Per prima cosa lessare le patate per il purè. Preriscaldare il forno a 180° e ungere una teglia con l'olio, adagiare il pesce pecedentemente lavato e pulito (in quessto caso l'ho sfilettato da cotto, ma se preferite farlo prima questo è il momento). Aggiungere sul pesce il trito di erbe aromatiche e l'aglio ed infornare per circa 15/20 minuti.Quando le patate saranno morbide, scolarle, pelarle e schiacciarle con l'apposito attrezzo. In un pentolino sciogliere il burro e scaldare il latte, aggiungere la purea di patate a cuocere per circa 2 minuti. Aggiungere quindi l'estratto di nero di seppia e mescolare bene.A cottura del pesce ultimata, se avete cotto il pesce intero è il momento di sfilettarlo: inserire un coltello a lama piatta affilata lungo la parte centrale del pesce e poi, molto delicatamente (attenzione si rompe più facilmente cotto), staccare la polpa dalle lische. Eliminare la colonna vertebrale con tutte le lische e incidere la carne all’altezza della coda. Versare il purè di patate al nero di seppia al centro del piatto, adagiarvi sopra i filetti di branzino e guarnire con un ciuffo di prezzemolo.
Branzino su purè di patate al nero di seppia

Branzino su purè di patate al nero di seppia

Senza Glutine, Uova, Grano, Crostacei +6

Arachidi

Frutta a guscio

Semi di sesamo

Carne di maiale

Sedano

Senape

Preparazione

25

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

45

minuti

Nutrizione

274

chilocalorie

perpersone

  • 4 fetta
    Spigola
  • 4
    Patate novelle
  • 100 ml
    Latte
  • 4 g
    Nero di seppia
  • 20 g
    Burro
  • 1 spicchio
    Aglio
  • Quanto basta
    Prezzemolo tritato
  • Quanto basta
    Rosmarino
  • Quanto basta
    Timo
  • Quanto basta
    Basilico
  • Quanto basta
    Olio di oliva extra vergine
  • Quanto basta
    Sale fino

Preparazione

Presentazione

Un secondo facile da preparare, delizioso da assaporare e quasi bello da vedere! Un bel branzino cotto al forno con un trito di erbe aromatiche a KM 0, adagiato su uno squisito purè di patate al nero di seppia!

Step 1

Per prima cosa lessare le patate per il purè. Preriscaldare il forno a 180° e ungere una teglia con l'olio, adagiare il pesce pecedentemente lavato e pulito (in quessto caso l'ho sfilettato da cotto, ma se preferite farlo prima questo è il momento). Aggiungere sul pesce il trito di erbe aromatiche e l'aglio ed infornare per circa 15/20 minuti.

Step 2

Quando le patate saranno morbide, scolarle, pelarle e schiacciarle con l'apposito attrezzo. In un pentolino sciogliere il burro e scaldare il latte, aggiungere la purea di patate a cuocere per circa 2 minuti. Aggiungere quindi l'estratto di nero di seppia e mescolare bene.

Step 3

A cottura del pesce ultimata, se avete cotto il pesce intero è il momento di sfilettarlo: inserire un coltello a lama piatta affilata lungo la parte centrale del pesce e poi, molto delicatamente (attenzione si rompe più facilmente cotto), staccare la polpa dalle lische.

Step 4

Eliminare la colonna vertebrale con tutte le lische e incidere la carne all’altezza della coda. Versare il purè di patate al nero di seppia al centro del piatto, adagiarvi sopra i filetti di branzino e guarnire con un ciuffo di prezzemolo.

Utensili

  • Affetta patate
  • Pentolino
  • Coltello a lama liscia
  • Schiacciapatate

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
274
kcal
Colesterolo
127
mg
 
 

Commenti (2)

2 thoughts on “Branzino su purè di patate al nero di seppia”

  1. Che meraviglia, sono rimasta conquistata dai colori e dalla bellezza di questo piatto che deve essere super buono! Davvero complimenti Francesca 🙂

    1 risposta

Per commentare una ricetta devi accedere.