Manjoo

natale 2017

0
Biscotti di frolla alla vaniglia
8
Lavorare il burro a temperatura ambiente ("a pomata") con lo zucchero fino ad ottenere una crema.Aggiungere i semi di un baccello di vaniglia e mescolare. Unire l'uovo leggermente sbattuto e incorporarlo.Aggiungere la farina setacciata e mescolare lentamente fino ad ottenere un impasto omogeneo, ma un pochino"bricioloso". (Mantenete questo procedimento si che effettuiate un operazioni a mano sia con l'aiuto di una planetaria). Formare un palla con l'impasto, avvolgerla nella pellicola trasparente e farla riposare in frigorifero per almeno 1 ora.Passato il tempo di riposo, stendere l'impasto ad uno spessore di 5mm tra due fogli di carta da forno. Con dei tagliabiscotti, delle forme che più preferite, ricavare i biscotti. Trasferirli su una teglia foderata con carta forno.Sbattere il tuorlo con un pochino di latte e pennellare questo composto sui biscotti. Decorare con le codette di zucchero.Far riposare i biscotti ottenuti in frigorifero per circa mezz'ora. Preriscaldare il forno a 170°C circa. Far cuocere per 6-10 minuti o fino a quando i bordi non si saranno lievemente dorati. Sfornate e lasciate raffreddare, poi trasferiteli su una griglia.
1
Biscotti natalizi per calendario dell'avvento
11
Mescolate il burro ammorbidito tagliato a pezzetti, la farina setacciata con il bicarbonato, lo zucchero a velo, il miele, un uovo e le spezie. Amalgamate bene tutti gli ingredienti. Stendete l'impasto e con degli stampini ricavate delle sagome, lo spessore deve essere di circa 5 mm.Adagiate i biscotti su una teglia foderata con carta forno. Infornate i biscotti in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 10 minuti. Lasciate raffreddare. Decorate i biscotti con la glassa.
2
Stelline di natale senza uova
1
In una ciotola, ponete la farina, lo zucchero a velo ed il burro freddo a tocchetti e lavorate velocemente gli ingredienti con le mani, creando uno sfarinato.Aggiungete il pizzico di sale e l'aceto e continuate a lavoarare.In ultimo, versate l'acqua ghiacciata ed amalgamate, formando un panetto omogeneo. Avvolgetelo con la pellicola per alimenti e ponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti.Riprendete il panetto, stendetelo con il mattarello allo spessore di circa 3-4 mm e formate le stelline con un tagliabiscotti.Sistemate le stelline su una placca da forno, rivestita di carta forno e tenetele in frigorifero almeno 10 minuti.Preriscaldate il forno a 180°C. Riprendete le stelline, spennellatele con poco latte e cospargetele di zucchero semolato. Infornate per circa 10 minuti, finché non risultino dorate.Sfornate ed aiutandovi con una paletta, spostatele su un vassoio e lasciatele raffreddare. Conservatele ben chiuse per un paio di giorni al massimo.
3
Polpette di zucca e funghi
10
Pulire i funghi, rimuovendo la parte terrosa e la pellicina dalla testa. Eliminare eventuali impurità utilizzando un panno inumidito, quindi tagliare i funghi a pezzettini. Pulire anche la zucca, togliendo la buccia e i semi interni, sciacquarla sotto l'acqua corrente e grattugiarla grossolanamente. Per rimuovere il liquido di vegetazione, strizzarla e metterla a scolare in un colapasta.Mondare gli spicchi d'aglio e farli rosolare in un tegame con un filo d'olio. Non appena inizieranno a sfrigolare, aggiungere i funghi, il prezzemolo tritato molto finemente e la zucca. Regolare di sale e di pepe e lasciare cuocere per 10 minuti a fiamma vivace. Non appena tutta l'acqua rilasciata dai funghi sarà evaporata, togliere gli spicchi d'aglio e mettere le verdure da parte a raffreddare.In una terrina mescolare le verdure, l'uovo, il pangrattato, il prezzemolo tritato, il formaggio grattugiato, quindi aggiustare di sale e di pepe. Amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo ma comunque umido. Prelevare un po' di composto, stenderlo sulla mano e disporre al centro un cubetto di formaggio. Richiuderlo formando una polpetta e continuare allo stesso modo fino a terminare tutti gli ingredienti. Passare le polpette nel pangrattato insaporito con la curcuma. Friggerle in olio profondo e poi scolarle su carta assorbente.
