Scaldate il forno a 150° C.Tagliate grossolanamente le mandorle usando un coltello o la mezzaluna. In una ciotola non di plastica, mettete i fiocchi d’avena, il cocco, le mandorle, i lamponi, le noci e la farina di cocco ed aggiungete i cereali rompendoli con le mani, oppure potete utilizzare la parte “rotta”, ovvero le bricioline che rimangono nel sacchetto se, come me, lo riponete un po’ troppo di fretta la mattina.Mettete sul fuoco in una pentolina zucchero, miele, sciroppo d’acero ed un goccino d’acqua; fate sciogliere completamente lo zucchero, e rimuovete dal fuoco per un paio di minuti.Ora versate lo sciroppo nella zuppiera e mescolate velocemente.Foderate una teglia con la carta da forno e versate il composto. Io di solito compatto i lati per formare un rettangolo, poi impacchetto il rettangolo ottenuto usando la carta da forno ed aiutandomi prima con le mani e poi con il mattarellino piccolo o con il batti carne presso bene in modo da compattare tra loro i cereali ed ottenere una bella mattonella che non si rompa successivamente.Infornate a 150° C per almeno una ventina di minuti, in base a quanto desiderate croccanti le vostre barrette.Sfornate delicatamente e mettete su un’asse. Mentre la mattonellina è ancora calda, procedete al taglio per ricavare le barrette: se tagliaste quando ormai è fredda, non otterreste più dei rettangoli così precisi, ma rischiereste di avere delle barrette effetto “torta sbrisolona”.
Barrette ai cereali fatte in casa

Barrette ai cereali fatte in casa

Senza Latte, Uova, Soia, Crostacei +9

Arachidi

Pesce

Verdura

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Vegetariana

Preparazione

15

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

35

minuti

Nutrizione

413

chilocalorie

perpersone

  • 140 g
    Fiocchi di avena
  • 50 g
    Mandorle
  • 60 g
    Cocco secco
  • 35 g
    Lamponi secchi
  • 80 g
    Cereali al cioccolato
  • 80 ml
    Sciroppo di acero
  • 40 g
    Miele
  • 30 g
    Zucchero di canna
  • 1 cucchiaio
    Acqua

Preparazione

Presentazione

Io ad esempio non sono una mangiona di cioccolato: è più facile che mi divori un’intero sacchetto di patatine o mi prepari dei popcorn piuttosto che io mangi due quadratini di cioccolato. Eppure a volte ne ho bisogno per darmi un po’ di carica. Specialmente quando a metà mattina in ufficio, davanti al pc, devo vincere la tentazione di uscire ed andare al di là della strada dove c’è una delle botteghe storiche di Piacenza che mi tenta con pane, salame, focaccia e mortadella. E così da un paio di settimane ho iniziato a riempire il frigo dell’ufficio di yogurt ai quali abbino magari un frutto, o un centrifugato di frutta e verdura o una barretta home made tipo questa!

Step 1

Scaldate il forno a 150° C.

Step 2

Tagliate grossolanamente le mandorle usando un coltello o la mezzaluna. In una ciotola non di plastica, mettete i fiocchi d’avena, il cocco, le mandorle, i lamponi, le noci e la farina di cocco ed aggiungete i cereali rompendoli con le mani, oppure potete utilizzare la parte “rotta”, ovvero le bricioline che rimangono nel sacchetto se, come me, lo riponete un po’ troppo di fretta la mattina.

Step 3

Mettete sul fuoco in una pentolina zucchero, miele, sciroppo d’acero ed un goccino d’acqua; fate sciogliere completamente lo zucchero, e rimuovete dal fuoco per un paio di minuti.

Step 4

Ora versate lo sciroppo nella zuppiera e mescolate velocemente.

Step 5

Foderate una teglia con la carta da forno e versate il composto. Io di solito compatto i lati per formare un rettangolo, poi impacchetto il rettangolo ottenuto usando la carta da forno ed aiutandomi prima con le mani e poi con il mattarellino piccolo o con il batti carne presso bene in modo da compattare tra loro i cereali ed ottenere una bella mattonella che non si rompa successivamente.

Step 6

Infornate a 150° C per almeno una ventina di minuti, in base a quanto desiderate croccanti le vostre barrette.

Step 7

Sfornate delicatamente e mettete su un’asse. Mentre la mattonellina è ancora calda, procedete al taglio per ricavare le barrette: se tagliaste quando ormai è fredda, non otterreste più dei rettangoli così precisi, ma rischiereste di avere delle barrette effetto “torta sbrisolona”.

Note

Si conservano tranquillamente per più giorni, meglio se al riparo dall’umidità, per far mantenere la croccantezza! Sono un ottimo regalo per la collega di lavoro: un pensiero home made regala sempre un sorriso!!

Utensili

  • Ciotola
  • Teglia
  • Carta da forno
  • Mattarello
  • Pentolino

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
413
kcal
Colesterolo
0
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.