0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

45Risultati per "pinoli"

0
Scrigni di peperoni ai pinoli
3
Prendiamo 1 peperone giallo e uno rosso, scegliendoli non troppo grandi. Laviamoli, spuntiamo il picciolo e tagliamoli a metà in senso orizzontale, non nel senso della lunghezza. Disponiamoli quindi in una pirofila ricoperta da carta da forno. Aggiungiamo un pizzico di sale, un filo appena di olio e mettiamoli in forno, lasciandoli cuocere a 180 gradi per circa 20 minutiNel frattempo prepariamo la farcitura. Quindi in una ciotola tagliamo a tocchetti 50 gr di pane raffermo (ma non duro attenzione!!!!), aggiungiamo 2 cucchiai di capperi, 1 cucchiaio di olive nere denocciolate e fatte a rondelle, infine i pinoli. Aggiustiamo con poco sale e aromatizziamo con del basilico fresco o anche dell'origano.Mescoliamo e teniamo da parte. A questo punto trascorso il tempo di cottura dei peperoni, tiriamoli fuori, riempiamoli con gli ingredienti preparati, irroriamoli con un filo di olio e mettiamo di nuovo in forno. Stavolta però copriamoli con un foglio di alluminio. Facciamoli cuocere per altri 20 minuti, scoprendoli gli ultimi 5 minuti.Al termine spengiamo e lasciamoli dentro fino al momento di essere gustati. Vi assicuro che sono davvero deliziosi.
1
Riso basmati alle alici marinate e pinoli
Fare il Riso basmati alle alici marinate e pinoli non è affatto difficile. Il passaggio un pò più lungo è l'ottenere le alici marinate...ma non ci vuole molto. Prendiamo le alici e dopo averle private della testa e delle viscere interne laviamole bene e mettiamole 24 ore in una ciotolina con dell'aceto bianco in modo tale da farle "cuocere" ottenendo le nostre alici marinate.Lessiamo il riso in abbondante acqua salata, scoliamolo, passiamolo sotto l'acqua fredda e versiamolo in un recipiente.Uniamo le mozzarelline divise in quattro, i filetti di alici marinate e i pinoli. Condiamo con un filo di olio e portiamo in tavola decorando la pietanza con delle foglioline tagliuzzate di finocchio fresco.Il nostro fresco e nutriente primo piatto è pronto per essere gustato!!! Buon appetito.
2
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
11
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
3
Biscotti rustici di kamut, miele e pinoli
26
Mettere tutti gli ingredienti insieme nella planetaria con il gancio fino a che non si formi un composto omogeneo. Tenderà a rimanere piuttosto umido.Cospargere di zucchero semolato il piano di lavoro, dopodichè formare con il composto due cilindri di circa 4cm di diametro e rotolarli nello zucchero. Tagliare i biscotti a 1,5 cm di spessore e collocare sulla teglia. Cuocere a 160° per 15 minuti.
4
Insalata di funghi e mazzancolle con pinoli
Affettiamo finemente i funghi crudi con una mandolina.Mischiamo l’olio, il succo di limone e il sale in modo da creare una specie di emulsione.Condiamo i funghi e lasciamo riposare qualche minuto.Intanto facciamo cuocere per qualche minuto le code di mazzancolle in un pentolino caldo con un filo d’olio, un pizzico di sale e il curry a piacere.In un altro pentolino facciamo tostare i pinoli in modo tale che rilascino il loro olio essenziale.Uniamo in una terrina i funghi, le code di mazzancolle e i pinoli mescolando bene e poi serviamo.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Plumcake salato al pesto di basilico e pinoli
40
In una ciotola capiente sbattere le uova con il latte. Aggiungere la farina setacciata e poi il parmigiano. Mescolate con il frullino. Aggiungere pesto ed infine il lievito. Amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricoprire con carta forno uno stampo da plum-cake e trasferire il composto. Guarnire la superficie con il Pinoli e infornare a forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Prima di sfornarlo fate la prova dello stecchìno.
7
Crostini di polenta con alici marinate e pinoli
Realizzare i Crostini di polenta con alici marinate e pinoli non è affatto difficile, l'unica accortezza che vi chiedo è quella sia di preparare la polenta con qualche ora di anticipo in modo da farla raffreddare sia di preparasi le alici marinate il giorno prima...qualora non vogliate comprare quelle già pronte.Per le alici basta pulirle e metterle sotto aceto 24 ore prima..Per la polenta invece portiamo a bollore 250 ml di acqua, aggiungiamo un pizzico di sale , la farina di polenta, giriamo in continuazione e lasciamola cuocere per 8 minuti.Trasferiamola quindi su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e livelliamola formando una base mantenendo uno spessore di 1 cm circa.Una volta fredda con un coppa pasta di medie dimensioni ricaviamo 6/8 medaglioni che andremo a grigliare su una piastra ben calda da ambo le parti.Nel frattempo laviamo e dividiamo in 4 i pomodorini. Disponiamo i medaglioni su un piatto di portata, su ciascuno mettiamo i pomodorini, un paio di filetti di alici, dei pinoli e una manciata di basilico.Insaporiamo con un pizzico di sale e irroriamo con un filo di olio. I nostri Crostini di polenta con alici marinate e pinoli sono pronti da servire...buon appetito!!!