4
Sbriciolata cookies alla nutella
21
In una ciotola mescolare la farina, lo zucchero, il lievito, il burro a pezzi, la vaniglia ed una delle due uova. L'impasto risulterà in forma di briciole, tenetene da parte circa un quarto della quantità.Aggiungete ora il secondo uovo ed impastate fino a d ottenere un composto omogeneo. Avvolgetelo in della carta pellicola e fatelo riposare in frigorifero per circa 20 minuti.Aggiungete ora la nutella e spalmatela nella base di pasta frolla.Prendete ora la parte di impasto in briciole, che avete precedentemente messo da parte, e spargetelo sulla nutella.Aggiungete ora le gocce di cioccolato e coprite la teglia con della carta argentata. Infornate e fate cuocere a 180° per circa 35 minuti, i primi 25 lasciando la sbriciolata alla nutella coperta con la carta argentata (a forno statico) ed i successivi 10 scoprendola (a forno ventilato).Sfornate e fate raffreddare prima di servire.
5
Involtini di arista alle mele
5
Innanzitutto prendiamo una mela rossa e croccante, laviamola e senza sbucciarla dividiamola in quattro. Da un quarto ricaviamo 6 fettine molto sottili, mentre tagliamo le parti restanti a dadini e teniamoli da parte.Mettiamo una alla volata le fettine di arista tra due fogli di carta da forno e con un batticarne battiamole per renderle sottili.Su ciascuna andiamo a mettere mezza fettina di speck, una fettina di mela e un tocco di formaggio semi dolce. Chiudiamo ad involtino e sigilliamo con uno stuzzicadenti.Passiamo alla cottura.. Scottiamo per pochi minuti gli involtini su una griglia molto calda senza aggiungere olio, una volta dorati trasferiamoli in un tegame antiaderente aggiungiamo 50 ml di vino bianco, un cucchiaio di olio e poco saleCopriamo e lasciamoli cuocere lentamente fino al totale assorbimento del liquido. Pochi minuti prima di spegnere aggiungiamo le mele a tocchetti e saltiamole velocemente affinchè prendano sapore.Bene, i nostri favolosi Involtini di arista alle mele sono pronti per essere gustati caldi accompagnati dai tocchetti di mele.
6
Crocchette di verdure al forno
7
Ho sciacquato le patate, ne ho inciso superficialmente la buccia con un coltello e le ho cotte nel microonde, con l’apposito coperchio, per dieci minuti alla massima potenza, girandole a metà del tempo. Nel frattempo, ho lessato i piselli, anche loro per dieci minuti. Ho affettato il cipollotto, grattugiato la carota e la zucchina con una grattugia a fori larghi e ho messo tutto a stufare in padella con un cucchiaio di olio extravergine e mezza tazzina d’acqua. Una volta cotte, ho pelato e schiacciato le patate dentro una terrina, in cui ho poi aggiunto anche le verdure stufate, i piselli lessati, il formaggio grattugiato, un tuorlo d’uovo (tenendo da parte l’albume), un pizzico di sale e un cucchiaio d’olio. Ho amalgamato bene il composto e l’ho steso, con le mani un po’ bagnate, su un foglio di carta forno. Ne ho pennellato la superficie con l’albume leggermente sbattuto e poi ci ho versato sopra un po’ di farina di mais fioretto, eliminando l’eccesso sempre con il pennello in silicone. Ho girato il rettangolo di impasto aiutandomi con un altro foglio di carta forno e ho impanato allo stesso modo anche l’altro lato. Ho coppato l’impasto con dei taglia biscotti di varie forme e ho adagiato le mie crocchette su una teglia foderata di carta forno unta con un filo d’olio. Ho cotto le crocchette in forno a 200° per venti minuti, girandole dopo dieci minuti, in modo da farle dorare per bene da entrambi i lati.
