0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

115Risultati per "ricotta piemontese"

0
Cestini con ricotta, robiola e peperoni
39
Lavate i peperoni, asciugateli e privateli dei semi e dei filamenti bianchi interni, tagliateli a cubetti piccoli. Scaldate l'aglio in camicia con un filo di olio in un'ampia padella, versate i peperoni e fateli rosolare per 5 minuti, quindi aggiungete un bicchiere di acqua, salateli e lasciateli stufare per circa 15 minuti, o finché sono morbidi. Lasciateli raffreddare completamente.Aggiungete ai peperoni la ricotta, la robiola, il parmigiano e le uova, regolate di sale e pepe e amalgamate gli ingredienti.Con l’aiuto di uno stampo rotondo o di una tazza, ricavate da questa sfoglia dei dischi di uguale dimensione. Inserite i dischetti in uno stampo per muffin precedentemente ricoperto da carta da forno. Inserire due cucchiai di composto all'interno di ogni cestino.Preriscaldare il forno a 180* e cuocere per 30 minuti, o finché è dorata in superficie.
1
Pesciolini di pastafillo, sgombro, olive e kale
28
Mentre prepariamo il ripieno togliamo la pasta fillo dal frigo lasciandola chiusa nella confezione senza srotolarla se no si seccaCuocere al vapore le foglie di CavoloRiccio finché non sono tenere ma brillanti senza stracuocerleIn una padella far cuocere con un filo d’olio la cipolla tritata e i filetti di sgombro delicatamente, salare e pepare assaggiando perché il pesce è già un ingrediente sapidoIn un mixer frullare il cavolo riccio scolato, lasciandone due foglie intere, con la polpa di sgombro cotta e la ricotta ben sgocciolata del siero, insieme a un pizzico di sale. Amalgamare a questo composto le olive nere tagliate a rondellineMettere una cucchiaiata di composto al centro di ciascuna delle foglie di cavolo intere cotte, avvolgerle su se stesse chiudendo il ripieno all'interno, formando così dei rotolini lunghi, tagliarli a metà per ottenere da ogni rotolo avvolto nel cavolo due cordoncini più piccoli della lunghezza di un pesciolino (vedi foto)Adesso aprire la pasta fillo e tagliarla a metà, avvolgere i rotolini di cavolo con fogli di pasta sovrapposti spennellandoli uno a uno con acqua o olio(4/5 fogli uno sull'altro per ogni pesciolino) e chiudendoli a caramella solo da un lato per formare la coda. Spennellare la superficie di ogni fagottino di olio e cospargere di semini misti di lino, canapa e chia, infornarli a 200° in forno ventilato per 8/10 minuti su una placca ricoperta di cartaforno, finché sono dorati e scrocchiosi.
2
Gnocchi di ricotta
37
Mettete le patate a bollire in acqua.Setacciate la ricotta per togliere tutti gli eventuali grumi.Quando le patate saranno cotte, privatele della buccia e schiacciatele, io l'ho fatto con una forchetta, ma con lo schiacciapatate ridurrete ancora meglio gli eventuali grumi.Mescolate insieme, facendo attenzione a non scottarvi, patate, ricotta, uovo, parmigiano e farina. Dovrete ottenere un impasto morbido, ma non eccessivamente appiccicoso, diversamente sarebbe impossibile da lavorare. A piacere potete aggiungere noce moscata.Prendete una piccola parte di impasto ed ottenete una biscetta, tagliatela a tocchetti con il coltello (o il fianco di una forchetta), ed aiutandovi con una forchetta premete con il pollice ogni pezzettino contro i suoi rebbi. Dovrete far proprio scivolare l'impasto lungo i rebbi della forchetta in modo che questi disegnino una sorta di motivo e così otterrete una forma concava del gnocchetto.Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando inizieranno a salire verso la superficie dell'acqua, attendete un paio di minuti ancora prima di scolare. Condite con un sugo a piacere.
3
Sbriciolata di ricotta
27
In una ciotola, sabbiare lo zucchero con il burro freddo fatto a dadini, unire la scorza d'arancia grattugiata, il pizzico di sale e la farina setacciata con il lievito e continuare a sabbiare per averedelle briciole.Aggiungere le nocciole tritate grossolanamente ed infine l'uovo.Foderare lo stampo con carta da forno bagnata e strizzata e compattare parte delle briciole su fondo e bordi.Per la crema di ricotta: Lavorare con una frusta la ricotta con lo zucchero e aggiungere le gocce di cioccolato e la cannella.Versare la crema di ricotta nel guscio di frolla e ricoprire con le briciole rimaste; decorare con le gocce di cioccolato a piacere e passare in frigo per 15/ 20' ca.Nel frattempo, accendere il forno a 180°C se statico o 175°C se termo-ventilato. Cuocere la sbriciolata di ricotta per 25' ca. o fino a quando la superficie sarà dorata. Aspettare che si freddi prima di sformare il dolce su un piatto da portata.
