eccesso d’acqua, scolate bene in un colino a maglie fitte), aggiungete il resto della farina di manitoba, la farina integrale, il curry, l’acqua e semi di zucca. Quando gli ingredienti saranno ben integrati, aggiungete il lievitino e mescolate bene. Aggiungete il sale per ultimo.Lavorate l’impasto con le mani (o in una planetaria con il gancio ad uncino) su una superficie leggermente infarinata per circa 5-7 minuti facendo le famose “pieghe”. Formate un piccolo quadrato di pasta, piegate ogni lato verso il centro, poi cercate di ricreare una palla d’impasto. Ripetete ancora 2 volte, poi fate riposare il pane per 30 minuti.Mettete l’impasto in una ciotola, coprite e lasciatelo riposare lontano da correnti d’aria (ad esempio il forno spento) per 3-4 ore.Preriscaldate il forno a 200°. Date al vostro pane la forma che più vi piace, fate cuocere 20 minuti, poi abbassate il forno a 180° e fate cuocere ancora per 25-30.
1
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
2
Pollo in crema di curry
5
Tagliamo a dadini di 1,5 cm il petto di pollo, dopo averlo privato di ossicini e cartilagini. Facciamo un mix con la farina, 3 cucchiaini di curry, un po' di sale e pepe e passiamoci i cubetti di carne.Scaldiamo nel wok (o in una pentola antiaderente con i bordi alti) 5 cucchiai di olio con la cipolla tritata finemente. Aggiungiamo un po' d'acqua e facciamo cuocere a fuoco basso affinché diventi trasparente.A questo punto, priviamo il pollo della farina in eccesso (che terrete da parte) e mettiamolo nel wok alzando il fuoco, per sigillarlo. Occorrono 5-7 minuti.Abbassiamo il fuoco e bagniamo la carne con un mestolo di brodo vegetale. Mettiamo il coperchio e proseguiamo la cottura per 15 min, aggiungendo progressivamente brodo non appena la carne si asciuga. Versiamao la farina avanzata in mezzo bicchiere d'acqua con il cucchiaino di curry rimasto. Versiamo il liquido sulla carne e proseguiamo la cottura per altri 5-6 minuti: dovremo ottenere una cremina gialla e densa.Spegniamo il fuoco e saliamo. Lasciamo riposare con il coperchio 10 minuti prima di servire. Spolveriamo, in ultimo, con del prezzemolo.
3
Vellutata di cavolfiore al curry
19
Preriscaldare il forno a 200°. Mischiare il cavolfiore con olio di oliva sufficiente a ricoprirlo leggermente (circa 3 cucchiai). Stendere il cavolfiore in un unico strato su una grande teglia e arrostirlo fino a che le sue punte non siano dorate (circa 25/30 minuti).In una teglia da forno o in una grande pentola a fuoco medio, far traspirare la cipolla con l'olio (1 cucchiaio) e un pizzico di sale fino a che siano quasi soffritti (circa 3 minuti). Aggiungere il curry e la scorza di limone e mescolare per incorporare. Alzare il fuoco a medio-alto, aggiungere il vino e far cuocere, mescolando spesso, finché la maggior parte del vino non sarà evaporata.Aggiungere tutti gli steli di cavolfiore arrostiti e la metà delle cimette nella pentola. Aggiungere il brodo vegetale e il latte. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, fino a quando la zuppa non sia sia riscaldata completamente. Togliere dal fuoco e mantecare con l'aceto. Utilizzare un frullatore ad immersione per amalgamare bene il tutto. Aggiungere sale e pepe a piacere.Versare la zuppa in quattro ciotole. Aggiungere su ogni ciotola delle cimette di cavolfiore, una spolverata di basilico ed erba cipollina.
4
Vellutata di piselli curry e mandorle
2
In una pentola capiente mettiamo il porro affettato sottile sottile, le patate tagliate a pezzi e i piselli, copriamo con l’acqua (deve coprire bene il tutto) e mettiamo il dado vegetale. Se preferiamo possiamo preparare tradizionalmente il brodo prima. Aggiungiamo un pizzico di sale e un pizzico di curry, mettiamo il coperchio e facciamo raggiungere il bollore. Lasciamo andare per circa 10 minuti, verifichiamo la cottura delle patate e quando il tutto sarà pronto possiamo spegnere il fuoco.Mentre si raffredda un po’ tritiamo finemente le mandorle, fino a farle diventare quasi polvere. Prendiamo il nostro frullatore ad immersione e frulliamo bene i piselli con le patate, aggiungendo poco alla volta le nostre mandorle.Quando la vellutata sarà cremosa e ben amalgamata, possiamo aggiungere ancora un po’ di curry secondo i nostri gusti. Serviamo calda con un filo d’olio e se vogliamo qualche crostino.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Cous cous di platessa al curry
Preparare, innanzitutto, i filetti di platessa, facendoli semplicemente lessare in acqua calda per circa 5 minuti.Mettere i filetti di platessa lessati in una padella con un filo d'olio. Spezzettarli con l'aiuto di una forchetta e condire con il curry, il peperoncino, la paprika dolce e un pizzico di sale. Aggiungere un cucchiaio di acqua e lasciar cuocere per un minuto.Sfumare con del vino bianco per un altro minuto, al termine spegnere il fuoco.Nel frattempo, preparare il cous cous con una parte uguale di acqua (200gr) e lasciar gonfiare. Sgranare il cous cous aiutandosi con una forchetta.Versare il cous cous nel condimento di platessa e spezie e mescolare bene.