7
Gnocchi sardi crema di zucchine tartare di gamberi
25
Ponete una pentola capiente con acqua salata sul fuoco per cuocere la pasta.Lavate ed asciugate le zucchine . Una la tagliate a fettine oppure dadini o a mezza luna, l'altra la dividete in 4 parti servirà per preparare la crema.In una padella antiaderente aggiungete l'olio evo lo scalogno tritato molto finemente e le zucchine tagliate . Cuocete a fiamma vivace per 4/5 minuti. Regolate di sale.Nel frattempo in un robot da cucina tipo bimby mettete la zucchina tagliata in 4 sale pepe e un pò d'acqua di cottura e fate cuocere a "varoma" per circa 5 minuti . Frullate e poi a filo aggiungete l'olio evo. Regolate eventualmente di sale e pepe , tenete da parte.Pulite i gamberetti privateli del budello sciacquateli e tritateli molto finemente . Volendo potete lasciarli marinare in olio evo e aromi a piacere .Lavate e tagliate i pomodorini , privateli dei semi si metteranno a crudo per dare freschezza .Scolate molto al dente la pasta saltate in padella con le zucchine tagliate unite i pomodorini a pezzetti e la crema di zucchine . Regolate di sale e pepe q.b. e prezzemolo tritato (facoltativo)Impiattate e sulla superficie adagiate la tartare di gamberetti. Volendo potete utilizzare un coppapasta per avere una bella presentazione. Servire caldo.
8
Gnocchi in salsa di ricotta e bottarga con piselli
33
Affettate finemente la cipolla e fatela dorare in padella con dell'olio extravergine d'oliva. Quando sarà appassita, unite i piselli e fate cuocere per circa 10 minuti, unite quindi gli spinaci e fate appassire. Correggete di sale e trasferite in una ciotola.Portate a bollore abbondante acqua salata, quindi cuocete gli gnocchi. Tenete da parte l'acqua di cottura.Nella stessa padella nella quale avete cotto i pisellini, fate tostare con un filo d'olio gli gnocchi. Quando saranno appena dorati, unite la ricotta e qualche cucchiaio di acqua di cottura. Fate amalgamare e legare il tutto.A questo punto unite i pisellini e gli spinaci, completando, a fuoco spento, con una spolverata leggera di bottarga.
9
Focaccine soffici di farro e patate
34
Lavate, pelate e lessate le patate in acqua bollente per 20 minuti (scolate e tenete da parte l’acqua di cottura) quindi riducetele in purea con lo schiacciapatate elettrico aggiungendo un mestolo e mezzo della loro acqua di cottura. Lasciate intiepidire. Pesate 180g di purea e aggiungetevi lo yogurt, ottenendo 350g di composto.Sciogliete il lievito insieme allo zucchero in un mestolo di acqua di cottura delle patate ormai tiepida, unitelo alla farina setacciata nella bowl del KitcheAid ed iniziate ad impastare. Aggiungete il composto di patate e yogurt e fatelo incorporare bene, poi versate a filo l’olio evo, 10g di acqua di cottura delle patate e il sale e continuate ad impastare per 10 minuti, fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Trasferitelo su un piano di lavoro leggermente unto, lavoratelo un poco e formate una palla che metterete a lievitare per circa un’ora in una ciotola sigillata con pellicola.Nel frattempo preparate i pomodorini confit: lavate, asciugate e tagliate a metà i pomodorini; disponeteli sulla leccarda ricoperta di carta forno con la parte tagliata rivolta verso l’alto e conditeli con sale e pepe (poco), il timo tritato mescolato precedentemente con lo zucchero e un filo d’olio. Infornate a 200° forno statico per circa 20/30 minuti (versione di cottura veloce), fino a quando l’acqua di vegetazione non sarà evapora e i pomodorini leggermente caramellati.Preparate gli altri condimenti: lavate, asciugate e affettate le zucchine a rondelle sottili, mettetele in una ciotola e conditele con una presa di sale e un filo d’olio evo; pulite i funghi, sciacquateli sotto l’acqua corrente e affettateli sottilmente; spellate la salsiccia e sbriciolatela, tagliate grossolanamente i bocconcini di mozzarella e tritate al coltello le noci pecan. Trascorso il tempo della breve lievitazione, prendete l’impasto, ricavate delle palline di circa 50g ciascuna e sistematele su una placca rivestita di carta forno leggermente unta d’olio. Ungetevi le mani e stendete le palline schiacciandole con la pressione con le dita, coprite con un telo e fate lievitare ancora per 20 minuti.Condite adesso le focaccine: distribuite su alcune i pomodorini confit, un filo d’olio evo e una spolverata di pepe; sulle altre come base qualche tocchetto di mozzarella e poi rondelle di zucchine, noci tritate, grana grattugiato pepe e un filo d’olio oppure funghi a fettine, briciole di salsiccia, grana grattugiato e un filo d’olio; qualcuna lasciatela in bianco e conditela solamente con un filo d’olio, pepe e grana grattugiato.Infornate a 220° forno statico preriscaldato per circa 15/20 minuti. Servite calde o tiepide.
