0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

169Risultati per "pesto alla genovese"

0
Orecchiette al pesto alla genovese
2
INIZIAMO LA RICETTA PER LE ORECCHIETTE AL PESTO ALLA GENOVESE PREPARANDO QUESTA SALSA,IL PESTO ALLA GENOVESE,INIZIAMO A PULIRE IL BASILICO. TAGLIAMO CON LA PUNTA DELLE DITA TUTTE LE FOGLIOLINE,MAZZO PER MAZZO. LE METTIAMO A BAGNO NELL'ACQUA FREDDA. NEL FRATTEMPO PRENDIAMO IL CONTENITORE DEL MIXER PER FRULLARE IL BASILICO E LO METTIAMO INSIEME ALLE LAME,NEL CONGELATORE. IL FREDDO CI AIUTERA A NON FAR OSSIDARE IL PESTO.LAVIAMO BENE LE FOGLIOLINE,E LE METTIAMO AD ASCIUGARE SU DI UN CANOVACCIO. NON DEVONO ESSERE ASCIUTTE. PRENDIAMO IL MIXER DAL CONGELATORE, TRITIAMO L'AGLIO E I PINOLI. LI RIDUCIAMO FINI FINI. ORA INCOMINCIAMO AD INTRODURRE POCO ALLA VOLTA LE FOGLIE DI BASILICO E FRULLIAMO AD INTERMITTENZA,IN MODO DA NON FAR SCALDARE LE LAME. DOBBIAMO ARRIVARE AD AVERE UNA CONSISTENZA CREMOSA.DOPO VERSIAMO IN UNA SCODELLA ED AGGIUNGIAMO IL FORMAGGIO, IL SALE E L'OLIO. MESCOLIAMO IL TUTTO. IL VOSTRO PESTO ALLA GENOVESE ORIGINALE E' PRONTO. METTIAMO SUL FUOCO UNA PENTOLA CON ACQUA SALATA E PORTOIAMO A BOLLORE. VERSIAMO LE ORECCHIETTE,SCOLARLE AL DENTE. TENETE UN PO' DI ACQUA DI COTTURA PER RENDERE IL PESTO PIU' FLUIDO.IN UNA TERRINA, METTERE LA QUANTITA' DESIDERATA DI PESTO ED AGGIUNGERE LE ORECCHIETTE. AMALGAMATE BENE. SE NECESSARIO AGGIUNGERE L'ACQUA DI COTTURA MESSA DA PARTE(POCA), OPPURE UN FILO DI OLIO. SERVIRE E MANGIARE SUBITO.
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Ravioli ripieni alle cozze e pesto
5
Prepariamo la sfoglia, tiriamola con la macchinetta fino al penultimo numero.Prepariamo il pesto e uniamo le cozze pulite, aperte e sminuzzate al coltelloAmalgamiamo il tutto con qualche pinolo interoMettiamo un po’ di composto sulla sfoglia, distanziando con l’aiuto di un coppa pasta, per avere lo spazio per tagliare i ravioli e sigillarli. Chiudiamo la sfoglia sovrapponendola, bagnandone i bordi per sigillare perfettamente, tagliamo con un coppa pasta tondo, sigilliamo con le dita e decoriamo il contorno con i rebbi di una forchettaLessiamo in abbondante acqua salata per 3-4 mnIn una padella mettiamo un filo d’olio, qualche cozza, uno spicchio d’aglio e facciamo saltare i ravioli scolati con un mestolo forato
3
Insalata di farro pesto e zucchine
1
Lavate bene il farro e cuocetelo secondo il tempo di cottura indicato sulla confezioneMentre esso cuoce lavate bene pomodori e zucchine e tagliateli a cubetti,in un tegame aggiungete un filo d'olio e fate rosolare le verdure,aggiungete sale pepe,e un cucchiaino di curcuma.Scolate il farro e saltatelo in padella con le verdure aggiungendo il pesto e servite .
4
Focaccia di farro con crudo, mozzarella e pesto
1
In una ciotola sciogliete il lievito nell'acqua tiepida. Aggiungete la farina a poco a poco,l'olio e il sale ed impastate fino a quando il vostro panetto non avrà una superficie liscia come in foto.Stendete con le mani, su una teglia da forno unta precedentemente con olio, l'impasto e lasciate lievitare per tre ore.Infornate in forno pre riscaldato a 200 gradi per 25-30 minuti nella posizione intermedia.Preparate gli ingredienti. Tagliate la mozzarella a fettine e salatela in modo che non vada poi a bagnare la vostra focaccia.Una volta pronta tagliate la focaccia, spalmateci sopra il pesto e completate con mozzarella e crudo. Servite la vostra focaccia di farro e buon appetito!
