0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2874Risultati per "granella di noci"

0
Sformatini di ricotta e curcuma con noci
12
Iniziate per prima cosa a disporre la ricotta su un colino, affinchè perda tutta la sua acqua, quindi passatela a setaccio fino ad ottenere una purea liscia (fig. 1). Nel frattempo, fate scaldare il latte e unitevi la curcuma. Coprite e lasciate intiepidire. Montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e conservateli in frigo (fig. 2).Lavorate la purea di ricotta con il parmigiano grattugiato (fig. 3). Unitevi quindi il rosmarino spezzettato, l'erba cipollina e la granella di noci (fig. 4).Procedete a lavorare il composto con l'aiuto di una spatola (fig. 5). Fate sbollentare 2' i pomodorini secchi per dissalarli, spegnete, sgocciolateli, tamponateli con carta assorbente da cucina e tritateli in un mixer. Incorporateli nel composto insieme al latte alla curcuma e continuate ad amalgamare (fig. 6). Incorporate infine gli albumi molto delicatamente con un movimento dal basso verso l'alto per non smontarli (fig. 7). Imburrate 5 cocotte, disponete sul fondo di ciascuna un gheriglio di noce (fig. 8).Quindi versate il composto per 2/3 e mettete in forno a 180°C per 35'. Se al posto delle cocotte in ceramica doveste usare i classici stampini in alluminio usa e getta, i tempi di cottura potrebbero variare ed essere più brevi (circa 25'/30'), così come anche il numero di sformatini potrebbe risultare superiore (fig. 9).A fine cottura, lasciateli nel forno spento per altri 10' affinché il composto asciughi del tutto. Servite a piacere con insalata fresca di stagione o come più desiderate. E voilà...i vostri sformatini di ricotta e curcuma con noci e pomodorini secchi sono pronti per essere gustati!
1
Cannolini  con chantilly e granella di pistacchio
1
Prendere il rotolo di sfoglia e stenderlo, ricavarne tante strisce verticali se possibile tutte uguali di larghezza. Arrotolarle sul cono vedendo di sigillare bene una striscia all'altra e , di conseguenza, al cono altrimenti si aprono. Sistemare i coni sulla placca del forno foderata con carta da forno e spennellare i cannolini con tuorlo sbattuto e zucchero.Infornare a 200° per 15 minuti (forno caldo) finchè non si gonfiano e colorano, poi sfornarli e farli raffreddare, si sfileranno dai coni in un attimo.Nel frattempo montare la panna fredda di frigo con zucchero a velo (20gr) e la vanillina. Prendere una sac a poche riempirla con la chantilly e riempire i cannolini. Guarnire con la granella di pistacchio l'apertura del cannolino e spolverare con zucchero a velo et Voilà i cannolini sono pronti!
2
Crostata con grano saraceno cocco e lamponi
26
1.In una planetaria versate le farine, poi aggiungete il bicarbonato, lo zucchero, la scorza di limone e mescolate con la foglia a velocità minima. Adesso mentre la macchina lavora aggiungete l’olio e le uova, mescolate e poi aumentate la velocità al massimo, fino a che l’impasto non sarà compatto. 2. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente, appiattendolo, e fate riposare in frigo per un’ora. Passato questo periodo, riprendete l’impasto e stendetelo con un matterello, infarinando il tavolo con un po’ di farina.3. Infarinate anche il matterello e avvolgete l’impasto steso intorno ad esso e trasferitelo velocemente in una teglia da 26 cm, spennellata con olio e infarinata. Ritagliate la parte in eccesso e mettete in frigo per 30 minuti insieme all’impasto rimasto.4.Bucherellate il fondo della crostata e copritela con confettura di lamponi, sbriciolate alcuni gherigli di noce e spargeteli su tutta la crostata. Utilizzate l’impasto rimasto per formare la griglia della crostata.5. Cuocete in forno statico già caldo a 175°C per 25-30 minuti, sfornate e fate freddare completamente prima di servire.
