0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

119Risultati per "riso carnaroli"

0
Zucchette di riso
8
Ho pulito la zucca e l’ho grattugiata con una grattugia a fori larghi. Ho fatto soffriggere brevemente lo scalogno con due cucchiai d’olio extravergine in padella e poi ho fatto tostare il riso per qualche minuto. Ho aggiunto la zucca grattugiata e, man mano, il brodo vegetale, fino a cottura del riso. Bisogna solo avere l’accortezza di aggiungerlo poco per volta, perché alla fine il riso deve risultare abbastanza asciutto. Ho aggiunto il parmigiano grattugiato e poi ho lasciato riposare e intiepidire un po’. Con le mani bagnate, ho formato delle palline di risotto e le ho decorate con pezzetti di olive nere per formare gli occhi, la bocca e il naso e dei pezzettini di sedano per fare il picciolo. Io ho scarsissime qualità artistiche, ma sono certa che si possono ottenere risultati ben migliori dei miei.
1
Riso, patate e cozze
4
Per prima cosa bisogna pulire le cozze che vanno aperte crude. Un consiglio è farlo il giorno prima perché richiede tempo. L'apertura è una questione di tecnica: è necessario far scivolare in avanti una delle due parti della cozza fino a sentire una specie di clac, inserire poi tra le due parti la lama del coltellino e facendolo scorrere aprire la cozze. In ogni caso se non siete pratici vi consiglio di vedere qualche video prima. L'importante è conservare il liquido che uscirà dalla cozza.Mettere il riso a bagno in una ciotola con acqua fredda per fargli perdere l'amido e risciacquarlo.Filtrare l’acqua delle cozze con un passino fine o un telo di cotone, in modo da eliminarne tutte le impurità e tenerla da parte.Pelare le patate, magari aiutandosi con una mandolina, e immergerle in una ciotola d'acqua e lasciarle da parte. Le patate è necessario che abbiano lo stesso spessore per una cottura uniforme.Ora è il momento di assemblare il tutto in una teglia di alluminio. Cospargere il fondo con abbondante olio extravergine e iniziare a comporre gli strati. Iniziare dallo strato di patate, aggiungere i pomodorini schiacciati al momento, prezzemolo, aglio (se lo desiderate, formaggio, cozze ed infine il riso. Continuare così fino allo strato finale.Per lo strato finale avere cura di chiuderlo completamente con le patate, concludere con i pomodorini, formaggio, prezzemolo e aggiungere ancora un po' di olio.A questo punto bisogna aggiungere i liquidi. Inserire di lato alla teglia il liquido filtrato delle cozze e completare con acqua leggermente salata (circa 7 gr. di sale ogni litro) fino al limite dell’ultimo strato, senza superarlo. Normalmente noi a casa non aggiungiamo sale nell'acqua perché il sale contenuto nelle cozze e nel pecorino è abbastanza. Bisogna provarla senza sale e poi decidere la seconda volta se aggiungerlo. Secondo me meglio senza. La giusta quantità d'acqua la si capisce se premendo l'ultimo strato l'acqua affiora.Infornare a 200° forno statico per 45/60 minuti. Quando vedrete le patate con una gustosa crosticina dorata il piatto sarà pronto. Spegnere il forno e lasciar intiepidire e assestare. Riso patate e cozze non va mangiato caldo ma leggermente tiepido.
2
Polpettone vegetariano di fagioli e riso
2
Innanzitutto lessiamo 80 gr di riso secondo il tempo di cottura riportato sulla confezione, scoliamolo e teniamolo da parte. Ora con l’aiuto magari di un mixer o un tritatutto tritiamo la carota, il sedano e lo scalogno.Mettiamo il trito in un tegame antiaderente, aggiustiamo di sale, noce moscata (o pepe), altre spezie se ne avete tipo la paprika dolce, aggiungiamo solo un cucchiaio di olio e una tazzina di acqua. Copriamo e lasciamo cuocere per una decina di minuti a fuoco lento, come quando facciamo il soffritto. Il trito deve ammorbidirsi, dopodiché possiamo spengere.Scoliamo e passiamo sotto l’acqua i fagioli. Io ho usato i canellini…avevo questi ma fate voi. Passiamoli qualche secondo nel mixer oppure possiamo schiacciarli con uno schiacciapatate. Aggiungiamo la purea ottenuta al trito, uniamo il riso, un uovo battuto e terminiamo con il parmigiano.Ora per cuocerlo abbiamo due strade. Possiamo versare il composto ottenuto in uno stampo da plumcake foderato con della carta da forno bagnata, strizzata e leggermente unta. Oppure fare proprio il polpettone.In questo caso prendiamo un foglio di carta da forno bagnata e strizzata. Versiamoci il composto freddo, formiamo il polpettone e arrotoliamolo aiutandoci con la stessa carta. Spennelliamo la superficie della carta con dell’olio.In entrambi i casi possiamo infornare a 180 gradi per una mezz’oretta.