10
Treccia brioche salata
43
Scaldare per qualche secondo al microonde il latte, poi sciogliervi dentro il lievito sbriciolato, mescolando con un cucchiaino.Nella ciotola di una planetaria versare la farina setacciata, il sale, lo zucchero, l'uovo e il composto di latte e lievito: far amalgamare gli ingredienti con la frusta a foglia. Poi unire l'olio a filo e, utilizzando la frusta a gancio, iniziare ad impastare, finché l'impasto non risulti liscio e compatto.Lasciare riposare l'impasto in forno spento con luce accesa per 2 ore coperto da pellicola.Trascorso questo tempo, stendere l'impasto (consiglio di dividerlo in due parti uguali e seguire lo stesso procedimento per entrambe), finché non diventa un rettangolo abbastanza sottile.Spennellarlo con dell'olio, cospargerlo di basilico, origano e pepe nero, poi in maniera omogenea con la pancetta, la scamorza, il prosciutto e i pomodori secchi tagliati a pezzettini. Dopodiché, arrotolare l'impasto per il verso lungo per ottenenere un salsicciotto, che sarà tagliato per la lunghezza e poi intrecciato. Riporre la treccia (o le 2 trecce) in una teglia da ciambella leggermente unta e lasciar riposare per 1 ora, coperta, in forno spento con luce accesa. Preriscaldare il forno statico a 180°. Trascorso il tempo necessario, spennellare la treccia con un uovo sbattuto ed infornarla per 30-35 minuti.Sfornate la treccia e lasciatela raffreddare nello stampo, dopodiché estraetela con attenzione e servitela su un tagliere!
11
Piadine vegane, in due ingredienti
43
Pesa in una ciotola la farina di ceci, dopodiché aggiungi poca alla volta l'acqua (attenzione a non metterla tutta insieme o rischi di creare i grumi) continuando a mescolare con la forchetta. Aggiungi un pizzico di sale.Ungi appena una padella antiaderente del diametro che vuoi abbiano le tue piadine, e togli l'eccesso d'olio con la carta da cucina. Quando sarà calda aggiungi la pastella roteando la padella in modo da formare uno strato sottile (un po' come si fa con le crepes); cuoci a fuoco medio-basso finché non riuscirai a staccarla e la superficie risulterà dorata. Termina la cottura dall'altro lato.
