In una bastardella o una terrina mettiamo il latte, l'olio e 30g del latte condensato; mescoliamo con cura e portiamo a riscaldamento a bagnomaria per alcuni minuti. Non deve bollire, ma solo addensarsi e diventare uniforme.Nel liquido, versiamo un cucchiaino di caffè solubile (o più di uno per un gusto più marcato) fino a che non è totalmente disciolto; vi setacciamo poi la farina, evitando grumi e continuando a mescolare con una frusta finché non è perfettamente omogeneo. Il composto non deve essere troppo duro, ma ancora abbastanza liquido, come una crema.Prepariamo a parte la meringa; in un'altra scodella, mettiamo l'albume d'uovo e iniziamo a montarlo a neve con una frusta. Quando è ancora smontato ma inizia a fare schiuma, versiamo 90g di zucchero in tre riprese, ricominciando a montarlo fra un giro e l'altro. Quando avremo versato tutto lo zucchero, continuiamo a montare ad altissima velocità finché non rimane piuttosto rigido (deve fare dei ciuffi sulle fruste che non scendono).Prendiamo un paio di cucchiaiate abbondanti di meringa e le versiamo nel composto al caffè, incorporandole bene finché il tutto non è uniforme. Quindi versiamo questo nuovo composto nella meringa, piano e mescolando con una marisa dal basso verso l'alto, per non smontare tutto.Copriamo la leccarda del forno o una teglia ampia (almeno 30cm) con la carta da forno, in modo che la carta esca abbondantemente da due lati. Versiamo il composto e lo pareggiamo, quindi lo inforniamo a 160° in forno caldo per circa 12 minuti.Estraiamo dal forno, quindi lo rovesciamo integralmente su un altro foglio di carta forno abbastanza grande, e scolliamo delicatamente quello di cottura (i due bordi di carta ai lati della teglia ci aiuteranno a spellarlo bene). Lasciamo raffreddare.Nel frattempo, mescoliamo la panna col restante zucchero e latte condensato, quindi procediamo a montare la panna con le fruste finchè non è decisamente ferma (non esageriamo o avremo del burro). Copriamo di crema il rettangolo di pasta.Operazione delicata: aiutandoci con tutta la carta, giriamo su se stesso, tipo salame, il rotolo, finché i bordi non combaciano (o al limite si sovrappongono, va bene lo stesso). Usiamo una spatola o un righello o qualsiasi cosa per "rimboccare" il bordo della carta sotto il rotolo stesso, e mettiamo tutto in frigo per un'ora abbondante, anche di più.Sbustiamo il rotolo, lo spolveriamo di cacao, e lo serviamo; per un risultato perfetto, suggerisco di pareggiarlo prima, eliminando i bordi irregolari.
Rotolo al cappuccino
Pazuzu
8

Rotolo al cappuccino

Senza Soia, Crostacei, Arachidi +9

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Vegetariana

Preparazione

1:40

ore

Cottura

13

minuti

Tempo totale

1:53

ore

Nutrizione

383

chilocalorie

perpersone

  • 200 g
    Albume
  • 115 g
    Zucchero
  • 70 g
    Farina
  • 50 ml
    Latte
  • 30 ml
    Olio di semi di mais
  • 50 g
    Latte condensato
  • 200 ml
    Panna fresca
  • 1 cucchiaino
    Polvere di caffè

Preparazione

Presentazione

Questo rotolo è una sorta di pan di Spagna modificato, leggermente aromatizzato al caffè e riempito di crema al latte, per ottenere il gusto di cappuccino; spolverato di cacao è veramente qualcosa da provare.

Step 1

In una bastardella o una terrina mettiamo il latte, l'olio e 30g del latte condensato; mescoliamo con cura e portiamo a riscaldamento a bagnomaria per alcuni minuti. Non deve bollire, ma solo addensarsi e diventare uniforme.

Step 2

Nel liquido, versiamo un cucchiaino di caffè solubile (o più di uno per un gusto più marcato) fino a che non è totalmente disciolto; vi setacciamo poi la farina, evitando grumi e continuando a mescolare con una frusta finché non è perfettamente omogeneo. Il composto non deve essere troppo duro, ma ancora abbastanza liquido, come una crema.

Step 3

Prepariamo a parte la meringa; in un'altra scodella, mettiamo l'albume d'uovo e iniziamo a montarlo a neve con una frusta. Quando è ancora smontato ma inizia a fare schiuma, versiamo 90g di zucchero in tre riprese, ricominciando a montarlo fra un giro e l'altro. Quando avremo versato tutto lo zucchero, continuiamo a montare ad altissima velocità finché non rimane piuttosto rigido (deve fare dei ciuffi sulle fruste che non scendono).

Step 4

Prendiamo un paio di cucchiaiate abbondanti di meringa e le versiamo nel composto al caffè, incorporandole bene finché il tutto non è uniforme. Quindi versiamo questo nuovo composto nella meringa, piano e mescolando con una marisa dal basso verso l'alto, per non smontare tutto.

Step 5

Copriamo la leccarda del forno o una teglia ampia (almeno 30cm) con la carta da forno, in modo che la carta esca abbondantemente da due lati. Versiamo il composto e lo pareggiamo, quindi lo inforniamo a 160° in forno caldo per circa 12 minuti.

Step 6

Estraiamo dal forno, quindi lo rovesciamo integralmente su un altro foglio di carta forno abbastanza grande, e scolliamo delicatamente quello di cottura (i due bordi di carta ai lati della teglia ci aiuteranno a spellarlo bene). Lasciamo raffreddare.

Step 7

Nel frattempo, mescoliamo la panna col restante zucchero e latte condensato, quindi procediamo a montare la panna con le fruste finchè non è decisamente ferma (non esageriamo o avremo del burro). Copriamo di crema il rettangolo di pasta.

Step 8

Operazione delicata: aiutandoci con tutta la carta, giriamo su se stesso, tipo salame, il rotolo, finché i bordi non combaciano (o al limite si sovrappongono, va bene lo stesso). Usiamo una spatola o un righello o qualsiasi cosa per "rimboccare" il bordo della carta sotto il rotolo stesso, e mettiamo tutto in frigo per un'ora abbondante, anche di più.

Step 9

Sbustiamo il rotolo, lo spolveriamo di cacao, e lo serviamo; per un risultato perfetto, suggerisco di pareggiarlo prima, eliminando i bordi irregolari.

Note

Consiglio l'olio di mais: è particolarmente insapore e non guasterà il risultato finale. Se volete ottenere un effetto finale veramente da pasticceria, suggerisco di raschiare, con la massima attenzione, la superficie del panetto cotto, in modo da togliere anche lo strato più colorato che inevitabilmente ci sarà, usando la lama di un coltello.

Utensili

  • Bastardella
  • Terrina
  • Bagnomaria
  • Frusta
  • Scodella
  • Carta da forno
  • Leccarda
  • Teglia
  • Spatola

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
383
kcal
Colesterolo
5
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.