0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

37Risultati per "philadelphia"

0
Risotto broccoli e philadelphia
3
Metti sul fuoco una padella di grandi dimensioni con un po’ d’olio d’oliva extravergine e soffriggi la cipolla, che hai precedentemente tritato, per 3 minuti. Aggiungi i broccoli spezzettati e fai insaporire il tutto per 5 minuti circa coprendo la padella con il coperchio.Fai tostare il riso per pochi minuti quindi inizia ad aggiungere il brodo e mescola costantemente.Quando la cottura del riso sarà quasi ultimata, aggiungi nella padella anche la Philadelphia facendo sciogliere fino a formare una crema che si amalgamerà con il riso. Servi con una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato.
1
Penne salmone fresco, rucola e philadelphia
1
Lava bene il salmone, elimina lische e spine, e taglialo a tocchetti. Lava la rucola e tieni da parte. In una padella larga metti poco olio, lo spicchio d'aglio schiacciato e i cubetti di salmone. Fai cuocere per un paio di minuti per lato.In una pentola, porta l'acqua a bollore, sala e versa la pasta. Cuoci al dente. Nella padella dove hai fatto cuocere il salmone, togli lo spicchio d'aglio e aggiungi la pasta, la rucola e il formaggio spalmabile. Amalgama bene il tutto.
2
Strascinati con funghi e cavolfiore
40
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
3
Risotto con philadelphia, zucchine e menta
1
Tagliare lo scalogno finemente e farlo rosolare in padella assieme al burro. Lavare e tagliare a dadini (o alla julienne) la zucchina e versarla in padella assieme ad un mestolo di brodo. Cuocere per circa 3 minuti fino a quando avrà assorbito il brodo.Aggiungere il riso e farlo tostare. Versare il vino e sfumare. Aggiungere quindi il brodo vegetale coprendo il riso e cuocere secondo il tempo indicato. Aggiungere brodo man mano che il riso si asciuga.Quando mancheranno 2 minuti alla fine della cottura, aggiungere il philadelphia. Aggiungere le foglioline di menta tritate fini e aggiustare di sale.Per ultimo aggiungere il parmigiano grattugiato e mantecare. Servire caldissimo decorando il piatto con un ciuffetto di menta fresca e spolverare con del pepe nero.
4
Tartufini senza cottura
2
Con un mixer o con l’aiuto di un batticarne riducete a farina i frollini secchi ed amalgamateli in una coppa con il philadelphia e la nutella bianca. Impastate a mano fino ad ottenere un composto omogeneo, sodo e della consistenza di una pasta frolla morbida.Formate le palline, ne usciranno circa 25, oppure conferitegli la forma che piú preferite, e fatele rotolare nelle codette di zucchero colorate. Sistematele su di un vassoio o negli appositi pirottini di carta e lasciate riposare in frigorifero per un’ora circa o fino al momento della consumazione.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Morbidoni al cioccolato
3
In una ciotola amalgamate energeticamente con un cucchiaio la nutella ed il philadelphiaIncorporate il cacao amaro e lo zucchero a velo NON setacciati.Continuate ad amalgamare per ottenere un composto leggermente appiccicoso. Nel caso fosse molto appiccicoso, unite in egual misura altro zucchero a velo e cacao amaro. Coprite con pellicola e lasciate riposare per 5 minuti in frezeer o per 15 in frigorifero.Stendete del cacao amaro su di un piatto e sporcatevi le mani. Con l'aiuto del cacao formate le palline (circa 15)Passate le palline nel cacao e mettetele nei pirottini. Fatele riposare per altri 5 minuti in frigo e poi i morbidoni saranno pronti per essere serviti e divorati.
7
Cotton cake di ceci e cacao (light)
20
Monta a neve gli albumiFrulla i ceci con il resto degli ingredientiIncorpora gli albumi al composto di ceci, mescolando dall'alto verso il bassoSe necessario, imburra e infarina gli stampi (io ne ho usati due in porcellana)Prepara una teglia più grande in cui avrai versato un bicchiere d'acquaCuoci a bagno maria mettendo gli stampi nel recipiente con l'acqua, a 180° per una ventina di minuti
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Puré di cavolfiore light
6
Taglia tutte le cimette del cavolfiore e cuoci al microonde o al vaporeVersa tutto in un mixer e trita, aggiungi il formaggio, il sale, la noce moscata e continua finché le fibre non cederanno e creeranno una crema. Servi con l'olio a crudo!
10
Girelle allo speck
2
Disporre il rotolo di pasta sfoglia rettangolare sul piano di lavoro direttamente con la sua carta da forno e stendere sulla metà, dal lato più lungo, la robiola e il philadelphia precedentemente mescolati.Distribuire poi le fette di speck una accanto all'altra sopra il formaggio e spolverare con il parmigiano.Ripiegare l'altra metà della sfoglia sulla farcia e, aiutandosi con il mattarello, stendere leggermente la sfoglia compattando il ripieno.Tagliare delle strisce nel senso della lunghezza di circa 1,5-2 cm e arrotolarle su se stesse a spirale congiungendo gli estremi in modo da formare un cerchio.Disporre le girelle su carta da forno distanziandole tra loro e spennellarle con l'uovo intero sbattuto con 2-3 cucchiai di acqua.Preriscaldare il forno a 190 gradi e cuocere le girelle per 15-20 minuti fino a quando risulteranno belle dorate.Servire le girelle tiepide o calde.
11
Cheesecake al lampone in barattolo
33
Mettete da parte mezza tazza di lamponi. Mettete i lamponi restanti in una pentola di medie dimensioni. Aggiungete 100 g di zucchero e circa 80 ml d'acqua (1). Portate lentamente a ebollizione a fuoco medio-alto, poi abbassate la fiamma (2). Mescolate spesso, fino a quando i lamponi non sono completamente cotti (circa 10 minuti). Potete filtrare il composto di lamponi nel setaccio per eliminare i semi (3). Poi rimettetelo nella pentola. Cuocetelo fino a che non diventa sciropposo.Sbriciolate finemente i biscotti (ho utilizzato i pan di stelle) in un robot (1). Mettete il tutto in una ciotola media e mescolate con il burro fuso. Suddividete il composto in modo uniforme tra i barattoli ponendolo nella parte inferiore fino a creare uno strato di circa 1 cm. di spessore (2). A questo punto mettete in forno a 180° per 10 minuti.In un mixer, lavorate la philadelphia a velocità media per 4 minuti, fino a che non sia compatta e ben amalgamata. Aggiungete 50 g di zucchero e lavorate la miscela per altri 4 minuti. Aggiungete un pizzico di sale e l'uovo, lavoratelo per un altro minuto (1). Aggiungete la panna acida e continuate la lavorazione, finché non è compatta. Incorporate 70 g di composto di lampone raffreddato (2). Inserite i lamponi messi da parte in cima alle miscela sbriciolata di biscotti sul fondo dei vasetti in un unico strato (1). Versate sopra il composto di lamponi (2).Mettete i barattoli in una teglia e aggiungete circa 1 cm di acqua bollente per creare una sorta di bagno maria, che aiuterà la cheesecake a cucinarsi in maniera più uniforme. Infornate a 160° per 40 minuti. Quindi spegnete il forno e lasciate che la cheesecake continui a cuocersi per altri 30 minuti.Togliete dal forno e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Mettete in frigorifero per almeno mezz'ora prima di servire. Non preoccupatevi se ci sono crepe sulla superficie delle cheesecake. Cospargete lo strato superiore con il composto di lamponi rimanente, la panna montata e i lamponi freschi.