Per prima cosa tagliamo le cime del cavolo verde e le facciamo cuocere a vapore per 20 minuti.Intanto prepariamo le cialde frullando insieme, con un mixer a immersione, l’acqua, la farina, l’olio, un pizzico di sale e un pizzico di pepe.Facciamo scaldare una padella da 22 centimetri.Mettiamo nella padella metà del composto appena frullato.La cialda sarà pronta quando tutta l’acqua sarà evaporata e avremo scolato l’olio in eccesso.Una volta cotto il cavolfiore lo frulliamo insieme a un filo d’olio, un pizzico di sale e un po’ d’acqua per creare una crema non troppo densa.Nella stessa padella in cui abbiamo fatto le cialde (sarà ancora leggermente unta) metiamo a cuocere i filetti di branzino dalla parte della pelle, salando leggermente in superficie.Quando e pronto impiattiamo mettendo la crema di cavolfiore verde, adagiamo il filetto e completiamo con pezzi di cialda.
Spigola su crema di cavolfiore verde e cialda

Spigola su crema di cavolfiore verde e cialda

Senza Latte, Uova, Soia, Crostacei +7

Arachidi

Frutta a guscio

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Sedano

Senape

Preparazione

20

minuti

Cottura

45

minuti

Tempo totale

1:05

ore

Nutrizione

391

chilocalorie

perpersone

  • 2 fetta
    Spigola
  • 175 g
    Acqua
  • 30 g
    Olio di oliva extra vergine
  • 40 g
    Farina
  • 200 g
    Cavolfiore verde

Preparazione

Presentazione

Il branzino è probabilmente il pesce che apprezzo di più. Sarà per le sue carni bianche e morbide, sarà per il suo sapore delicato, ma se devo scegliere un pesce da mangiare predilico il branzino. Per me è buono anche solo così da solo, però è sempre bene cercare di valorizzare le nostre materie prime in modo da cercare di esaltarne ulteriormente il sapore. Girando per il supermercato nel reparto verdura ho notato un cavolfiore particolare: il cavolfiore verde. Non l’avevo mai assaggiato quindi ho deciso di provarlo. La sua proprietà più evidente è proprio il suo colore che viene dal fatto che non viene ricoperto dalle foglie quando cresce e così sviluppa lo clorofilla. La differenza per noi è che la clorofilla stimola la produzione di emoglobina e quindi è particolarmente adatto per chi soffre di anemia. Ho pensato quindi di farne una crema. Per dare croccantezza al piatto ho inserito la presenza di una cialda croccante di farina.

Step 1

Per prima cosa tagliamo le cime del cavolo verde e le facciamo cuocere a vapore per 20 minuti.

Step 2

Intanto prepariamo le cialde frullando insieme, con un mixer a immersione, l’acqua, la farina, l’olio, un pizzico di sale e un pizzico di pepe.

Step 3

Facciamo scaldare una padella da 22 centimetri.

Step 4

Mettiamo nella padella metà del composto appena frullato.

Step 5

La cialda sarà pronta quando tutta l’acqua sarà evaporata e avremo scolato l’olio in eccesso.

Step 6

Una volta cotto il cavolfiore lo frulliamo insieme a un filo d’olio, un pizzico di sale e un po’ d’acqua per creare una crema non troppo densa.

Step 7

Nella stessa padella in cui abbiamo fatto le cialde (sarà ancora leggermente unta) metiamo a cuocere i filetti di branzino dalla parte della pelle, salando leggermente in superficie.

Step 8

Quando e pronto impiattiamo mettendo la crema di cavolfiore verde, adagiamo il filetto e completiamo con pezzi di cialda.

Utensili

  • Piatto da portata
  • Mixer
  • Padella

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
391
kcal
Colesterolo
48
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.