0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2852Risultati per "pan di spagna"

0
Pan di spagna
26
Rompere le uova dentro la vasca della planetaria. Aggiungete lo zucchero e la bacca di vaniglia solo i semi interni e azioniamo la planetaria a velocità massima e montiamo fino a quando il composto non diventerà più chiaro e spumoso. Nel frattempo che le uova e lo zucchero montano preriscaldiamo il forno a 150°.Prendiamo dei fogli di carta forno e facciamo un cerchio per coprire la base della tortiera e due rettangoli per coprire tutti i lati (per agevolarci nell'applicazione della carta forno possiamo passarci un pochino di butto su tutta la tortiera e successivamente coprirla con la carta forno).Setacciamo la farina con il lievito per due volte cosi da evitare di formare grumi all'interno del composto, versiamo quindi la farina all'interno della planetaria mentre continua a girare, il tempo di 3 secondi (giusto il tempo di far assorbire bene la farina) e spegniamo la planetaria.Versiamo quindi il composto del pan di Spagna all'interno della tortiera da 23 cm e inforniamo per 45 minuti a forno ventilato sotto e sopra.
1
Pan di spagna
4
In una bastardella fate uno zabaione con le uova e lo zucchero e mettetele a bagnomaria portando il composto a 40 gradi. Trasferite le uova in una terrina capiente, aggiungeteci un pizzico di sale e sbattete in planetaria o col frullino per 15/20 minuti. Fino a che il composto diventa scrivente. (alzate la frusta e create dei segni con l'impasto. Sarà giusto quando rimarranno evidenti per qualche secondo) Adesso unite poco per volta la vanillina e la farina setacciata. Incorporandola dal basso verso l'alto in maniera delicataImburrate ed infarinate una tortiera con un diametro di 24 e versateci il composto all'interno. Preriscaldate con modalità statica il forno a 180 e cuocete per 25/30 minuti. Fate sempre la prova stecchino e non aprite il forno prima dei 20 minuti.
2
Trifle alle percoche
1
Preparare il giorno prima il pan di spagna e la crema pasticcera,seguendo le vostre ricette preferite.Il giorno dopo dovrete soltanto assemblare il dolce qualche ora prima.Tagliare a piccoli cubetti il pan di spagna e sistemarlo nelle coppette che avrete scelto,disporre la crema pasticcera sulla base con una sacca a poche,oppure con un cucchiaio,adagiare le percoche tagliate anch’esse a piccoli cubetti,se avete spazio,dipende dall’altezza del contenitore,potete anche ripetere un altro strato e terminare con dei ciuffetti di panna montata. Completare ancora con della frutta e decorare con delle foglioline di menta,sino al momento di servirle ,tenetele in frigo.
3
Mousse alle pere
1
Prepara in anticipo un disco di pan di Spagna dell'altezza di 2 cm. Se si utilizzano pere fresche, tagliarle a fettine e passarle in padella qualche minuto con un po' di burro e poi frullarle lasciandole raffreddare. Le pere sciroppate possono essere frullate direttamente.Dopo aver ammorbidito la gelatina in fogli in acqua fredda, strizzarla bene dall'acqua in eccesso e posizionarla in un pentolino. Scioglierla a bagnomaria e unire un po' di polpa di pera mescolando bene, aggiungere poi il resto della polpa di pere. A parte, montare la panna con lo zucchero fino a renderla morbida, facendo attenzione a non montare troppo. Unire la polpa di pere alla panna e mescolare delicatamente con una spatola fino a rendere il composto bello omogeneo.Bagnare leggermente il pan di Spagna con il liquido delle pere sciroppate o con il liquido delle pere cotte in precedenza. Distribuire poi la mousse sul pan di Spagna aiutandosi con una spatola. Lasciare in frigorifero per almeno 5 ore.
4
Torta tiramisù
6
Portare a 120°C l'acqua con lo zucchero e versarli a filo nei tuorli mentre montano in planetaria. Montare fino a raffreddamento. Scaldare una piccola parte, sciogliervi la gelatina (reidratata in 75gr di acqua, se in polvere, o ammollata se in fogli) e unire al resto dell'impasto freddo. Montare insieme panna e mascarpone e incorporare ai tuorli pastorizzati. Comporre il tiramisù, alternando pan di spagna bagnato con il caffè, crema e cacao in polvere.