3
Risotto mele e speck in granella di pistacchi
3
Innanzitutto portiamo a bollore dell’acqua calda e insaporiamola con poco sale grosso. In alternativa potete utilizzare il brodo vegetale.Sbucciamo e tagliamo a tocchetti la mela smith, riduciamo a cubetti la fetta di speck e tritiamo grossolanamente i pistacchiIn un tegame affettiamo finemente uno scalogno e lasciamolo appassire con due cucchiai di olio e mezza tazzina di acqua per evitare il soffritto.Aggiungiamo quindi la mela, lasciamola insaporire per pochi istanti, uniamo il riso, tostiamolo per un minuto e allunghiamo il tutto con l’acqua calda.Copriamo il tegame e lasciamo cuocere il riso senza girarlo, di tanto in tanto basta scuotere il tegame. A metà cottura aggiungiamo lo speck e proseguiamo fino al termine…ci vorranno all’ incirca 20 minuti.Il nostro delizioso primo piatto è pronto, ora non resta che aggiungere la ciliegina sulla torta…ovvero la granella di pistacchi per rendere il tutto unico e delizioso.
4
Pennette integrali zenzero e crema di zucca
2
Tagliamo le zucchine a cubetti e facciamole rosolare in padella con un filo d'olio ,aggiustiamo di sale ,non appena si saranno cotte prelevarne una metà e metterle nel mixer con olio , grana e zenzero (intero 6 gr ,) e 30 gr di noci, frullate il tutto ,se necessario aggiustate di sale. Nell frattempo mettete su l'acqua non appena bolle calate la pasta, mentre essa cuoce ,aggiungete alle zucchine rimaste il tonno e fate saltare in padella Scolate la pasta lasciando un po' di acqua di cottura , e mescolate tutto assieme nel tegame aggiungendo la salsa e se serve un po' di acqua di cottura . Servite nei piatti con una spolverata di zenzero fresco e granella di noci .
5
Fichi con cuore di ricotta e noci
1
Fare i Fichi con cuore di ricotta e noci è molto semplice e veloce. Lavoriamo la ricotta ottenendo una crem omogenea e vi consiglio una ricotta non commerciale.Laviamo ora i fichi e dividiamoli in quattro senza però tagliarli del tutto. Disponiamoli su un piatto da portata.Con l’aiuto di una sac a poche mettiamo in ciascuno un ciuffetto di ricotta e un gheriglio di noce. Terminiamo con una colata di miele. Bene i nostri Fichi con cuore di ricotta e noci sono pronti per essere gustati…davvero eccezionali!!!
6
Fusilli di grano saraceno con taleggio
27
Mettete a cuocere la pasta. Nel frattempo in una padella scaldate la panna e aggiungete il taleggio tagliato a pezzetti, fate andare a fuoco basso continuando a mescolare fino a ottenere una crema liscia.Scolate la pasta e tuffatela nella padella con la crema di taleggio. Mescolate per far assorbire la crema ai fusilli, aggiungete una spolverata di prezzemolo e servite nei piatti. Aggiungete il tocco finale con la croccantezza dei gherigli di noce.
7
Pansotti con salsa di noci
21
Come primo step, occupatevi della salsa di noci. Spaccate le noci per rimuovere il guscio, fate bollire un litro d'acqua dove farete cuocere i gherigli per circa 5 minuti per rimuovere la sottile buccia esterna.Stendere un panno su cui allargare i gherili bolliti dopo averli scolati. Quando si saranno raffreddati, rimuovere la buccia esterna. Non serve essere precisi al milimetro e rimuovere completamente tutta la buccia, ma sarà necessario rimuoverne la maggior parte, come nella foto. Occupatevi ora del pane, che deve essere preferibilmente raffermo o comunque non fresco. Rimuovete la parte esterna. Potete utilizzare anche il pane in cassetta o usare diversi tipi di pane. Io ho utilizzato sia pane bianco che nero.Mettete il pane a bagno nel 80% di latte messo da parte per la ricetta. Dopo 5 minuti, trasferitelo nel frullatore insieme ai ghierili sbucciati. Se utilizzate la maggiorana essiccata anzichè quella fresca, mettetela a bagno insieme al pane e il latte. Aggiungete il latte rimanente, in modo che le lame del frullatore possano girare senza problemi. A questo punto azionate le lame per 2 minuti, o almeno fino a che non avrete ottenuto una crema densa come nella foto.Utilizzate uno spremiaglio per inserire uno spicchiodi aglio nella crema appena fatta. In alternativa, preferire l'aglio in polvere poichè se inserite nel frullatore lo spicchio intero, rischiate che non si frulli completamente. Aggiungere anche 150g di grana a pezzi, sale, pepe e noce moscata - aggiungere anche la maggiorana se si utilizza quella fresca e non si è quindi aggiunta in precendenza. Frullare tutto e