12
Focaccia con pesto e broccoli
34
Prendete una planetaria con gancio e versatevi la farina, il lievito di birra e lo zucchero. Azionate la planetaria a velocità media. Unite l’acqua tiepida a filo avendo cura che si assorba prima di aggiungerne altra. Procedete versando a filo anche l’olio. Quindi unite il sale. Lavorate l’impasto fino a che non risulterà omogeneo, idratato e morbido. Ci vorranno almeno 15 minuti.Arrestate la planetaria e cospargete il piano di lavoro con olio ed ungetevi bene anche le mani per riuscire a lavorare l’impasto. Trasferite l’impasto sul piano di lavoro e dategli delle pieghe di rinforzo: portate le parti esterne dell'impasto verso il centro. E’ consigliabile lasciare riposare l’impasto alcuni minuti dopo ogni piega coperto da pellicola trasparente. Questa operazione consente di ottenere un impasto più elastico e facilmente lavorabile.Date all'impasto la forma di sfera e trasferitela in una ciotola coperta da pellicola alimentare e ponetela in forno spento con luce accesa per circa tre ore. Quando l’impasto avrà raddoppiato di volume trasferitelo in frigorifero per tutta la notte sempre nella ciotola coperta da pellicola. Il giorno seguente fatelo rinvenire a temperatura ambiente per almeno 1 ora affinché non sia freddo per essere lavorato. Quindi prendete una teglia dalle dimensioni di 35x28 cm ed oliatela con 20 g di olio.Trasferite l’impasto nella teglia e stendetelo con le mani in tutta la superficie. Lasciate lievitare a temperatura ambiente l’impasto così steso per altri 30-60 minuti. Poi cospargete la focaccia bianca con 10 g di olio extravergine di oliva.Cuocete in forno statico preriscaldato a 220°C per 20 minuti. Quindi estraete la focaccia dal forno: dovrà essere morbida ma croccante alla base. Mettetela da parte.Lasciate il forno accesso. Preparate le cime di rapa, risciacquatele e asciugatele. Tagliate le estremità inferiori e qualsiasi stelo che sia troppo grande. Condite con un filo leggero di olio d'oliva e una spolverata di sale e pepe. Strofinate l'olio d'oliva sulle foglie per assicurarvi che le cime di rapa siano rivestite con l'olio. Mettere da parte.In un robot da cucina o frullatore, unite il basilico, le mandorle, il parmigiano, l'aglio, il sale e il pepe nero appena macinato (1). Frullate il pesto, conditelo con olio di oliva, fino a quando il composto non diventa relativamente liscio ed uniforme (2).Cospargete la focaccia con il pesto e il formaggio feta sbriciolato. Coprite con uno strato uniforme di cime di rapa e una spolverata leggera di mandorle affettate.Mettete in forno la focaccia fino a quandole cime di rapa non diventano tenere e le foglie di colore verde intenso e croccanti, 8-9 minuti. Aggiungete una spolverata leggera di peperoncino. Lasciate che si intiepidisca leggermente prima di tagliarla con un coltello affilato e servirla.
13
Crostini al forno con asparagi e prosciutto
28
Preriscaldate il forno a 200°. Tagliate il pane a cubetti. Poneteli in una teglia da forno formando un unico strato. Metteteli in forno e lasciateli cuocere fino a quando non sono leggermente tostati (circa 7/8 minuti). Rimuoveteli dal forno e metteteli da parte. Abbassate la temperatura del forno a 180°.In una grande ciotola, sbattete insieme con un frusta le uova, il latte, la panna, il sale, il pepe e il timo. Mettete da parte. Portate 2 litri di acqua ad ebollizione e il sale. Calate gli asparagi nell'acqua bollente. Sbollentate gli asparagi per 2/3 minuti. Poi trasferiteli in una ciotola d'acqua ghiacciata per arrestare la cottura. Scolateli bene e teneteli da parte.Spalmate il burro in una teglia delle dimensioni di 24x33 cm. Distribuite la metà dei crostini di pane sul fondo. Cospargete con il prosciutto cotto tagliato a tocchetti. Aggiungete la metà degli asparagi al prosciutto. Cospargete il tutto con metà del formaggio groviera. Versate metà del composto di latte e uova.Ripetete il processo. Aggiungete un altro strato di crostini, prosciutto, asparagi, groviera e miscela di latte e uova. Premete il composto con le mani per aiutare i crostini ad assorbire la miscela di latte e uova.Coprite la teglia con della carta argentata e mettetela nel forno a 180 ° per 40 minuti. Rimuovete la carta argentata. Cuocete senza carta argentata per ulteriori 20/30 minuti, fino ad amalgamare il composto di uova. Prelevate la teglia dal forno e lasciate riposare per 10 minuti prima di servire.