5
Strudel
Mettete in planetaria o in una ciotola la farina, il sale e l’olio. A mano a mano aggiungere acqua e impastate fino ad ottenere un panetto molto morbido ma non più appiccicoso. Mettetelo a riposare in una ciotola unta, ungete leggermente la superficie e coprite sia con la pellicola a contatto che con la pellicola sul contenitore. Non deve assolutamente formarsi la crosticina. Mettete in frigo a riposare per almeno 2 ore.Mettete in ammollo in acqua calda l’uvetta e le albicocche fatte a pezzetti. Fate sciogliere il burro e lasciatelo intiepidire. Tritate il pane fresco e mettetelo da parte. Sbucciate le mele e immergetele in acqua fredda. Poi tagliatele a spicchi e infine a fettine. Mettetele in una ciotola capiente insieme allo zucchero, alla confettura, al burro, alla frutta secca tagliata a pezzettoni, all’uvetta strizzata, al pan di spagna tritato e al rum. Mescolate bene il tutto, copritelo con pellicola e lasciatelo ammorbidire in frigorifero.Trascorse le due ore riprendete il panetto. Mettetelo su un canovaccio pulito e infarinato e delicatamente stendetelo sul mattarello rigirandolo spesso e cercando i formare un rettangolo. Quando inizia ad essere molto sottile e iniziate a faticare nel rigirare la pasta, prendetela delicatamente e posatela sul dorso delle vostre mani. allargandole leggermente vedrete che la pasta, molto elastica, si stenderà ancora senza rompersi. Continuate a stenderla in questo modo prima al centro e poi sui lati. Fatta questa operazione rimettete la sfoglia ottenuta sopra al canovaccio e cospargete il pane grattugiato, lasciando un paio di centimetri liberi a tutti i bordi. Ora mettete il ripieno che avete preparato, sempre lasciando i bordi liberi.A questo punto piegate i bordi laterali verso l’interno e iniziate ad arrotolare il lato di fronte a voi aiutandovi con il canovaccio. Piano piano arrotolate tutto lo studel. Spennellate l’ultimo lato con l’uovo sbattuto e terminate con il rotolo sopra la chiusura (dovete sempre rimanere sopra al canovaccio, mi raccomando).Preparate la teglia e copritela con la carta forno. Piano piano prendete lo strudel e fatelo scivolare sora, in diagonale se non vi entra. La chiusura deve stare sempre sotto altrimenti in cottura si aprirebbe. Ora spennellate tutta la superficie con l’uovo e cospargete con zucchero semolato unito a un cucchiaino di cannella.Cuocere in forno statico a 180°C per 40 minuti.
6
Delizia al limone
1
reparare la bagna portando a bollore acqua, zucchero e scorza di limone. Aggiungere il limoncello. Scaldare il succo di limone. Unire i tuorli mescolati con lo zucchero e portare a 82°C. Far intiepidire e unire il burro freddo. Far freddare.Unire la crema pasticcera (preparata con la scorza di limone) al curd. Bagnare il pan di spagna con la bagna preparata, e farcirlo con la crema.Decorare con la crema avanzata, altro curd o meringa italiana e foglie di menta.
7
Pan brioches
60
Nella ciotola della planetaria o a mano unire la farina con lo zucchero e il lievito. Mescolare bene. Aggiungere poi le 2 uova una alla volta, il latte tiepido con la vaniglia ed infine il burro e il sale. Impastare fino a formare un impasto elastico e molto morbido. Coprire la ciotola con della pellicola trasparente o uno strofinaccio e lasciare lievitare l’impasto per 2 ore circa fino al raddoppio.Passato il tempo di lievitazione sgonfiare la pasta su un piano leggermente infarinato e dividerlo in tre. Formate tre piccole pagnotte da posizionare all'interno dell stampo da plumcake o per pane in cassetta precedentemente imburrato e infarinato. Coprire e far lievitare nuovamente per un'ora.Venti minuti prima di infornare accendete il forno a 200°C spennellate la brioche con l’uovo. Infornare e cuocere per 20 minuti o fino a che sarà dorato. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.
