0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2861Risultati per "salsa di pomodoro"

0
Paccheri, polpo croccante, salsa di pomodori secchi
2
Tagliare a pezzi il polpo dopo averlo fatto bollire, Successivamente saltarlo in padella con un filo di olio per renderlo croccante. Mettere i pomodori secchi in un tegame cuocendoli con un po' di acqua, quando arrivano ad ebollizione frullarli con un minipimer. Scolare la pasta e aggiungere la salsa al polpo scottato e saltare tutto insieme.
1
Pasta alla norma, nella melanzana
5
taglia in due la melanzana e metti in forno a 180 per 40/45 minuti finchè non appassisce e il cuore diventa morbidotaglia l'altra melanzana a cubetti e inizia a saltarla in una casseruola a fuoco lento con un filo d'olio e un po' di acquadopo averla saltata versa la salsa di pomodoro e cuoci fino a che la melanzana diventa morbidascola la pasta e condisci con il sugo alle melanzaneprendi la fetta di melanzana, svuotala e mettici la pastaspolvera con ricotta forte o parmigiano a seconda dei gusti
2
Farro al pomodoro
8
Scaldiamo una pentola con l'acqua salata, portiamo a bollore e cuociamo il farro secondo istruzioni sulla confezione. Scaldiamo il sugo, aggiungiamo gli spinaci tagliati grossolanamente (io li ho tagliati a strisce orizzontali) ed il farro scolato. Spegniamo subito la fiamma, aggiungiamo i pomodorini.Sul piatto condiamo con una spolverata di parmigiano grattugiato e mangiamo caldo!
3
Salsa guacamole
3
Pulire l'avocado e mettere la polpa In una ciotola. Schiacciare con una forchetta l'avocado con il succo di un lime. Tritare la cipolla ed i pomodorini ed unire tutti gli ingredienti. Mescolare. Buon appetito :)
4
Guacamole
1
Pelare l'avocado, privarlo del nocciolo interno, tagliarlo a pezzi e trasferirlo in un mixer. Tagliare a cubetti i pomodori, lo scalogno e il peperoncino verde e unire il tutto all'avocado.Frullare e aggiustare di sale, di pepe e di olio. Aggiungere il succo di mezzo lime (in alternativa va bene anche il limone).Mettere la salsa in una ciotolina e servire!😉
5
Pizza napoletana in padella
24
Iniziamo con l'impasto; in una ciotola molto larga, prendiamo circa 1/2 litro di acqua, e vi sciogliamo un pizzico di sale e una punta di zucchero. Rovesciamo nell'impasto tutta la farina 00 e iniziamo a impastare a mano.Quando la farina sarà impastata e il composto sarà ancora liquido, inseriamo il lievito sbriciolato, impastiamo ancora e aggiungiamo la manitoba, continuando a impastare. Aggiungiamo anche l'olio, poco alla volta, incorporandolo bene nel panetto di pasta. Rovesciamo il panetto su una spianatoia infarinata e continuiamo a lavorarlo con forza.Una volta perfettamente amalgamato (ci vorrà un quarto d'ora circa di impasto), quando sarà elastico e asciutto, lo copriamo e lo facciamo lievitare per circa sei ore, al tiepido, rimettendolo nella ciotola di prima. ATTENZIONE: molto probabilmente strariperà; per questo la ciotola dovrà essere molto grande.Trascorse le nostre ore, rovesciamo l'impasto sulla spianatoia infarinata, e iniziamo a dividerlo, prima in due, poi in quattro e così via (con queste dosi possono uscire fino a sei pizze circa), a seconda di quanto grandi vogliamo le nostre pizze.Prendiamo ogni singola palla di impasto e la spianiamo con forza, con le mani, partendo dal centro e schiacciando verso l'esterno l'impasto: questo servirà a creare il bordo alto tipicamente napoletano; se non lo preferite, spianate tutto uniformemente col mattarello. La tecnica è essenziale: continuando a rigirare la pizza riusciremo a dare la forma rotondeggiante.Trasferiamo la pizza nella padella, e la condiamo a nostro gusto; nelle indicazioni ho suggerito abbastanza salsa per tutte le pizze ben condite. Suggerisco di sbriciolare la mozzarella e spargerla uniformemente sulla pizza, rispetto alle fette tagliate, che risultano meno omogenee.Cuociamo in padella a fuoco medio-alto, con coperchio, per circa 4-5 minuti; se, scuotendo la padella, la pizza scivola e si muove bene, è pronta al trasloco: la spostiamo quindi in una teglia e la finiamo nel grill del nostro forno per un paio di minuti, finchè il bordo non si perfeziona e si scurisce. E' un lavoro lungo ma ne vale veramente la pena: servite immediatamente appena è scurita: appena nel piatto, finitela con un filo di olio a crudo.