14
Risotto ai carciofi e gamberetti
27
Asciugate i gamberetti sgusciati e puliti e metteteli in una ciotola di medie dimensioni. Quindi mescolateli con un cucchiaino di sale e un pizzico di pepe.Riscaldate un cucchiaio di burro in una piccola padella a fuoco alto. Aggiungete i gamberetti e fate rosolare per uno o due minuti, fino a quando non diventano cotti esternamente, ma non abbastanza cotti internamente (continueranno a cucinarsi anche quando li toglieremo dalla padella). Poi trasferiteli in una ciotola e metteteli da parte. Mettete tre tazze di acqua con circa un cucchiaino di sale in una piccola pentola. Scaldate fino a ebollizione e tenete al caldo mentre iniziate a preparare il risotto. Scaldate due cucchiai di burro in una pentola di 9/12 cm. di profondità a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno tritato e fate cuocere fino a quando non soffrigge leggermente, (circa 3/4 minuti). Aggiungete l'aglio e fate cuocere un minuto in più.Aggiungete anche il risotto nella pentola e mescolate fino a quando non diventa omogeneo. Aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco secco. Abbassate a fuoco lento e mescolate lentamente fino a quando il vino non viene assorbito dal riso.Una volta che il riso ha assorbito il vino, incorporate i cuori di carciofo tagliati e iniziate ad aggiungere l'acqua leggermente salata precedentemente scaldata. Aggiungete mezza tazza alla volta, sempre mescolando lentamente per consentire al riso di assorbirla prima di aggiungerne ancora. Avrete bisogno di 2/3 tazze di acqua. Smettete di aggiungere acqua quando il riso è cotto ma ancora un po' al dente.Aggiungete i gamberetti e il prezzemolo tritato. Potete eventualmente guarnire con una leggera spolverata di pepe e qualche leggera scaglia di parmigiano. Servite subito.
15
Pizza sticks
41
Sciogliete il lievito in 60 ml di acqua. Ponete in una ciotola capiente la farina, il lievito sciolto, l'olio e lo zucchero. Iniziate ad impastare aggiungendo, poco a poco, l'acqua rimasta. Per ultimo, unite il sale. Impastate energicamente per circa 10 min, fino ad ottenere un panetto liscio e morbido. Mettete a lievitare l'impasto per circa 1 ora in un ambiente caldo (il forno con la luce accesa è perfetto).Prendete l'impasto lievitato e dividetelo in 16 parti (32 se volete ottenere panini più piccoli). Stendete leggermente con le mani ogni pezzetto d'impasto, farcite con un bastoncino di formaggio e sigillate bene il panino.Pennellate gli sticks con il burro fuso e spolverizzateli con l'origano. Fateli lievitare di nuovo per circa mezz'ora. Infornateli a 180° per 10/15 minuti. Per la salsa vi basterà cuocere della polpa di pomodoro con sale, pepe, basilico, olio e uno spicchio di aglio. Intingete ogni panino nella salsa...e buon appetito!
16
Gnocchi alle cozze vongole e pomodorini
22
Per preparare il sugo: Mettete le vongole un paio d’ore in acqua fredda salata per farle spurgare, scolatele e sciacquatele bene sotto acqua corrente. Nel frattempo lavate bene le cozze sotto acqua fredda eliminando quelle rotte o aperte, quindi eliminate la barbetta al mollusco aiutandovi con le dita tirando verso la parte più stretta della conchiglia. Grattate il guscio con un coltello o una spazzolina di ferro per ripulirle dalle alghe. Risciacquatele bene sotto acqua fredda.Preparate gli gnocchi. Mettete adesso le cozze e vongole in due tegami separati, aggiungete un trito di aglio e prezzemolo, olio extravergine di oliva e mescolate, dopodiché cuocetele con coperchio a fiamma alta, poi giratele e continuate la cottura fino a quando si saranno aperte. Eliminate le cozze e le vongole rimaste chiuse. Filtrate il liquido di cottura attraverso un colino foderato con una garza fitta e tenetelo da parte.Prendete 2/3 di cozze e sgusciatele, una parte di queste lasciate intere, altre tritate. In una larga padella scaldare olio, unite l’aglio e fatelo soffriggere a fuoco basso (appena prende colore eliminatelo), unite peperoncino e prezzemolo tritati finemente. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e fateli saltare sul fuoco qualche minuto. Versate il liquido di cozze e di vongole che si è formato durante la cottura e fatelo restringere senza coperchio per circa 5-8 min.Aggiungete adesso tutte le vongole, le cozze intere con quelle tritate e cuocete il sughetto ancora un paio di minuti. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua leggermente salata (non troppo perchè il sugo di cozze e vongole è già abbastanza salato e saporito). Cuocete gli gnocchi nella pentola un po’ alla volta, non tutti insieme, perchè se sono troppi potrebbero attaccarsi durante la cottura. Gli gnocchi sono cotti appena vengono a galla, l’ultimo minuto di cottura finiranno nella padella delle cozze vongole e i pomodorini. Prelevate quindi gli gnocchi con una schiumarola, tenendo da parte un mestolo dell’acqua di cottura e uniteli nella padella con le cozze e vongole, mescolando rapidamente. Aggiungete se necessario un mestolo di acqua di cottura. Fate saltare a fiamma vivace fino a quando gli gnocchi siano mantecati con il sugo, circa 40 sec. Spolverizzate con il prezzemolo tritato e servite caldi.