8
Pan di mandarino
28
Innanzitutto,  pesate i mandarini, inclusa la buccia (se hanno i semini, dovrete eliminarli, altrimenti potete lasciare i mandarini interi).Frullate i mandarini per intero, riducendoli ad una purea. Aggiungete nella ciotola del frullatore, le uova, l'olio e la scorza di limone grattuggiata e continuate a frullare.Unite adesso, lo zucchero e la farina setacciata con il lievito per dolci ed il pizzico di sale e frullate per pochi istanti, fino ad ottenere un composto omogeneo.Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate ed infarinate una teglia di 24 cm di diametro (potete ugualmente utilizzare uno staccante per teglie). Versate il composto nello stampo.Infornate per circa 30 minuti, facendo la "prova stecchino", durante gli ultimi minuti di cottura e cercando di non prolungare troppo i tempi.Sfornate le torta e lasciatela intiepidire a temperatura ambiente su di una gratella. Sformatela e ponetela su un piatto da portata e spolverizzatela di zucchero a velo, prima di servirla.
9
Mini pan brioche
31
Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, unite 50 g di farina e mescolate bene fino a formare una pastella senza grumi ( polish). Tenete da parte e lasciate riposare per circa 40 minuti.Trascorso il tempo mescolate in una ciotola i restanti 200 g di farina con la pastella ( polish ) , unite lo zucchero e impastate. Dopo qualche minuto unite un pizzico di sale, l’uovo e la scorza grattugiata del limone.Infine unite il burro morbido a piccoli pezzi un pò alla volta e lasciando assorbire completamente. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.Lasciate il panetto così formato in una ciotola coperta con pellicola alimentare o con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio del suo volume ( circa 3 ore ).Riprendete il panetto lievitato, formate tante palline di circa 25/30 g di peso ciascuna e adagiatele nello stampo di silicone precedentemente imburrato ( io ho usato due stampi con 8 forme monouso al suo interno, ottenendo così 16 mini brioche).Lasciate lievitare per un’altra ora circa, coprendo lo stampo in silicone con un canovaccio umido. Accendete il forno a 180°C e infornate per circa 15 minuti, abbassate poi la temperatura fino a 160°C e proseguite per altri 10/15 minuti.Sfornate, lasciate raffreddare su una gratella e intanto preparate la glassa. Setacciate lo zucchero a velo, unite un cucchiaio di acqua e mescolate fino ad ottenere una glassa della giusta consistenza (dovrà formare il classico “nastro” sollevando il cucchiaio).Decorate quindi le MINI BRIOCHE con la glassa così ottenuta e con una pallina di ribes! Lasciate asciugare per una mezz’oretta e servite !
10
Pan di pesche
4
Sbucciate le pesche, eliminate il nocciolo e fatele a pezzetti. Frullatele bene e tenetele da parte.In una ciotola, con l'ausilio delle fruste elettriche, montate le uova e lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.Aggiungete al composto di uova, l'olio a filo, quindi il latte ed in ultimo le pesche frullate, continuando a montare con le fruste al minimo della velocità. Unite la farina, la vanillina ed lievito setacciati, sempre con le fruste al minimo della velocità, ottenendo un composto privo di grumi.Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate ed infarinate una teglia di 24 cm di diametro. Versate il composto nella teglia ed inforrnate per circa 35 minuti. Fate la "prova stecchino" durante gli ultimi minuti di cottura.Sfornate, lasciate intiepidire e sformate il pan di pesca. Servite cosparso di zucchero a velo.
11
Pan brioche vegano
2
Su una spianatoia mettere la farina, lo zucchero, la scorza di limone grattugiato, il sale i semi della bacca di vaniglia facendo un buco al centro per poi aggiungere i liquidi. Aggiungere l'olio e iniziare a mescolare con una forchetta. Poi mescolare il lievito nell'acqua e poi aggiungerla pian piano agli ingredienti e mescolare. Aiutandosi con una paletta formare una pallina da adagiare in una ciotola oleata, coprirla con un panno e lasciar lievitare in forno preriscaldato a 50 gradi, con luce accesa per due ore. Al termine delle due ore prendere la ciotola, sgonfiare il tutto, e formare, aiutandosi con la farina, 5/6 pallanine. Stendere ognuna di queste palline con le mani e ripiegare all'interno formando di nuovo una pallina. Mettere tutte le palline in uno stampo da plumcake, ricoperto da carta da forno, una di fianco all'altra. Rimettere in forno per la seconda lievitazione, sempre con forno preriscaldato a 50 gradi, coperto per 1 ora e mezza. Al termine bagnare con latte di soia (se si vuole ottenere un colore più scuro) è infornare a 180 gradi forno statico per 30 minuti. Appena sarà colorato il Panbrioche è pronto.