6
Polpette di coniglio al sugo
1
Per prima cosa disossiamo il coniglio per ricavare la carne che andremo a passare nel tritatutto che ci darà a sua volta la carne macinata.Se non avete mai disossato un coniglio potete anche semplicemente togliere più carne possibile dalle varie parti(ovviamente tagliate prima il coniglio in più pezzi) e,con quello che vi resta potete preparare un ottimo brodo così da non sprecare nulla.Una volta ricavato la carne macinata procedete ammollando il panino nel latte.Nel frattempo riunite tutti questi ingredienti in una capace ciotola:carne macinata,uovo,sale,formaggio grattugiato,prezzemolo,aglio,ed infine il pane ben strizzato.Lavorate bene il tutto con le mani ed infine formate le vostre polpette.Mettete un po di olio in una padella ed aggiungetevi anche la salsa di pomodoro,fate prendere il bollore ed aggiustate di sale.A questo punto aggiungete anche l’origano .Passate le polpette prima nella farina e poi nella padella facendo attenzione che ,siccome le avete infarinate ,il sugo tenderà ad asciugarsi e quindi dovrete aggiungere spesso un pochino d’acqua alla volta.Rigirate di tanto in tanto le polpette facendo attenzione che non attacchino al fondo.Coprite durante la cottura per mantenere la carne più morbida. BUON APPETITO
7
Tortino di ricotta su letto di zucchine grigliate
7
Fare il Tortino di ricotta su letto di zucchine grigliate è molto semplice…con questa dose si realizzano anche 4 tortini ma dipende molto dagli stampini che usate. Innanzitutto in un padellino mettiamo a rapprendere per qualche minuto la salsa di pomodoro che ci servirà solo per la decorazione in superficie.In una ciotola lavoriamo la ricotta con un pizzico di sale, uno di noce moscata, del finocchietto fresco e un albume battuto leggermente. A piacere possiamo aggiungere del parmigiano.Prendiamo ora dei pirottini, ungiamoli leggermente e riempiamoli per 3/4 del composto. Livelliamo la superficie e inforniamo per 15 minuti a 180 gradi.Noteremo che la i tortini tenderanno a gonfiarsi,,,sono bellissimi….al termine del tempo spengiamo e lasciamoli intiepidire.Nel frattempo grigliamo due zucchine fatte a fettine sottili e saliamole leggermente.Non ci resta che comporre il piatto. Sformiamo ogni tortino su di un piattino, contorniamolo di zucchine grigliate , aggiungiamo in superficie un cucchiaio di passata e terminiamo il tutto con un filo di olio. Il nostro piatto è pronto per essere servito e gustato tiepido. Buon appetito!!!
8
Melanzane ripiene di reginette, pomodori e capperi
10
Per prima cosa tagliare a metà le melanzane, lasciando il picciolo intatto, e svuotarle del ripieno facendo attenzione a non intaccare la melanzana. Si può usare un coltello per incidere i contorni e poi aiutarsi con un cucchiaino. Tagliare il ricavato a pezzettini e metterlo in padella con uno spicchio di aglio e tre cucchiaini di olio. Quando sarà tutto dorato aggiungere la salsa di pomodoro, cuocere ancora, a cottura quasi ultimata aggiungere i pomodorini tagliati a metà, pepe e prezzemolo tritato. Cuocere la pasta e a cottura ultimata mescolare con il sugo appena preparato lasciando da parte un pò di sugo per la guarnizione. Iniziare a riempire le barchette di melanzane, mettere sotto prima un pò di sugo con le melanzane e poi iniziare a riempire le melanzane con la pasta, ancora del sugo e finire con del pane raffermo sbriciolato o pangrattato e ancora prezzemolo. Usare i pomodorini del sugo per guarnire la parte superiore delle barchette. Aggiungere un dito d'acqua nella teglia per permettere una cottura migliore della melanzana.Infornare in forno ventilato a 200 gradi per 15 minuti circa, il tempo di far fare una buona crosticina alla pasta e ai pomodorini. Servire e gustare!