avrete la vostra salsa di noci. che andrete a conservare in frigo.Occupatevi ora dei pansotti. Per la pasta fresca, ogni 100g di farina, dovrete aggiungere un uovo. Io ho impastato 600g di farina e 6 uova, per quattro persone saranno sufficenti 300g di farina. Inserire nella planetaria, dotata di foglia, la farina, due cucchiai d'olio e una presa di sale. Azionare quindi la planetaria su velocità 1 e unire le uova uno alla volta, far girare per 2 minuti. Sostituire a questo punto la foglia con il gancio, azionare la planeria a velocità 2 per altri 3 minuti.A questo punto la vostra pasta è pronta. Adagiate l'impasto su una spianatoia ricoperta di farina e create una palla, che fascerete nella pellicola trasparente e metterete a riposare in frigo per almeno 30 minuti. Nel frattempo servitevi di un colino per scolare la ricotta. Potete usare diversi tipi di ricotta, è necessario che sia morbida. Io ho scelto una ricotta biologica. Per facilitare l'operazione, rimescolate la ricotta nel colino con un cucchiaio, evitando però di schiacciarla.Fate quindi bollire le bietole per qualche minuto, scolatele e strizzatele per qualche minuto. Procedete quindi a tagliarle in piccoli pezzi per poterle poi farle saltare in padella con lo scalogno tagliato e uno spicchio d'aglio. Dopo averle fatte saltare, abbiate cura di farle nuovamente scolare nel colino per qualche minuto, aiutandovi anche qui con un cucchiaio.Procedete quindi a preparare il ripieno, unendo le bietole, la ricotta scolata e il grana rimanente grattuggiato con un cucchiaino di noce moscata e uno di maggiorana.È il momento di tirare la pasta, divisa in piccoli parti, con la macchina tirapasta. Abbiate cura di fasciare sempre nella pellicola la pasta ancora inutilizzata, per evitare che si secchi. Quando avrete ottenuto la sfoglia, decidete che forma dare ai vostri pansotti. Io ho scelto la mezzaluna: in questo caso, aiutatevi con un coppapasta (o con una forma per biscotti) per tagliare la pasta in forma sferica. (In alternativa potete tagliate a quadretti la pasta per formare dei triangoli)Infine procedete a farcire la pasta. Nella chiusura, abbiate cura di esercitare parecchia pressione, in modo che non si aprano durante la cottura. Una volta pronti, potete conservarli in frigo per un giorno, oppure congelarli. Per cuocerli, portare ad ebollizione l'acqua, salare e buttare la dose di pansotti desiderata. Far cuocere per non oltre 4 minuti: la pasta fresca è cotta quando viene a galla. Procedere quindi ad impiattare e a condire con la salsa di noci preparata precedentemente.
8
Ravioli ripieni di verdure, noci e gorgonzola
31
Mettere insieme la farina di grano integrale e il sale su una superficie pulita. Fate un buco al centro, aggiungete le due uova e tre cucchiai di acqua. Usando una forchetta, sbattete le uova e lentamente cominciate ad incorporare la farina. Man mano che continuate ad incorporare la farina e lavorarla con le mani, l'impasto prenderà forma. Continuate ad impastare sino quando non formate una palla liscia. Lasciate riposare per 20-30 minuti.Mentre la pasta riposa, mettete in un robot da cucina i cavoletti di Bruxelles, il gorgonzola, le noci sgusciate e frullate fino a che non sono ben miscelati. Mettete da parte.Dividete la palla di pasta in due panetti. Utilizzando una macchina per la pasta o un mattarello, stendete prima l'uno e poi l'altro. Dovrete ottenere una sfoglia rettangolare spessa circa 0,5 cm. Stendete i due rettangoli di pasta in un piano di lavoro leggermente infarinato con della semola e create dei piccoli mucchietti di ripieno con un cucchiaio. Adagiate la seconda sfoglia facendo combaciare i suoi bordi con la prima. Con una rotella tagliapasta dentellata ricavate i ravioli delle dimensioni 4x4 cm. In questo modo dovreste otterrete circa venti ravioli che disporrete su un vassoio leggermente infarinato con della semola.Portate a ebollizione una pentola d'acqua. Aggiungere quattro ravioli alla volta. Lasciate cuocere fino a che i ravioli non arrivano a galleggiare in superficie (5-6 minuti). Prelevateli con una schiumarola e trasferiteli nei piatti.Sciogliete il burro in una padella. Aggiungere lo spicchio d'aglio e il rosmarino e rosolate fino a quando l'aglio non emana il suo aroma. Aggiungere il composto su ciascun piatto di ravioli, cospargete con una manciata di formaggio di capra sminuzzato grossolanamente e servite.
