Per la panna cotta: Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda per il tempo indicato sulla confezione. Intanto in una casseruola spezzettate il cioccolato bianco, unire il latte, la panna, lo zucchero e portare ad un leggero bollore. Mescolare continuamente fino a che il cioccolato non sia sciolto. Unire la gelatina ben strizzata e mescolare continuamente, sempre a fiamma dolce. Versare il composto nei bicchieri prescelti e far raffreddare a temperatura ambiente. Riporre poi nel frigo per almeno 3/4 ore o fino al momento di servire. Per la salsa: Lavare le albicocche, privarle del nocciolo e sbucciarle con l'aiuto di un pelapatate o con un coltellino. Ricavarne dei piccoli pezzi. Raccogliere le albicocche tagliate in una piccola pentola. Aggiungere lo zucchero e lo sciroppo di fiori di sambuco e far cuocere per circa 15 minuti mescolando continuamente. Frullate il composto con il minipimer e fino ad ottenere una crema omogenea. Filtrare la crema con un colino a maglie strette per togliere i residui filamentosi. (Passaggio fondamentale)Prima di servire versare la salsa di albicocca nei bicchieri e decorare con un lampone e una foglia di menta.
Panna cotta al cioccolato bianco

Panna cotta al cioccolato bianco

Senza Glutine, Uova, Grano, Crostacei +7

Pesce

Verdura

Semi di sesamo

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Preparazione

40

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

1:00

ora

Nutrizione

367

chilocalorie

perpersone

  • 200 ml

    Panna fresca

  • 200 ml

    Latte intero

  • 100 g

    Cioccolato bianco

  • 70 g

    Zucchero

  • 7 g

    Gelatina

  • 400 g

    Albicocche

  • 2 cucchiaio

    Zucchero

  • 10 g

    Sciroppo di fiori di sambuco

  • 5

    Lamponi

  • Quanto basta

    Menta

Preparazione

Presentazione

Panna cotta al cioccolato bianco, salsa all'albicocca e sciroppo ai fiori di sambuco. Il titolo della ricetta è un po' lungo, ma racchiude tutti gli ingredienti di questa preparazione. E' una panna cotta, che trovo molto estiva, arricchita da una salsa fatta con albicocche, zucchero e sciroppo ai fiori di sambuco (che per me è un po' il "prezzemolo della situazione"- se non lo avete potete tranquillamente ometterlo).

Step 1

Per la panna cotta: Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda per il tempo indicato sulla confezione. Intanto in una casseruola spezzettate il cioccolato bianco, unire il latte, la panna, lo zucchero e portare ad un leggero bollore. Mescolare continuamente fino a che il cioccolato non sia sciolto.

Step 2

Unire la gelatina ben strizzata e mescolare continuamente, sempre a fiamma dolce. Versare il composto nei bicchieri prescelti e far raffreddare a temperatura ambiente. Riporre poi nel frigo per almeno 3/4 ore o fino al momento di servire.

Step 3

Per la salsa: Lavare le albicocche, privarle del nocciolo e sbucciarle con l'aiuto di un pelapatate o con un coltellino. Ricavarne dei piccoli pezzi. Raccogliere le albicocche tagliate in una piccola pentola. Aggiungere lo zucchero e lo sciroppo di fiori di sambuco e far cuocere per circa 15 minuti mescolando continuamente.

Step 4

Frullate il composto con il minipimer e fino ad ottenere una crema omogenea. Filtrare la crema con un colino a maglie strette per togliere i residui filamentosi. (Passaggio fondamentale)

Step 5

Prima di servire versare la salsa di albicocca nei bicchieri e decorare con un lampone e una foglia di menta.

Utensili

  • Casseruola
  • Pentola
  • Coltellino
  • Colino
  • Pelapatate

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
367
kcal
Colesterolo
6
mg
 
 

Commenti (16)

16 thoughts on “Panna cotta al cioccolato bianco”

  1. Non sai da quanto tempo voglio cimentarmi con la panna cotta e ho la sensazione che questa tua versione faccia proprio al caso mio. Solo un consiglio, come potrei sostuire lo sciroppo di fiori di sambuco? Buonassima serata, Barbara!

    1 risposta
    1. Ciao Alessia, sono davvero contenta che ti piaccia! Se non hai lo sciroppo ai fori di sambuco puoi ometterli tranquillamente, servono ad aromatizzare in modo delicato. Al loro posto puoi usare i semini di mezza bacca di vaniglia, danno un altro sapore rispetto ai fiori di sambuco ma sono una valida alternativa. Le albicocche le puoi sostituire anche con dei lamponi. Se la provi fammi sapere! Buona serata a te! A presto!

  2. Barbara, stravedo per la panna cotta! In inverno la ricopro rigorosamente di buon cioccolato fondente! Ma ora mi hai fatto venir voglia di provare la salsa di albicocca che stuzzica lo sguardo e delizia le papille gustative! 🙂

    1 risposta
  3. Fantastico il topping di albicocche e lamponi. Barbara, ultimamente l’uso dell’agar-agar per gelificare mi ha davvero sorpresa, l’hai mai utilizzato per prepare questa tua deliziosissima panna cotta?

    1 risposta
    1. Ciao Sonia, purtroppo no.. l’ho comprato qualche settimana fa ma devo provare! Devo capire la dose giusta per dargli la giusta consistenza. Credo che il sapore non cambi, ma gli elementi dell’agar agar sono più naturali. Tu lo usi già? Magari mi sai dare qualche suggerimento! Buona serata! Grazie!

  4. Barbara, ho sempre usato la colla di pesce ma da quando ho provato l’agar-agar un paio di mesi fa, temo che non potrò più farne a meno 🙂 è davvero facilissimo da usare, ancor più della gelatina! Provalo, non te ne pentirai! Un abbraccio e a presto.

    1 risposta
  5. Ciao Barbara, che squisita meraviglia è questa tua panna cotta! Vorrei farla per un’amica intollerante al lattosio e sono indecisa se usare la panna vegetale o il latte di soia? Conoscendomi, alla fine opterò per il latte di soia. In questo caso, mi suggerisci di usare la stessa quantità di gelatina?

    1 risposta
    1. Grazie mille Emanuela!!! 🙂 In tutta onestà, non ho mai provata a farla non avendone una stretta necessità.
      Personalmente per la gelatina terrei la dose invariata e sostituirei mettendo sia panna sia latte vegetale, ma in diverse proporzioni rispetto alla ricetta che trovi qui. Userei 300 g di panna veg + 100 g di latte veg, anzichè 200 e 200. Fammi sapere se provi a farla!! Grazie e buon pomeriggio!

  6. Hai comprato l’agar agar?!?! Sei fantastica Barbara 🙂 Se ti va, dopo la prova mi piacerebbe sapere cosa ne pensi. Un abbraccio e buona serata.

Per commentare una ricetta devi accedere.