0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1986Risultati per "farina di grano saraceno"

0
Focaccia al grano saraceno
4
In una ciotola abbastanza capiente mettiamo la farina, aggiungiamo un pizzico di sale, un cucchiaio di olio, il lievito e versiamo a filo l'acqua iniziando ad impastare. Lavoriamo il tutto fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo.Prendiamo ora una teglia da forno di medie dimensioni, copriamola con un foglio di carta da forno e rovesciamoci il nostro impasto. Con le mani leggermente unte di olio stendiamo la pasta per tutta la teglia. Al termine irroriamo la superficie con un filo di olio e se volete potete distribuirvi sopra dei pomodorini pachino.Mettiamo ora la teglia in forno a 180 gradi per circa 30 minuti...dopodichè non resta che sfornare la nostra deliziosa focaccia al grano saraceno e gustarla calda.
1
Cornetti grano saraceno
1
Per prima cosa pesare le farine di manitoba, grano saraceno e germe di grano assieme ,e mescolarle.PRIMO IMPASTO: Versate in una ciotola 50gr delle farine precedentemente setacciate ed il lievito sciolto in 55 gr di acqua tiepida ed impastare,coprire con una pellicola e far levitare per 40 minuti in forno con luce accesa. SECONDO IMPASTO: Prendete la restante farina ed aggiungete il destrosio,50 gr di burro ammorbidito,un tuorlo,mezza bacca di vaniglia,i restanti 40 gr di acqua ed infine unite il primo impasto. Impastate il tutto sino a quando non risulterà liscio ed omogeneo. Riporre in forno e far lievitare 10 minuti.Ora stendiamo l'impasto e formiamo i nostri cornetti farcendoli come più vi piace,posizionateli su una placca e fate lievitare 1 ora e mezza in forno con luce accesa.Spennellate con l'album rimasto e lo zucchero ed infornate a 180 gradi per 10 minuti.
2
Pastiera napoletana fit senza burro né zuccheri
7
Preparare la pasta frolla mettendo in un mixer la banana, l’uovo, la scorza grattugiata dell’arancia e l’olio e azionate fino a formare una cremina morbida. Mettete le farine su un piano da lavoro a formare una fontana, versate al centro la crema e impastate.Ricoprite poi con pellicola e lasciate riposare in frigo per mezz’ora.In un pentolino ponete il grano cotto col sale e il latte e lasciate cuocere a fuoco lento fin a formare quasi una crema, poi spegnete e lasciate raffreddare.Preriscaldate il forno a 180º.Versate in un mixer la crema di grano, aggiungete il resto degli ingredienti della farcitura e frullate.Preparate uno stampo rotondo con carta forno.Prendete la pasta frolla dal frigo e tagliatene un quarto per fare le strisce, tenete da parte. Stendete la pasta frolla con un mattarello e ricoprite lo stampo.Versatevi dentro la crema e poi ultimate tagliando le strisce di pasta frolla e formando dei rombi come si fa per le crostate. Tagliate la pasta frolla in eccesso e infornate per circa 1h.Fate attenzione che non scurisca troppo, passata un’ora fate la prova dello stecchino al centro della pastiera. Se risulta ancora umida lasciate cuocere altri 10′ a 150º.
3
Biscotti alla cannella senza glutine e  lattosio
18
Uniamo l’uovo e lo zucchero in una ciotola e giriamo con una frusta. Continuiamo a girare finché lo zucchero non si è sciolto completamente. In un’altra ciotola uniamo la farina, la cannella e il lievito e poi aggiungiamo il composto di uova e zucchero. Amalgamiamo a lungo e poi versiamo l’olio.Quando l’impasto è ben amalgamato possiamo stenderlo su un foglio di carta forno con il mattarello. Usiamo una formina tonda per ritagliare i nostri biscotti e con uno stampino possiamo decorarli come preferiamo.Disponiamo i biscotti su una teglia rivestita con carta forno e li inforniamo a 170° per 10 minuti in forno ventilato.
