0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2983Risultati per "granella di zucchero"

0
Cannolini  con chantilly e granella di pistacchio
1
Prendere il rotolo di sfoglia e stenderlo, ricavarne tante strisce verticali se possibile tutte uguali di larghezza. Arrotolarle sul cono vedendo di sigillare bene una striscia all'altra e , di conseguenza, al cono altrimenti si aprono. Sistemare i coni sulla placca del forno foderata con carta da forno e spennellare i cannolini con tuorlo sbattuto e zucchero.Infornare a 200° per 15 minuti (forno caldo) finchè non si gonfiano e colorano, poi sfornarli e farli raffreddare, si sfileranno dai coni in un attimo.Nel frattempo montare la panna fredda di frigo con zucchero a velo (20gr) e la vanillina. Prendere una sac a poche riempirla con la chantilly e riempire i cannolini. Guarnire con la granella di pistacchio l'apertura del cannolino e spolverare con zucchero a velo et Voilà i cannolini sono pronti!
1
Tortine alla ricotta con cuore di nutella
2
Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.Aggiungere la ricotta e continuare a montare con il frullatore elettrico.Unire la farina, un cucchiaio per volta, la vanillina e il lievito.Versare due cucchiai di impasto negli stampini di alluminio precedentemente imburrati ed infarinati. Aggiungere un cucchiaino di Nutella al centro di ogni stampino e coprire con altri due cucchiai di impasto. Cospargere con granella di zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180* per 25 minuti.
2
Plumcake integrale alle albicocche e mandorle
5
In una ciotola capiente lavorate con le fruste elettriche il burro molto morbido con lo zucchero fino ad ottenere un composto piuttosto spumoso Unite le uova a temperatura ambiente, ma una per volta fino al loro completo assorbimento.Aggiungete la vanillina, continuando a montare con le frusteIncorporate quindi lo yogurt, la farina e il lievito setacciati, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneoA questo punto tagliate le albicocche già prive del nocciolo interno a tocchetti, lasciandone qualcuna a fette per la guarnizione finaleIncorporate le albicocche all'impasto insieme alle mandorle e amalgamate il tutto con una spatolaVersate il composto in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato ed infarinato e guarnite con le restanti albicocche a fette, con la granella di zucchero e irrorate con 1 cucchiaino di zucchero di canna integrale sulla fruttaMettete in forno a 180°C per 40', quindi abbassate la temperatura a 170°C per altri 15'. Farà comunque fede la prova dello stuzzicadenti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente. Sformate e servite con zucchero a velo a piacere!
3
Torta al cacao e ricotta
56
Separare gli albumi dai tuorli e montare questi ultimi con lo zucchero. Incorporare la ricotta. Aggiungere la farina, il lievito e il cacao setacciati e amalgamare bene il tutto. Incorporare infine gli albumi montati a neve ben ferma. Versare il composto ottenuto in tortiera da 21/23cm foderata con carta forno e cospargere generosamente con la granella di zucchero prima di infornare a 180° per circa 35 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino prima di sfornare.Quando la torta sarà fretta tagliare a metà e farcire con la confettura di albicocche. Ricomporre e servire.
4
Muffin al doppio cioccolato
34
Unite in una ciotola tutti gli ingredienti secchi: farina, cacao, amido di mais e lievito. Mescolate con un cucchiaio.In un'altra ciotola unite tutti gli ingredienti umidi: uova, burro fuso leggermente raffreddato e latte. Mescolate il tutto con una frusta.Tritate grossolanamente il cioccolato fondete e tenete da parte. Unite quindi il mix di ingredienti secchi nella ciotola di quelli umidi, setacciandoli. Unite anche lo zucchero e mescolate accuratamente con una frusta, per non far formare i grumi.Aggiungete infine il cioccolato precedentemente tritato e le gocce di cioccolato. Incorporate aiutandovi con una spatola.Versate un pò di impasto in ogni pirottino, fate attenzione a non riempirli troppo, altrimenti l'impasto, durante la cottura, potrebbe fuoriuscire. Decorate la superficie di ogni muffin con la granella di zucchero.Infornate in forno già caldo a 180° per circa 20/25 minuti. Sfornate lasciate intiepidire e servite.
5
Pasta frolla ovis mollis
3
Per prima cosa passate i tuorli sodi a setaccio. Nel boccale del bimby inserite tutto lo zucchero e polverizzate 10 sec. vel.10Aggiungete tutti gli altri ingredienti quindi azionate 30 sec. vel. 5 Traferite il composto in una terrina, coprite con il proprio coperchio e lasciate riposare in frigo per un paio d'ore . Adesso potete confezionare i vostri biscotti o crostate a proprio gusto.