17
Cheesecake all'arancia
35
Tritate finemente i biscotti e amalgamateli con il burro fuso. Compattate il tutto sul fondo di una tortiera apribile da 20 cm coperta con pellicola trasparente e ponete in freezer. Mettete in ammollo 8 g di gelatina in acqua fredda. In un pentolino, sbattete i tuorli con 150 g di zucchero, il latte e un pizzico di sale. Fate addensare su fuoco basso mescolando continuamente. Sarà pronta quando velerà il cucchiaio. Unite la scorza grattugiata delle 2 arance. Strizzate la gelatina e unitela alla crema calda, ma non bollente. Lasciate raffreddare.Nel frattempo, setacciate la ricotta tramite un colino a maglie fini. Ponete la ricotta in un frullatore o in un mixer e frullate fino a quando non sarà cremosa. Aggiungete il Philadelphia e frullate ancora. A questo punto, unite la crema inglese ormai fredda e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo. Montate la panna e unitela alla crema. Versate il tutto sulla base di biscotti e ponete in congelatore.Per la gelatina. Ammollate i restanti 3 g di gelatina in acqua fredda. Scaldate il succo delle arance con lo zucchero fino a quando quest'ultimo non si sarà sciolto. Strizzate bene la gelatina e scioglietela nel succo caldo, ma non bollente. Lasciate raffreddare bene, ma non indurire. Quando la torta sarà completamente soda, versatevi sopra la gelatina fredda e ponete in frigo per farla rassodare.Per le arance candite. Portate a bollore l'acqua con 200 g di zucchero. Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, unite le fette di arancia tagliate a 1,5 cm circa di spessore. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 45/50 min, fino a quando la parte bianca delle arance non diventerà quasi trasparente. Lasciate raffreddare le fette nel loro sciroppo, poi disponetele su un foglio di carta forno. Quando saranno asciutte e fredde, disponetele sulla torta.
18
Crocchette di patate, cavolfiore e ricotta
65
Lessate il cavolfiore e le patate lasciandoli croccanti. Schiacciateli con uno schiacciapatate o altro e lasciateli intiepidire. Aggiungete la ricotta, il parmigiano, una grattugiata abbondante di noce moscata, sale e 1 o 2 cucchiai di farina, l'impasto non deve essere troppo molle, e mescolate.Formate delle palline grandi come noci, schiacciatele leggermente e passatele nel pangrattato.Sistematele su di una teglia da forno, irroratele con un filo d'olio e mettete in forno caldo a 190° ventilato per 15 minuti circa, fino a quando diventano dorate.
