Iniziamo con la preparazione più lunga, ovvero il ragù. In una pentola facciamo appassire la cipolla, precedentemente tritata, prima in acqua e poi in olio evo. Aggiungiamo la carne tritata e anche questa la si fa asciugare. Versiamo in pentola circa 350 ml di salsa ed altrettanta acqua e si lascia cucinare a fiamma bassa per un'ora e mezza. Regoliamo di sale e pepe 10 minuti circa prima della fine cottura.Sbucciamo le melanzane e la tagliamo in senso orizzontale. Mettiamo le fette in un contenitore, le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo le fette a bagno per mezzora nel corso della quale l'acqua diviene scura. Scoliamo le melenzane dalla loro acqua di vegetazione e li riponiamo su uno strato di carta asciuga. In una padella versiamo dell'olio di semi e, a temperatura raggiunta, iniziamo a friggerle. Una volta fritte le lasciamo ad asciugare. In una scodella riscaldiamo un filo d'olio e poi versiamo i piselli. Aggiungiamo dell'acqua e cuociamo a fiamma bassa per una ventina di minuti, avendo cura di aggiungere acqua e mescolare con un cucchiaio di legno. Una volta cotti li trasferiamo in un contenitore e mettiamo da parte. Nel frattempo in un pentolino facciamo bollire le uova per una quindicina di minuti, quindi le passiamo sotto l'acqua fredda, le facciamo raffreddare le sbucciamo e le tagliamo a rondelle.Mentre cuociamo la pasta in acqua salata, tagliamo a dadini i formaggi e grattugiamo una parte di ragusano. Scoliamo la pasta molto al dente e la riversiamo nella stessa pentola in cui abbiamo effettuato la cottura. Prendiamo uno stampo in carta forno per plum-cake e lo rivestiamo con le melanzane. E' importante che le melanzane fuoriescano dal bordo come in foto.Versiamo nella pentola con la pasta cotta, prima il ragù e mescoliamo. Poi i piselli, listarelle di melanzane fritte, il ragusano grattugiato e mescoliamo. Infine incorporiamo metà del formaggio a dadini e mescoliamo nuovamente.Adesso componiamo il timballo: dentro lo stampo foderato di melanzane realizziamo un primo strato di pasta, quindi il formaggio a dadini e le rondelle di uovo sodo. Copriamo con un altro strato di pasta e ripieghiamo, vero l'interno, le melanzane che fuoriuscivano dalla stampo. Inforniamo a 200°C per 30'.Serviamo con un ciuffo di basilico a guarnire il piatto
Timballo di anelletti

Timballo di anelletti

Senza Crostacei, Arachidi, Pesce +4

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Senape

Vegetariana

Preparazione

30

minuti

Cottura

2:20

ore

Tempo totale

2:50

ore

Nutrizione

997

chilocalorie

perpersone

  • 350 g
    Anelletti
  • 5
    Melanzane
  • 250 g
    Piselli
  • 325 g
    Formaggio ragusano
  • 125 g
    Provola dei nebrodi
  • 4
    Uova
  • 350 g
    Carne tritata
  • 1 tazza
    Olio di semi
  • 1 g
    Cipolla bionda
  • 1 tazza
    Salsa di pomodoro
  • Quanto basta
    Sale
  • 330 g
    Acqua
  • 1 tazzina
    Vino bianco
  • Quanto basta
    Pepe nero

Preparazione

Presentazione

Una parte della mia amata Sicilia è conosciuta nel mondo per il Barocco. In cucina Barocco si traduce con il timballo per eccellenza, ovvero quello di anelletti, un formato di pasta molto diffuso in Sicilia. Completano l'opera due Signori formaggi siciliani, il Ragusano e la provola dei Nebrodi, e le melanzane. A garantire l'opulenza, l'uovo sodo ed i piselli.

Step 1

Iniziamo con la preparazione più lunga, ovvero il ragù. In una pentola facciamo appassire la cipolla, precedentemente tritata, prima in acqua e poi in olio evo. Aggiungiamo la carne tritata e anche questa la si fa asciugare. Versiamo in pentola circa 350 ml di salsa ed altrettanta acqua e si lascia cucinare a fiamma bassa per un'ora e mezza. Regoliamo di sale e pepe 10 minuti circa prima della fine cottura.

Step 2

Sbucciamo le melanzane e la tagliamo in senso orizzontale. Mettiamo le fette in un contenitore, le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo le fette a bagno per mezzora nel corso della quale l'acqua diviene scura. Scoliamo le melenzane dalla loro acqua di vegetazione e li riponiamo su uno strato di carta asciuga. In una padella versiamo dell'olio di semi e, a temperatura raggiunta, iniziamo a friggerle. Una volta fritte le lasciamo ad asciugare.

Step 3

In una scodella riscaldiamo un filo d'olio e poi versiamo i piselli. Aggiungiamo dell'acqua e cuociamo a fiamma bassa per una ventina di minuti, avendo cura di aggiungere acqua e mescolare con un cucchiaio di legno. Una volta cotti li trasferiamo in un contenitore e mettiamo da parte. Nel frattempo in un pentolino facciamo bollire le uova per una quindicina di minuti, quindi le passiamo sotto l'acqua fredda, le facciamo raffreddare le sbucciamo e le tagliamo a rondelle.

Step 4

Mentre cuociamo la pasta in acqua salata, tagliamo a dadini i formaggi e grattugiamo una parte di ragusano. Scoliamo la pasta molto al dente e la riversiamo nella stessa pentola in cui abbiamo effettuato la cottura. Prendiamo uno stampo in carta forno per plum-cake e lo rivestiamo con le melanzane. E' importante che le melanzane fuoriescano dal bordo come in foto.

Step 5

Versiamo nella pentola con la pasta cotta, prima il ragù e mescoliamo. Poi i piselli, listarelle di melanzane fritte, il ragusano grattugiato e mescoliamo. Infine incorporiamo metà del formaggio a dadini e mescoliamo nuovamente.

Step 6

Adesso componiamo il timballo: dentro lo stampo foderato di melanzane realizziamo un primo strato di pasta, quindi il formaggio a dadini e le rondelle di uovo sodo. Copriamo con un altro strato di pasta e ripieghiamo, vero l'interno, le melanzane che fuoriuscivano dalla stampo. Inforniamo a 200°C per 30'.

Step 7

Serviamo con un ciuffo di basilico a guarnire il piatto

Note

Quando si fa asciugare la carne tritata, per insaporire ulteriormente il ragù risultante, si può sfumare con del vino bianco.

Utensili

  • Padella
  • Scodella
  • Cucchiaio di legno
  • Pentolino
  • Pentola
  • Piatto da portata
  • Stampo plum-cake

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
997
kcal
Colesterolo
163
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.