9
Maiale al forno con noci, uvetta e pancetta
36
Preriscaldate il forno a 220°. In una grande padella, scaldate l'olio d'oliva a fuoco alto. Condite il lombo di maiale con sale e pepe. Trasferitelo delicatamente nella padella e rosolatelo lungo tutti i lati fino a doratura (circa 2-3 minuti per lato). Avvolgetelo in un pezzo di carta stagnola e trasferitelo in una teglia. Mettete in forno e cuocete per 18 minuti. Questo passaggio darà un colore rosato alla parte centrale del lombo di maiale. Sfornate e lasciate riposare per dieci minuti.Nella stessa padella, cuocete a fuoco medio-alto la pancetta affumicata sminuzzata, fino a quando non diventa croccante (1). Dopodiché, aggiungete l'aceto balsamico, l'uva sultanina e un mestolo d'acqua. Portate a ebollizione e poi riducete il calore lentamente. Lasciate cuocere finché il liquido non si riduce e la miscela non si addensa. Spegnete il fuoco, introducete le noci e il prezzemolo e mescolate (2).Assaggiate e condire con sale e pepe, se necessario. Tagliate il lombo a fettine e aggiungete il composto ottenuto nel secondo step. Servite a tavola.
10
Pancarrè integrale con zucchine e noci
37
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate una teglia delle dimensioni di 27x15 cm con carta da forno.Usando una grattugia passate le zucchine e mettetele da parte. Non spremete l'umidità in eccesso.Aggiungete in una ciotola grande la farina integrale e quella d'avena, il lievito, il bicarbonato, la cannella e la noce moscata. Sbattete bene per combinare.In un'altra ciotola aggiungete le uova, l'olio e il miele. Mescolate il tutto finché non è amalgamato.Unite i composti secchi ed umidi ottenuti negli step tre e quattro. Non mischiate troppo, altrimenti il pancarré verrà duro!Mettete delicatamente l'uvetta e le noci nel composto. Aggiungete le zucchine tritate mettendone da parte un pizzico o due per decorare la superficie. Versate il tutto nella teglia foderata. Cospargete il resto dell'uvetta e delle noci. Infornate e lasciate cuocere per circa 40-60 minuti, controllando la cottura dopo 40 minuti inserendo uno stuzzicadenti che dovrebbe uscire fuori pulito.Lasciate raffreddare il pancarré per 10 minuti nella teglia e poi trasferitelo in una rastrelliera per completare il raffreddamento. Tagliatelo a fette e.... gustatelo!
11
Torta fondente alle noci
9
Spezzettiamo il cioccolato in un pentolino e lasciamo che si sciolga a bagnomaria.Quindi allontaniamo la pentola del fuoco, lasciamolo raffreddare per un paio di minuti e proseguiamo con l’impasto. Incorporiamo con l’aiuto di una frusta elettrica due uova, lo zucchero, la farina, il latte, le noci spezzettate grossolanamente ed infine la bustina di lievito per dolci.Prendiamo ora una tortiera, foderiamola con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata e rovesciamo il tutto. Livelliamo bene, dopodichè inforniamo a 180 gradi in modalità statica per circa 40 minuti, avendo cura di fare la prova stecchino.A cottura ultimata non resta che sfornare il nostro strepitoso dolce ed aspettare che almeno intiepidisca prima di gustarlo.