0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

98Risultati per "ricotta"

0
Ricotta e pricoca
1
Iniziamo con la "marmellata" di albicocche. Sbucciamo i frutti, li denoccioliamo e li tagliamo a cubetti in un pentolino. A parte mettiamo un foglio di gelatina ad ammorbidire in acqua fredda. Versiamo lo zucchero nel pentolino insieme alle albicocche e riscaldiamo a fiamma bassa per circa un quarto d'ora. Mescoliamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno., poi togliamo dal fuoco e, dopo averla strizzata per bene, aggiungiamo la gelatina. Mescoliamo e lasciamo a riposare a parte.Riduciamo il cioccolato a pezzettini. Versiamo la ricotta in una ciotola, incorporiamo lo zucchero. La quantità dipende dal grado di dolcezza che vogliamo ottenere e da quanto il cioccolato che usiamo è amaro. Una volta ottenuto una crema omogenea, aggiungiamo i pezzi di cioccolato e mescoliamo ancora.In un bicchierino mettiamo la ricotta lavorata e poi la marmellata di albicocche. Lasciamo riposare in frigo prima di servire.
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
11
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Quadrotti cocco e ricotta
1
Innanzitutto dividiamo il foglio di pasta soglia in otto per ottenere i 4 quadrottiOra in una ciotola mettiamo 100 gr di ricotta con 25 gr di zucchero e lavoriamola un po’ in modo da far sciogliere bene lo zucchero e da ottenere una bella crema liscia.Aggiungiamo la farina di cocco e continuiamo ad amalgamare bene gli ingredienti tra loro.Prendiamo 4 quadrotti, suddividiamo su ciascuno la crema di cocco e ricotta e sovrapponiamo ad ognuno l’altro quadrato di pasta sfoglia.Ora non ci resta che decorare la superficie con del cacao amaro e mettere i nostri quadrotti cocco e ricotta almeno un’ora in frigo prima di essere gustati.
3
Calzone alla ricotta fresca
Lavorare la farina con l’acqua e il lievito. Dopo aver lavorato aggiungere un pizzico di sale. Fate un bel panetto, ponetelo in una ciotola e lasciate lievitare per circa due ore. Stendete il vostro panetto una volta lievitato con le mani, formate una forma tonda, farcite una metá con la ricotta fresca e il pepe. Chiudete e rifinite i bordi con la forchetta.Mettete in forno preriscadato a 20o gradi per 15 minuti circa. Vi consiglio di fare un buchetto per fare uscire il vapore, altrimenti potrebbe uscire il ripieno.
4
Delizia ricotta e nutella
12
Realizzare la delizia nutella e ricotta è molto semplice, occorre solo un po' di pazienza. Iniziamo dalle cupole che si realizzano come un normale pan di spagna. Quindi rompiamo le uova in una terrina, aggiungiamo lo zucchero e montiamole bene almeno per 10 minuti fino a formare un composto gonfio e spumoso. Aggiungiamo quindi la farina e incorporiamola lentamente con dei movimenti che vanno dal basso verso l'alto per non smontare il composto.Facciamo scaldare il forno. Prendiamo quattro stampini a forma di semisfera e riempiamoli del composto. Inforniamo le cupole a 180 gradi a forno statico per circa 20 minuti. Farà fede sempre la prova stecchino. Quindi sforniamole e lasciamole raffreddare.Intanto prepariamo il ripieno. Montiamo 50 gr di panna e amalgamiamola a 50 gr di ricotta e ad un cucchiaio di nutella.Bene. Passiamo all'assemblaggio. Tagliamo ogni cupola alla base e molto delicatamente svuotiamola. Spennelliamola con del caffè e riempiamola con la crema preparata. Richiudiamola con il coperchio tolto e poggiamola su una griglia. Facciamo tutti i passaggi per ogni cupola.Per la copertura portiamo a bollore 50 gr di latte e facciamo sciogliere 140 gr di cioccolato fondente. Una volta sciolto coliamo il cioccolato sulle delizie fino a coprirle totalmente.Bene, il nostro dolce è pronto. Non resta che metterlo in frigo un paio di ore prima di essere gustato.
5
Pasta con piselli gamberi e zafferano
40
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
6
Sbriciolata carciofi e ricotta
2
Su di un piano infarinato disponiamo la farina a fontana, aggiungiamo un pizzico di sale e al centro 3 cucchiai di olio, 50 ml di vino che rende la pasta croccante e 70 ml di acqua molto calda perchè rende l'impasto più elastico. Impastiamo il tutto ottenendo un panetto liscio che andremo a far riposare chiuso in una bustina di plastica.Passiamo ora al ripieno. Puliamo i carciofi togliendo le foglie più dure fino ad arrivare alla parte tenera, quindi spuntiamoli, tagliamoli a metà, affettiamoli in fettine sottilissime e mettiamoli mano a mano in un recipiente con dell'acqua acidula di limone. Trasferiamoli quindi in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe e un cucchiaio appena di olio.Copriamoli e lasciamoli cuocere a fiamma vivace per 10/15 minuti fino a quando non diventano ben teneri.Riprendiamo ora il panetto e prendiamone 2/3 della pasta per formare la base, la parte restante rimettiamola nella bustina e posiamola nel freezer.Stendiamo la pasta in una sfoglia sottile e adagiamola in un tortiera da 23/25 cm coperta da carta da forno. Mischiamo la ricotta ai carciofi, se necessario aggiustiamo ancora con un pizzico di sale e versiamo il tutto nella tortiera livellando bene il ripieno.Ora non resta che andare a formare le briciole...altrimenti che sbriciolata è???? Niente di più semplice, riprendiamo la pasta messa nel freezer e grattugiamola attraverso una grattugia a fori larghi...otterremo così le nostre briciole con le quali possiamo coprire la torta.Bene, la nostra sbriciolata carciofi e ricotta è pronta, non resta che farla cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti...per poi gustarla in tutta la sua bontà.