4
Torta di mele, mandorle e cannella
1
In un recipiente capiente e con l’aiuto di uno sbattitore mescolate zucchero, farina, lievito e cannella.Aggiungete la bevanda di soia e l’uovo leggermente sbattuto con una forchetta. Unite infine le mele sbucciate e tagliate a fettine sottili. Mescolate per l’ultima volta. Versate il composto ottenuto in una teglia imburrata e infarinata, cospargete con un cucchiaio di zucchero di canna e infornate per 30’ a 150°C in modalità statica. Controllate la cottura con un bastoncino di legno prima di spegnere il forno e lasciare raffreddate. Cospargete a piacere con zucchero a velo e servite, se volete, tiepida con una pallina di gelato alla crema.
5
Plumcake variegato alla zucca e amaretti
Mettiamo 200 gr di zucca fatta a dadini in un minipimer, aggiungiamo 80 gr di mandorle e frulliamo il tutto ottenendo un composto raffinato ed omogeneo. In questo modo le mandorle resteranno a pezzettini rendendo ancora più goloso il dolce,In una terrina montiamo molto bene le uova con lo zucchero, aggiungiamo quindi lo yogurt, l'olio e lentamente la farina insieme al lievito continuando a lavorare il tutto con la frusta per evitare il formarsi di grumiA questo punto possiamo incorporare il composto di zucca e mandolre e 50 gr di amaretti sbriciolati. Prendiamo ora uno stampo da plumcake e foderiamolo con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata.Versiamo dentro lo stampo 3/4 dell'impasto e aggiungiamo al restante 10 gr di cacao ottenendo la parte scusa. A cucchiaiate versiamo l'impasto scuro su quello bianco senza amalgamarli insieme.Mettiamo il dolce in forno per 40 minuti in modalità statica facendo sempre fede alla prova stecchino. Bene, il nostro Plumcake variegato alla zucca e amaretti è pronto per essere gustato...
6
Lasagna di grano saraceno alla zucca
11
Fare la Lasagne di grano saraceno alla zucca è semplice ma bisogna stare attente alle crepes. Farle non è complicato ma teniamo presente che la pastella che si ottiene è densa e sembra non scivolare…vi consiglio quindi di munirvi di una spatola stendi crepes o comunque di aiutarvi con un cucchiaio.Versiamo la farina in un recipiente e girando con una frusta versiamo a filo l’acqua cercando di non far formare grumi. Quindi aggiungiamo 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale e lasciamo riposare la nostra pastella una mezz’oretta.Nel frattempo prepariamo la nostra light besciamella. In un pentolino mettiamo due cucchiai di parmigiano, 2 di farina di riso, 1 pizzico di noce moscata e un pizzico di sale. Allunghiamo con il latte e mettiamo sulla fiamma girando in continuazione fino a quando la nostra besciamella non si sarà addensata. Spengiamo e teniamo da parte.Dopo aver lavato e pulito la zucca, tagliamola a tocchetti e trasferiamola in un tegame antiaderente…aggiungiamo sale e pepe q.b., chiudiamo con un coperchio e lasciamola cuocere lentamente…ci vorrà pochissimo…la zucca si cuoce in un attimo. Io non ho aggiunto olio…al massimo un goccino di acqua.Ora non resta che tornare alle nostre crepes. Prendiamo un padellino antiaderente , ungiamolo una sola volta con un cucchiaio di olio e facciamolo scaldare bene. Versiamo mezzo mestolo di pastella alla volta spargendola per tutta la superficie e cuociamo la nostra crepes da ambo i lati girandola dopo un paio di minuti.Proseguiamo fino al terione degli ingredienti. Se avete un buon tegamino tutto sarà semplice e non servirà ungere ulteriormente. Infine tritiamo la mozzarellaPrendiamo ora una pirofila di medie dimensioni. Distribuiamo un filo di besciamella alla base, adagiamo quindi le crepes coprendo la teglia, distribuiamo la zucca, ancora qualche cucchiaio di besciamella e una manciata di mozzarella. Proseguiamo allo stesso modo formando tre strati tutti allo stesso modo…zucca+besciamella+mozzarella.Sull’ultimo strato, quello di copertura spalmiamo ancora besciamella e mozzarella,,,e a piacimento altra zucca. Bene, ora non resta che infornare il nostro delizioso timballo a 180 per 20 minuti circa e lasciarlo intiepidire prima di gustarlo.