5
Linguine con asparagi e fiori di zucca
42
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
6
Plumcake salato al pesto di basilico e pinoli
43
In una ciotola capiente sbattere le uova con il latte. Aggiungere la farina setacciata e poi il parmigiano. Mescolate con il frullino. Aggiungere pesto ed infine il lievito. Amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricoprire con carta forno uno stampo da plum-cake e trasferire il composto. Guarnire la superficie con il Pinoli e infornare a forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Prima di sfornarlo fate la prova dello stecchìno.
7
Orecchiette con melanzane profumate al pesto
37
Laviamo la melanzana sotto l’acqua corrente, tagliamola a fette e poi ancora a dadolata. Mettiamola in acqua e sale per qualche minuto. Nel frattempo laviamo e tagliamo a metà i pomodori.In una teglia facciamo un fondo di olio e rosoliamo l’aglio. Aggiungiamo la melanzana ben strizzata e la facciamo rosolare da tutti i lati, lasciamo cuocere per circa 10 minuti e poi inseriamo i pomodorini. Copriamo con un coperchio e li lasciamo appassire a fiamma bassa.Sfumiamo con il vino bianco e lasciamo cuocere per altri 10 minuti. Qualche minuto prima di togliere dal fuoco, quando ormai sarà ben amalgamato, aggiungiamo il pesto. Mescoliamo e lasciamo da parte.Cuociamo le orecchiette in acqua e sale e non appena al dente le scoliamo. Versiamo le orecchiette nel composto appena preparato. Tostiamo in una padella i pinoli. Serviamo con una spolverata di ricotta dura e distribuiamo i pinoli
8
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
9
Pasta integrale pesto pomodorini e ricotta dura
29
Prima di tutto accendiamo il forno a 200 gradi.Adesso ci occupiamo dei pomodori, quindi li laviamo bene, li tamponiamo asciugandoli con della carta assorbente e li tagliamo a metà. Li poggiamo sulla leccarda da forno (su cui precedentemente avremo sistemato un foglio di carta) e li condiamo con un filo di olio un pizzico di sale, pepe e lo spicchio di aglio sminuzzato finemente, se è di vostro gradimento. A questo punto li inforniamo e li lasciamo cuocere per circa 20 minuti.Trascorso questo tempo scaldiamo l’acqua e cuociamo la pasta. Non appena al dente la scoliamo lasciando da parte un po’ di acqua di cottura.In una padella versiamo il pesto e lo allunghiamo, se necessario, con un mestolo di acqua, aggiungiamo la pasta e mescoliamo bene. A questo punto inseriamo anche i pomodorini a metà e mescoliamo ancora. Prima di portare in tavola grattugiamo un po’ di cacioricotta.
10
Rigatoni al pesto con broccoli e pomodori secchi
Tagliare i pomodori secchi a striscioline. Lavare e tagliare il broccolo in piccole cimette. Mettere tutte le cimette ottenute in una ciotola e condirle con l’olio, il sale e il pepe. Mescolare per far insaporire. Prendere una teglia, ricoprirla con la carta da forno e sistemare le cimette del broccolo. Cuocere a 180° C per circa 20 minuti.Intanto cuocere la pasta in abbondante acqua salata per 10 minuti. Scolare i rigatoni al dente e mettere da parte un bicchiere di acqua di cottura. Mettere di nuovo la pasta nella pentola e a fuoco basso aggiungere l’acqua di cottura, il pesto, i pomodori secchi, i broccoli e il formaggio grattugiato. Mescolare per amalgamare tutti gli ingredienti.
11
Treccia di pan brioche al pesto e parmigiano
37
Preparate il latticello tiepido mescolando i 30 g di yogurt con i 30 g di latte. Mescolate insieme il latticello con l'acqua (entrambi appena tiepidi) e lo zucchero.A parte (sulla spianatoia o nella ciotola della planetaria), unite alla farina il lievito, l'olio e l'uovo. Aggiungete i liquidi e impastate il tutto, aggiungendo anche il sale, per una decina di minuti, fino ad ottenere un panetto morbido e liscio. Ponete a lievitare in un posto caldo ( il forno con la luce accesa è perfetto) per un paio d'ore.Riprendete il panetto ormai lievitato e stendetelo dandogli una forma rettangolare. Spalmate sopra di esso il pesto, aggiungete una manciata di parmigiano e arrotolate l'impasto partendo dal lato più cortoA questo punto, con un coltello ben affilato seghettato, tagliate il rotolo a metà lasciando l'estremità superiore intatta (fermatevi a 2/3cm). Intrecciate le due metà dell'impasto. Sigillate bene l'estremità inferiore e ponete la vostra treccia in una teglia da plum cake foderata con carta forno. Fate lievitare di nuovo la treccia per un'oretta. Trascorso questo tempo, spennellatela con dell'uovo sbattuto. Infornate a 180° per una ventina di minuti. Dovrà risultare ben dorata sulla superficie. Lasciate intiepidire il vostro pan brioche e tagliatelo a fette.