Puliamo le cozze in acqua, cercando di rimuovere eventuali residui di barbetta dai gusci (io generalmente il grosso lo faccio togliere dal pescivendolo) e le riponiamo sul coperchio del wok in cui dovremmo cuocerle. Nel frattempo nel wok scaldiamo un velo di olio evo con uno spicchio d'aglio. Finito il lavaggio, riversiamo il contenuto del coperchio nel wok e copriamo in attesa che le cozze si schiudano.Non appena le cozze si schiudono, saliamo, pepiamo ed aggiungiamo mezzo bicchiere di vino, lo facciamo sfumare e togliamo dal fuoco. In attesa che le cozze si raffreddino, tritiamo il cipollotto. Non appena le cozze si raffreddano leggermente, le sgusciamo e mettiamo da parte l'acqua di cottura delle cozze, per usarla successivamente nella cottura del riso. Poniamo una noce di burro in un piattino, gli grattugiamo sopra la scorza di un limone e lo lasciamo a temperatura ambiente.Mettiamo il cipollotto in pentola con un velo di acqua, ed aspettiamo che l'acqua si asciughi, quindi aggiungiamo un filo di olio e dopo un minuto circa il riso. Tostiamo il riso per un paio di minuti, dopo di ché iniziamo a tirarlo prima con l'acqua delle cozze e poi con il brodo vegetale. A metà cottura aggiungiamo le cozze (conservandone qualcuna per guarnire il piatto). Ad un paio di minuti dal fine cottura aggiungiamo lo zafferano. Aggiungiamo il burro aromatizzato al limone, copriamo e lasciamo mantecare un paio di minuti. Serviamo spolverando con dell'erba cipollina tritata finemente ed i fili di peperoncino rosso.
Risotto cozze e zafferano con fili di peperoncino

Risotto cozze e zafferano con fili di peperoncino

Senza Latte, Glutine, Uova, Soia, Grano +6

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Semi di sesamo

Carne di maiale

Senape

Preparazione

10

minuti

Cottura

18

minuti

Tempo totale

28

minuti

Nutrizione

253

chilocalorie

perpersone

  • 200 g
    Riso carnaroli
  • 20
    Cozze
  • 1 bustina
    Zafferano
  • 2
    Cipollotto fresco
  • 1 tazza
    Brodo vegetale
  • Quanto basta
    Erba cipollina
  • 2 g
    Fili di peperoncino
  • Quanto basta
    Olio di oliva extra vergine
  • Quanto basta
    Sale
  • 1 spicchio
    Aglio
  • Quanto basta
    Pepe nero
  • Quanto basta
    Prezzemolo

Preparazione

Presentazione

A volte dopo aver fatto la pepata di cozze, rimane qualche cozza ed un po' della loro acqua di cottura. Ecco che scatta la ricetta di recupero: l'accostamento delle cozze con lo zafferano e la piccantezza misurata dei fili di peperoncino è fantastico. Che aspettate a provarlo?

Step 1

Puliamo le cozze in acqua, cercando di rimuovere eventuali residui di barbetta dai gusci (io generalmente il grosso lo faccio togliere dal pescivendolo) e le riponiamo sul coperchio del wok in cui dovremmo cuocerle. Nel frattempo nel wok scaldiamo un velo di olio evo con uno spicchio d'aglio. Finito il lavaggio, riversiamo il contenuto del coperchio nel wok e copriamo in attesa che le cozze si schiudano.

Step 2

Non appena le cozze si schiudono, saliamo, pepiamo ed aggiungiamo mezzo bicchiere di vino, lo facciamo sfumare e togliamo dal fuoco. In attesa che le cozze si raffreddino, tritiamo il cipollotto. Non appena le cozze si raffreddano leggermente, le sgusciamo e mettiamo da parte l'acqua di cottura delle cozze, per usarla successivamente nella cottura del riso. Poniamo una noce di burro in un piattino, gli grattugiamo sopra la scorza di un limone e lo lasciamo a temperatura ambiente.

Step 3

Mettiamo il cipollotto in pentola con un velo di acqua, ed aspettiamo che l'acqua si asciughi, quindi aggiungiamo un filo di olio e dopo un minuto circa il riso. Tostiamo il riso per un paio di minuti, dopo di ché iniziamo a tirarlo prima con l'acqua delle cozze e poi con il brodo vegetale.

Step 4

A metà cottura aggiungiamo le cozze (conservandone qualcuna per guarnire il piatto). Ad un paio di minuti dal fine cottura aggiungiamo lo zafferano. Aggiungiamo il burro aromatizzato al limone, copriamo e lasciamo mantecare un paio di minuti. Serviamo spolverando con dell'erba cipollina tritata finemente ed i fili di peperoncino rosso.

Note

Per me impensabile non usare del Carnaroli per il risotto. La pratica di stufare il cipollotto con l'acqua e poi di aggiungere l'olio in un secondo momento, evita la fase di soffrittura e rende l'insieme più leggero.

Utensili

  • Wok
  • Pentola
  • Cucchiaio di legno

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
253
kcal
Colesterolo
194
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.