Sbucciamo le melanzane mettendo da parte qualche strisciolina della buccia, e le tagliamo a dadini. Mettiamo i dadini di melanzane in un contenitore. le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo a bagno per mezzora nel corso della quale l'acqua diviene scura. Laviamo e lasciamo scolarePer sfilettare le triglie, rimuoviamo con un paio di forbici tutte le pinne (dorsale compresa), poi pratichiamo una incisione all'altezza della gola, perpendicolarmente al pesce, sino a toccare la spina dorsale, seguiamo la dorsale con il coltello tenendo l'altra mano appoggiata al dorso della triglia. Ottenuti i filetti con una pinzetta rimuoviamo le spine prestando particolare attenzione essendo la triglia un pesce ricco di spine. Laviamo, tagliamo a pezzetti e lasciamo ad asciugare. Tritiamo finemente il prezzemolo, tagliamo a dadini i pomodorini, tritiamo la cipolla e mettiamo da parte. Dopo averle spurgate ed asciugate per bene passiamo alla frittura delle melanzane. Una volta fritte le lasciamo a rilasciare l'olio su carta assorbente. Mettiamo la pasta a cuocere in acqua salta mentre in un saltapasta mettiamo a soffriggere la cipolla, poi aggiungiamo pomodorini e olive. Una volta cotta, trasferiamo la pasta nel saltapasta e incorporiamo le melenzane.
Bavette al ragù di triglie e melanzane

Bavette al ragù di triglie e melanzane

Senza Latte, Uova, Soia, Crostacei +6

Frutta a guscio

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Sedano

Senape

Preparazione

15

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

35

minuti

Nutrizione

674

chilocalorie

perpersone

  • 400 g
    Triglia
  • 600 g
    Melanzana viola
  • 5
    Olive nere
  • 200 g
    Pomodorini pachino
  • 400 g
    Bavette
  • Quanto basta
    Prezzemolo tritato
  • Quanto basta
    Peperoncino rosso
  • 1 bicchiere
    Olio di semi

Preparazione

Presentazione

In questa ricetta ho messo dentro tutti i miei ingredienti preferiti, dalle triglie alle melenzane passando per i pomodorini pachino e le olive nere finendo alle bavette, formato di pasta che amo particolarmente.

Step 1

Sbucciamo le melanzane mettendo da parte qualche strisciolina della buccia, e le tagliamo a dadini. Mettiamo i dadini di melanzane in un contenitore. le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo a bagno per mezzora nel corso della quale l'acqua diviene scura. Laviamo e lasciamo scolare

Step 2

Per sfilettare le triglie, rimuoviamo con un paio di forbici tutte le pinne (dorsale compresa), poi pratichiamo una incisione all'altezza della gola, perpendicolarmente al pesce, sino a toccare la spina dorsale, seguiamo la dorsale con il coltello tenendo l'altra mano appoggiata al dorso della triglia. Ottenuti i filetti con una pinzetta rimuoviamo le spine prestando particolare attenzione essendo la triglia un pesce ricco di spine. Laviamo, tagliamo a pezzetti e lasciamo ad asciugare.

Step 3

Tritiamo finemente il prezzemolo, tagliamo a dadini i pomodorini, tritiamo la cipolla e mettiamo da parte. Dopo averle spurgate ed asciugate per bene passiamo alla frittura delle melanzane. Una volta fritte le lasciamo a rilasciare l'olio su carta assorbente. Mettiamo la pasta a cuocere in acqua salta mentre in un saltapasta mettiamo a soffriggere la cipolla, poi aggiungiamo pomodorini e olive. Una volta cotta, trasferiamo la pasta nel saltapasta e incorporiamo le melenzane.

Note

Serviamo spolverando con il prezzemolo e servendoci delle striscioline di bucce di melanzane fritte.

Utensili

  • Forbici
  • Coltello flessibile
  • Carta assorbente
  • Padella
  • Pentola

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
674
kcal
Colesterolo
78
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.