0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

13Risultati per "tagliatelle"

0
Tagliatelle panna, salmone…e dragoncello
Ho preso il salmone fresco e l’ho tagliato a pezzetti marinandolo a freddo per circa 30 minuti con un filo d’olio, sale e un pizzico di dragoncello.Ho messo a lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata.Poi ho messo il salmone per 1 minuto in una padella calda e ho aggiunto la panna da cucina.Ho lasciato cuocere per ancora solo 2 minuti.Una volta pronta ho versato la pasta nella padella del condimento facendo saltare tutto insieme in modo da amalgamare bene il tutto.Ho impiattato aggiungendo ancora un po’ di dragoncello.
1
Tagliatelle in frittata
31
Cuocere le tagliatelle in acqua bollente salata per circa metà cottura, scolarle e metterle in un piatto con un filo d’olio.Tritare lo scalogno e soffriggerlo in un pentolino con la pancetta. Quando saranno dorati, metterli in una bacinella con le uova, il provolone fatto a cubetti e il latte. Mescolare il tutto e lasciare riposare.In una padella mettere un filo d’olio e continuare la cottura delle tagliatelle per un paio di minuti.Aggiungere il composto precedentemente preparato e lasciare cuocere a fuoco medio per 15 minuti.Aiutandosi con un coperchio o un piatto, girare la frittata e cuocere altri 5 minuti.Servire calda con il parmigiano grattugiato come guarnizione.
2
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
3
Torta di tagliatelle
28
Impastare la farina con le uova, lo zucchero, il burro a temperatura ambiente, la Malvasia e quando l’impasto sarà omogeneo formare una palla e lasciarlo riposare.Tostare le mandorle in una padella, mettere in un mixer gli amaretti e le mandorle e tritarle finemente.In una bacinella mettere il cacao, le uova, la farina, lo zucchero, il succo di limone e gli amaretti e le mandorle tritate. Mescolare bene e rendere il tutto omogeneo.Intanto stendere la pasta e adagiarla su una teglia da forno precedentemente imburrata. Aggiungere l’impasto per il ripieno.Mettere a bollire l’acqua e cuocere due minuti le tagliatelle. Scolarle e metterle sopra il ripieno, aggiungere il burro e un po' di zucchero.Infornare per 40 minuti a 180°C. Lasciare freddare prima di servire.
4
Tagliatelle al pomodoro fresco
28
Per preparare la salsa di pomodoro fresco, segnare una "X" sulla parte superiore dei pomodori. Portare una pentola di acqua a ebollizione e sbollentare i pomodori 3-4 alla volta per 20-30 secondi finché la pelle non inizia ad ammorbidirsi. Mettere i pomodori scottati in una grande ciotola con del ghiaccio e togliere la buccia. Mettere da parte e continuare con i pomodori rimasti. Tagliare i pomodori in quattro parti ed eliminare i semi. Infine, tagliare i pomodori in grossi pezzi.In una grande pentola, scaldare l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungere le cipolle sminuzzate e lo spicchio d'aglio, quindi rosolare per circa 4-5 minuti. Versare il vino bianco e aggiungere i pezzi di pomodoro. Portarli a ebollizione e abbassare lentamente la fiamma. Lasciar cuocere per 90 minuti fino a quando la salsa di pomodoro si ritira. Aggiungere il basilico e lo zucchero, continuando a cuocere per un altro minuto. Mentre la salsa cuoce, portare a ebollizione una pentola d'acqua e calare le tagliatelle quando la salsa di pomodoro sta per terminare la sua preparazione. Cuocere le tagliatelle seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolarli e mescolarli alla salsa di pomodoro. Trasferire nei piatti guarnendo con scaglie di parmigiano e un pizzico di pepe.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Tagliatelle al ragù
26
Portate una pentola di acqua a ebollizione. Mentre l'acqua si riscalda, iniziate a preparare il ragù. Per preparare il soffritto, tritate la cipolla, il sedano e la carota. Fate scaldare in una padella l’olio e aggiungete le verdure. Rosolate a fuoco medio fino a quando la cipolla non diventa leggermente dorata (circa 20 minuti). Aggiungete la pancetta e il macinato di manzo, cuocendolo fino a quando la carne non risulta ben rosolata. Aggiungete il vino bianco e lasciate sfumare fino a completa evaporazione.Aggiungete la passata di pomodoro e portate lentamente a ebollizione, dopodiché riducete a fuoco medio. Lasciate cuocere per almeno due ore. Mescolate almeno ogni 20 minuti. Ogni volta che il ragù inizia a bollire è sufficiente aggiungere 60 ml d'acqua e raschiare i residui attaccati sul fondo e continuare la cottura. Quando il ragù sarà quasi pronto e rappreso, aggiungete 50 ml di latte. Terminate la cottura, spegnete il fuoco e tenete il ragù da parte.Una volta che l'acqua bolle, buttate la pasta. La pasta dovrebbe cucinarsi in circa 12 minuti. Cuocete senza coperchio. Scolate la pasta al dente. Riponete la pasta nella pentola e versate il ragù. Mescolate e cospargete con del parmigiano. Mettete la pasta nei piatti. Guarnite con una spolverata di parmigiano. Servite in tavola.