19
Cake con bietole
32
Laviamo e puliamo le bietole. Scoliamole bene e lasciamole da parte. In una teglia scaldiamo un po’ di olio con lo scalogno e non appena caldo facciamo appassire le bietole. Copriamo e le lasciamo cuocere per una decina di minuti. Facciamole asciugare bene, regoliamo con sale e pepe e poi togliamo dal fuoco. Non appena fredde le poggiamo su un tagliere e le sminuzziamo con un coltello.A questo punto sbattiamo le uova con l’olio, aggiungiamo la farina setacciata, la mozzarella tagliata a cubetti, il formaggio, le bietole sempre mescolando e per ultimo regoliamo con un pizzico di sale e di pepe.Imburriamo ed infariniamo uno stampo da plumcake e versiamo all’ interno il composto. Inforniamo a 180/200 gradi modalità ventilato per circa 50/60 minuti
20
Pepparkakor svedesi
12
Scaldare in un pentolino l'acqua insieme al miele/melassa, lo zucchero e le spezie e portare ad ebollizione mescolando continuamente. Spegnere il fuoco e aggiungere il burro a pezzetti e mescolare fino a che tutto non risulti fuso.In una ciotola versare la farina, il lievito, e aggiungere a filo il composto al miele ancora caldo. Amalgamare bene fino a che l'impasto sia omogeneo, coprire e conservare in frigorifero per una notte intera. Stendere l'impasto volta per volta su un piano infarinato a circa 5mm (se li volete più spessi o a 2 se li volete sottili in stile Ikea, ma in tal caso poi vi rimarranno in mano quando li bagnate nel the e io riderò di gusto, sappiatelo). Scegliere la formina che più vi piace e disporre poi i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno.Cuocere a 170° per 10/12 minuti e far raffreddare poi su una griglia.
21
Frittata con asparagi e gorgonzola
34
Preriscaldate il forno a 200°. Rimuovete circa 1,5 cm di gambo dagli asparagi. Se i gambi degli asparagi sono duri, tagliateli con cura a metà longitudinalmente o anche in quattro parti. Aggiungete mezzo cucchiaio di olio d'oliva in una padella e arrostiteli fino a quando non diventano teneri (10-15 minuti). Una volta che l'asparago è quasi tenero, scaldate mezzo cucchiaio di olio d'oliva in una padella da forno a fuoco medio. In una ciotola, sbattete insieme le uova, il latte, il sale, il pepe e il gorgonzola. Versate nella padella scaldata e lasciate cuocere per 2-3 minuti. Prendete gli asparagi e trasferiteli nel composto di uova. Continuate la cottura per 2-3 minuti in più.Infornate la padella a 200˚ e continuate a cuocere per altri 8-10 minuti. Dopodiché, servite cospargendo la superficie della frittata con pezzi di gorgonzola e dadini di scalogno.
22
Involtini di branzino con crema di zucca e ricotta
20
In primo luogo prepariamo la vellutata. Pulire la zucca e ridurla a grossi tocchi. Siccome della zucchina utilizzeremo soltanto la parte verde, tagliatela e unite la parte bianca e spugnosa della zucchina alla zucca (non si butta via nulla!). Aggiungete lo zenzero fresco a pezzi, il brodo vegetale e fate bollire per circa venti minuti o fin quando la zucca sarà molto morbida.Tagliate a julienne sia le zucchine (solo la parte esterna verde) e la carota.Togliete la pelle dai filetti di branzino. Togliere eventuali spine residue nel pesce.Mettete un paio di cucchiai di olio di oliva in una padella antiaderente e fate saltare velocemente, a fuoco alto le verdure, quattro minuti al massimo: dovranno restare molto croccanti. Nella stessa padella fate rosolare la pelle del pesce, senza aggiungere olio. Dovete stare attenti che la pelle non bruci, poi, quanto più colorata diventa, meglio è. Alla fine tenetela da parte.Ora componiamo gli involtini. Spolverate ciascun filetto con pepe e sale. Ponete la quarta parte delle verdure saltate su ogni filetto e arrotolate. Non servono stecchini né spago per chiudere. Prendete una pentola con i buchi e foderatela con della carta forno, anch'essa bucata qua e la. Appoggiateci gli involtini. Ponete la pentola con gli involtini sopra un'altra pentola in cui bolle dell'acqua e fate cuocere per 5 minuti. Il pesce è molto delicato e cuoce in un attimo. Se avete la vaporiera servitevi di quella, tutto sarà ancora più facile.Nel frattempo, frullare la zucca cotta insieme alla ricotta e alla curcuma: questa darà un bel colore giallo intenso alla preparazione, oltre che ad apportare le sue benefiche proprietà. Aggiustare eventualmente il gusto del sale. Impiattare la vellutata di zucca e condire con pepe e un filo di olio. Appoggiare due filetti su ciascun piatto e decorare con la pelle croccante che andrà poi mangiata assieme alla vellutata: scoprirete un piacere inaspettato... Buon appetito!