8
Farfalle avocado e gamberetti
39
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
9
Insalata peperoni, sedano, ribes e pinoli su piada
1
Lavare rucola, peperone verde, sedano e i grappolini di ribes e asciugarli bene, mondare il peperone svuotandolo dei semi e dei filamenti interni aprendolo dall'alto e affettarlo orizzontalmente con un coltello da verdura, affettare a rondelle sottili anche le coste di sedano.Scaldare brevemente come suggerito sull'eventuale confezione la piadina o in padella 1 minuto o in forno fino a raggiungere la croccantezza desiderata.Disporre la piadina come basa, ricoprirla di rucola, fette di peperoni, lamelle di sedano e qualche cucchiaiata generosa di ricotta freschissima vaccina.Tostare appena i pinoli in un padellino o sempre nel forno che abbiamoa acceso prima e cospargerli insieme ai ribes neri e rossi sulla piadina.Condire con un giro di olio, sale e pepe a piacere, piegare a metà o in spicchi e mangiare con le mani 😋, la ricotta morbida, i ribes leggermente aspri e i peperoni/sedano/pinoli croccanti daranno un piacevole contrasto di consistenze insieme morbido e piccantino! Buon appetito!
10
Crostata di zucca salata con pinoli e prosciutto
31
Preparate dapprima la base per il vostro ripieno: mettete a bollire una pentola piena d'acqua leggermente salata (per scottare gli ortaggi) e, nel frattempo, mondate le verdure. Tagliate a pezzi grossi patate e zucca e tritate la cipolla (o il porro/cipollotto).Quando l'acqua sarà arrivata a bollore, buttate solo le patate e lasciatele cuocere per 5 minuti. Poi aggiungete la zucca e cuocete per 5 minuti ancora. Durante questi ultimi minuti, mettete una noce di burro in una padella capiente e, quando si sarà sciolto, fate rosolare la cipolla. Trascorsi i 5 minuti, scolate patate e zucca e metteteli a rosolare nella padella insieme alla cipolla. Aggiustate di sale e aggiungete rosmarino a piacere, poi portate a cottura zucca e patate, facendo sì che i sapori si amalgamino e che l'acqua contenuta negli ortaggi evapori.A fine cottura, avrete un composto molto morbido, perché zucca e patate saranno per buona parte ridotti ad una sorta di purea. Togliete il rosmarino e mettete il composto in una terrina a raffreddare.Nel frattempo, preparate la frolla salata. Volevo che la mia frolla avesse un tocco rustico, ma che al contempo fosse delicata nel gusto, quindi ho scelto di utilizzare questa ricetta della bravissima (e pure compaesana) Sandra del blog Un tocco di zenzero. Io ho aumentato le dosi (mantenendo le proporzioni date da lei), ma ho sostituito parte della farina bianca con una piccola percentuale di farina integrale; voi potete tranquillamente usare solamente farina bianca.In una terrina mescolate l'olio extra-vergine con la farina e il sale; aggiungete quindi il tuorlo d'uovo leggermente sbattuto ed iniziate ad impastare, aggiungendo via via acqua fredda, fin quando otterrete un impasto elastico.Non ho fatto riposare in frigo l'impasto (come si farebbe normalmente con una frolla a base di burro), perché diverrebbe troppo rigido. Stendete 2/3 della pasta frolla fino ad ottenere un disco della misura desiderata e foderate lo stampo da crostata, precedentemente imburrato ed infarinato. Bucherellate la pasta e dedicatevi nuovamente al ripieno, ormai raffreddato.Innanzitutto foderate il fondo dell'impasto con 3/4 fette di prosciutto crudo. Schiacciate poi con una forchetta il composto di zucca e patate (non frullatelo, così che si senta la consistenza dei due ortaggi) e aggiungete il parmigiano grattugiato, il prosciutto crudo tagliato a listarelle (lasciate ancora 2-3 fette da parte) e l'uovo più l'albume.Mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo al quale, se volete, aggiungerete anche i pinoli (io, lo ammetto, me li sono dimenticati e li ho usati solo all'esterno). Riempite il guscio di frolla con il ripieno così ottenuto.Preriscaldate il forno a 180°C. Da ultimo, stendete l'ultimo pezzo di frolla rimasto e tagliatelo a listarelle, disponendole sul ripieno con il classico motivo a grata. Io per metà ho usato listarelle di frolla e per metà listarelle di prosciutto crudo. Aggiungete qualche pinolo a decorazione ed infornate in forno già caldo per 30 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e poi gustate questa fantastica crostata salata.
11
Trecce con spinaci, pancetta e taleggio
38
Lavare gli spinaci e poi metterli a scolare. Tagliarli a pezzettini e metterli da parte, quindi tagliare anche la pancetta a listarelle. Far soffriggere in un tegame la pancetta con il burro, successivamente unire gli spinaci e farli insaporire bene. Unire anche i pinoli e far cuocere per 10 minuti.Lessare la pasta, scolarla al dente e versarla nel tegame con il condimento. Mantecare infine con il taleggio tagliato a pezzetti mescolando bene affinché tutti gli ingredienti si amalgamino bene.Impiattare e servire ben caldo.