7
Cornetti salati con zucchine ricotta e curry
6
Per prima cosa bisogna tagliare le zucchine di lungo con uno spessore di mezzo centimetro circa per poterle grigliare. Mettere a scaldare la piastra di ghisa e una volta calda cominciare a grigliare le zucchine. Una volta girate e, cotte da ambo i lati, metterle da parte adagiandole in un piatto una sopra l'altra. Il calore continuerà ad ammorbidirle.Preparare la crema di ricotta mescolando velocemente con l'olio, pepe e curry e poi tagliare le fette di scamorza a bastoncini.Srotolare il foglio (tondo) di pasta brisè e tagliarlo prima in quattro parti tirando con il coltello una linea verticale e una orizzontale. Poi tagliare ancora le parti a metà.Cominciare a guarnire i triangoli, usando una spatola, prima con la crema di ricotta al curry, poi con la zucchina, sistemata per la lunghezza del triangolo, e poi, verso il bordo più esterno uno o due bastoncini di scamorza.Arrotolare i triangoli partendo dal lato esterno, grande, verso l'interno piccolo. Una volta arrivati alla parte più piccola girare le due estremità verso l'interno come i cornetti. Infornare per 15 minuti a 190 gradi in forno ventilato. Sfornare e accompagnare con una instalatina leggera.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Riso e curry con frittata soffiata
Cuocete il riso come indicato sulla confezione. Scolatelo, passatelo sotto l'acqua fredda e "conditelo" con poco olio di arachidi, giusto per non far attaccare i chicchi. Fate raffreddare.Tagliate finissima un po' di cipolla (meno di mezza di una di medie dimensioni). Mettetela a stufare con un dito d'acqua in una pentola a bordi alti. Quando diventa trasparente, salatela e aggiungetevi il curry e il peperoncino. Fate cuocere, con questo simil-soffritto, i piselli per almeno 15 minuti. Mentre i piselli si raffreddano, sbattete il tuorlo dell'uovo con sale, pepe, un po' di latte e una manciata di pangrattato. Deve essere un po' denso, non liquido. Incorporatevi gli albumi montati a neve con una spruzzata di limone o mezzo tappino di aceto. Ungere una padellina piccola con pochissimo olio di arachidi e fatevi cuocere la nuvola di uova che avete preparato. Tagliate la frittata a quadratini e mixateli con riso e piselli. Buon appetito!
10
Crostata di riso venere zucchine e yogurt al curry
29
Lessare il riso, coprendolo con due dita d'acqua per il tempo indicato sulla confezione, io venticinque minuti. Farlo intiepidire nella pentola, in modo che assorba l'acqua, tiri fuori l'amido e diventi almeno un po' appiccicoso. Poi metterlo a raffreddare in una ciotola.Nel frattempo, tagliare le zucchine a rondelle e cuocerle in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, se gradito.Mescolare un albume d'uovo al riso e creare il guscio della crostata, premendolo bene con le mani dentro una teglia foderata di carta forno. Consiglio una teglia con cerniera apribile, in modo da poter estrarre la crostata più facilmente una volta cotta.Preparare il ripieno, mescolando un uovo più il tuorlo avanzato con lo yogurt greco e mezzo cucchiaino di curry dolce.Sistemare le zucchine nel guscio di riso e poi versarci sopra il composto di uova e yogurt al curry.Cuocere il forno a 180° per una quarantina di minuti e lasciar intiepidire prima di sformare.
11
Pollo al curry su crema di mais e cialda di farina
Per prima cosa prendiamo il petto di pollo e lo mariniamo con un filo d’olio, sale pepe e il curry.Poi procediamo alla preparazione della cialda di farina croccante. Facciamo scaldare un padellino.Mettiamo l’acqua, l’olio e la farina nel contenitore alto e stretto del frullatore a immersione e frulliamo bene tutto insieme. Ne mettiamo un terzo nel padellino a fiamma medio alta. Quando l’acqua è evaporata smette di bollire. Lasciare cuocere ancora qualche minuto scolando l’olio in eccesso. Mettiamo la cialda su un foglio di carta assorbente. Prima di fare le altre cialde rifrullare il composto.Per la crema di mais mettiamo a scaldare un filo d’olio in una padella e aggiungiamo mezzo scalogno tagliato sottile e lo facciamo sudare. Aggiungiamo poi il mais sgocciolato e facciamo scaldare per qualche minuto aggiungendo sale e pepe. Quindi frulliamo il tutto con il frullatore a immersione aggiungendo, se necessario, un goccio di latte. Passiamo poi il tutto al colino cinese, facciamo intiepidire e aggiungiamo un cucchiaino di amido di mais. Rimettiamo sul fornello a fuoco basso per fare adPassiamo poi il tutto al colino cinese, facciamo intiepidire e aggiungiamo un cucchiaino di amido di mais. Rimettiamo sul fornello a fuoco basso per fare addensare.Facciamo cuocere il pollo in una padella (possiamo usare la stessa utilizzata per la cialda) per circa 10-15 minuti. Una volta cotto facciamo riposare un paio di minuti la carne e poi la tagliamo a fettine.Io ho impiattato su un piatto di ardesia, ho adagiato la cialda di farina croccante, ho messo la crema di mais e ho adagiato sopra il pollo guarnendo poi con altra crema di mais.