0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1894Risultati per "sciroppo di acero"

0
Cupcake allo sciroppo d'acero
39
Per le cupcake: 1. Montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, il sale e lo sciroppo d'acero fino ad ottenere una consistenza spumosa. 2. Aggiungere le uova, la farina, il latte e il lievito ed amalgamare fino a che non saranno ben incorporati e il composto non sarà omogeneo. 3. Infornare a forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti (fate la prova dello stecchino per sapere se vi occorre qualche minuto in più). 4. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.Per la crema al burro/ frosting al burro: 1. Montare il burro (85g) a temperatura ambiente con lo zucchero a velo setacciato. 2. Unire i 2 cucchiai di sciroppo d'acero e i semi della vaniglia, continuare a montare la crema. 3. Inserire la crema ottenuta in un sac-a-poche con bocchetta a stella e decorare la cupcake ormai completamente raffreddate. 3. Spolverare con la cannella.
1
Pancake di ricotta con sciroppo d'acero e ciliegie
52
Setacciare la farina con il lievito, unire il sale, lo zucchero e la scorza gratuggiata. Unire le uova e mescolare con una frusta fino ad ottenere una pastella omogenea. Unire il latte a poco a poco, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi.Lavorare la ricotta a parte con una forchetta fino a renderla cremosa e unirla all'impasto. Amalgamare.Ungere in modo uniforme una pentola antiaderente. Versare due cucchiai di composto per ogni pancake e cuocere a fuoco medio basso circa 2 minuti per lato. Sarà ora di girarli quando sulla superficie si saranno formate delle bollicine. Impilare man a mano che sono pronti. Servire con ciliegie e sciroppo d'acero a piacere.
2
Chia pudding con
4
Uniamo semi di chia, il latte, la cannella e lo sciroppo d’acero in un mixer e azioniamo per qualche secondo, questo per fare in modo che i semi non tendano a depositarsi subito sul fondo. Versare tutto in un bicchiere o in una ciotola e lasciare riposare in frigo fino alla mattina dopo.La mattina dopo, dopo aver tirato fuori il pudding dal frigo risciacquiamo i lamponi in una ciotola, dopodichè schiacciamoli con una forchetta. Depositiamo poi il composto di lamponi sulla superficie del nostro chia pudding. Io ho ho poi decorato con qualche nocciola.Godetevi la colazione!! :)
3
Biscotti per la colazione
31
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate due teglie con la carta da forno.Aggiungete l'avena, la farina e il bicarbonato di sodio in un robot da cucina. Frullate fino a quando l'avena non assume la consistenza di una farina. Non preoccupatevi, è normale avere un paio pezzi più grandi nel composto.Aggiungete le uova, l'olio di oliva, lo sciroppo d'acero, l'uvetta e la vanillina. Frullate finché il composto non assume la consistenza di un impasto per biscotti. Se l'impasto è troppo bagnato, aggiungete semplicemente una spolverata di farina e continuate a lavorarlo fino a quando non si compatta.Utilizzando un cucchiaio per gelato di circa 3 cm di diametro (o con 2 cucchiai), preparate le porzioni di biscotti e riponetele nelle teglie foderate.Cuocete in forno per circa 12-13 minuti o fino a quando i biscotti non diventano leggermente dorati. Dopodiché, lasciateli raffreddare per 5 minuti. Trasferire il tutto su di una griglia per completare il processo di raffreddamento.Conservate i biscotti in un contenitore ermetico fino a una settimana (sempre che durino così a lungo!).
