0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

36Risultati per "finocchi"

0
Grecata di patate e finocchi
32
Pulisci i finocchi ie tagliali a spicchi. Lava le patate novelle, strofinandole in un canovaccio per pulirle bene, e tagliale a spicchi senza sbucciarle. Monda le cipolle borettane e tagliale a metà.Versa le verdure in una teglia foderata di carta forno. Aggiungi le olive taggiasche e condisci con olio extravergine di oliva, sale e pepe nero macinato fresco.Cuoci in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, girando le verdure a metà cottura e aggiungendo eventualmente un cucchiaio di acqua se le verdure sono troppo secche. Servi la grecata tiepida, con un filo d'olio a crudo.
1
Zuppa di finocchi e zucchine
33
Scaldare un cucchiaio e mezzo di olio d'oliva in una casseruola a fuoco medio.Aggiungere il finocchio e le zucchine tagliate a dadini, la cipolla tritata e i semi di finocchio.Soffriggere per 5-6 minuti o fino a quando il finocchio è traslucido. Aggiungere il brodo vegetale e portare ad ebollizione.Coprire la casseruola con un coperchio e ridurre il calore. Lasciare cuocere a fuoco lento per 15 minuti o fino a quando tutte le verdure non diventano tenere.Lasciare raffreddare la miscela per un po' e poi trasferirla nel frullatore. Lavorarla fino a che non diventa omogenea. Aggiustare di sale e pepe.Nel frattempo, riscaldare ½ cucchiaio di olio d'oliva in una padella a fuoco medio. Aggiungere i pomodori ciliegino tagliati a metà nella padella e cuocere per 1-2 minuti o fino a quando non si ammorbidiscono.Versare la zuppa in nei piatti e aggiungere i pomodori e le fogli del finocchio.
2
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
3
Panzanella con piselli e finocchi
30
Preriscaldare il forno a 190°. Foderare una teglia con carta da forno. Sulla teglia, condire il pane a cubetti con olio d'oliva, sale e pepe. Cuocere per 12/14 minuti, fino a che non sia croccante.In una casseruola, mettere insieme la rucola, il finocchio affettato e i piselli freschi.Sbattere insieme gli ingredienti per il condimento fino a che non siano ben amalgamati tra loro. Aggiungere il composto di insalata sul condimento e mescolare il tutto per combinare. Una volta che i crostini si sono raffreddati, aggiungerli e poi servire.
4
Crema di carote e finocchi
20
Tritare la cipolla e l'aglio e farlo appassire con un goccio d'olio extravergine di oliva in una pentola capiente. Mondare i finocchi, pelare le carote e tagliarli a pezzetti e unirli allo scalogno.Versare il brodo vegetale caldo in modo da coprire interamente le verdure, aggiustare di sale e pepe e lasciar cuocere per circa 30 minuti.Utilizzando un frullatore a immersione ridurre il tutto in crema. Trasferire la crema nei piatti da portata, completare con un filo d'olio e a piacere del grana grattugiato.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Frittata ai finocchi e olive nere
2
Prendiamo i finocchi, eliminiamo le foglie esterne più dure e affettiamoli finemente. Dopo averli lavati mettiamoli in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe nero e qualche spezia tipo l’origano secco. Irroriamo con un filo di olio (un cucchiaio è sufficiente), copriamo e facciamoli cuocere lentamente fino a quando non diventeranno ben teneri. A questo punto spengiamoli e lasciamoli raffreddare.Nel frattempo facciamo scaldare il forno a 180 gradi e in una ciotola battiamo bene le uova con un pizzico di sale..Prendiamo ora una teglia tonda di medie dimensioni, circa 22 cm di diametro, foderiamola con un foglio di carta forno bagnato, strizzato e leggermente unto. Mischiamo i finocchi alle uova e rovesciamo il tutto nella teglia.Decoriamo la superficie con le olive nere tagliate a metà e completiamo con una spolverata di pangrattato. Bene, ora non ci resta che infornare la nostra frittata e farla cuocere per circa 20 minuti fino a quando la superficie non avrà formato una crosticina dorata.
7
Finocchi in padella con pachino
3
Togliamo dai finocchi la parte esterna, dividiamoli in due e tagliamo ogni metà a spicchi non molto spessi immergendoli mano a mano in una bacinella di acqua. Una volta tagliati e lavati trasferiamoli in un tegame antiaderente prendendoli con le mani in modo tale che ci vada anche un po’ d’acquaAggiungiamo uno scalogno tagliato sottilissimo , 4/5 pomodorini ciliegina tagliati in quattro, un pizzico di sale grosso, un pizzico di pepe nero, 3 cucchiai di olio e un rametto di rosmarino.Bene. Copriamo il tegame con un coperchio possibilmente trasparente e mettiamo a cuocere a fuoco basso cercando di non aprirlo mai almeno per i primi 15 minuti. Di tanto in tanto scuotiamo la padella e dopo una ventina di minuti con una forchetta possiamo verificarne la cotturaA questo punto non resta che farli rapprendere a fuoco vivace e portare il nostro delizioso contorno in tavola.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Eliche cremose ai finocchi e salmone
3
Iniziamo con il togliere dai finocchi le parte esterne e le foglioline verdi che possiamo utilizzare come decorazione. Quindi tagliamoli a fettine sottili e laviamoli sotto l’acqua corrente. Trasferiamoli in un tegame, aggiungiamo 4 pomodorini tagliati in quatto, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale grosso, uno di pepe, copriamo e lasciamoli cuocere fino a quando non diventano ben teneri. Nel frattempo tritiamo il salmone e i pistacchi tenendoli separati.Una volta cotti, tritiamo anche i finocchi e ritrasferiamoli nel tegame insieme al salmone.Tutto è pronto, ora non resta che cuocere la pasta in abbondante acqua salata e saltarla nel nostro preparato aggiungendo eventualmente poca acqua di cottura per amalgamarla.Il nostro gustoso primo piatto può essere servito, per impreziosirlo e renderlo più goloso possiamo aggiungere granella di pistacchi e le foglioline di finocchio per decorazione.
10
Tartare di salmone affumicato, finocchi e lime
4
Tagliare il salmone affumicato prima a listarelle e poi a quadratini di circa 3 - 5 millimetri di lato.Fare lo stesso con il cuore di mezzo finocchio, ottenendo dei dadini più o meno della stessa misura di quelli di salmone.Mescolare in una ciotola i dadini di salmone e finocchio con la scorza grattugiata di un lime, un cucchiaio di succo di lime e un cucchiaio di olio extravergine di oliva e servire.
11
Polpo e patate su crema di finocchi
1
Lessate i finocchi, ridotti a fette, in acqua leggermente salata.Tagliate il polpo in tocchetti. In un tegame mettete poco olio, l’aglio vestito ma leggermente pressato con un coltello, il polpo, le patate ridotte anch’esse a tocchetti, le olive. Salate e pepate. Insaporite per 10′.A parte frullate i finocchi (non troppo scolati) con la curcuma, sale, pepe e un filo d’olio. Servite questa crema come base per il vostro polpo completando con prezzemolo tritato fresco.