3
Risotto zucca e liquirizia
3
Cuocere la zucca al forno con aromi Per 20 min a 180 gradi Tritate la zucca appena cottaSminuzzate finemente la granella della liquirizia Nel frateempo Prepare del buon brodo vegetale Partiamo con la cottura del riso Fate rosolare la cipolla a fuoco basso Fino ad appassirla Introdurre il riso per tostarlo dopo di che sfumare con il vino bianco A un quarto di cottura inserire la zucca precedente tritata e portare a cottura il riso A fine cottura mantecare con burro ,parmigiano e un pizzico di liquirizia Una volta impiattato spargere sul piatto la.polvere di liquirizia rimanete
4
Barchette di melanzane ripiene di riso e pomodori
11
Lavate e dividete in due parti le melanzane, quindi con un coltellino affilato incidete lungo il bordo per estrarre la polpa (fig. 1). Tagliate la polpa ricavata in piccoli cubetti (fig. 2). Sistemate le barchette di melanzane su una teglia rivestita di carta da forno, aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale, e fate cuocere in forno a 180°C per 30' (fig. 3).Nel frattempo, in una padella antiaderente, fate dorare la dadolata di melanzane con due giri di olio evo e un paio di cucchiai di acqua. Abbassate la fiamma e chiudete il coperchio (fig. 4). Fate cuocere circa 5' quindi aggiungete la salsa di pomodoro giallo e continuate la cottura, allungando il sughetto all'occorrenza con mezzo bicchiere d’acqua calda (fig. 5). Aggiustate di sale e aggiungete qualche fogliolina di basilico. Lasciate cuocere a fiamma bassa per 20', mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo, lessate il riso in acqua bollente salata e scolatelo leggermente al dente. Versate il riso con nel sughetto di pomodoro e mantecate delicatamente (fig. 6). Riempite le barchette di melanzane ormai cotte con il riso al pomodoro giallo e le olive denocciolate e tagliate a fettine (fig. 7)Coprite ogni barchetta con una fetta di provola (fig. 8). Completate con parmigiano grattugiato e infornate a 180°C per 18' circa o fino a quando il formaggio non incomincerà a filare. Sfornate e decorate con qualche fogliolina di basilico. E voilà...le vostre barchette di melanzane ripiene di riso al pomodoro giallo sono pronte per essere gustate!
5
Insalata di riso con pomodorini e basilico viola
4
Far bollire il riso in abbondante acqua salata e scolare dopo 12 minuti. Passare il riso sotto l'acqua fredda e versarlo in una ciotola con un filo d'olio. Mescolare e riporre nel frigo.Far scolare molto bene i pomodorini secchi dal loro olio, dopodiché inserirli in un mixer e tritarti grossolanamente. Aggiungere il basilico nel mixer, le mandorle e il pecorino e frullare aggiungendo a filo i 4 cucchiai di olio extravergine finché non si otterrà un composto cremoso.Mescolare il pesto ottenuto al riso bollito e riporre in frigorifero. Prima di servire, aggiungere le mozzarelline tagliate.