9
Timballo di anelletti
2
Iniziamo con la preparazione più lunga, ovvero il ragù. In una pentola facciamo appassire la cipolla, precedentemente tritata, prima in acqua e poi in olio evo. Aggiungiamo la carne tritata e anche questa la si fa asciugare. Versiamo in pentola circa 350 ml di salsa ed altrettanta acqua e si lascia cucinare a fiamma bassa per un'ora e mezza. Regoliamo di sale e pepe 10 minuti circa prima della fine cottura.Sbucciamo le melanzane e la tagliamo in senso orizzontale. Mettiamo le fette in un contenitore, le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo le fette a bagno per mezzora nel corso della quale l'acqua diviene scura. Scoliamo le melenzane dalla loro acqua di vegetazione e li riponiamo su uno strato di carta asciuga. In una padella versiamo dell'olio di semi e, a temperatura raggiunta, iniziamo a friggerle. Una volta fritte le lasciamo ad asciugare. In una scodella riscaldiamo un filo d'olio e poi versiamo i piselli. Aggiungiamo dell'acqua e cuociamo a fiamma bassa per una ventina di minuti, avendo cura di aggiungere acqua e mescolare con un cucchiaio di legno. Una volta cotti li trasferiamo in un contenitore e mettiamo da parte. Nel frattempo in un pentolino facciamo bollire le uova per una quindicina di minuti, quindi le passiamo sotto l'acqua fredda, le facciamo raffreddare le sbucciamo e le tagliamo a rondelle.Mentre cuociamo la pasta in acqua salata, tagliamo a dadini i formaggi e grattugiamo una parte di ragusano. Scoliamo la pasta molto al dente e la riversiamo nella stessa pentola in cui abbiamo effettuato la cottura. Prendiamo uno stampo in carta forno per plum-cake e lo rivestiamo con le melanzane. E' importante che le melanzane fuoriescano dal bordo come in foto.Versiamo nella pentola con la pasta cotta, prima il ragù e mescoliamo. Poi i piselli, listarelle di melanzane fritte, il ragusano grattugiato e mescoliamo. Infine incorporiamo metà del formaggio a dadini e mescoliamo nuovamente.Adesso componiamo il timballo: dentro lo stampo foderato di melanzane realizziamo un primo strato di pasta, quindi il formaggio a dadini e le rondelle di uovo sodo. Copriamo con un altro strato di pasta e ripieghiamo, vero l'interno, le melanzane che fuoriuscivano dalla stampo. Inforniamo a 200°C per 30'.Serviamo con un ciuffo di basilico a guarnire il piatto
10
Cotechino in sfoglia su letto di lenticchie rosse
2
Per prima cosa dovete mettere a cucinare il cotechino in acqua salata.Nel frattempo tritate insieme la carota,la cipolla ed il sedano e li mettete a soffriggere con un po d'olio.Dopo circa 5 minuti aggiungete la pancetta e fate stufare e rosolare ancora qualche minuto quindi aggiungete anche le lenticchie ,la salsa di pomodoro, un pochino di brodo , il rosmarino ed il sale e proseguite la cottura a fuoco medio rigirando di tanto in tanto ed aggiungendo altro brodo quando necessario.In una pentola mettete un pochino d'acqua a bollire e quando raggiunge il bollore tuffatevi le foglie di verza che tirerete fuori dopo un minuto e le mettete su di un canovaccio a perdere l'acqua in eccesso. Quando il cotechino è pronto  circa 30/40 minuti( per accorciare i tempi potete usare la pentola a pressione),lo scolate e lo lasciate intiepidire un  pochino,quindi gli togliete la pelle che lo riveste.Allargate sul piano  del tavolo la pasta sfoglia,adagiate  le foglie di verza lasciando libero il bordo finale ed appoggiatevi il cotechino .Iniziate ad arrotolare per bene ripiegando i bordi verso l 'interno.Sul dorso del vostro strudel praticate delle incisioni prima di infornare.Mettete a cuocere in forno a circa 200° fino a quando la pasta sfoglia assume un bel colore dorato.Nel frattempo anche le lenticchie saranno pronte.Togliete il cotechino dal forno,lasciatelo riposare per due minuti circa prima di iniziare ad affettarlo. Formate su di un piatto da portata un letto di lenticchie sopra il quale adagerete le fette tagliate di cotechino. Servite in tavola ben caldo. BUON APPETITO
11
Spaghetti con crema di ricotta avocado e mandorle
5
Prima di tutto ci occupiamo dell’ avocado quindi tagliamo il frutto a metà, nel senso della lunghezza ed eliminiamo il nocciolo centrale. Mettiamo la polpa in una ciotola e la pestiamo con una forchetta. Condiamo con l’olio e il pizzico di sale.Tagliamo il lime a metà e recuperiamo il succo quindi lo versiamo nella ciotola insieme al frutto. Con una forchetta mescoliamo tutto. A questa crema aggiungiamo la ricotta precedentemente setacciata sempre girando e teniamo da parte.In una padella tostiamo appena le mandorle tritate. Cuociamo in acqua e sale gli spaghetti e non appena al dente li passiamo in padella insieme alla crema di avocado e ricotta. Aggiungiamo un cucchiaio di formaggio grattugiato e mescoliamo ancora. Allunghiamo con acqua e cottura della pasta e completiamo la cottura. Sistemiamo nei piatti ed ultimiamo con un pizzico di pepe, un po’ di salsa di pomodoro e la granella di mandorle.