6
Risotto mele e speck in granella di pistacchi
3
Innanzitutto portiamo a bollore dell’acqua calda e insaporiamola con poco sale grosso. In alternativa potete utilizzare il brodo vegetale.Sbucciamo e tagliamo a tocchetti la mela smith, riduciamo a cubetti la fetta di speck e tritiamo grossolanamente i pistacchiIn un tegame affettiamo finemente uno scalogno e lasciamolo appassire con due cucchiai di olio e mezza tazzina di acqua per evitare il soffritto.Aggiungiamo quindi la mela, lasciamola insaporire per pochi istanti, uniamo il riso, tostiamolo per un minuto e allunghiamo il tutto con l’acqua calda.Copriamo il tegame e lasciamo cuocere il riso senza girarlo, di tanto in tanto basta scuotere il tegame. A metà cottura aggiungiamo lo speck e proseguiamo fino al termine…ci vorranno all’ incirca 20 minuti.Il nostro delizioso primo piatto è pronto, ora non resta che aggiungere la ciliegina sulla torta…ovvero la granella di pistacchi per rendere il tutto unico e delizioso.
7
Brioche fior di latte
9
Nella ciotola della planetaria dotata del gancio, versate le farine ed il lievito di birra sbriciolato e sciolto preventivamente in un cucchiaio di acqua e cominciate a lavorare, ottenendo uno sfarinato.Sciogliete il miele nei 250 g di latte a temperatura ambiente e versatelo nella planetaria, lavorando fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite un po' per volta, quindi, i tuorli leggermente sbattuti.Una volta che l'impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della ciotola, aggiungete lentamente lo zucchero, i semini della bacca di vaniglia ed in ultimo il latte in polvere.Unite il burro a pomata, fatto a cubetti, un pezzetto alla volta: non aggiungete burro, se il tocchetto precedente non è stato assorbito. Aggiungete in ultimo il sale e continuate a lavorare finché l'impasto non riacquista corda (dovrà staccarsi dalla ciotola e stare ben aggrappato al gancio).Arrotondate (tecnicamente, "pirlate") bene l'impasto, ponetelo in una ciotola, coperta da pellicola e fatelo riposare in frigorifero per un'ora (può restarci fino a 12 ore; prima di procedere in questo caso, dovrete farlo acclimatare un paio di ore a temperatura ambiente).Imburrate due teglie da 25 cm di diametro. Recuperate l'impasto e formate 14 pezzi da circa 85 g ciascuno: formate una pallina rotonda da porre al centro della teglia, mentre le altre dovranno essere leggermente allungate e poste a fiore. Procedete allo stesso modo per la seconda teglia. Coprite con la pellicola per alimenti. Fate lievitare in luogo tiepido e riparato, finché tutti gli spazi della teglia saranno riempiti (occorreranno dalle 3 alle 5 ore, a seconda della temperatura).Recuperate teglie e lasciatele scoperte per una decina di minuti. Spennellate le brioches con i 20 g di tuorlo ed i 20 g di latte, sbattuti. Cospargete con la granella di zucchero.Infornate in forno già caldo a 165°C per circa 20-25 minuti, finché non risulteranno dorate. Sfornate e lasciate intiepidire.
8
Crostata degli scout
21
In una ciotola unite tutti gli ingredienti: la farina, la fecola, lo zucchero a velo, la scorza di un limone grattugiato, un pizzico di sale, il burro, l'uovo intero e il Marsala.Amalgamate bene tutti gli ingredienti, iniziate a lavorarli nella ciotola e poi continuate su un tagliere di legno, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formate una palla, copritela con la pellicola alimentare e fatela riposare in frigorifero per 30 minuti circa. Ricordate che la pasta frolla non necessita di essere lavorata a lungo, quindi una volta che gli ingredienti sono amalgamati tra loro in modo omogeneo, bastano 5 minuti, formate subito una palla e lasciatela riposare. Trascorso il tempo necessario, stendete la pasta su un foglio di carta da forno, con spessore di 0,3 mm e cercando di darle una forma a cerchio del diametro all’incirca uguale alla vostra teglia. Per essere più precisi potete tagliare la pasta in eccesso con una rotella dentata taglia pasta, l’avanzo potete utilizzarlo per fare il cornicione della crostata, basta lavorarlo come un lungo salsicciotto e posizionarlo, una volta ultimata la torta, lungo il bordo della circonferenza. Ora dovete praticare dei tagli, aiutandovi con un coltello. Formate un cerchio ideale al centro della frolla, potete anche aiutarvi con il fondo di una teglia più piccola poi toglietelo e praticate 4 tagli al centro, senza raggiungere i bordi esterni, in modo da ottenere 8 spicchi di pasta centrale. Credetemi è più facile a farsi che a dirsi.Spolverate tutta la circonferenza esterna della pasta frolla con un biscotto secco sbriciolato a mano grossolanamente, poi versateci sopra la marmellata che non deve toccare gli spicchi centrali. Non abbondate perché altrimenti in cottura uscirà tutta dai bordi, contate 1 cucchiaino pieno per ogni spicchio, quindi 8 cucchiaini. Spargete la granella di nocciola, ripiegate verso l’esterno gli spicchi di pasta in modo da ricoprire la marmellata e sigillateli leggermente verso l’esterno.Ricoprire i bordi con il cornicione ricavato dalla pasta ritagliata e spennellate i bordi e gli spicchi con il latte, consentirà alla crostata di dorarsi leggermente in cottura. Guarnite a piacere con scaglie di mandorle e granella di zucchero.In forno STATICO preriscaldato a 180 gradi per 20/25 minuti circa, fino a quando la crostata non risulterà leggermente dorata.