4
Granola homemade
3
Per prima cosa scaldiamo in un pentolino l'acqua con il sucanat, lo sciroppo d'acero, l'estratto di vaniglia, la noce moscata e la cannella, per qualche minuto fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto.Nel frattempo uniamo in una ciotola l'avena, le mandorle, le nocciole e il cocco in scaglie e vado poi a versarci sopra il composto liquido appena riscaldato. Mescoliamo fino a quando il liquido non si sarà distribuito in modo omogeneo su tutto il composto.Andiamo poi a distribuire il composto su una teglia ricoperta con carta forno e inforniamo in forno preriscaldato a 150° (ventilato) per circa 1 ora e mezza. Assicuriamoci di mescolare leggermente ogni 15/20 minuti.Una volta tolta la granola dal forno lasciamo raffreddare almeno mezz'ora e uniamo poi l'uvetta.Quando la granola si sarà raffreddata completamente potremo metterla in vasi di vetro o latta dove si potrà conservare per almeno un paio di settimane :)
5
Barrette ai cereali fatte in casa
2
Scaldate il forno a 150° C.Tagliate grossolanamente le mandorle usando un coltello o la mezzaluna. In una ciotola non di plastica, mettete i fiocchi d’avena, il cocco, le mandorle, i lamponi, le noci e la farina di cocco ed aggiungete i cereali rompendoli con le mani, oppure potete utilizzare la parte “rotta”, ovvero le bricioline che rimangono nel sacchetto se, come me, lo riponete un po’ troppo di fretta la mattina.Mettete sul fuoco in una pentolina zucchero, miele, sciroppo d’acero ed un goccino d’acqua; fate sciogliere completamente lo zucchero, e rimuovete dal fuoco per un paio di minuti.Ora versate lo sciroppo nella zuppiera e mescolate velocemente.Foderate una teglia con la carta da forno e versate il composto. Io di solito compatto i lati per formare un rettangolo, poi impacchetto il rettangolo ottenuto usando la carta da forno ed aiutandomi prima con le mani e poi con il mattarellino piccolo o con il batti carne presso bene in modo da compattare tra loro i cereali ed ottenere una bella mattonella che non si rompa successivamente.Infornate a 150° C per almeno una ventina di minuti, in base a quanto desiderate croccanti le vostre barrette.Sfornate delicatamente e mettete su un’asse. Mentre la mattonellina è ancora calda, procedete al taglio per ricavare le barrette: se tagliaste quando ormai è fredda, non otterreste più dei rettangoli così precisi, ma rischiereste di avere delle barrette effetto “torta sbrisolona”.
6
Pancakes alla banana
36
Sbucciare le banane, tagliarle a pezzi e schiacciarle con una forchetta. Il risultato deve essere un composto abbastanza omogeneo ma non completamente "frullato". In un'altra ciotola con l'aiuto di una frusta sbattere le uova con lo zucchero, poi aggiungere un pizzico di dale, a poco a poco la farina e il lievito. Miscelare. Aggiungere il latte a filo e rendere omogeneo il composto. Aggiungere la purea di banana e amalgamare bene.Scaldare una pentola unta con poco burro e versare il composto a cucchiaiate abbondanti in modo da formare dei cerchi (se volete potete aiutarvi con un copapasta). Appena incominciano ad apparire delle bollicine sulla superficie (dopo circa 1 minuto) rigirare i pancake e cuocere l'altro lato. Impilate i pancake uno sull'altro in modo da tenerli in caldo e servire con zucchero a velo, sciroppo d'acero e frutta fresca.
7
Mince pies vegan
2
Per la frolla, setaccia la farina con l’amido di mais e il lievito, poi aggiungi la scorza grattugiata dell’arancia. In una ciotola, mescola olio e malto (o sciroppo d’agave), e uniscili agli ingredienti secchi, iniziando a impastare. Aggiungi poi anche l’acqua tiepida, poca alla volta, amalgamando il tutto. Versa sulla spianatoia e lavora bene l’impasto formando una palla. Lascia riposare per mezz’ora, avvolto in uno strofinaccio, e nel frattempo prepara il ripieno.Metti nel boccale del mixer la mela sbucciata e tagliata a pezzi, le prugne denocciolate, le albicocche secche, le nocciole e un cucchiaio abbondante di sciroppo di acero (o due cucchiai, a seconda del gusto). Frulla brevemente: devi ottenere una farcia non omogenea.Ungi leggermente le cavità di uno stampo da muffin. Stendi la pasta in una sfoglia dello spessore di qualche millimetro, e ricava sei cerchi (attenzione, più grandi di quelli dello stampo dei muffin) e sei stelle, poi fodera con i cerchi di pasta le cavità dello stampo. Riempi con la farcia di frutta, e copri le tortine con le stelle di frolla.Cuoci in forno a 180° per circa 10-15 minuti, finché le stelle non sono leggermente dorate. Se vuoi, puoi servire le tortine leggermente spolverizzate con dello zucchero a velo.