7
Banana bread al caffè e latte di mandorla
13
Preriscaldare il forno a 180 gradi in modalità statica e rivestire con la carta da forno uno stampo da plumcake. Prendere due banane (la terza ci serve per la decorazione), che devono essere ben mature, e schiacciarle in una ciotola ben capiente con una forchetta sino a ottenere una purea. Aggiungervi quindi le uova e il miele (potete aumentarne le dosi: a me piacciono i "dolci poco dolci") e amalgamare bene il tutto. Unire il caffè a temperatura ambiente al latte di mandorla.Sempre mescolando, al fine di evitare la formazione di grumi, aggiungere le farine settaciate alla purea, alternando con il latte di mandorla. Riversare il composto così ottenuto nello stampo da plumcake. Tagliare a metà la rimanente banana e disporla sulla superficie, spolverando con la frutta secca. Infornare per circa 35 minuti (vale la nota regola dello stuzzicadenti).Sfornare e lasciar raffreddare, avvolgendo il plumcake in un panno da cucina pulito. Mangiare e... fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti!
8
Muffin con pezzetti di cioccolato
45
Preriscaldate il forno a 200° e foderate con dei pirottini uno stampo per muffin. In una grande ciotola, schiacciate le banane. Quindi aggiungete il burro e mescolate per combinare. Dopodiché, introducete lo zucchero di canna, l'uovo, il latte e mescolate. Poi aggiungete il bicarbonato di sodio, le due tipologie di farina, il cacao e sbattete fino a quando non sono incorporati. Aggiungete il cioccolato tagliato a pezzettini. Lasciate riposare per 5 minuti per far addensare il composto. Distribuire uniformemente il composto nelle formine di muffin riempendole per circa ¾. Introducete la teglia in forno e lasciate cuocere per 18-20 minuti o fino a quando uno stuzzicadenti inserito nei muffin non esce fuori pulito. Lasciate raffreddare i muffin nella teglia per 10 minuti prima di trasferirli su una griglia.Servite i muffin o conservateli in un contenitore ermetico per mangiarli a colazione o come spuntino a merenda.
9
Galette rustica alle mele vegana e senza glutine
31
In una ciotola uniamo la farina di grano saraceno, lo zucchero e il lievito e amalgamiamo gli ingredienti tra loro. Versiamo l’olio e il latte di soia e iniziamo a impastare con le mani fino a ottenere un panetto liscio e ben amalgamato.Quando l’impasto è pronto lo lasciamo riposare per 10 minuti avvolto nella pellicola. Intanto prepariamo le mele per il ripieno tagliandole a fette sottili.Mettiamo le mele tagliate in una padella con un fondo di acqua e le facciamo cuocere per qualche minuto. Poi aggiungiamo la cannella e la marmellata e amalgamiamo le mele finché il composto non si addensa.Dopodiché stendiamo l’impasto con un mattarello, ottenendo una sfoglia sottile, e versiamo le mele all’interno.Infine richiudiamo i bordi della nostra galette verso l’interno e inforniamo a 180° per 20-25 minuti in forno ventilato.
10
Crumble di mele vegano
24
Sbuccia le mele, togli il torsolo e taglia la polpa a dadini. Versali in una ciotola e aggiungi cannella e succo di limone. Lascia macerare.Intanto, prepara il crumble: unisci in una ciotola i fiocchi d'avena, la farina di grano saraceno e la granella di mandorle. Mescola la crema di mandorle insieme allo sciroppo d'agave e versalo nella ciotola con gli altri ingredienti, poi aggiungi un pizzico di sale e impasta il tutto con le mani fino a ottenere delle briciole grossolane.Ungi leggermente le cocotte, poi riempile con le mele fino al bordo e copri con il crumble. Inforna a 190° per una ventina di minuti, fino a quando i crumble di mele saranno dorati e i succhi della frutta leggermente caramellati.
11
Vegan banana bread, leggero e a basso ig
8
In una ciotola capiente versa il latte e le banane, falle sciogliere con la frusta o con una forchetta. Aggiungi le farine setacciate, lo zucchero e l'olio. L'impasto deve venire denso, ma non troppo duro. In caso contrario aggiungi un altro po' di latte.Senza mescolare troppo aggiungi anche la cannella, il sale e i mirtilli e per ultimi il bicarbonato e il limone. Versa in uno stampo da plumcake oleato e infarinato, decora con i semi e inforna per 45 minuti a 170°.Fa' la prova stecchino per assicurarti che sia cotto anche alla base. Una volta raffreddato potrai sformarlo e mangiarlo! Consumalo entro un paio di giorni.