9
Finto tiramisu con panettone e crema allo zafferan
11
Per la CREMA: Scaldare in un pentolino il latte, senza mai arrivare all'ebollizione. In un altro pentolino capiente, con una frusta, unire l'uovo allo zucchero e mescolare fino ad amalgamare. Aggiungere poi la maizena a poco a poco per evitare la formazione di grumi. Far sciogliere a parte lo zafferano con un cucchiaio di latte caldo, quando stemperato unire al latte insieme ai pistilli. Versare a poco a poco il latte caldo sul composto ed amalgamare bene il tutto, facendo attenzione anche in questo passaggio a non far formare i grumi. Far addensare ora il composto sul gas, fino al raggiungimento della consistenza desiderata, mescolando con una frusta. Versare in una terrina e far raffreddare. Mentre la crema si raffredda, ricavare delle fette di panettone 12 dischi della stesso diametro del bicchierino in cui andranno posizionate (nel mio caso circa 6 cm). Metterla in una pentola calda e farle tostare su entrambi i lati Con l'aiuto di un pennello da cucina, spennellare il succo d'arancia sulle fette in modo che si ammorbidiscano e prendano l'aroma ma senza inzupparle troppo.In una pentola antiaderente calda far tostare le mandorle per qualche minuto. Toglierle, farle raffreddare e tritarle grossolanamente a coltello. Comporre i bicchierini mettendo un po' di crema, un disco di panettone, ancora crema, un pizzico di buccia d'arancia grattugiata, dei pezzettini di cioccolato, un disco di panettone e terminare con un po di crema. Decorare con granella di zucchero, mandorle e cioccolato grattugiato.
10
Pancakes con composta di mirtilli
3
Io mi sono concentrata prima sul latticello aggiungendo al latte mezzo cucchiaino di aceto e mettiamo da parte. Per la composta, nel pentolino uniamo lo zucchero e l’acqua e ci spostiamo sul fuoco a fiamma bassa, una volta che lo zucchero si è sciolto, uniamo i mirtilli e facciamo cuocere per cinque minuti, otterremo un composto sciropposo. In una ciotola raduniamo le polveri ed il latticello.Lavoriamo con la frusta e nel frattempo scaldiamo la padella, a fiamma moderata. Versiamo qualche cucchiaiata di impasto, creando le nostre frittelle. Quando la parte superiore mostra delle bollicine, la giriamo per far cuocere l’altro lato. Io ho cotto per 3 minuti da un lato e poi per un minuto l’altro.Impiliamo e serviamo subitissimo con la nostra composta di frutta!
11
Ciliegine selvatiche sotto grappa
6
Per misurare gli ingredienti ho pesato le ciliegine e ho preparato la stessa quantità di zucchero.Come prima operazione ho sterilizzato un barattolo in vetro con chiusura ermetica e guarnizione di gomma. Per circa 200 gr di ciliegine ho utilizzato un barattolo da 1/2 litro di capacità.Ho lavato le ciliegine, le ho messe su un panno e le ho lasciate asciugare molto bene.Con l’aiuto delle forbici, ho tagliato il picciolo delle ciliegine lasciandone circa 2 cm attaccato al frutto.Ho messo le ciliegine nel barattolo e vi ho versato lo zucchero.A questo punto ho riempito il barattolo con la grappa. Ho chiuso il barattolo e l’ho messo al buio a riposare.