6
Risotto alla zucca
39
Prima di tutto preparate il brodo vegetale con sedano, carote, cipolla, salate e fatelo cuocere per circa un ora, poi filtrate. Potete anche mettere a scaldare il brodo vegetale preparato con il dado vegetale. Pulite la zucca dai semini interni, sbucciatela e tagliate a fettine e poi in piccoli dadini.Mettete i dadini di zucca in una padella antiaderente con poco olio, salatela leggermente e fatela cuocere circa 8-10 minuti prima su fiamma alta e poi su fiamma bassa con il coperchio. A metà cottura aggiungete qualche cucchiaio di brodo vegetale.Prelevate metà della zucca e frullatela a crema. Tritate finemente la cipolla oppure frullatela in un mixer. Scaldate un filo d’olio in un tegame, aggiungete la cipolla tritata e fatela soffriggere a fuoco basso. Versate il riso e fatelo tostare 2-3 minuti girando con un cucchiaio di legno per non farlo attaccare e sfumate con il vino bianco.Aggiungete un mestolo di brodo caldo e solo quando il riso comincia ad asciugarsi aggiungete il successivo, mescolando spesso. A metà cottura del riso circa dopo 7 minuti unite la crema di zucca frullata e dadini di zucca cotta ( lasciate a parte qualche cubetto per la decorazione del piatto). Proseguite con la cottura del riso aggiungendo gradualmente il brodo.Verso fine cottura regolate di sale e pepe, spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro. Amalgamate bene. Servite il risotto alla zucca ben caldo spolverando con il parmigiano reggiano.
7
Risotto veg
3
Lavare il riso e le verdureBollire in acqua il riso per 15 minuti, scolare e mettere da parte.tagliare le verdure a dadini. Saltare in padella con olio e aglio.Unire il riso, spolverare con curcuma e menta. Servire caldo
8
Risotto con spinaci e zafferano
1
prepara un brodo vegetalequando il brodo raggiunge il bollore, metti il riso in una casseruola e inizia la cottura versando ogni tanto qualche mestolata di brodoa 3/4 di cottura mettere qualche foglia di spinacia cottura ultimata metti lo zafferano e un paio di cucchiai di parmigiano e inizia a mantecareimpiatta e guarnisci con qualche foglia di spinaci appena saltata
9
Risotto con i pomodori secchi e curcuma
22
Tritate lo scalogno e fatelo appassire in casseruola con dell’olio d’oliva. Tagliate a listarelle i pomodori secchi ed uniteli allo scalogno. Unite un po’ di brodo e cucinate per qualche minuto. Aggiungete i capperi ai pomodori.Unite il riso, tostatelo per un minuto e poi sfumatelo con g 50 di vino bianco. Aggiungete quindi un mestolo di brodo. Spolverate con un cucchiaino di curcuma e portatelo a cottura bagnandolo via via con il resto del brodo.Quando il riso risulterá al dente, spegnete il fuoco ed aggiungete il pecorino e mescolate, lasciate riposare qualche minuto, fate attenzione che il riso non si secchi se dovesse capitare aggiungete un po’ di brodo e servite. buon appetito!!!
10
Risotto alla barbabietola e speck
11
Prima di iniziare a cucinare il risotto, preparate in una pentola 1 litro di brodo vegetale e tenetelo da parte. Sbucciate la barbabietola cotta e frullatela nel mixer fino ad ottenere una purea omogenea. Se il composto risultasse troppo asciutto, aggiungete 1-2 cucchiai di brodo per renderlo più cremoso.Pelate e tritate finemente lo scalogno. Fatelo soffriggere in una pentola con 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva. Una volta che lo scalogno è dorato, aggiungete il riso. Tostatelo per un paio di minuti, mescolando spesso con un mestolo di legno. Quando il riso è diventato trasparente, sfumate con un mestolo di brodo. Aggiungete i cubetti di speck e mescolate. Fate cuocere il riso a fuoco medio, aggiungendo 1-2 mestoli di brodo caldo man mano che il liquido viene assorbito. Quando mancano 5 minuti al termine della cottura, aggiungete la purea di barbabietola. Mescolate per amalgamare bene e regolate di sale.Quando il riso è pronto, toglietelo dal fuoco. Per mantecarlo e renderlo cremoso, unite un pezzo di burro e il parmigiano grattugiato.
11
Brunoise di zucchine su risotto al parmigiano
2
Mettiamo a scaldare l’acqua e saliamo leggermente. Intanto tagliamo la zucchina a brunoise. Facciamo sciogliere 10 g di burro in una padella e poi aggiungiamo la zucchina e la menta lasciando cuocere per 5-6 minuti. Facciamo tostare bene il riso e poi aggiungiamo l’acqua piano piano fino a raggiungere la cottura. Mantechiamo con il restante burro, il parmigiano e l’aceto di mele. Impiattiamo mettendo il risotto e aggiungendo la brunoise.