7
Tagliatelle con salsa di melanzane
30
Scaldare il forno a 200°. Bucare ogni melanzana con una forchetta un paio di volte e poi coprirle con un foglio di alluminio. Posizionarle su di una placca da forno e arrostirle fino a quando il loro interno non è morbido e interamente cotto (circa 1 ora).Rimuovere le melanzane dal forno e tagliarle a metà. Quindi svuotare le melanzane con un cucchiaio e riporre la polpa in una pentola facendo attenzione a non includere le bucce.Aggiungere l'aglio nella pentola insieme al sale marino e al pepe nero. Utilizzando un frullatore ad immersione frullare le melanzane e la miscela di aglio fino a quando il composto non diventa omogeneo. Mettere a fuoco basso mentre si inizia a preparare la pasta.Fare bollire una pentola grande di acqua. Una volta che l'acqua bolle buttare la pasta e cuocerla.Prima di scolare la pasta cotta assicuratevi di mettere da parte circa una tazza di acqua di cottura. Una volta che si è scolata la pasta condirla con olio d'oliva e due tuorli d'uovo.In una padella a parte mischiare a fuoco lento la pasta e la salsa di melanzane e mescolare fino a quando il tutto non è omogeneo. Aggiungere una po di acqua di cottura, circa un cucchiaio alla volta finché la salsa non sia della consistenza desiderata. Condire con basilico e parmigiano fresco.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Tagliatelle con zucchine e gamberetti
5
Tritare lo scalogno finemente, lavare e tagliare a cubetti le zucchine.Sgusciare i gamberetti ed eliminare il filamento intestinale sul dorso aiutandosi con uno stuzzicadenti quindi sciacquarli abbondantemente sotto l'acqua corrente.In una padella antiaderente rosolare lo scalogno per qualche minuto poi aggiungere la passata di pomodoro e proseguire la cottura per una decina di minuti.In un'altra pentola rosolare lo spicchio di aglio schiacciato e quando inizierà a rilasciare il suo aroma eliminarlo. aggiungere le zucchine e saltarle per qualche minuto a fiamma vivace senza bruciarle.Unire i gamberetti, aggiustare di sale e pepe e cuocere per qualche minuto.Trasferire le zucchine e i gamberetti nella padella del sugo, unire la panna e mescolare delicatamente a fiamma media per amalgamare i sapori.Lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolarle e trasferirle nel condimento. Spolverare con del prezzemolo tritato e servire subito.
10
Tagliatelle con carciofi e bottarga
3
Lavate e pulite beni i carciofi, privandoli delle foglie più dure, e metteteli in un recipiente con acqua e limone per non farli annerire. Scolateli molto bene e tagliateli a fettine sottili. In una padella capiente mettete aglio, olio evo e peperoncino (se vi piace il piccante) e cuocete i carciofi a fuoco dolce. Nel frattempo, in una pentola, portate ad ebollizione l'acqua per la pasta. Scolate al dente e versate la pasta nella padella dove avete cotto i carciofi.Spolverate con la bottarga e scorza di limone servite!
11
Tagliatelle con crema di carciofi e gamberi
2
In una ciotola mettiamo dell’acqua fredda con limone ,puliamo i carciofi e tagliamoli a fettine sottili, Prendiamo una padella mettiamo l’olio e facciamo rosolare uno spicchio d’aglio, non appena sarà pronto, lo togliamo ed aggiungiamo i carciofi ,dopo 5 minuti aggiungiamo un bicchiere di vino bianco ,una volta sfumato aggiungiamo sale, pepe , un bicchiere d’acqua se necessario Non appena i carciofi saranno cotti prelevarne una metà e metterli nel mixer con un filo d’olio,aggiungere un po’ di acqua di cottura, un cucchiaio di parmigiano, una manciata di prezzemolo e mixare il tutto. Se risulta troppo densa aggiungere altra acqua Aggiungere i gamberi ai restanti carciofi e farli cuocere ,nel frattempo mettete su l’acqua per le tagliatelle ,non appena bolle aggiungere il sale e versarle . Un minuto prima del termine di cottura, mettere da parte un po di acqua di cottura scolare le tagliatelle e saltarle in padella con la crema di carciofi precedentemente preparata e se occorre aggiungere po’ di acqua di cottura,e servire