4
Torta ricotta e marmellata
25
Per la base sbattere con una frusta un uovo con 60g di zucchero, unire anche l'olio e per ultimo la farina e il lievito. Amalgamare bene e versare in una tortiera imburrata.In una ciotola mescolare la ricotta con l'altro uovo, lo zucchero rimasto, l'amido di mais e la vaniglia fino ad ottenere una crema liscia. Versare sopra la base della torta e livellare bene la superficie. Con un cucchiaio distribuire sopra la confettura in vari punti e con uno stuzzicadenti mescolarla per creare l'effetto marmorizzato. Cuocere in forno a 180 gradi per circa 45 minuti. Se la superficie dovesse colorirsi troppo, gli ultimi 10 minuti coprire con un foglio di alluminio.Aprire completamente il forno e lasciare raffreddare la torta dentro per altri 15 minuti, quindi toglierla dalla tortiera e lasciarla raffreddare completamente.
5
Turtlen ricotta e patate
24
Iniziamo dall’impasto. disponiamo le due farine su di un piano, aggiungiamo un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, e poco alla volta l’acqua calda E’ importante che l’acqua sia calda perché rende l’impasto molto più elastico. Impastiamo il tutto fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea che andremo a far riposare dentro una bustina per una mezz’orettaNel frattempo sbucciamo le patate, tagliamole a tocchetti e facciamole cuocere in un pentolino con dell’acqua fredda. Quindi scoliamole , schiacciamole con uno schiacciapatate e amalgamiamole alla ricotta. Insaporiamo il composto con sale e pepe o a preferenza noce moscataRiprendiamo ora la pasta, stendiamola molto sottile e con un coppapasta ricaviamone dei dischi di numero paro. Su metà dischi mettiamo un cucchiaio di ripieno e chiudiamo il turtlen sovrapponendo un altro disco e sigillando bene i bordi. Continuiamo così fino al termine degli ingredienti Ora non resta che passare i nostri golosi turtlen in forno, ma prima per rendere la superficie più croccante spennelliamoli con acqua mista ad olio e impaniamoli con farina di mais e pangrattato. Cuociamoli a 180 gradi per 15/20 minuti. Una volta ben dorati possiamo sfornarli e gustarli caldi
6
Crostata ricotta e pere
21
Per la frolla, su una spianatoia mettere la farina, al centro lo zucchero, l' uovo, il burro morbido, il sale e la farina di nocciole. Amalgamare tutti gli ingredienti fino a quando non otteniamo un impasto liscio. Avvolgiamo nella pellicola e mettere in frigo almeno per 30m. Poi stendere con il matterello a uno spessore di 5/6mm mettere nello stampo, coprire con carta forno mettere dei fagioli e cuocere in forno a 180* per 20m poi togliere la carta con i fagioli e cuocere altri 10m.Nella ricotta mettere lo zucchero e la vaniglia e lasciare da parte.Sbucciare le pere a cubetti e qualche fettina per decorare e far saltare in padella con un cucchiaio di zucchero e una noce di burro. Cuocere per qualche minuto e poi lasciare raffreddare. Nella ricotta uniamo i cubetti di pera e la panna montata. Versiamo questa crema nel guscio di frolla e decoriamo con panna e fettine di pera.
7
Castagnole morbide alla ricotta
19
Ponete la ricotta a scolare dalla sua acqua. Fondete il burro a bagnomaria (oppure in microonde) e lasciatelo intiepidire.In una ciotola, unite la farina, la scorza di limone e di arancia grattuggiate, lo zucchero ed il lievito e create la classica fontana, al centro della quale versate le uova ed il tuorlo leggermente battuti, la ricotta, lo strega ed il burro fuso.Cominciate ad impastare tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno e terminate con le mani, formando un panetto omogeneo.Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare a temperatura ambiente, per circa 30 minuti.Recuperate l'impasto, che sarà leggermente appiccicoso, staccate dei pezzetti di impasto e formate delle palline. Ponete le palline su un vassoio rivestito di carta forno.Preparate una ciotolina con abbondante zucchero semolato e tenetelo da parte.Riscaldate abbondante olio di semi in un pentolino dal fondo alto. Cominciate a friggere poche castagnole alla volta, girandole di continuo, finché non risulteranno dorate. Scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente. Passatele subito nello zucchero semolato, facendolo aderire bene e servite calde.