8
Torta di mandorle ricoperta di fragole e rabarbaro
31
Preriscaldare il forno a 160° con un ripiano nel mezzo e uno nella terza parte superiore del forno. Ungere una teglia rotonda da 22 cm o una tortiera apribile e spolverare con farina di mandorle. Foderare la teglia con carta da forno per una facile pulizia.In una ciotola grande, mischiare farina di mandorle, lievito, bicarbonato, sale e la cannella.In un'altra ciotola, unire le uova sbattute, lo sciroppo d'acero, l'olio d'oliva e la scorza di arancio (1). Utilizzare una frusta per amalgamare bene (2). Mescolare solo fino a quando ci sono solo pochi grumi rimanenti (3). Versare l'impasto e lasciare che asciughi. Poi versare il composto nella padella da 28 cm preparata precedentemente.Mescolare le fragole e il rabarbaro sulla padella preparata. Condire con la tazza di sciroppo d'acero e mescolare bene. Disporre il composto in uno strato uniforme su carta d'alluminio.Posizionare la torta sulla griglia del vano centrale e la miscela di fragola e rabarbaro sul vano superiore. Cuocere in forno per circa 40 minuti, fino a quando la torta non sia dorata e il centro sia soffice al tatto. Mescolare il composto di fragole e rabarbaro ogni 15 minuti, e tenere d'occhio negli ultimi 10 minuti di cottura. Sarà pronto quando la fragola e il rabarbaro saranno cotti e teneri e fruttati.Posizionare la torta su una griglia a raffreddare. Tagliare l'arancia a metà e spremere il succo sopra il composto di fragole e rabarbaro. (Avrete mezza arancia avanzata da utilizzare come desiderate!). Mescolare per combinare.Una volta che la torta si è raffreddata per dieci minuti, è possibile prenderla dalla tortiera a cerniera sganciando il pezzo laterale. Se è stata utilizzata una teglia per dolci, si dovrebbe aspettare più a lungo prima di mettere la torta su un piatto solo per essere sicuri, o servire direttamente dalla padella.Utilizzare un grande cucchiaio per cospargere la torta con la miscela di fragola e rabarbaro arrostiti e tutti i succhi di frutta derivanti.Usare un coltello affilato per tagliare in 8 pezzi e servire.
9
Porridge di avena: ricetta di base
1
Pesare innanzitutto l'avena e il latte da voi scelto. Fare scaldare il latte a fuoco medio. Quando si sarà scaldato, buttarci dentro l'avena. Fare cuocere l'avena mescolando ogni tanto.Quando l'avena avrà assorbito tutto il liquido, il vostro porridge è pronto ! (Se lo volete un po' meno "pappetoso", basta cuocerlo di meno).Dolcificare il porridge appena l'avrete messo in una scodella e arricchirlo con frutta fresca tipo banane, fragole, lamponi, mele, pere, ...; burro di frutta secca (tipo burro di arachidi o di mandorle); e arricchirlo anche con spezie come la cannella, il cardamomo, ...
10
Marmellata di melograno
16
Sgranare i melograni e mettere i chicchi dentro ad un passaverdurePassare i chicchi e ricavarne il succoPesate il succo di melograni fino ad arrivare a 750 gIn una pentola capiente versate il succo di melograni, la scorza di limone, il succo di limone e lo zuccheroFate cuocere la marmellata a fuoco lento per circa un’oraLa confettura sarà pronta quando comincerà ad addensarsi, ma non vi aspettate che diventi bella soda come la marmellata normale, perche con questa non accadrà, la marmellata risulterà liscia e omogeneauna volta invasata in vasetti sterilizzati capovolgete i vasetti e lasciate riposare coprendo i vasetti con una coperta
11
Crostata veg con marmellata di fichi e nocciole
8
Per la frolla ridurre a velo lo zucchero integrale di canna con l'aiuto di un macinino. Unire tutti gli ingredienti e impastare velocemente. Lasciar riposare l'impasto un'oretta in frigo.Foderare una teglia di 23cm max. Bucherellare la superficie con una forchetta e spalmare la marmellata e la granella di nocciole. Con un po' di impasto rimasto formare dei piccoli decori. Cuocere in forno statico per 30/40 min. a 180 gradi.