7
Turtlen ricotta e patate
28
Iniziamo dall’impasto. disponiamo le due farine su di un piano, aggiungiamo un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, e poco alla volta l’acqua calda E’ importante che l’acqua sia calda perché rende l’impasto molto più elastico. Impastiamo il tutto fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea che andremo a far riposare dentro una bustina per una mezz’orettaNel frattempo sbucciamo le patate, tagliamole a tocchetti e facciamole cuocere in un pentolino con dell’acqua fredda. Quindi scoliamole , schiacciamole con uno schiacciapatate e amalgamiamole alla ricotta. Insaporiamo il composto con sale e pepe o a preferenza noce moscataRiprendiamo ora la pasta, stendiamola molto sottile e con un coppapasta ricaviamone dei dischi di numero paro. Su metà dischi mettiamo un cucchiaio di ripieno e chiudiamo il turtlen sovrapponendo un altro disco e sigillando bene i bordi. Continuiamo così fino al termine degli ingredienti Ora non resta che passare i nostri golosi turtlen in forno, ma prima per rendere la superficie più croccante spennelliamoli con acqua mista ad olio e impaniamoli con farina di mais e pangrattato. Cuociamoli a 180 gradi per 15/20 minuti. Una volta ben dorati possiamo sfornarli e gustarli caldi
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
39
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Torta versata alla ricotta
5
Iniziamo dall'impasto. In una terrina montiamo molto bene, quindi almeno per 5 minuti le uova con lo zucchero. Una volta ottenuto un composto bianco e spumoso aggiungiamo l'olio, il latte, la farina e il lievito facendo attenzione a non formare grumi.Prendiamo ora una teglia quadrata (io ne ho utilizzata una dal lato 20X20, ma va bene anche 24X24 comunque non più grande). Foderiamo la tortiera con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Versiamoci metà del composto e inforniamo a 180 gradi modalità statica per 10 minuti.Nel frattempo dedichiamoci al ripieno. Lavoriamo la ricotta con l'uovo, lo zucchero, le gocce di cioccolato e l'amido di mais e teniamo il composto da parte.Passati i dieci minuti tiriamo fuori la base, versiamoci il composto alla ricotta e subito sopra la metà dell'impasto precedentemente preparato. Rimettiamo ora in forno per circa 40 minuti abbassando un pochino la temperatura a 170 gradi.A cottura terminata non resta che sfornare il nostro dolce e farlo raffreddare prima di gustarlo in tutta la sua bontà con abbondante zucchero a velo.
10
Gnocchi di ricotta
32
Mettete le patate a bollire in acqua.Setacciate la ricotta per togliere tutti gli eventuali grumi.Quando le patate saranno cotte, privatele della buccia e schiacciatele, io l'ho fatto con una forchetta, ma con lo schiacciapatate ridurrete ancora meglio gli eventuali grumi.Mescolate insieme, facendo attenzione a non scottarvi, patate, ricotta, uovo, parmigiano e farina. Dovrete ottenere un impasto morbido, ma non eccessivamente appiccicoso, diversamente sarebbe impossibile da lavorare. A piacere potete aggiungere noce moscata.Prendete una piccola parte di impasto ed ottenete una biscetta, tagliatela a tocchetti con il coltello (o il fianco di una forchetta), ed aiutandovi con una forchetta premete con il pollice ogni pezzettino contro i suoi rebbi. Dovrete far proprio scivolare l'impasto lungo i rebbi della forchetta in modo che questi disegnino una sorta di motivo e così otterrete una forma concava del gnocchetto.Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando inizieranno a salire verso la superficie dell'acqua, attendete un paio di minuti ancora prima di scolare. Condite con un sugo a piacere.
11
Crostata ricotta e nutella
15
Preparo la frolla con farina, 100 g di zucchero, 1 uovo, burro, 1 bustina di vanillina, la scorza del limone grattuggiata, lievito per dolci (anche meno di un cucchiaino) e un pizzico di sale. Lascio riposare in frigo per 1 oraPreparo la farcia con ricotta, 100 g di zucchero, 2 uova e 1 busta di vanillina. Mescolo tutto in modo da ottenere una crema. Volendo si può usare anche il frullatore.Quando la frolla è pronta, la stendo con l'aiuto della carta forno. Ne lascio un po' da parte per la decorazione finale. Metto la frolla in teglia lasciandola sulla carta forno, metto 4 cucchiai abbondanti di nutella che stendo in modo omogeneo. Sopra la nutella metto la crema di ricotta. Uso la parte restante della frolla per la decorazione tipica della crostata.Inforno in forno già caldo a 180°C per 40 min circa.Quando la crostata è fredda, spolverizzo con zucchero a velo e qualche scaglia di cioccolato.