8
Panini con ricotta
12
Per prima cosa prepariamo il nostro impasto: in una ciotola raduniamo tutte le polveri, sciogliamo il lievito in 100 gr di acqua ed aggiungiamo al composto, lavorando con una forchetta.Aggiungiamo all'occorrenza dell'altra acqua a temperatura ambiente, quanto basta per ottenere un panetto sodo ma non troppo morbido. Mettiamo a lievitare in una ciotola leggermente unta con olio.Io ho lasciato lievitare il composto per 4 ore, sino al raddoppio. Mettiamo a scolare la ricotta in uno scolapasta o in un colino a maglia fitta, così che perda i liquidi in eccesso.Stendiamo l'impasto sul piano leggermente infarinato con la semola ed aggiungiamo la ricotta scolata. Richiudiamo i lembi dell'impasto e lavoriamo rapidamente così da distribuire il formaggio nell'impasto.È fondamentale in questa fase non lavorare troppo l'impasto, dobbiamo sentire la ricotta ad ogni morso! Tagliamo in 4 e formiamo le nostre pagnotte. Sistemiamo sulla teglia con carta forno e semola.Scaldiamo il forno a 200° mentre facciamo lievitare per una 30ina di minuti le pagnotte. Inforniamo e lasciamo cuocere per 15 minuti, quindi abbassiamo la temperatura a 160° e lasciamo cuocere per 10 minuti. Lasciamo raffreddare completamente su una gratella prima di addentare! Sono molto buone anche il giorno dopo e si possono congelare, una volta raffreddate basta metterle in un sacchetto da freezer ed all'occorrenza scongelarle, la resa è eccellente.
9
Crostata ricotta e nutella
9
Preparo la frolla con farina, 100 g di zucchero, 1 uovo, burro, 1 bustina di vanillina, la scorza del limone grattuggiata, lievito per dolci (anche meno di un cucchiaino) e un pizzico di sale. Lascio riposare in frigo per 1 oraPreparo la farcia con ricotta, 100 g di zucchero, 2 uova e 1 busta di vanillina. Mescolo tutto in modo da ottenere una crema. Volendo si può usare anche il frullatore.Quando la frolla è pronta, la stendo con l'aiuto della carta forno. Ne lascio un po' da parte per la decorazione finale. Metto la frolla in teglia lasciandola sulla carta forno, metto 4 cucchiai abbondanti di nutella che stendo in modo omogeneo. Sopra la nutella metto la crema di ricotta. Uso la parte restante della frolla per la decorazione tipica della crostata.Inforno in forno già caldo a 180°C per 40 min circa.Quando la crostata è fredda, spolverizzo con zucchero a velo e qualche scaglia di cioccolato.
10
Torta versata alla ricotta
8
Iniziamo dall'impasto. In una terrina montiamo molto bene, quindi almeno per 5 minuti le uova con lo zucchero. Una volta ottenuto un composto bianco e spumoso aggiungiamo l'olio, il latte, la farina e il lievito facendo attenzione a non formare grumi.Prendiamo ora una teglia quadrata (io ne ho utilizzata una dal lato 20X20, ma va bene anche 24X24 comunque non più grande). Foderiamo la tortiera con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Versiamoci metà del composto e inforniamo a 180 gradi modalità statica per 10 minuti.Nel frattempo dedichiamoci al ripieno. Lavoriamo la ricotta con l'uovo, lo zucchero, le gocce di cioccolato e l'amido di mais e teniamo il composto da parte.Passati i dieci minuti tiriamo fuori la base, versiamoci il composto alla ricotta e subito sopra la metà dell'impasto precedentemente preparato. Rimettiamo ora in forno per circa 40 minuti abbassando un pochino la temperatura a 170 gradi.A cottura terminata non resta che sfornare il nostro dolce e farlo raffreddare prima di gustarlo in tutta la sua bontà con abbondante zucchero a velo.
11
Frittelle di ricotta
5
Se come me usate la ricotta confezionata, scolatela bene prima di usarla; se invece usaste quella sfusa, aggiungete la farina solo se necessario, in quanto quella tende ad essere più asciutta. Raduniamo la ricotta e gli aromi nella ciotola, con l’uovo intero. Cominciamo a lavorare con la frusta sino a ottenere un composto liscio, ci vorranno pochi secondi.Aggiungiamo il formaggio e parte della farina, è sempre meglio aggiungerla poco per volta così da controllare la consistenza dell’impasto. Lavoriamo ancora con la frusta, controllando che non ci siano grumi.Tritiamo al coltello qualche foglia di basilico e la uniamo al composto, incorporando con la spatola. Mettiamo a scaldare un dito d’olio nella padella. Non sarà una frittura ad immersione.Dobbiamo ottenere un composto compatto che tenga la forma. Usando due cucchiai, formiamo le frittelle nella padella, avendo cura di non riempirla troppo. Io per una da 24 ne ho fritto 4 per volta, per poterle controllare meglio e per non abbassare drasticamente la temperatura dell’olio. Facciamo dorare da un lato prima di girare delicatamente (io solitamente uso due forchette, fate piano perché sono molto morbide e delicate).Una volta cotte lasciamo scolare sulla carta assorbente e serviamo con l’insalata!